A che età è meglio pianificare una gravidanza per il diabete? Certo, alla migliore età fertile - dai 20 ai 25 anni. Non è necessario posticipare la gravidanza, perché le complicazioni si sviluppano nel tempo. Sebbene ci siano donne in travaglio e più anziane - 30, 40 anni.

Tutte le malformazioni nel feto sono poste fino a sette settimane di gravidanza. Questi sono tali vizi con cui i bambini non sopravvivono:

  • cardiopatia;
  • sviluppo spinale;
  • microcefalia;
  • anocefalia e altri.

E le donne con diabete scompensato hanno spesso disfunzione ovarica e non possono determinare se sono in gravidanza o meno, perché non ci sono mestruazioni. Nel frattempo, il feto inizia già a svilupparsi soffre. Per evitare ciò, il diabete deve essere compensato, quindi non ci sono difetti. E se l'emoglobina glicata è superiore al 10%, nel 25% dei casi si riscontrano difetti, dovrebbe arrivare fino al 6%. Pertanto, la cosa più importante è una gravidanza pianificata.

Ora c'è anche l'opportunità di esaminare la predisposizione genetica allo sviluppo di complicanze vascolari nella madre. Da questa analisi, si può giudicare quanto è alto il rischio di complicanze ostetriche e diabetiche. Esistono test genetici per valutare il rischio di sviluppare il diabete in un bambino non ancora nato. Ecco quante informazioni fornisce la pianificazione: possono essere utilizzate per giudicare il destino di una futura gravidanza..

Come prepararsi alla gravidanza e al parto

La gravidanza deve essere pianificata. Solo in questo caso è possibile evitare varie complicazioni. La pianificazione è spesso intesa solo come l'uso di contraccettivi - questo è sbagliato.

Prima di tutto, questo è un indennizzo per il diabete pochi mesi prima della gravidanza, emoglobina glicata normale. Tutte le future mamme dovrebbero essere istruite, ma non solo istruite, ma devono sapere tutto ciò che è necessario per la gravidanza. Ad esempio, in una normale vita diabetica, lo zucchero dovrebbe essere fino a 5 a stomaco vuoto e fino a 8 dopo un pasto. E per le donne in gravidanza è necessario da 3.3-4.4 a 6.7.

È necessario condurre una diagnosi completa, cioè l'identificazione e il trattamento di tutte le possibili infezioni urogenitali che si trovano spesso nei diabetici. Dopo aver identificato l'agente causale, ad esempio la pielonefrite, è necessario curare questa malattia prima della gravidanza. Esaminare il fondo e, se necessario, il trattamento laser. E solo in questo contesto dovrebbe verificarsi una gravidanza. E dopo che arriva, nelle prime fasi una donna ha bisogno di essere ricoverata in ospedale e pensare ancora se la gravidanza è consigliabile, dal momento che ci sono donne con diabete, che è controindicata. Si tratta di pazienti con nefropatia diabetica, non trattati con retinopatia proliferativa, con tubercolosi. Donne i cui mariti hanno anche il diabete. Se le complicanze vascolari sono minori, ad esempio, c'è microalbuminuria, quindi il parto può essere risolto. Ma se prima della gravidanza il paziente ha proteine, edema, ipertensione, la gravidanza è controindicata.

Le donne con diabete di tipo 2 partoriscono

Sono meno, ma lo sono anche. La gravidanza di questo tipo si svolge sull'insulina, se hanno preso le pillole prima di esso. La gravidanza è possibile con tutti i tipi di diabete..

Il diabete gestazionale si manifesta durante la gravidanza e scompare al termine. Fondamentalmente, si sviluppa nella seconda metà del termine, perché il pancreas non può far fronte al carico. Queste donne seguono anche corsi, spesso iniettano insulina e hanno anche il rischio di sviluppare il feto.

Chi è a rischio di diabete gestazionale?

Queste sono donne con un peso di ereditarietà, donne con una storia di figli grandi che pesano più di 4,5 kg, donne che hanno una storia ostetrica disfunzionale, cioè nati morti di un'eziologia poco chiara, aborti spontanei, polidramnios. A 24-26 settimane hanno sicuramente bisogno di controllare la glicemia.

