Le adesioni sono sottili processi di tessuto connettivo che possono essere localizzati tra organi adiacenti. Spesso il motivo della loro formazione è di recente eseguito operazioni intracavitarie nell'area pelvica sugli organi del sistema riproduttivo femminile. Le adesioni sono pericolose in quanto violano la pervietà degli organi addominali, comprese le tube di Falloppio.

Come rimanere incinta con punte nei tubi

Di conseguenza, la capacità di concepire un bambino è significativamente ridotta. Oltre il 20% delle donne ha questo problema. Impareremo più in dettaglio come rimanere incinta con le aderenze nei tubi e quali metodi di trattamento per le aderenze esistono.

Funzionamento sano del tubo

Le tube di Falloppio sono due processi che escono dal corpo dell'utero e portano a ciascuna ovaia. La loro funzione è quella di consentire all'uovo maturo di uscire dall'ovaio per incontrare lo sperma. Se c'è aderenza nel tubo, la contrazione nel tubo è difficile.

Inoltre, le aderenze possono causare cambiamenti patologici nella superficie del tubo, che consiste di piccole ciglia, che catturano l'uovo, dopo la sua maturazione. Tuttavia, la perdita di questa capacità non rende sterile una donna, riduce solo le possibilità di rimanere incinta se ci sono aderenze nei tubi. Vale la pena dire che una scarsa pervietà della tuba di Falloppio può causare lo sviluppo di una gravidanza extrauterina, poiché un uovo fecondato non raggiungerà la sua destinazione. Nei casi più avanzati, possiamo parlare di infertilità peritoneale, che è causata dalla presenza di aderenze nello spazio tra i tubi e le ovaie.

Adesioni nelle tube di Falloppio

Le adesioni possono causare lo spostamento degli organi vicini, ad esempio, spostare le ovaie o persino l'utero. Ciò influisce negativamente sulla relazione naturale di questi organi e influisce sulla funzione fertile delle donne.

Come accennato in precedenza, le ciglia (epitelio ciliare, che è rivestito con la mucosa del tubo), svolgono una funzione di trasporto, trasferendo l'ovulo fecondato nell'utero. Spesso, quando i tubi sono danneggiati da numerose commissure, l'uovo si trova nella cavità addominale, dove certamente muore.

È importante rilevare il problema in tempo e prescrivere un trattamento qualificato che contribuirà a prevenire lo sviluppo di complicanze irreversibili che porteranno alla sterilità nella donna e potrebbe mettere in discussione la completa rimozione delle tube con le ovaie.

È possibile una gravidanza con aderenze

Quanto è probabile la gravidanza con aderenze? Qualche decennio fa, la risposta sarebbe stata no. Tuttavia, attualmente la medicina non si ferma, sempre più nuovi metodi sono stati sviluppati per combattere questa malattia al fine di dare ad ogni donna un assaggio della gioia della maternità.

Inoltre, ora con l'aiuto di moderne attrezzature mediche, anche una donna con l'assenza di due tubi ha la possibilità di fare un bambino sano. Tuttavia, la probabilità di un risultato favorevole dipenderà direttamente da quanto è in corso il processo e dal grado della sua scala..

Diagnostica moderna del processo adesivo

Ora i ginecologi usano un laparoscopio per confermare o negare la presenza di aderenze in una donna. Il metodo è l'introduzione di una macchina fotografica nel corpo di una donna. La procedura viene eseguita introducendo attraverso l'apertura vaginale o un'incisione in miniatura sull'addome. Le possibilità di un laparoscopio sono ampie:

  • Diagnostica possibile
  • Coinvolgimento diretto in chirurgia mini-invasiva, ovvero rimozione di aderenze.

Tuttavia, questo metodo non sarà in grado di eliminare le aderenze nel caso in cui si tratti di danni più estesi che hanno influenzato il malfunzionamento dei tubi o un cambiamento patologico nella struttura. I medici raccomandano, dopo un intervento laparoscopico infruttuoso, di pensare a modi alternativi di concepire un bambino. In tali casi, ha senso pensare alla fecondazione in vitro (fecondazione in vitro).

FIV nel processo adesivo

Se un medico ha suggerito una fecondazione in vitro a causa della negligenza del processo adesivo, è necessario essere consapevoli di alcune regole che aumenteranno significativamente le possibilità di rimanere incinta.

  1. È necessario condurre uno studio sulla presenza o l'assenza di una frequente complicazione delle aderenze - sactosalpinx. Questa malattia è un accumulo di liquido nei tubi, che interferisce con il normale movimento dell'ovulo fecondato..
  2. Assicurati di visitare un immunologo e sottoporsi alla diagnostica necessaria che ti aiuterà a trovare modi per aumentare le possibilità di fissare un uovo fetale.

Spesso la fecondazione in vitro è prescritta a causa del fatto che il processo di adesione è stato provocato non solo da precedenti operazioni, ma anche da una lesione infettiva. In tali casi, soprattutto se l'infezione tende a diffondersi rapidamente, la tuba o le tube di Falloppio saranno completamente rimosse. Questo porta ancora una volta la coppia a utilizzare il metodo di fecondazione in vitro..

La probabilità di una gravidanza extrauterina con aderenze

Come accennato in precedenza, la presenza di aderenze non pone fine alla possibilità di rimanere incinta. Tuttavia, è improbabile che un bambino sano possa nascere, poiché è molto probabile che parli dello sviluppo di una gravidanza extrauterina. Il fatto è che nel tempo assegnato, la tuba di Falloppio colpita dalle commissure non è in grado di svolgere la funzione di trasporto e l'uovo fetale sopravvive nella stessa tuba, aggrappandosi alle ciglia.

Come rimanere incinta con un processo adesivo

Il contenuto dell'articolo

  • Come rimanere incinta con un processo adesivo
  • Come rimanere incinta con punte nei tubi
  • Come identificare le aderenze

Cosa sono le adesioni e come si presentano

La malattia adesiva è una condizione in cui si formano aderenze nella cavità addominale e negli organi pelvici, cioè sigilli dai tessuti connettivi.

Tali formazioni possono verificarsi per molte ragioni, ad esempio, a causa di malattie infiammatorie degli organi pelvici. Tali infiammazioni includono infezioni dell'utero, appendici e peritoneo pelvico, ad esempio endometrite, metroendometrite, parametrite, salpingooforite e pelvioperitonite.

Inoltre, l'insorgenza di malattia adesiva è predisposta all'usura prolungata di un dispositivo intrauterino, al curettage dell'utero e alle infezioni sessualmente trasmissibili.

Se si verifica un processo infiammatorio nella piccola pelvi, i tessuti interessati da esso si gonfiano e una placca di fibrina appare sul peritoneo. A sua volta, "incolla" il tessuto vicino. Come risultato di questo processo, un ostacolo sembra diffondere il processo infiammatorio. Ma questo processo protettivo ha un aspetto negativo: i tessuti "incollati" formano aderenze tra loro, che possono prevenire la gravidanza.

Come rimanere incinta con una malattia adesiva

La probabilità di gravidanza in presenza di aderenze dipende completamente dall'incuria del processo. Di regola, le aderenze che impediscono il normale concepimento si trovano nelle tube di Falloppio. Possono bloccare parzialmente o completamente il passaggio delle tube di Falloppio e possono anche trovarsi in una sola tuba, senza influire sulla seconda.

Se le aderenze non coprono completamente il lume delle tube di Falloppio, la gravidanza è possibile in modo naturale.

In questi casi, come nella normale pervietà del tubo, i tentativi di concepimento avvengono secondo lo schema generalmente raccomandato, calcolando il momento dell'ovulazione.

Ma il processo di concepimento con una diagnosi di malattia adesiva può anche essere stimolato con rimedi omeopatici. Ad esempio, l'uso di decotti e irrigazioni con erbe come l'utero della pineta, la salvia o l'erba di San Giovanni. Molte di queste erbe non solo stimolano l'ovulazione, ma possono anche contribuire al parziale riassorbimento delle aderenze. Ma il loro dosaggio e il metodo di utilizzo in ogni caso dovrebbero essere indicati dal medico.

Ma, di norma, si consiglia di eseguire prima il trattamento della malattia adesiva. E solo alla fine del periodo di riabilitazione è possibile riprendere i tentativi di rimanere incinta.

Adesioni nelle tube di Falloppio: sintomi, trattamento e gravidanza

Le aderenze nel bacino nelle donne, così come le aderenze nelle tube di Falloppio, vengono diagnosticate abbastanza spesso. Sono corde del tessuto connettivo in grado di bloccare completamente o parzialmente le tube di Falloppio. Il secondo nome per le aderenze è synechia. La loro crescita non è una variante della norma. Bloccano il percorso naturale dell'uovo, quindi non può incontrarsi con lo sperma.

Se una donna non può rimanere incinta per molto tempo, è probabilmente la causa delle aderenze. Una donna, in questo caso, ha sicuramente bisogno di sapere che tipo di diagnostica passare e come rimuovere le aderenze dalle tube di Falloppio.

Ecco come si presentano le aderenze nelle tube di Falloppio. Le adesioni portano alla sterilità.

Cause di aderenze

Le aderenze si formano nel bacino sullo sfondo di un lungo processo infiammatorio. Quando termina il suo stadio acuto, tutti i sintomi cessano di disturbare la donna. Sarà possibile rilevare picchi solo durante un esame speciale.

Le adesioni non compaiono mai nella salute generale. La loro formazione è sempre preceduta da un processo infiammatorio. Le cause dell'infiammazione possono essere molto diverse, tra cui:

  1. Infiammazione dovuta a malattie degli organi interni situati nel bacino. Un esempio di tale infiammazione è l'annessite..
  2. Infiammazione dovuta a chirurgia addominale. Qualsiasi intervento chirurgico è accompagnato da una violazione dell'integrità dei tessuti. La flora patogena può entrare in una ferita aperta. La sua riproduzione porta allo sviluppo del processo infiammatorio. Dopo il suo completamento, la donna inizia a crescere aderenze. Spesso compaiono dopo taglio cesareo.
  3. Infiammazione dopo l'aborto o il curettage. Ognuna di queste procedure è associata a una violazione dell'integrità della mucosa uterina. Anche le lesioni microscopiche possono infiammarsi. Se la lesione è stata impressionante, l'infiammazione sarà intensa. Spesso si applica all'utero e alle ovaie. Tutto ciò porta alla formazione di aderenze in essi..
  4. Infiammazione che si verifica dopo la stadiazione del dispositivo intrauterino. Viene introdotto nel corpo di una donna per prevenire una gravidanza indesiderata. Questo è un metodo contraccettivo moderno e molto conveniente. La spirale è fissata nella cavità uterina, si trova accanto alle sue appendici. Pertanto, se si verifica un'infiammazione, si diffonde rapidamente alle tube di Falloppio.
  5. Infiammazione nelle appendici uterine. Può essere causato da vari fattori. Ciò include sia malattie infettive che ipotermia, riduzione dell'immunità, ecc..
  6. Malattie trasmesse sessualmente. Se il trattamento di tali malattie è assente per lungo tempo, saranno interessati i tessuti profondi degli organi pelvici. In tali condizioni, le aderenze si formano molto rapidamente..
  7. Salpingite, endometriosi, annessite. Dalle patologie elencate, solo il corpo femminile può soffrire. Se non li identifichi ed eliminali in tempo, il processo infiammatorio porterà necessariamente alla formazione di aderenze.

Consulenza editoriale

Esistono altri motivi che possono causare una crescita incontrollata del tessuto connettivo. Pertanto, è così importante sottoporsi regolarmente a un esame ginecologico. Ciò consentirà di rilevare la malattia in una fase precoce e di iniziare il trattamento in tempo, prevenendo così la formazione di aderenze.

Per evitare l'infertilità dovuta alle aderenze, è necessario sottoporsi regolarmente a un esame con un ginecologo. Una volta all'anno sarà sufficiente.

Sintomi di aderenze nel bacino

Non ci sono sintomi tangibili di aderenze nel bacino. È possibile rilevarli solo durante l'esame. Non causano preoccupazione per una donna, non influenzano la qualità della sua vita. Molto spesso, la ragione per l'esame è l'infertilità..

Il processo infiammatorio negli organi pelvici è più facile da notare. La maggior parte dei pazienti con punte nell'ambulatorio ricorda che qualche tempo fa erano preoccupati per sintomi come:

  • Dolore nell'addome inferiore. Potrebbero sorgere di volta in volta.
  • Aumentare la temperatura corporea fino a segni di subfebrile.
  • Dolore addominale.

Dopo qualche tempo, tali sintomi scompaiono completamente e la donna non consulta un medico. Ciò non significa che l'infiammazione sia passata, è appena diventata cronica. In tali condizioni, le aderenze si formano molto rapidamente..

Diagnostica del processo adesivo

Senza un esame speciale, non sarà possibile rilevare aderenze. La malattia non è accompagnata da alcun sintomo patologico. Il ciclo mestruale rimane normale, la natura dello scarico non cambia

Per diagnosticare le aderenze nel bacino con elevata precisione, una donna dovrà sottoporsi a salpingografia o ecografia. La salpingografia è un esame radiografico. Le tube di Falloppio del paziente sono riempite con una soluzione speciale, dopo di che vengono eseguite diverse immagini radiologiche. Grazie alla soluzione, le formazioni nelle appendici uterine, se presenti, saranno chiaramente visibili su di esse. La salpingografia viene eseguita prima dell'ovulazione. Questo è raccomandato in modo che le radiografie non danneggino la salute del feto in caso di concepimento.

La salpingografia consente di eseguire un'ecografia delle tube di Falloppio e determinarne la pervietà. Se vengono rilevate aderenze nelle tube di Falloppio, questo sarà visibile nella foto.

La sonosalpingografia è raccomandata all'inizio del ciclo mestruale. La sua implementazione richiede l'anestesia locale. La soluzione salina viene iniettata nella cavità addominale di una donna. Il processo di riempimento è controllato da una macchina ad ultrasuoni.

Un altro metodo diagnostico per le aderenze è la laparoscopia. Durante questo, il medico può rimuovere il tessuto connettivo invaso. Se, oltre alle aderenze, una donna rivela un'infiammazione negli organi pelvici, è necessario prescrivere antibiotici o altri farmaci per eliminarla.

Gravidanza e aderenze nel bacino

Le aderenze nell'utero spesso causano infertilità. Intasano le tube di Falloppio, quindi l'uovo non può incontrare lo sperma. Inoltre, una significativa proliferazione del tessuto connettivo porta spesso a un cambiamento nella forma normale delle appendici. Pertanto, perdono la capacità di svolgere la loro funzione naturale. La gravidanza in tali condizioni non può verificarsi.

Tuttavia, le aderenze non sono sempre una barriera del 100% al concepimento naturale. Se c'è un lume nei tubi, le possibilità di gravidanza rimangono. L'uovo può incontrare uno sperma, ma c'è un altro rischio: una gravidanza extrauterina.

Le adesioni possono portare a una gravidanza extrauterina. L'embrione si blocca nella tuba di Falloppio e inizia a svilupparsi.

Un uovo fecondato non può muoversi in modo indipendente. Affinché sia ​​nell'utero, sono incluse nel lavoro piccole fibre che coprono le tube di Falloppio dall'interno. Tuttavia, in presenza di aderenze, questi villi non possono muoversi attivamente. Pertanto, l'uovo fetale rimane nel tubo e inizia a crescere in esso. Per salvare la vita di una donna con una gravidanza extrauterina, viene eseguito un intervento chirurgico di emergenza. Altrimenti, il tubo semplicemente scoppierà e si svilupperà sanguinamento interno..

La gravidanza non è possibile se si formano aderenze sulle ovaie. In questo caso, la pervietà dei tubi verrà preservata, ma non saranno in grado di interagire con le ovaie.

Il passaggio dell'ovulo attraverso le appendici dell'utero può avvenire solo se il tubo non è completamente ricoperto. Tuttavia, anche dopo aver raggiunto un uovo uterino fecondato, rimane un alto rischio di sviluppare infiammazione e infezione del feto. Pertanto, i pazienti con commessure, i medici raccomandano prima di seguire un corso di trattamento completo, e solo dopo il suo completamento, per iniziare i tentativi di concepire un bambino.

Come trattare le aderenze nelle tube di Falloppio

Nella maggior parte dei casi, il trattamento delle aderenze inizia in un momento in cui ce ne sono già molte. Tale proliferazione del tessuto connettivo impedisce l'inizio della gravidanza, che diventa la ragione principale per contattare un ginecologo. È necessario sintonizzarsi sul fatto che il trattamento sarà difficile e costoso..

Alle donne con diagnosi di commessure possono essere prescritti farmaci. Eseguono anche un intervento chirurgico, integrandolo con metodi fisioterapici di esposizione..

Trattamento di aderenze senza chirurgia con farmaci

La terapia dovrebbe essere completa. Implica l'uso di farmaci assorbibili, agenti antinfiammatori e antibatterici. Se necessario, al paziente vengono prescritti analgesici. L'intero processo di trattamento deve essere sotto controllo medico. L'auto-smaltimento delle aderenze è inaccettabile.

Fisioterapia

L'effetto fisioterapico sul corpo consente di rendere le aderenze più sottili e morbide. Possibili trattamenti:

  • massaggio ginecologico;
  • applicazioni con paraffina;
  • elettroforesi;
  • trattamento di sanguisuga.

Solo un medico può prescrivere procedure specifiche a una donna.

Chirurgia per rimuovere le aderenze nelle tube di Falloppio

Se non c'è modo di affrontare il problema con metodi conservativi, la donna viene inviata per un intervento chirurgico. È prevista la rimozione dell'adesione laparoscopica. Sulla parete addominale vengono praticate diverse forature attraverso le quali vengono inseriti strumenti speciali. Con il loro aiuto, il medico analizza le commissures. Quindi, i punti vengono applicati al sito dell'incisione..

L'immagine mostra un esempio di laparoscopia di adesione delle tube di Falloppio. Questo tipo di operazione è il meno traumatico. Il recupero del paziente dopo la laparoscopia è molto veloce..

Come rimanere incinta dopo aver rimosso le aderenze

Il successo della rimozione dell'adesione laparoscopica è del 70%. Rinviare il concepimento dopo l'intervento chirurgico "per dopo" non dovrebbe essere. I tentativi di rimanere incinta dovrebbero iniziare non oltre 2 mesi dopo l'operazione. Il fatto è che dopo un po 'le punte appariranno di nuovo. Se la loro crescita è incontrollabile, ciò può causare lo sviluppo di complicazioni come il piosalpinx o l'idrosalpinx.

I pazienti con ostruzione completa delle tube di Falloppio, nonché con commessure ricorrenti, sono mostrati IVF. Per tali donne, questa procedura è l'unica possibilità per una concezione di successo.

Scrivi nei commenti, hai dovuto affrontare questo problema? Come ti sei liberato delle aderenze? Poni domande, i nostri autori saranno felici di rispondere molto rapidamente. Valuta questo articolo di seguito, ci aiuta a crescere. Condividi questo articolo sui tuoi social network con gli amici. Grazie della visita. Sii sano, non ammalarti mai!

Il pericolo di rimanere incinta con punte nelle tube di Falloppio?

È possibile rimanere incinta con punte e trovare le ragioni del loro aspetto? Le sinechie, sono aderenze, sono sigilli del tessuto connettivo che impediscono la pervietà e l'elasticità dei canali uterini. Molto spesso, per questo motivo, si verificano intasamenti delle tube di Falloppio, rendendo impossibile una gravidanza tanto attesa.

.gif "data-lazy-type =" image "data-src =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/01/vrach_ginekolog_v_ekaterinburge.jpg "alt =" posso rimanere incinta con punte "width =" 660 "height =" 413 "srcset =" "data-srcset =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/01/vrach_ginekolog_v_ekaterinburge.jpg 660w, https://dazachatie.ru/wp-content /uploads/2018/01/vrach_ginekolog_v_ekaterinburge-300x188.jpg 300w "dimensioni =" (larghezza massima: 660px) 100vw, 660px "/>

Cause di aderenze nelle tube di Falloppio e sintomi

Una causa globale di aderenze è qualsiasi malattia accompagnata da processi infiammatori nei genitali. Tuttavia, per il trattamento di vari tipi di sigilli, è necessario comprendere la natura del loro verificarsi. Quindi, si distingue la natura naturale della formazione della fusione dei tessuti e meccanica (operazioni nella cavità addominale).

  1. Curettage abortivo e diagnostico. La procedura di curettage prevede la rimozione dell'endometrio (la mucosa dell'utero in cui viene impiantato un uovo fecondato). Dopo l'operazione, molte ferite rimangono sul corpo uterino e iniziano i processi infiammatori, che spesso raggiungono gli ovidotti.
  2. Chirurgia addominale Qualsiasi intervento chirurgico comporta la rottura dei tessuti e l'introduzione di oggetti estranei, vari batteri entrano nella cavità aperta, il che spesso provoca infiammazione e, di conseguenza, la formazione di sinechia.
  3. Un dispositivo intrauterino è un tipo di contraccezione quando una struttura fatta di rame e plastica viene impiantata nella parete uterina. Il sito di attacco si trova vicino alle tube di Falloppio e il processo infiammatorio può entrare in esse.
  4. Le appendici sono una costruzione di ovidotti e ovaie. Come risultato di ipotermia o una diminuzione dell'immunità, l'infiammazione può verificarsi sullo sfondo di un raffreddore o di infezioni virali.
  5. Malattie sessuali. Quasi tutte le malattie del sistema riproduttivo colpiscono i tessuti, tuttavia, se l'infezione si manifesta di nascosto, l'infiammazione può raggiungere le tube di Falloppio. Per un trattamento tempestivo delle malattie, è necessario visitare regolarmente un ginecologo.

Abbastanza spesso, le donne non sospettano di avere sinechia nelle tube di Falloppio, perché non conoscono i loro sintomi:

  1. Se durante la diagnostica a ultrasuoni è stata ripetutamente rilevata la presenza di fluido nello spazio adiacente, quindi, molto probabilmente, ci sono aderenze nei tubi.
  2. Il secondo sintomo è il dolore intermittente nell'addome inferiore..

Tali segni possono indicare innumerevoli potenziali disturbi, ma per determinare la natura del dolore, dovrai sottoporsi a una diagnosi dei canali uterini.

.gif "data-lazy-type =" image "data-src =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/01/1369915870_prichiny-neprohodimosti-matochnyh-trub.jpg "alt =" infiammazione nell'utero pipes "width =" 660 "height =" 364 "srcset =" "data-srcset =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/01/1369915870_prichiny-neprohodimosti-matochnyh-trub.jpg 660w, https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/01/1369915870_prichiny-neprohodimosti-matochnyh-trub-300x165.jpg 300w "dimensioni =" (larghezza massima: 660px) 100vw, 660px "/>

Nella forma acuta, le donne avvertono dolore con la febbre. Uno qualsiasi dei segni sopra dovrebbe avvisare la donna, poiché la presenza di aderenze può essere un sintomo di ostruzione delle tube di Falloppio.