Qual è la differenza tra il sistema nutrizionale di una donna con diabete durante la gravidanza

In questo momento, la nutrizione dovrebbe essere sufficiente non solo per la donna stessa, ma anche per il bambino. La quantità minima di carboidrati dovrebbe essere di 12 unità di carboidrati e 2000 kcal, di cui 400 destinati allo sviluppo del feto. Inoltre, secondo ogni mese di gravidanza, dovrebbero ricevere determinate vitamine. Sono necessari cibi ricchi di calcio, vitamina E con obiettivi antiossidanti e ormonali. Se una donna con diabete è malnutrita durante la gravidanza, avrà sicuramente l'acetone. Devi tenere un diario di autocontrollo, in cui nota giornaliera e "zucchero", e XE e dosi di insulina.

Come il modello del diabete sta cambiando nel corso di 9 mesi

Il diabete nelle donne in gravidanza è ondulato. Nei primi mesi, la necessità di insulina diminuisce, poiché il livello di glicemia aumenta il rischio di ipoglicemia. Ciò è spiegato dall'influenza di molti processi ormonali e dal fatto che il consumo di glucosio alla periferia migliora. Nella seconda metà della gravidanza, è vero il contrario: la placenta si sviluppa e ha molte proprietà controinsulari. Pertanto, il decorso del diabete peggiora, specialmente in periodi come 24-26 settimane. In questo momento, i livelli di zucchero aumentano, appare spesso la necessità di insulina e acetone.

Entro il terzo trimestre di gravidanza, la placenta inizia a invecchiare, gli effetti contrinsulari si attenuano e la necessità di insulina diminuisce nuovamente. La gravidanza precoce delle donne con diabete non è molto diversa dal solito.

Ma la gravidanza interrotta spontaneamente si verifica più spesso, anche se una donna è ben compensata: tuttavia, la diffusione di "zuccheri" è oltre il normale intervallo.
La più sfavorevole è la seconda metà della gravidanza, quando si uniscono varie complicazioni. Questa è la gestosi tardiva, quando la pressione aumenta, appare l'edema. Questa è la patologia ostetrica più comune (dal 50 all'80% dei casi). Molto presto, a volte dalle 18-20 settimane, la gestosi inizia nelle donne con complicanze vascolari del diabete. E questa è spesso un'indicazione per l'aborto. Altre complicazioni sono i polidramnios e l'ipossia fetale. L'infezione del tratto urinario si sviluppa spesso, le infezioni urogenitali peggiorano.

Perché sta succedendo?

Naturalmente, ciò è dovuto alla scarsa compensazione per il diabete e alla riduzione dell'immunità. Se il diabete del paziente viene compensato e anche prima della gravidanza, ovviamente queste complicazioni si sviluppano di meno. Con lo zucchero elevato, la circolazione utero-placentare è disturbata, l'ossigeno e i nutrienti sono scarsamente forniti al feto. Certo, il problema è molto più ampio, tutto non può essere determinato solo dalla glicemia. Ma questo è ancora il principale.

Quali sono le difficoltà nel parto?

Una delle complicazioni alla nascita più comuni è la debolezza delle forze di nascita. Le madri con diabete hanno una piccola riserva di energia. Ciò non dipende dai muscoli, ma dai processi anabolici. Lo zucchero nel sangue spesso diminuisce perché le contrazioni richiedono l'assunzione di glucosio. Hanno sempre un contagocce - glucosio con insulina. Lo zucchero è controllato ogni ora. La stessa cosa durante l'intervento chirurgico.

Ciò che viene utilizzato più spesso, taglio cesareo o parto naturale

Nella maggior parte dei casi (dal 60 all'80%) - consegna operativa. Dopotutto, di norma, le donne arrivano già con complicazioni vascolari. Il diabete giovanile inizia nell'infanzia e al momento del concepimento si verifica già con un periodo di 10-15-20 anni. Ci sono molte più controindicazioni contro la nascita naturale nei diabetici.