L'ostruzione può anche verificarsi a causa dell'attività residua di batteri patogeni nei tubi. Se il canale è bloccato, verrà bloccato il percorso dall'ovaio attraverso la tuba di Falloppio. La sinechia nei canali uterini può causare una serie di problemi con il concepimento.

Metodi di trattamento dell'adesione

Sospettando la presenza di sinechia negli ovidotti, le ragazze si chiedono: come trattare le aderenze nelle tube di Falloppio? Poiché è difficile determinare la presenza di aderenze, esse si trovano spesso nelle fasi avanzate.

  1. Medicinali Iniezioni e pillole sono prescritte in caso di malattie infettive o disturbi ormonali. I farmaci sono prescritti solo dopo aver rivelato la natura virale della malattia o lo squilibrio ormonale.
  2. Procedure fisiche. Il metodo principale è l'elettroforesi, che aumenta la circolazione sanguigna nel bacino colpendo la ghiandola pituitaria, che produce gli ormoni necessari. Il secondo metodo è associato alle sanguisughe e si chiama irudoterapia. Insieme alle preparazioni mediche, l'uso di sanguisughe dà un risultato positivo. Grazie alle qualità uniche della saliva delle sanguisughe, le aderenze diventano più elastiche e le cicatrici si dissolvono.
  3. Intervento chirurgico. Le sanguisughe e le iniezioni non sono sempre in grado di curare la sinechia. A volte i medici prescrivono la laparoscopia. La rimozione chirurgica delle aderenze comporta un intervento chirurgico attraverso piccole forature profonde. L'operazione viene eseguita con dispositivi speciali che forniscono il minor numero di rotture dei tessuti. Tutte le azioni di uno specialista in una scala di 40: 1 vengono visualizzate sullo schermo, il che fornisce una maggiore precisione durante l'operazione. L'operazione di laparotomia ha una tecnologia simile, ma comporta una dissezione longitudinale completa della cavità addominale. Queste operazioni aiutano a eliminare le aderenze nelle tube di Falloppio del 60-75% in caso di ostruzione completa.

La possibilità di gravidanza con aderenze

Rimanere incinta con punte è abbastanza realistico, tuttavia, per questo devono essere considerati diversi fattori. Nelle prime fasi dello sviluppo della sinechia, il passaggio libero dell'uovo e dello sperma è abbastanza possibile, tuttavia, dopo che la donna è rimasta incinta, sono possibili diverse complicazioni.

Il secondo e più comune caso di concepimento con formazioni adesive dovrebbe essere considerato: una gravidanza extrauterina. Questo tipo di gravidanza si verifica quando un canale tubale bloccato non può passare un uovo all'endometrio. La blastocisti inizia a svilupparsi nel tubo stesso o tende all'ovaio, dopo di che muore. In tali casi, la gravidanza termina con una rottura della tuba di Falloppio, che è pericolosa per la vita di una donna.

Sommario

Quindi, ora è chiaro che l'aborto, l'infiammazione, la chirurgia e un atteggiamento negligente nei confronti del corpo possono causare aderenze e giocare un trucco sulla pianificazione di una gravidanza. Tuttavia, se si arriva a una risoluzione del problema in tempo, è possibile, con l'aiuto di farmaci, procedure fisiche o interventi chirurgici, risolvere il problema dell'ostruzione anche completa dei canali uterini.

Adesioni: cause, diagnosi e trattamento

Molto spesso, una donna viene a conoscenza del processo adesivo nel bacino durante la pianificazione della gravidanza, quando non si verifica il concepimento tanto atteso. Molti non sanno nemmeno quale sia la ragione di tali tentativi falliti, e il tempo prezioso per un trattamento efficace richiede. Perché si verificano aderenze, come possono essere rilevate e quali metodi esistono per rimuovere questo ostacolo alla gravidanza.?

Ekaterina Svirskaya
Ostetrico-ginecologo, Minsk

Cosa sono le adesioni e perché si formano? Gli organi pelvici di una donna (utero, tube di Falloppio, ovaie, vescica, retto) sono coperti all'esterno con una sottile membrana lucida - il peritoneo. La levigatezza del peritoneo in combinazione con una piccola quantità di liquido nella cavità addominale fornisce una buona mobilità pelvica durante i processi fisiologici. Quindi, se la vescica è piena, l'utero con il retto devia posteriormente, se gli intestini sono pieni, allora la vescica e l'utero vengono spostati anteriormente. Durante la gravidanza, un utero allargante fa contrarre sia la vescica che l'intestino..

Con lo sviluppo del processo infiammatorio nella piccola pelvi, il peritoneo al centro dell'infiammazione si gonfia e si ricopre di un rivestimento adesivo contenente fibrina (la proteina che costituisce la base del coagulo di sangue). Un film di fibrina sulla superficie del peritoneo nel fuoco dell'infiammazione incolla le superfici adiacenti tra loro per impedire la diffusione del processo infiammatorio ad altri organi. Dopo il recupero, il film di fibrina viene facilmente assorbito. Se il processo infiammatorio viene ritardato, la fibrina viene impregnata di altre sostanze (collagene, fibronectina), che porta alla formazione di ponticelli persistenti del tessuto connettivo tra gli organi. Queste giunzioni sono chiamate adesioni. La formazione di aderenze è una sorta di reazione protettiva del corpo a danno cronico o infiammazione del peritoneo, il cui scopo è prevenire la diffusione della malattia in tutta la cavità addominale.

Tuttavia, nonostante l'effetto protettivo positivo, le aderenze possono interferire con il normale funzionamento degli organi interni. La mobilità alterata degli anelli intestinali può causare ostruzione intestinale. Le aderenze che colpiscono gli organi genitali femminili possono causare infertilità e dolore pelvico. Il più non protetto in questo senso è la tuba di Falloppio - uno degli organi muscolari lisci più delicati e delicatamente disposti. Normalmente, i movimenti ondulatori della tuba di Falloppio aiutano lo sperma a spostarsi verso l'uovo, ei processi sulla sua apertura interna (addominale), le cosiddette fimbriae, catturano l'uovo dopo l'ovulazione, consegnandolo allo sperma. Direttamente nella tuba di Falloppio, lo sperma si fonde con l'uovo (fecondazione). Dopo la fecondazione, il movimento della tuba di Falloppio e il lavoro della microcilia sulla sua superficie interna fanno avanzare l'embrione nella cavità uterina. La tuba di Falloppio non solo fornisce il trasporto delle cellule germinali e dell'embrione, ma crea anche un ambiente per la fecondazione e lo sviluppo dell'embrione durante i primi 5-6 giorni di sviluppo fetale. La formazione di aderenze all'interno o all'esterno del tubo può ostruire il suo lume, interrompere il corretto movimento del tubo (peristalsi), che porta alla sterilità o al verificarsi di una gravidanza extrauterina.

Cause di malattia adesiva

Le principali cause di irritazione peritoneale e lo sviluppo della malattia adesiva del bacino sono considerate:

Varie operazioni nella cavità pelvica. Quando c'è qualche danno al tessuto, il corpo cerca di ripristinare la sua struttura. Normalmente, questo processo ha luogo a causa della divisione cellulare intensiva. Ma questo è molto tempo. Se il corpo deve riempire rapidamente il difetto, le strutture sono riempite di tessuto connettivo. Una grande superficie della ferita è il motivo principale per la formazione di aderenze dopo l'intervento chirurgico. Quindi, il numero di aderenze dopo un taglio cesareo aperto è il doppio rispetto alle operazioni laparoscopiche (si tratta di operazioni sugli organi interni che vengono eseguite attraverso piccoli fori). Nella cavità uterina, l'aborto può portare alla formazione di aderenze, nonché a eventuali sollecitazioni meccaniche che danneggiano la parete uterina.

Malattie infiammatorie degli organi pelvici, in particolare malattie croniche delle appendici. La causa dell'infiammazione cronica è spesso l'infezione a trasmissione sessuale (gonorrea, clamidia, micoplasmosi). Inoltre, le appendici uterine (tube di Falloppio e ovaie) possono essere coinvolte nell'infiammazione degli organi vicini, ad esempio con l'appendicite - infiammazione dell'appendice. L'immunità locale all'interno della tuba di Falloppio è minima, poiché l'attività del sistema immunitario è sfavorevole per lo sviluppo della gravidanza (può distruggere l'embrione come oggetto estraneo). Ecco perché le tube di Falloppio diventano così facilmente vittime di una cosiddetta infezione ascendente (dalla vagina e dalla cavità uterina). Una volta nelle tube di Falloppio, l'infezione colpisce prima la loro mucosa, formandosi all'interno delle aderenze, e solo allora lo strato muscolare e il peritoneo ricoprono le tube all'esterno. Il peritoneo infiammato porta alla formazione di aderenze tra i tubi e altri organi pelvici. Qualsiasi ritardo nel trattamento dell'infezione porta a cambiamenti irreversibili all'interno del tubo: la microcilia della mucosa scompare e la membrana muscolare viene sostituita dal tessuto connettivo. Naturalmente, un tale tubo non può più svolgere la funzione di fecondazione. E anche se durante l'operazione è possibile scollegare i giunti dei tubi, il suo funzionamento non viene completamente ripristinato.

Endometriosi: comparsa di cellule dello strato interno dell'utero (endometrio) in luoghi atipici: sul peritoneo, nelle ovaie, nelle tube di Falloppio. Durante le mestruazioni, una piccola quantità di sangue mestruale contenente cellule viventi della mucosa uterina (endometrio) può entrare nella cavità addominale attraverso le tube di Falloppio. Normalmente, queste cellule vengono rimosse usando il loro sistema immunitario, ma se ci sono malfunzionamenti, mettono radici e formano isolotti funzionanti dell'endometrio, che mestruano all'interno della cavità addominale. Attorno a questi fuochi si formano le aderenze.

Come si manifesta il processo di adesione?

In rari casi, una donna non sospetta nemmeno di avere aderenze, poiché la loro formazione può essere completamente asintomatica. In questo caso, le aderenze sono una scoperta accidentale durante l'ecografia o durante la laparoscopia diagnostica per infertilità. Più spesso, questa malattia disturba gravemente il benessere: le aderenze, cambiando la relazione degli organi interni, possono portare alla formazione della sindrome del dolore pelvico cronico. Il dolore è spesso bilaterale, a volte è associato a una sensazione di pressione nel retto e può essere somministrato alla schiena e alla gamba. Disagio e dolore possono verificarsi durante i rapporti sessuali, nonché durante i movimenti intestinali. Quando è coinvolto nel processo di adesione delle ovaie, si unisce una violazione del loro lavoro, che si fa sentire da varie violazioni del ciclo mestruale. Formando aderenze tra i cappi dell'intestino, le aderenze contribuiscono ai problemi delle feci sotto forma di costipazione, in alternanza con la diarrea. Il coinvolgimento del peritoneo nella vescica provoca sensazioni dolorose quando è pieno o alla fine della minzione.

Spesso, questa malattia colpisce lo stato emotivo di una donna: dolore costante, disturbi sessuali, difficoltà a concepire portano a irritabilità, squilibrio e depressione. Alcune donne riportano febbre, nausea, debolezza, riduzione delle prestazioni.

Diagnosi di malattia adesiva

Una varietà di manifestazioni del processo adesivo porta a difficoltà nella diagnosi di questo problema. Con un esame ginecologico, il medico può determinare una violazione della mobilità degli organi genitali interni, compattazione e dolore lungo l'utero.

L'esame ecografico non ci consente di confermare con fiducia se ci sono aderenze o meno. Pertanto, i medici preferiscono metodi più informativi:

  • ecografia: l'ecografia dei tubi quando li riempie con uno speciale agente di contrasto (con gli ultrasuoni convenzionali, il lume dei tubi non sarà visibile). Con l'ecografia, puoi vedere i difetti nel riempimento dei tubi e il grado di riempimento con contrasto, che può essere preso come base per diagnosticare la loro pervietà;
  • l'isterosalpingografia è un metodo in cui la cavità uterina e i tubi sono riempiti con mezzo di contrasto e viene eseguita una radiografia;
  • molto promettente nella diagnosi delle aderenze oggi sembra essere il metodo di risonanza magnetica nucleare (NMR, o risonanza magnetica, risonanza magnetica). Utilizzando questo metodo, si ottengono immagini che riflettono lo "stato di cose" a diversi livelli;
  • la laparoscopia è il "gold standard" per la diagnosi di aderenze. Si tratta di una delicata operazione chirurgica che consente di esaminare la cavità addominale sotto ingrandimento attraverso piccoli fori nella parete addominale, valutare la gravità del processo di adesione e trattare le aderenze.

Trattamento adesivo

Esistono due opzioni per il trattamento della malattia adesiva:

Trattamento chirurgico con laparoscopia.

Terapia conservativa: implica l'eliminazione delle aderenze senza intervento chirurgico. È usato nelle prime fasi della malattia, dopo l'intervento chirurgico e in caso di controindicazioni per il trattamento chirurgico.

Durante l'operazione, si verifica la dissezione e la rimozione delle aderenze. Molto spesso vengono utilizzati metodi che massimizzano la conservazione dei tessuti sani delle ovaie, dell'utero e delle tube di Falloppio. Durante la laparoscopia, vengono anche eseguiti la diagnostica e il ripristino della pervietà delle tube di Falloppio. Dopo l'intervento chirurgico, il rischio di ricorrenza di aderenze dopo un periodo di tempo abbastanza breve è molto elevato. Per evitare ciò, è possibile introdurre vari farmaci nella cavità addominale che assicurano la separazione delle superfici del peritoneo e degli organi pelvici per l'intero periodo di guarigione dopo la dissezione delle aderenze. Questi farmaci possono essere un liquido speciale, un gel o persino una membrana di cellulosa che si dissolve in un mese. La linea di fondo è che viene creata una barriera temporanea tra le superfici danneggiate, che garantisce un'efficace prevenzione della formazione della riunione.

Inoltre, dopo la rimozione delle aderenze, il trattamento è obbligatorio, diretto anche contro la comparsa di nuove aderenze e comprende farmaci che dissolvono la fibrina, antibiotici, farmaci antinfiammatori, anticoagulanti. Con l'endometriosi vengono prescritti farmaci ormonali che sopprimono lo sviluppo di nuovi focolai. Le vitamine migliorano la circolazione sanguigna e normalizzano lo stato immunitario, anche locale.

Nel processo di adesione, anche i rimedi non farmacologici sono ampiamente utilizzati. Viene spesso utilizzata la fisioterapia: elettroforesi con enzimi che possono penetrare in profondità nelle aderenze e rompere meglio i loro legami. Si consiglia un corso di 7-10 sessioni. Inoltre, la terapia magnetica dà un buon effetto, che migliora la ionizzazione delle cellule e riduce anche la gravità del processo. Il massaggio ginecologico terapeutico migliora la mobilità, normalizza la posizione degli organi nel bacino. La ginnastica con enfasi sull'allenamento dei muscoli del bacino e della stampa aiuta a normalizzare la circolazione sanguigna e allunga le aderenze che si formano.

Hirudoterapia (l'uso di sanguisughe) migliora la circolazione sanguigna a causa del maggiore effetto sul sistema di coagulazione del sangue. L'estratto che secerne le sanguisughe ha la capacità di fluidificare il sangue, il che migliora la circolazione sanguigna nel bacino e migliora il riassorbimento delle aderenze.

Per il trattamento delle aderenze viene utilizzata anche la fitoterapia, con la quale è possibile migliorare la circolazione sanguigna, il flusso linfatico nella piccola pelvi. Molto spesso, si consiglia un'infusione di un utero di pino, corteccia di quercia, prezzemolo, aneto, semi di lino..

Infertilità surrenalica e pianificazione della gravidanza

Le aderenze che uniscono gli organi riproduttivi tra loro o con altri organi e il peritoneo interrompono la normale fisiologia di questi organi e rendono impossibile il concepimento. Le donne con malattia adesiva devono pianificare una gravidanza immediatamente dopo l'intervento chirurgico. Ciò è dovuto al fatto che l'effetto dell'operazione non dura a lungo, le possibilità di concepimento aumentano solo nei primi 6-12 mesi dopo l'operazione. L'eccezione è solo i casi di endometriosi, che richiedono un trattamento ormonale nel periodo postoperatorio.

Prima di eseguire un trattamento chirurgico, è necessario assicurarsi che l'infertilità non sia causata da altri motivi. Con le cause combinate di infertilità, prima elimina tutti gli altri disturbi e solo allora esegui l'operazione. Sfortunatamente, la laparoscopia non è sempre efficace per l'infertilità in presenza di aderenze. Se la gravidanza non si verifica entro un anno dalla laparoscopia, è meglio utilizzare tecnologie di riproduzione assistita (FIV).

Il corso della gravidanza con malattia adesiva

Sebbene questa malattia complichi la probabilità della gravidanza, è ancora possibile, anche senza un precedente trattamento. Solo qui le adesioni possono influenzare il corso della gravidanza. In breve tempo, aumentano la probabilità di un aborto a causa di infezione dell'ovulo con il contenuto dei tubi infiammati. Se le aderenze sono localizzate sulla parete dell'utero, si allungheranno man mano che cresce, causando dolore acuto durante i movimenti. Inoltre, le aderenze grossolane possono comprimere i vasi sanguigni, causando l'interruzione dell'apporto di sangue agli organi.

Per ridurre l'intensità del dolore, si consiglia alla futura mamma di eseguire una speciale ginnastica terapeutica ogni giorno, camminare di più, mangiare piccoli pasti almeno cinque volte al giorno in modo da non sovraccaricare l'intestino. È inoltre necessario abbandonare i prodotti che causano una maggiore formazione di gas.

La malattia adesiva è più facile da prevenire...

La base per la prevenzione della malattia adesiva è l'esclusione delle cause della sua formazione. Prima di tutto, questo è uno stile di vita volto a prevenire le infezioni a trasmissione sessuale. Altrettanto importante è il trattamento tempestivo delle malattie infiammatorie, l'endometriosi. Importante cura per il corretto funzionamento dell'apparato digerente, regolare attività fisica, contraccezione e lotta allo stress cronico.

La malattia adesiva è difficile da diagnosticare e trattare, ma questo non è motivo di disperazione, perché le opzioni per risolvere il problema dell'infertilità nel processo adesivo sono sufficienti per superarlo in qualsiasi donna.

Il percorso è chiaro?

La laparoscopia consente di determinare la gravità del processo adesivo:

  • Stadio I: le aderenze si trovano nella cavità addominale nella regione delle tube di Falloppio o delle ovaie, ma non influenzano il processo dell'uovo che entra nella tuba;
  • Stadio II: le aderenze si trovano tra la tuba di Falloppio e l'ovaio o tra questi organi e altre strutture e possono interferire con la cattura dell'uovo;
  • Fase III: il tubo è interessato dalle aderenze fino a quando non viene attorcigliato o piegato, la sua pervietà è completamente compromessa, l'uovo non può passare nel tubo.

Adesioni nel bacino

Per favore, dimmi le ragazze, qualcuno può imbattersi in un simile problema. Ho in programma una gravidanza in fase di esame... hanno fatto l'ecografia degli organi pelvici, mi hanno scritto in conclusione... aderenze nel bacino...
In che modo ciò può influire sulla pianificazione? E cosa significa questo!?
Sono molto preoccupato... Più spesso un dolore laterale da destra.

Forse questo è in qualche modo collegato?

Adesioni nel bacino come causa di infertilità

L'infertilità secondaria nel 60% delle donne si sviluppa a causa della malattia adesiva del bacino. Questa condizione si verifica sullo sfondo di processi infiammatori costanti, dopo lesioni e operazioni. Oltre alla sterilità, la malattia adesiva si manifesta con dolore pelvico cronico. Il trattamento è conservativo e chirurgico.
Cause di malattia adesiva
Le adesioni sono le crescite del tessuto connettivo. Si formano dove lo stato fisiologico degli organi è disturbato. Pertanto, le cause della malattia adesiva includono:

infiammazione cronica degli organi pelvici;
frequenti interventi chirurgici;
lesioni con organi rotti;
sanguinamento dovuto a gravidanza tubarica o endometriosi.
Attività fisica grave, cattive abitudini, malnutrizione aumentano il rischio di aderenze.

Manifestazione della malattia
Le aderenze nel bacino si formano tra gli organi: utero, tube di Falloppio, ovaie e vescica. Cambiano la posizione degli organi, li deformano. La principale causa di infertilità è la deformazione delle tube di Falloppio e dell'utero. Un uovo fecondato non può passare attraverso i tubi e ottenere un punto d'appoggio nell'endometrio.

Oltre alla sterilità, una donna con malattia adesiva è infastidita da un dolore costante nell'addome inferiore. Hanno un carattere tirante e ricamato. Amplificato durante l'esercizio fisico, facendo un bagno caldo, eccesso di cibo. Più aderenze all'interno del bacino, più forte è il dolore, minori sono le possibilità di rimanere incinta.

Metodi di trattamento
I sintomi e il trattamento della malattia adesiva dipendono dalla causa della sua insorgenza. Si consiglia prima un trattamento conservativo. Il ginecologo conduce un esame completo - test clinici generali, strisci, ultrasuoni. Successivamente, il medico decide come trattare le aderenze. Vengono utilizzati i seguenti farmaci:

antibiotici - se viene rilevata un'infezione genitale cronica;
farmaci antinfiammatori
preparati assorbibili
vitamine, immunostimolanti.
Oltre ai farmaci, viene utilizzata la fisioterapia: magnetoterapia, elettroforesi. Solo un lieve grado della malattia può essere curato in modo conservativo, con poche aderenze. Con l'inefficacia della terapia farmacologica, viene eseguita la chirurgia. È preferibile utilizzare l'accesso laparoscopico con un trauma minimo. Le aderenze vengono tagliate con un laser o un coltello elettrico. Grazie a ciò, la pervietà delle tube di Falloppio viene ripristinata e la donna ha l'opportunità di rimanere incinta.

Adesioni dopo taglio cesareo: cause, sintomi, trattamento e prevenzione

Cosa sono le aderenze, come appaiono nell'utero e nelle tube di Falloppio, quali sono i sintomi?

Adesioni: questa è una delle varietà di cicatrici, la cui formazione è generalmente preceduta da traumi, infiammazioni o interventi chirurgici. Sono costituiti da tessuto connettivo e possono assumere la forma di membrane o corde. Il processo di adesione porta alla fusione di tessuti o pareti di qualsiasi organo o organi, che normalmente dovrebbero essere separati. Probabili cause di aderenze:

  • chirurgia addominale;
  • taglio cesareo;
  • infezioni del sistema riproduttivo;
  • infiammazione dell'utero e delle sue appendici;
  • trauma all'addome;
  • appendicite e peritonite;
  • endometriosi.

Le aderenze interrompono la normale anatomia degli organi pelvici e possono interferire con il concepimento e il processo di sopportazione del feto. Alcune malattie infiammatorie che causano la formazione di aderenze hanno sintomi lievi o sono completamente asintomatiche, pertanto il rilevamento di alterazioni adesive può essere una scoperta diagnostica inaspettata.