Ma ogni anno partoriscono sempre più da soli, soprattutto quelli che stanno pianificando una gravidanza e compensano il diabete. Prima, prima che i medici iniziassero a compensare bene il diabete, c'era una mortalità perinatale molto alta. Lo zucchero veniva assunto raramente - profilo 2-3 volte a settimana. Il fatto che la compensazione del diabete fosse scarsa non ha permesso di interrompere la gravidanza fino al termine, e le donne sono state "consegnate" a 36 settimane e talvolta prima. I bambini sono nati immaturi e potrebbero morire dopo la nascita. La mortalità perinatale negli anni '80 era del 10%. Oggi ci sono i migliori glucometri nel sangue, buone insuline e penne per siringhe. Ora partoriscono in modo tempestivo, a 38-40 settimane, non ci sono bambini con grave fetopatia.

Come si sviluppano i bambini nati da una madre con diabete?

Mentalmente, i bambini non sono diversi dagli altri. Ma durante la pubertà, hanno un rischio maggiore di sviluppare l'obesità. E questi bambini sono a rischio di diabete. Secondo studi stranieri, questo rischio è del 4%. Lo sviluppo del diabete nella prole è influenzato non solo dai geni ricevuti dai genitori, ma anche dal diabete scarsamente compensato durante la gravidanza, che danneggia l'apparato insulare del bambino. Tutti questi bambini sono osservati nel dispensario di endocrinologia.

Quanto è pericolosa l'aborto per una donna con diabete?

Un aborto è irto delle stesse complicazioni di qualsiasi donna: insufficienza ormonale, rischio di infezione, ma ha ridotto l'immunità, quindi è più pericoloso per lei. I principali esperti in questo campo credono che ora ci siano tutte le opportunità per evitare la gravidanza e l'aborto.

Speciali dispositivi intrauterini sono progettati per i diabetici: rotondi, con antisettici, senza antenne (che sono i conduttori dell'infezione). Puoi usare le pillole anticoncezionali che non interferiscono con il metabolismo dei carboidrati. Non possono essere utilizzati solo per le donne con complicanze vascolari. Esistono contraccettivi per donne con una storia di diabete geostazionario, contenente solo progestinici. Alcuni possono sterilizzare se hanno già figli.

Diabete di tipo 2 in gravidanza

Sotto la supervisione di specialisti, la gravidanza con diabete di tipo 2 non esclude la possibilità della nascita di un bambino sano. Tuttavia, con controllo insufficiente e inosservanza delle raccomandazioni del medico, la malattia può influenzare le condizioni della futura madre e figlio e portare a complicazioni nel processo del parto.

Gravidanza rigorosamente controllata

Il diabete di tipo 2 è chiamato non insulino-dipendente. La malattia si verifica quando i tessuti cessano di assorbire l'ormone insulina, sebbene la sua produzione continui nella quantità richiesta. Di conseguenza, l'iperglicemia si sviluppa nel corpo - un aumento del contenuto di glucosio, che porta a gravi malfunzionamenti nel corpo. Un'alta concentrazione di zucchero nel sangue interrompe il funzionamento dei vasi sanguigni, in modo che, essendo nello stomaco di una madre affetta da diabete di tipo 2, il feto non possa ricevere nutrienti e ossigeno nella quantità richiesta. Pertanto, la gravidanza con diabete di tipo 2 con esito positivo è possibile solo sotto la supervisione di un medico che monitorerà il livello di zucchero nel corpo della donna incinta.

Molto spesso, il diabete di tipo 2 si trova nelle donne di mezza età. La causa della malattia può essere i seguenti fattori:

  • grasso corporeo in eccesso;
  • dieta squilibrata, compreso un consumo eccessivo di carboidrati semplici;
  • stile di vita sedentario e mancanza di esercizio fisico;
  • predisposizione genetica al diabete.

Una donna sviluppa una malattia prima che si verifichi una gravidanza. Nella maggior parte dei casi, la malattia è preceduta da uno stile di vita improprio, poiché la stragrande maggioranza delle donne con diabete è obesa.

Il diabete di tipo 2 in una donna incinta è una patologia grave che può portare a gravi conseguenze:

    • lo sviluppo della preeclampsia, che può essere accompagnata da ipertensione, gonfiore e convulsioni;
    • distacco della placenta;
    • aborto spontaneo e parto pretermine.