A seconda della struttura, i medici dividono le aderenze in diversi tipi:

  • simile a un film (ha una struttura fine e consiste solo di tessuto connettivo);
  • di spessore (contengono vasi sanguigni, quindi hanno bisogno di ulteriori metodi di laser o elettrocoagulazione quando vengono rimossi);
  • simili a strisce (non sembrano fili, ma strisce di diversa larghezza);
  • piano (formato durante aderenze su grandi superfici).

Terapia della malattia adesiva

Il modo principale per sbarazzarsi delle aderenze nell'utero, così come le tube di Falloppio e le ovaie, è la chirurgia. Per ridurre lesioni e risultati migliori, l'operazione viene eseguita utilizzando un laparoscopio attraverso incisioni strette. Il vantaggio della chirurgia laparoscopica è sia pratico che estetico. Non ci sono quasi tracce sul corpo del paziente - solo cicatrici brevi (fino a 5 mm), che gradualmente scompaiono. Durante l'operazione, il chirurgo taglia il massetto, liberando gli organi e ripristinando la loro mobilità precedente. La parte medica del trattamento consiste in un ciclo di antibiotici, che assumono anticoagulanti e farmaci fibrinolitici.


Il grado di aderenze: I - limitato all'area della cicatrice postoperatoria; II - localizzato in combinazione con singole commissioni in altri luoghi; III - le aderenze occupano 1/3 della cavità addominale; IV: occupa la maggior parte della cavità addominale.

Il massaggio ginecologico, in cui il medico agisce sulle aderenze delle dita dal lato della vagina e dall'esterno, aiuta in alcuni casi a liberare gli organi dalle fibre di adesione. Il massaggio dura mezz'ora e viene eseguito in anestesia locale. Di conseguenza, le aderenze divergono senza chirurgia, la circolazione sanguigna viene ripristinata, la funzione uterina viene ripristinata.

La strategia per eliminare le aderenze è determinata dal ginecologo. La scelta della metodologia è individuale in ciascun caso. Il problema del trattamento della malattia è complicato dalla ripresa del processo adesivo. È importante scegliere i farmaci giusti che inibiscono la formazione di sinechia nell'utero e nelle sue appendici, nonché eseguire semplici esercizi e aderire alla dieta prescritta dal medico.

La probabilità di gravidanza con aderenze

Normalmente, le ovaie e le tube di Falloppio sono una formazione mobile. Durante la maturazione follicolare, la superficie dell'ovaio diventa appiccicosa. Per questo motivo, i villi (fimbriae) presenti alle estremità delle tube di Falloppio aderiscono facilmente ad esso. L'ovulo che è uscito durante l'ovulazione viene raccolto dalle fimbriae e si sposta lungo il lume della tuba di Falloppio nella cavità uterina.

La presenza di aderenze in qualsiasi sezione dei tubi crea una barriera meccanica che impedisce all'uovo di muoversi. Di conseguenza, l'uovo non può entrare nell'utero e la donna ha problemi a concepire. L'adesione all'interno dell'utero si chiama sindrome di Asherman e previene anche la gravidanza.

Diagnosticare la presenza di aderenze nei tubi e nell'utero usando il metodo dell'isterosalpingografia. Le aderenze situate tra gli organi nella cavità pelvica possono essere rilevate solo mediante chirurgia o laparoscopia.

Le aderenze sono pericolose?

Il principale pericolo causato dalle sinechie è l'interruzione degli organi saldati, che perdono la mobilità intrinseca l'uno rispetto all'altro. Il tessuto connettivo avvolgente provoca stagnazione a causa della ridotta circolazione normale, nonché afflusso e deflusso linfatico. Tutto ciò porta all'interruzione degli organi riproduttivi e non influisce in modo migliore sulle capacità riproduttive delle donne.

La formazione di aderenze nelle tube di Falloppio si sovrappone al loro lume, con conseguente ostruzione meccanica. Se i tubi sono assolutamente impraticabili, l'ovulo non può essere fecondato. Con una sovrapposizione incompleta del lume del tubo, lo sperma può raggiungere l'uovo, ma incollare le pareti diventa un ostacolo verso il basso. In determinate condizioni, un uovo fecondato può attaccarsi alle pareti del tubo, formando una gravidanza extrauterina..

La causa dell'infertilità è il tessuto connettivo che impiglia gli organi genitali femminili, quasi sempre. Ma superare tale infertilità è possibile con l'aiuto di tecnologie riproduttive assistite. Il successo dipenderà dall'entità del processo di adesione e dalle caratteristiche individuali del corpo..

Come procede la gravidanza sullo sfondo delle aderenze nell'utero?

Le aderenze all'interno dell'utero rendono la parte dell'endometrio inadatta all'impianto di un uovo fecondato al suo interno, riducendo la probabilità di gravidanza. Se una donna è ancora riuscita a rimanere incinta, il suo feto può avere difficoltà nel processo di crescita e sviluppo. Esiste un rischio elevato di aborto spontaneo, parto prematuro e insorgenza di anomalie nello sviluppo della placenta e del feto stesso. Le donne che hanno un figlio in presenza di aderenze devono essere sotto la stretta supervisione di un medico durante la gravidanza.

Diagnostica

Il principale metodo diagnostico è l'isteroscopia. Questo è un metodo di ricerca endoscopica che ti consente di valutare le condizioni dell'utero dall'interno. Viene introdotto un tubo con una videocamera, che trasmette l'immagine al monitor in tempo reale.

  • isterosalpingografia: l'introduzione di un mezzo di contrasto nella cavità uterina e nelle tube di Falloppio, seguita da esame radiografico;
  • Ecografia pelvica;
  • MRI.

Storicamente, il primo metodo diagnostico era l'isterosalpingografia, con il suo aiuto che Asherman diagnosticò per la prima volta questa malattia, la descrisse e propose la prima classificazione.

Questo metodo è economico, non richiede anestesia, viene eseguito in regime ambulatoriale. È anche buono perché ti permette di valutare la pervietà delle tube di Falloppio, e questa è una procedura obbligatoria per tutti coloro che hanno fatto domanda per l'infertilità.

Sulla radiografia della sinechia dell'utero, sembra riempire i difetti - singoli o multipli, di diverse dimensioni e forme. Dense aderenze dividono la cavità uterina in camere. Ma in loro, l'agente di contrasto entra attraverso i condotti, quindi le telecamere possono essere visualizzate. / P>

La sensibilità e la specificità di GHA nella diagnosi di aderenze è di circa l'80%. Ciò significa che il rischio di perdere una patologia esistente è di circa il 20%. Inoltre, esiste una probabilità del 20% che le sinechie identificate siano effettivamente un'altra malattia.

L'ecografia identifica le sinechie come corde dense di tessuto connettivo. Meno comunemente, le strutture anecogene sono definite come cellule. In generale, il contenuto informativo del metodo è basso. L'ecografia rivela solo una lesione totale del canale cervicale e della cavità uterina. È in corso uno studio nella fase secretoria del ciclo, con endometrio maturo.

Una tecnica ad ultrasuoni più avanzata è la combinazione di ultrasuoni tridimensionali con dopplerografia. Questo test è più informativo dell'isterosalpingografia. Mostra una sensibilità del 90% e una specificità del 99%..

La RM è usata raramente. Questa è una tecnica chiarificatrice. Il suo principale vantaggio è la capacità di visualizzare la cavità uterina al di sopra del livello di aderenze..

Isteroscopia

L'isteroscopia è il gold standard per la diagnosi di sinechia uterina nelle donne in età riproduttiva. Visualizza la cavità uterina, consente al medico di determinare le condizioni dell'endometrio, il tipo di aderenze, la posizione. L'isteroscopia diagnostica può diventare immediatamente curativa: con questo metodo, il medico può dissezionare le aderenze.

Metodi di trattamento

L'unico metodo efficace per rimuovere le aderenze nella cavità pelvica è rimuoverle chirurgicamente. Tuttavia, non in tutti i casi l'operazione aiuta a sbarazzarsi dei cambi di adesivo una volta per tutte. Perché sta succedendo? L'escissione delle aderenze, in particolare di quelle di grandi dimensioni, è impossibile senza violare l'integrità dei tessuti circostanti. Quando guariscono, c'è una possibilità di ricaduta.

Su Internet, puoi spesso trovare annunci pubblicitari di vari guaritori che promettono di sbarazzarsi delle aderenze usando il massaggio. Bisogna stare attenti a questi servizi, che in realtà sono completamente inefficaci. Nessuna delle tecniche di massaggio consente di raggiungere gli organi pelvici, anche solo perché sono protetti dalle ossa pelviche dai lati e dalla schiena e sono chiusi dall'osso pubico di fronte, il cui bordo superiore è sopra la cavità pelvica.

In fase di pianificazione

Durante questo periodo, si raccomanda la rimozione chirurgica delle aderenze usando la guida isteroscopica. Dopo la procedura, un catetere di plastica viene temporaneamente posizionato nella cavità uterina per prevenire la ricaduta del processo adesivo. Il trattamento chirurgico è combinato con la terapia ormonale. Nel 70–80% dopo aver applicato questa tecnica, le donne riescono a rimanere incinta.

Durante la gestazione

Le aderenze interferiscono con la normale crescita dell'utero e spesso causano un deterioramento del benessere durante la gravidanza. Nelle donne, l'addome inferiore e le sue altre aree sono molto doloranti. Il dolore provoca tensione nei muscoli dell'utero, che è molto dannoso per l'embrione e può causare la sua morte. Le donne con aderenze hanno un alto rischio di sviluppare ostruzione intestinale. Se la presenza di aderenze è pericolosa per la futura mamma, vengono rimosse con il metodo delicato mediante laparoscopia. In altri casi, il trattamento è rinviato alla consegna.

Prevenzione: raccomandazioni pratiche

I principali metodi per la prevenzione della malattia adesiva includono i seguenti:

  • intervento chirurgico tempestivo nel decorso acuto delle malattie della cavità addominale senza l'uso di tamponi e drenaggi grossolani;
  • dialisi peritoneale (metodo di purificazione del sangue) e lavaggio addominale;
  • stimolare la normale funzione intestinale.


Si raccomanda che una donna si alzi dal letto entro e non oltre 8 ore dal completamento dell'operazione
Le adesioni sono un processo patologico che è più facile prevenire che curare. A volte è sufficiente che una giovane madre si comporti correttamente dopo il parto per escludere lo sviluppo della patologia:

  • Si consiglia di alzarsi dal letto entro e non oltre 8 ore dal completamento dell'operazione. Quando si applica l'anestesia spinale, il periodo viene esteso a un giorno;
  • per 3-6 giorni dopo l'intervento chirurgico, la madre deve usare una speciale fasciatura di supporto;
  • si raccomanda una leggera attività fisica o attività (lo stress esterno sugli organi riduce la proprietà di incollaggio della fibrina);
  • un corso di fisioterapia sarà utile.

Le statistiche mostrano che solo il 10% delle donne dopo il taglio cesareo è soggetto ad aderenze. Il restante 90% dei casi è associato a basse qualifiche o azioni maleducate del chirurgo e alla riluttanza di una giovane madre a seguire le raccomandazioni dei medici.

Dopo una lotta riuscita contro le aderenze, è necessaria anche la prevenzione:

  • visitare un ginecologo almeno due volte l'anno;
  • fisioterapia (massaggio terapeutico o elettroforesi);
  • riposo fisico ed emotivo nei primi sei mesi dopo l'operazione (riferito ad un aumento dello stress sul corpo);
  • dieta che esclude i prodotti che promuovono una maggiore formazione di gas (nei primi 2-3 mesi dopo la nascita).

Prevenzione della formazione di aderenze negli organi riproduttivi

Qualsiasi infiammazione degli organi pelvici aumenta significativamente il rischio di aderenze. Particolarmente pericolosi in questo senso sono i casi trascurati che hanno iniziato a essere trattati nelle fasi successive..

Alcune infiammazioni sono asintomatiche e sono facili da perdere, quindi anche con una buona salute, una donna dovrebbe visitare periodicamente un ginecologo per un esame di routine.

Altri fattori di rischio includono la chirurgia ginecologica, come l'aborto, il curettage per endometriosi, la rimozione di fibromi, ovaie o l'intervento per una gravidanza extrauterina. Gli studi hanno dimostrato che nel 55-100% dei pazienti sottoposti a intervento chirurgico sugli organi pelvici si formano delle commissure. Con il metodo laparoscopico di chirurgia, la percentuale di tali complicanze è inferiore rispetto all'accesso aperto, quindi la laparoscopia è più preferibile. Metodi di prevenzione dell'adesione:

  • posizionamento dopo l'intervento chirurgico nella cavità pelvica di speciali barriere di materiali assorbibili che separano le strutture anatomiche e ne prevengono il "legame";
  • l'introduzione di fluidi speciali che inibiscono la formazione di aderenze.

Caricamento in corso...
Condividi con gli altri!

Sintomi e diagnosi

La formazione di aderenze nell'utero può essere asintomatica. Ma la conseguenza di questo tipo di cambiamento è l'interruzione degli organi pelvici. Il problema può interessare l'intestino, causando costipazione e tirando dolori nell'addome inferiore..

La diagnosi tempestiva della sinechia aumenta notevolmente l'esito positivo del trattamento. I moderni metodi di ultrasuoni, risonanza magnetica e radiografia ci consentono di rilevare la conferma indiretta del processo adesivo nelle prime fasi di sviluppo. Prima viene rilevato il processo di adesione, maggiori sono le possibilità che una donna abbia una gravidanza e un bambino sano.

Se si sospetta lo sviluppo della sinechia nell'utero o per escludere questo processo durante la diagnosi, al paziente viene prescritto un esame, inclusi ultrasuoni e risonanza magnetica. L'esame laparoscopico ha un'alta precisione nella diagnosi della sinechia. A un ginecologo può essere assegnata una radiografia con una sostanza radiopaca, isteroscopia, biopsia endometriale.

Adesioni derivanti dall'infiammazione

Le tube di Falloppio, l'utero e le ovaie possono essere coinvolte nel processo di adesione che si verifica con l'infiammazione degli organi vicini (appendicite - infiammazione dell'appendice), nonché con lesioni dell'intestino tenue e crasso. In questo caso, i genitali stessi soffrono poco: il processo di adesione quasi non viola la loro struttura interna. Se l'infiammazione si verifica all'interno dei genitali, si verifica non solo la formazione di aderenze, ma anche un danno ai genitali stessi.

Il più non protetto in questo senso è la tuba di Falloppio - uno degli organi muscolari lisci più delicati e delicatamente disposti. Svolge un ruolo chiave nel garantire il concepimento e sostenere la gravidanza al suo inizio..

Lo sperma che entra nella vagina viene filtrato attraverso il muco della cervice, passa attraverso la cavità uterina ed entra nella tuba di Falloppio. La peristalsi - il movimento della tuba di Falloppio - aiuta lo sperma ad entrare nel terzo esterno (fiala) della tuba di Falloppio, dove ha luogo il processo di concepimento. Durante l'ovulazione - il rilascio di un uovo dall'ovaio - la tuba di Falloppio "succhia" un uovo maturo. Se ci sono cellule spermatiche nel momento in cui l'uovo entra nella tuba di Falloppio, si verifica la fecondazione e l'embrione risultante si sposta entro pochi giorni nella cavità uterina, dove sarà immerso nella mucosa uterina (impianto). La consegna dell'embrione nella cavità uterina è fornita dai movimenti della tuba di Falloppio e dal lavoro attivo delle ciglia della tuba di Falloppio.

Pertanto, la tuba di Falloppio non solo fornisce il trasporto delle cellule germinali e dell'embrione, ma crea anche un ambiente per la fertilizzazione e lo sviluppo dell'embrione durante i primi 5-6 giorni di sviluppo fetale. La modifica della composizione del fluido prodotto nella tuba di Falloppio può distruggere il feto. L'immunità locale all'interno della tuba di Falloppio è minima, cioè non ci sono quasi meccanismi per garantire il rifiuto di sostanze estranee, perché l'embrione è mezzo alieno, la tuba di Falloppio non lo rifiuta e l'attività in eccesso del sistema immunitario è sfavorevole per lo sviluppo della gravidanza. Ecco perché le tube di Falloppio diventano così facilmente vittime di una cosiddetta infezione ascendente (dalla vagina e dalla cavità uterina). Interventi chirurgici e diagnostici nella cavità uterina (aborto, curettage diagnostico, isteroscopia2, isterosalpingografia3) facilitano l'ingresso dell'infezione nelle tube di Falloppio.

2 Isteroscopia: l'introduzione nell'utero di uno speciale dispositivo ottico che consente di esaminare l'utero dall'interno.

3 Isterosalpingografia: introduzione nell'utero di un mezzo di contrasto ai raggi X con una serie di raggi X.

Una volta nelle tube di Falloppio, l'infezione colpisce prima la mucosa della tuba di Falloppio (endosalpinx), quindi lo strato muscolare (miosalpinx) e solo nell'ultima fase lo strato più esterno della tuba di Falloppio (perisalpinx) è coinvolto nel processo infiammatorio e si verificano condizioni per la formazione di aderenze. Se il trattamento è in ritardo o non è abbastanza efficace, dopo il recupero non rimangono solo le aderenze, ma anche un danno irreversibile alla mucosa del tubo e al suo strato muscolare. Le ciglia scompaiono e al posto delle fibre muscolari lisce si formano delle cicatrici. La tuba di Falloppio può trasformarsi in una sacca di tessuto connettivo (sactosalpinx), ad es. perde la capacità di promuovere un uovo fecondato. Con tali violazioni, l'eliminazione delle aderenze non può ripristinare la funzione della tuba di Falloppio e la presenza di un focus del processo infiammatorio riduce la probabilità di gravidanza anche nella tuba dalla parte opposta o mediante fecondazione in vitro. In tali casi, al fine di aumentare le possibilità di gravidanza utilizzando la fecondazione in vitro, che può essere eseguita dopo il recupero, è necessario rimuovere l'intera provetta. A causa dell'infiammazione, possono verificarsi incollaggi e fusione delle pareti della tuba di Falloppio, che porta all'ostruzione della tuba per l'uovo ed è anche un'indicazione per la separazione delle aderenze o la rimozione della tuba.

Se il trattamento non aiuta

Sfortunatamente, la laparoscopia non può risolvere tutti i problemi associati al processo adesivo. È possibile liberare gli organi genitali interni dalle aderenze, ma non è possibile ripristinare la struttura e la funzione delle tube di Falloppio. Pertanto, in caso di non gravidanza entro pochi mesi dalla laparoscopia, è necessario considerare di passare a metodi più radicali per il trattamento dell'infertilità. Questi includono diversi tipi di fecondazione in vitro, compresa la fecondazione in vitro (IVF).

Per aumentare l'efficacia della fecondazione in vitro, si tiene conto di quanto segue:

  • La presenza di cactosalpinx (accumulo delimitato di liquido nella tuba di Falloppio) riduce drasticamente l'efficacia del metodo IVF. I cactosalpinx vengono rimossi mediante laparoscopia..
  • Prima della procedura di fecondazione in vitro, è consigliabile sottoporsi a un esame immunologico speciale, che aumenterà le possibilità di innesto di embrioni.

Terapia di adesione prima della gravidanza e dopo il concepimento

La terapia delle aderenze, specialmente nelle tube di Falloppio, dovrebbe iniziare immediatamente dopo la loro scoperta. Se il tubo perde ciglia in grado di trattenere e promuovere l'uovo, l'eliminazione del ponticello di collegamento non aiuta a ripristinare la funzione riproduttiva. In tali casi, uno dei tubi viene rimosso nel suo insieme. Ma anche allora, la donna ha la possibilità di diventare madre. Un modo per rimanere incinta dopo la rimozione delle aderenze è la fecondazione in vitro.

Il modo più affidabile per rilevare il tessuto connettivo in tempo è una visita regolare dal ginecologo. Un esame di routine suggerisce la presenza di aderenze con una probabilità del 75%. Per confermare la diagnosi, potrebbe essere necessaria un'ecografia con riempimento dell'utero con uno speciale agente di contrasto (con un'ecografia convenzionale, il lume dei tubi non è visibile). Viene anche utilizzata la radiografia con contrasto o risonanza magnetica. Esiste un modo più radicale: la laparoscopia (una piccola incisione nella parete peritoneale) per esaminare le condizioni della cavità addominale sotto ingrandimento.

Le opzioni di trattamento per le aderenze nelle donne in gravidanza sono piuttosto limitate:

  • il dolore è alleviato da medicine correttamente selezionate;
  • condurre una terapia antinfiammatoria;
  • prescrivere una serie di esercizi speciali.

In un caso estremo, se i farmaci non portano sollievo, sollevano la questione della chirurgia laparoscopica per dissezionare i ponticelli di collegamento.

È utile scoprire se i braccialetti di agopuntura funzionano effettivamente contro la nausea durante la gravidanza..

Informazioni importanti: perché si verificano attacchi di panico nelle donne in gravidanza.

Affinché la gravidanza proceda in modo sicuro in presenza di aderenze, è necessario seguire tutti gli appuntamenti medici, seguire una dieta e ricordare l'attività fisica. Una serie di esercizi ginnici finalizzati all'allenamento dei muscoli del bacino aumenta la circolazione sanguigna, allunga i ponticelli esistenti e impedisce la formazione di nuovi.

I picchi non sono una frase. Una donna può diventare madre anche dopo la rimozione del tessuto connettivo. Prima viene rilevato un problema, maggiori sono le probabilità di rimanere incinta dopo il trattamento. Non tutti i casi richiedono un intervento chirurgico. Esistono metodi non farmacologici: fisioterapia, magnetoterapia, massaggio ginecologico, ginnastica, uso di sanguisughe. Ma il modo più affidabile per mantenere la salute delle donne è prevenire la comparsa di aderenze. Per fare questo, devi solo condurre uno stile di vita sano, non evitare un ginecologo, trattare l'infiammazione nel tempo, ricordare l'attività fisica e credere in te stesso.

Trattamento

Durante l'intervento chirurgico è possibile un trattamento efficace delle aderenze nella cavità uterina. Le donne con sindrome di Asherman sono indicate per l'isteroscopia. In preparazione all'intervento chirurgico, al paziente viene prescritta una terapia ormonale. Il suo obiettivo è inibire la crescita dell'endometrio. Durante l'operazione vengono utilizzati vari strumenti (isteroscopio, forbici endoscopiche, pinze, laser) a seconda della gravità della malattia.

Durante l'operazione, vengono eseguite l'asportazione e la rimozione delle aderenze. Sono necessarie misure di protezione endometriale. Per questo, viene utilizzato il test ad ultrasuoni. Il rispetto del controllo evita il rischio di sanguinamento e perforazione delle pareti dell'utero. Il rischio di sanguinamento aumenta quando la sinechia riempie l'intera cavità.

Isteroscopia come metodo di trattamento chirurgico della sindrome di Asherman

L'ulteriore trattamento del paziente viene effettuato in regime ambulatoriale. Le viene prescritta una terapia ormonale per ripristinare l'endometrio e normalizzare il ciclo mestruale. L'essenza della terapia ormonale è la complessa somministrazione di preparati di estradiolo, gravidanza e progesterone. I farmaci ormonali combinati sono controindicati perché causano atrofia endometriale.

La rimozione tempestiva delle aderenze fornisce una prognosi favorevole per il ripristino della funzione riproduttiva. Sfortunatamente, la malattia ha un alto rischio di ricaduta. Dopo l'intervento chirurgico, oltre il 25% dei pazienti può avere ripetute aderenze intrauterine. Per evitare ciò, vengono introdotte otturazioni simili a gel che escludono il contatto delle pareti dell'utero.

Nel periodo postoperatorio, vengono prescritti antibiotici per evitare lo sviluppo di un processo infettivo. Oltre all'assunzione di antibiotici, vengono utilizzate supposte antinfiammatorie. Lo scopo della loro assunzione è di fornire un antidolorifico e un effetto antinfiammatorio, per eliminare i sintomi del calore. Al fine di valutare i risultati del trattamento, un nuovo studio viene mostrato qualche tempo dopo l'intervento chirurgico.

Nella fase postoperatoria, vengono utilizzati metodi di fisioterapia per prevenire la comparsa di nuove aderenze. Influiscono favorevolmente sul processo di ripristino della funzionalità di un organo. Ai pazienti viene prescritta l'esposizione a un campo magnetico, ultrasuoni, laser. Il periodo migliore per la fisioterapia è la seconda settimana del ciclo mestruale.

In futuro, il monitoraggio regolare dell'endometrio dovrebbe diventare la norma per una donna. Per fare questo, deve essere esaminata da un ginecologo almeno una volta ogni sei mesi, anche in assenza di sintomi della malattia.

Per quanto possibile trattamento con metodi alternativi?

Molte donne stanno cercando di trovare un modo per rimuovere le aderenze senza ricorrere all'intervento chirurgico. Va notato che il trattamento delle aderenze nella cavità uterina solo con rimedi popolari non è efficace al punto da risolvere completamente il problema. La terapia alternativa può avere solo un effetto di rafforzamento generale e può essere utilizzata esclusivamente come trattamento aggiuntivo e anche solo dopo aver consultato un medico. Automedicazione con ricette dubbie, inaccettabile.

Solo un intervento chirurgico aiuterà ad eliminare la sinechia e aiuterà una donna a concepire un bambino.

Esempi di medicina tradizionale:

  1. Un cucchiaio di erba secca di erba di San Giovanni tritata viene versato con 200 ml di acqua, fatto bollire a fuoco basso per almeno 8-10 minuti. Il brodo risultante viene filtrato e bevuto 3-4 volte al giorno dopo i pasti.
  2. 2 cucchiai di erbe di incenso versare 400 ml di acqua bollente, insistere in un luogo buio e asciutto per 6-8 ore. L'infusione è divisa in due parti, ognuna delle quali viene diluita con una piccola quantità di acqua calda bollita e utilizzata per la pulizia.
  3. 100 g di erba secca dell'utero uterino vengono versati con due bicchieri di acqua bollente, messi a bagnomaria. Dopo 15-20 minuti, il brodo viene rimosso, insistito per diverse ore e utilizzato per la pulizia. È possibile prendere la tintura alcolica dell'utero uterino diluito con acqua all'interno.

Trattamento di aderenze intestinali

Le aderenze sono una sorta di "corda" di tessuto connettivo che si forma a seguito di infiammazione o interventi chirurgici e si estende da organo a organo. Se le aderenze si trovano nella cavità pelvica o nella cavità addominale, possono interferire con il concepimento, quindi è molto importante rilevarle ed eliminarle in tempo.

Cosa sono i picchi?

Gli organi della cavità addominale e della piccola pelvi (utero, tube di Falloppio, ovaie, vescica, retto) sono coperti all'esterno con una sottile membrana lucida - il peritoneo. La levigatezza del peritoneo in combinazione con una piccola quantità di liquido nella cavità addominale fornisce una buona mobilità delle anse dell'intestino, dell'utero, delle tube di Falloppio. Pertanto, normalmente, il lavoro dell'intestino non interferisce con la cattura dell'ovulo da parte della tuba di Falloppio e la crescita dell'utero durante la gravidanza non interferisce con il normale funzionamento dell'intestino e della vescica.

Infiammazione del peritoneo - peritonite - una malattia molto pericolosa. Ed è tanto più pericoloso, tanto più ampio è lo spazio nella cavità addominale o nel bacino. Ma nel corpo esiste un meccanismo che limita la diffusione della peritonite, la formazione di aderenze.

Con lo sviluppo del processo infiammatorio nella piccola pelvi, i tessuti al centro dell'infiammazione diventano edematosi e la superficie del peritoneo è coperta da un rivestimento adesivo contenente fibrina (la proteina che costituisce la base del coagulo di sangue). Un film di fibrina sulla superficie del peritoneo nel fuoco dell'infiammazione incolla le superfici adiacenti tra loro, risultando in un ostacolo meccanico alla diffusione del processo infiammatorio. Dopo la fine del processo infiammatorio acuto, nei punti di incollaggio degli organi interni possono formarsi aderenze sotto forma di pellicole biancastre trasparenti. Queste giunzioni sono chiamate adesioni. La funzione delle aderenze è proteggere il corpo dalla diffusione del processo infiammatorio purulento nella cavità addominale.

Il processo infiammatorio nella cavità addominale non porta sempre alla formazione di aderenze. Se il trattamento viene avviato in tempo ed eseguito correttamente, la probabilità di aderenze viene ridotta. Le aderenze si formano quando il processo acuto diventa cronico e il processo di guarigione si allunga nel tempo.

Le aderenze possono interferire con il normale funzionamento degli organi interni. La mobilità alterata degli anelli intestinali può causare ostruzione intestinale. Le adesioni che colpiscono le tube di Falloppio, l'utero, le ovaie, interrompono l'ingestione dell'uovo nella tuba di Falloppio, il movimento degli spermatozoi attraverso la tuba di Falloppio, l'incontro di sperma e l'uovo, l'avanzamento dell'embrione dopo il concepimento al luogo di attaccamento alla cavità uterina. In ginecologia, le aderenze possono causare infertilità e dolore pelvico..

Come si formano le commissioni?

Le principali cause di aderenze negli organi pelvici sono:

  • malattie infiammatorie;
  • operazioni chirurgiche;
  • endometriosi - una malattia in cui il rivestimento interno dell'utero cresce in luoghi insoliti per questo;
  • sangue addominale.

Adesioni dovute a infiammazione

Le tube di Falloppio, l'utero e le ovaie possono essere coinvolte nel processo di adesione che si verifica con l'infiammazione degli organi vicini (appendicite - infiammazione dell'appendice), nonché con lesioni dell'intestino tenue e crasso. In questo caso, i genitali stessi soffrono poco: il processo di adesione quasi non viola la loro struttura interna. Se l'infiammazione si verifica all'interno dei genitali, si verifica non solo la formazione di aderenze, ma anche un danno ai genitali stessi.

Il più non protetto in questo senso è la tuba di Falloppio - uno degli organi più delicati e finemente disposti. Svolge un ruolo chiave nel garantire il concepimento e sostenere la gravidanza al suo inizio..

Lo sperma che entra nella vagina viene filtrato attraverso il muco della cervice, passa attraverso la cavità uterina ed entra nella tuba di Falloppio. La peristalsi - il movimento della tuba di Falloppio - aiuta lo sperma ad entrare nel terzo esterno (fiala) della tuba di Falloppio, dove ha luogo il processo di concepimento. Durante l'ovulazione - il rilascio di un uovo dall'ovaio - la tuba di Falloppio "succhia" un uovo maturo. Se ci sono cellule spermatiche lì nel momento in cui l'uovo entra nella tuba di Falloppio, si verifica la fecondazione e l'embrione risultante si sposta entro pochi giorni nella cavità uterina, dove verrà immerso nella mucosa uterina (impianto).

La consegna dell'embrione nella cavità uterina è fornita dai movimenti della tuba di Falloppio e dal lavoro attivo delle ciglia della tuba di Falloppio.

Pertanto, la tuba di Falloppio non solo fornisce il trasporto delle cellule germinali e dell'embrione, ma crea anche un ambiente per la fecondazione e lo sviluppo dell'embrione entro 5-6 giorni dallo sviluppo fetale. La modifica della composizione del fluido prodotto nella tuba di Falloppio può distruggere il feto. Sviluppo dell'embrione durante i primi 5-6 giorni di sviluppo fetale. La modifica della composizione del fluido prodotto nella tuba di Falloppio può distruggere il feto. L'immunità locale all'interno della tuba di Falloppio è minima, cioè non ci sono quasi meccanismi per garantire il rifiuto di sostanze estranee, perché l'embrione è mezzo alieno, la tuba di Falloppio non lo rifiuta e l'attività in eccesso del sistema immunitario è sfavorevole per lo sviluppo della gravidanza. Ecco perché le tube di Falloppio diventano facilmente vittime della cosiddetta infezione ascendente (che arriva dalla vagina e dalla cavità uterina). Interventi chirurgici e diagnostici nella cavità uterina (aborto, curettage diagnostico, isteroscopia, isterosalpingografia) facilitano l'ingresso dell'infezione nelle tube di Falloppio.

Una volta nelle tube di Falloppio, l'infezione colpisce prima la mucosa della tuba di Falloppio (endosalpinx), quindi lo strato muscolare (miosalpinx) e solo nell'ultima fase lo strato più esterno della tuba di Falloppio (perisalpinx) è coinvolto nel processo infiammatorio e si verificano condizioni per la formazione di aderenze. Se il trattamento è in ritardo o non è abbastanza efficace, dopo il recupero non rimangono solo le aderenze, ma anche un danno irreversibile alla mucosa del tubo e al suo strato muscolare. Le ciglia scompaiono e al posto delle fibre muscolari lisce si formano delle cicatrici. La tuba di Falloppio può trasformarsi in una sacca di tessuto connettivo (sactosalpinx), ad es. perde la capacità di promuovere un uovo fecondato. Con tali violazioni, l'eliminazione delle aderenze non può ripristinare la funzione della tuba di Falloppio e la presenza di un focus del processo infiammatorio riduce la probabilità di gravidanza anche nella tuba dalla parte opposta o mediante fecondazione in vitro. In tali casi, al fine di aumentare le possibilità di gravidanza utilizzando la fecondazione in vitro, che può essere eseguita dopo il recupero, è necessario rimuovere l'intera provetta. A causa dell'infiammazione, possono verificarsi incollaggi e fusione delle pareti della tuba di Falloppio, che porta all'ostruzione della tuba per l'uovo ed è anche un'indicazione per la separazione delle aderenze o la rimozione della tuba.

Adesioni postoperatorie

Con interventi chirurgici, le aderenze si formano a causa di:

  • ipossia o ischemia dei tessuti - insufficiente apporto di tessuti con sangue e ossigeno;
  • asciugare i tessuti durante l'intervento chirurgico;
  • manipolazione grossolana del tessuto;
  • la presenza di corpi estranei;
  • la presenza di sangue;
  • separazione delle precedenti adesioni.

I corpi estranei che causano la formazione di aderenze includono spesso particelle di talco dai guanti del medico, piccole fibre di cotone da garza o tamponi e materiale di sutura. Le aderenze si formano con l'endometriosi. Durante le mestruazioni, una piccola quantità di sangue mestruale contenente cellule viventi della mucosa uterina (endometrio) può entrare nella cavità addominale attraverso le tube di Falloppio. Normalmente, queste cellule vengono rimosse usando il loro sistema immunitario, ma se ci sono malfunzionamenti, mettono radici e formano isolotti funzionanti dell'endometrio, che mestruano all'interno della cavità addominale. Attorno a questi fuochi si formano le aderenze.

La presenza di aderenze nella cavità addominale può essere sospettata in pazienti che hanno subito malattie infiammatorie pelviche, interventi chirurgici sugli organi pelvici e nella cavità addominale e nelle donne che soffrono di endometriosi. Tuttavia, solo la metà dei pazienti con più di due fattori di rischio per lo sviluppo di aderenze ha una storia di aderenze durante la laparoscopia (operazioni durante le quali vengono praticati piccoli fori nella parete addominale anteriore attraverso la quale viene inserito un dispositivo ottico per consentire l'esame della cavità e strumenti chirurgici speciali).

L'esame ginecologico suggerisce la presenza di aderenze nella cavità addominale con una probabilità del 75%. L'ostruzione delle tube di Falloppio secondo l'isterosalpingografia (un agente di contrasto viene iniettato nell'utero, vengono presi i raggi X) e l'ecografia con un alto grado di certezza indica la presenza di aderenze, tuttavia, la pervietà delle tube di Falloppio non esclude la presenza di aderenze che interferiscono gravemente con la gravidanza. Gli ultrasuoni convenzionali non rilevano in modo affidabile la presenza di aderenze del bacino. Ad oggi, un metodo di risonanza magnetica nucleare (NMR, o risonanza magnetica, RM) sembra molto promettente nella diagnosi delle aderenze. Utilizzando questo metodo, si ottengono immagini che riflettono lo "stato di cose" a diversi livelli..

Il principale metodo diagnostico per le aderenze è il metodo laparoscopico. Permette non solo di rilevare la presenza di aderenze e valutare la gravità del processo adesivo, ma anche di condurre il trattamento.

Esistono tre fasi del processo di adesione secondo la laparoscopia:

  • Stadio I: le aderenze si trovano intorno alla tuba di Falloppio, all'ovaio o in un'altra area, ma non interferiscono con la cattura dell'uovo;
  • Stadio II: le aderenze si trovano tra la tuba di Falloppio e l'ovaio o tra questi organi e altre strutture e possono interferire con la cattura dell'uovo;
  • Stadio III: c'è una torsione della tuba di Falloppio, o il suo blocco da aderenze, o un blocco completo della cattura delle uova.

Trattamento di adesione

Il trattamento principale per le aderenze è la laparoscopia. Con l'aiuto di speciali micromanipolatori, viene eseguita l'adesiolisi: dissezione e rimozione delle aderenze. I metodi di separazione dell'adesione comprendono la terapia laser (dissezione delle aderenze mediante un laser), l'acquadissezione (dissezione delle aderenze mediante acqua in pressione) e l'elettrochirurgia (dissezione delle aderenze mediante un coltello elettrico).

I seguenti metodi possono essere utilizzati per prevenire la formazione di nuove aderenze postoperatorie durante la laparoscopia:

  • l'introduzione negli spazi tra le strutture anatomiche di vari fluidi barriera (destrano, povidina, oli minerali, ecc.);
  • avvolgendo le tube di Falloppio e le ovaie con speciali film assorbibili dai polimeri.

Inoltre, dopo la laparoscopia negli ultimi anni, la laparoscopia diagnostica di controllo pochi mesi dopo che la prima laparoscopia è diventata più diffusa..

Prevenzione dell'adesione

I meccanismi cellulari e molecolari della formazione dell'adesione sono attualmente abbastanza ben compresi. Pertanto, il processo di formazione dell'adesione dopo interventi chirurgici, anche dopo la laparoscopia, può essere bruscamente inibito utilizzando la cosiddetta terapia adiuvante (ausiliaria). Questa terapia dovrebbe iniziare il più presto possibile dopo l'operazione (nei primi giorni e nelle prime ore) e continuare per diverse settimane. Il trattamento mira a sopprimere la reazione infiammatoria, a sopprimere la deposizione di fibrina nella cavità addominale, l'attivazione della dissoluzione della fibrina.

La terapia adiuvante include l'uso dei seguenti farmaci:

  1. Agenti fibrinolitici - sostanze che dissolvono la fibrina attorno alla quale si formano le aderenze: FIBRINOLISINA, STRELTOKINASE, UROKINASE, IALURONIDASE, CHEMOTRIPSINA, TRIPSINA, ATTIVATORI DI TESSUTO DI PLASMINOEN.
  2. Anticoagulanti: farmaci che prevengono la coagulazione del sangue: EPARINA, OSSALATI, NITRATI.
  3. Antibiotici: TETRACICLINE, CEFALOSPORINE, SULFANILAMIDI.
  4. Farmaci antinfiammatori: corticosteroidi, antistaminici, farmaci antinfiammatori non steroidei, progesterone, calcio-antagonisti.

La scelta dei farmaci e dei regimi di trattamento dipende da ciascun caso specifico e può essere effettuata solo dal medico curante.

Se il trattamento non aiuta

Sfortunatamente, la laparoscopia non può risolvere tutti i problemi associati al processo adesivo. È possibile liberare gli organi genitali interni dalle aderenze, ma non è possibile ripristinare la struttura e la funzione delle tube di Falloppio. Pertanto, in caso di non gravidanza entro pochi mesi dalla laparoscopia, è necessario considerare di passare a metodi più radicali per il trattamento dell'infertilità. Questi includono diversi tipi di fecondazione in vitro, compresa la fecondazione in vitro (IVF).

Per aumentare l'efficacia della fecondazione in vitro, si tiene conto di quanto segue:

  1. La presenza di cactosalpinx (accumulo delimitato di liquido nella tuba di Falloppio) riduce drasticamente l'efficacia del metodo IVF. I cactosalpinx vengono rimossi mediante laparoscopia..
  2. Prima della procedura di fecondazione in vitro, è consigliabile sottoporsi a un esame immunologico speciale, che aumenterà le possibilità di innesto di embrioni.

Isteroscopia: l'introduzione nell'utero di uno speciale dispositivo ottico che consente di esaminare l'utero dall'interno.

Isterosalpingografia: introduzione nell'utero di un mezzo di contrasto ai raggi X con una serie di raggi X..

La tuba di Falloppio è un sottile tubo cavo che si estende dall'utero, collegando la cavità uterina con la cavità addominale. Dopo che l'uovo lascia l'ovaio nella cavità addominale, entra nella cavità uterina attraverso la tuba di Falloppio.

Potresti essere interessato agli articoli "5 regole per la salute in gravidanza" e "Malattie delle donne" su mamaexpert.ru

Metodi diagnostici

Esame ecografico attraverso la vagina.

GHA con raggi X determina l'area del danno, nonché la pervietà delle tube di Falloppio. Per visualizzare il paziente, viene somministrato un mezzo di contrasto.

L'isteroscopia aiuta a controllare accuratamente la cavità dall'interno e a risolvere il problema..

UZGSS e RM con l'introduzione del contrasto.

Cosa sono i picchi?

Gli organi della cavità addominale e della piccola pelvi (utero, tube di Falloppio, ovaie, vescica, retto) sono coperti all'esterno con una sottile membrana lucida - il peritoneo. La levigatezza del peritoneo in combinazione con una piccola quantità di liquido nella cavità addominale fornisce una buona mobilità delle anse dell'intestino, dell'utero, delle tube di Falloppio. Pertanto, normalmente, la funzione intestinale non interferisce con la cattura dell'ovulo da parte della tuba di Falloppio1 e la crescita uterina durante la gravidanza non interferisce con il normale funzionamento dell'intestino e della vescica.

1 tuba di Falloppio - una sottile tuba cava che si estende dall'utero, collegando la cavità uterina con la cavità addominale. Dopo che l'uovo lascia l'ovaio nella cavità addominale, entra nella cavità uterina attraverso la tuba di Falloppio.

Infiammazione del peritoneo - peritonite - una malattia molto pericolosa. Ed è tanto più pericoloso, tanto più ampio è lo spazio nella cavità addominale o nel bacino. Ma nel corpo esiste un meccanismo che limita la diffusione della peritonite, la formazione di aderenze.

Con lo sviluppo del processo infiammatorio nella piccola pelvi, i tessuti al centro dell'infiammazione diventano edematosi e la superficie del peritoneo è coperta da un rivestimento adesivo contenente fibrina (la proteina che costituisce la base del coagulo di sangue). Un film di fibrina sulla superficie del peritoneo nel fuoco dell'infiammazione incolla le superfici adiacenti tra loro, risultando in un ostacolo meccanico alla diffusione del processo infiammatorio. Dopo la fine del processo infiammatorio acuto, nei punti di incollaggio degli organi interni possono formarsi aderenze sotto forma di pellicole biancastre trasparenti. Queste giunzioni sono chiamate adesioni. La funzione delle aderenze è proteggere il corpo dalla diffusione del processo infiammatorio purulento nella cavità addominale.

Il processo infiammatorio nella cavità addominale non porta sempre alla formazione di aderenze. Se il trattamento viene avviato in tempo ed eseguito correttamente, la probabilità di aderenze viene ridotta. Le aderenze si formano quando il processo acuto diventa cronico e il processo di guarigione si allunga nel tempo.

Le aderenze possono interferire con il normale funzionamento degli organi interni. La mobilità alterata degli anelli intestinali può causare ostruzione intestinale. Le adesioni che colpiscono le tube di Falloppio, l'utero, le ovaie, interrompono l'ingestione dell'uovo nella tuba di Falloppio, il movimento degli spermatozoi attraverso la tuba di Falloppio, l'incontro di sperma e l'uovo, l'avanzamento dell'embrione dopo il concepimento al luogo di attaccamento alla cavità uterina. In ginecologia, le aderenze possono causare infertilità e dolore pelvico..

Classificazione

Le aderenze nell'utero sono classificate in base a varie caratteristiche. Soffermiamoci su 2 tipi di classificazioni.

Dal volume di riempimento della cavità uterina mediante il processo adesivo:

La seconda classificazione riflette le caratteristiche istologiche di aderenze e gravità:

  • Grado leggero - ragnatele sottili dallo strato basale. Facilmente strappato da un tubo isteroscopio.
  • Gravità moderata - aderenze fibro-muscolari. Sono coperti di endometrio, sanguinano dopo dissezione.
  • Grave - tessuto connettivo. La loro separazione è difficile. Non sanguinare.

Prevenzione delle ricadute

L'endometrio è un bersaglio che risponde attivamente ai cambiamenti nel livello degli ormoni sessuali steroidei. Pertanto, al fine di accelerare il processo di rigenerazione e ripristino della mucosa, è indicata la nomina di estrogeni e progesterone.

Cos'altro è raccomandato:

La prevenzione primaria della sinechia è la gestione competente dei pazienti in caso di complicanze della gravidanza che richiedono l'ingresso e il curettage del contenuto della cavità uterina. La chirurgia per rimuovere i resti dell'uovo fetale, una gravidanza congelata, lo skid cistico dovrebbe essere eseguita sotto controllo visivo, cioè usando l'isteroscopia. Dopo l'operazione, si consiglia di seguire un corso di anti-infiammatori, antiossidanti, terapia enzimatica e fisioterapia. È più facile prevenire la formazione di sinechia uterina che esporsi a un'operazione di adesoilisi tutt'altro che indifferente con un rischio di ricaduta di aderenze.

Se si analizza il problema più a fondo, ogni gravidanza dovrebbe essere non solo desiderata, ma anche pianificata, monitorata e seguita da tutte le raccomandazioni del medico. E poi la gioia di mantenere la salute delle donne verrà aggiunta alla felice maternità.

Leggi Gravidanza Pianificazione