Caratteristiche della gravidanza con diabete di tipo 2

Molto spesso, le donne che soffrono di diabete di tipo 2 assumono farmaci per abbassare i livelli di glucosio nel sangue anche prima della gravidanza. Non appena si verifica il concepimento, l'assunzione di tali farmaci viene interrotta a causa del loro possibile effetto dannoso sulla salute del feto. Pertanto, per controllare la quantità di zucchero, si consiglia alle donne in gravidanza con diabete di passare all'insulina. Il dosaggio corretto viene selezionato dall'endocrinologo, che tiene conto dei risultati dei test e dell'età gestazionale del paziente. Di solito, alle future mamme viene offerto di usare pompe speciali al posto degli aghi e delle siringhe tradizionali per iniettare insulina.

Particolare attenzione durante la gravidanza con diabete di tipo 2 deve essere data alla nutrizione. È severamente vietato mangiare cibi contenenti carboidrati facilmente digeribili, ad esempio prodotti dolciari e da forno, patate e cibi ricchi di zuccheri. Inoltre, la futura madre dovrebbe mangiare circa sei volte al giorno, ma solo in piccole porzioni. Si consiglia di fare lo spuntino più recente un'ora prima di coricarsi, al fine di prevenire una riduzione della glicemia durante la notte.

Parto nel diabete di tipo 2

Durante il parto, una donna con diabete deve controllare il suo livello di zucchero almeno due volte all'ora per evitare che scenda al di sotto del normale. È inoltre necessario un monitoraggio costante della pressione del paziente e del battito cardiaco del bambino. Fatte salve le raccomandazioni del medico e il benessere della donna, il bambino può nascere naturalmente.

Secondo i medici, un taglio cesareo nelle donne con diabete di tipo 2 dovrebbe essere eseguito se:

      • il peso del bambino supera i 3 kg;
      • si osserva grave ipossia fetale, l'afflusso di sangue è disturbato;
      • l'endocrinologo non ha la capacità di stabilizzare i livelli di glucosio;
      • la madre ha complicazioni diabetiche, come compromissione della funzionalità renale o perdita della vista;
      • si è verificato un distacco della placenta;
      • con diagnosi di presentazione pelvica del feto.
  • Esperto
  • Articoli Recenti
  • Risposta

Informazioni sull'esperto: + MAMMA

Siamo il sito più amichevole per le madri e i tuoi piccoli. Domande e risposte a loro, articoli unici di medici e scrittori - tutto questo con noi :)

Diabete e gravidanza

Diabete

Più recentemente, la maggior parte dei medici non ha categoricamente raccomandato alle donne diabetiche di rimanere incinta e partorire. Quali trucchi non dovevano essere le madri in attesa di salvare il bambino, eppure molto spesso la gravidanza si è conclusa con aborto spontaneo, morte fetale o nascita di un bambino con anomalie diabetiche nella crescita e nello sviluppo.

La scompenso del diabete prima o durante la gravidanza ha talvolta portato a conseguenze disastrose per la salute delle donne. La mancanza di mezzi di autocontrollo, la mancanza di consapevolezza delle donne e la scarsa qualità delle attrezzature non hanno permesso di fornire cure mediche tempestive. Di conseguenza, la donna ha perso per sempre l'opportunità di avere un figlio.

Caratteristiche del decorso della gravidanza nel diabete

Uno studio congiunto di ostetrici ed endocrinologi ha dimostrato che il diabete non è un ostacolo assoluto alla nascita di un bambino sano. La salute del bambino è influenzata negativamente dalla glicemia alta e non dalla malattia stessa, quindi per una gravidanza favorevole, devi solo mantenere un livello normale di glicemia. I moderni mezzi di autocontrollo e la somministrazione di insulina contribuiscono a questo successo..

Esistono dispositivi per il monitoraggio del feto che consentono di tenere traccia di eventuali cambiamenti, quindi la probabilità di avere un bambino praticamente sano in una donna con diabete oggi non è inferiore rispetto a qualsiasi altra donna senza disturbi metabolici. Eppure, alcune difficoltà e problemi in questo caso non possono essere evitati, quindi la necessità di un monitoraggio più attento dello stato di salute della futura mamma.

Prima di tutto, la gravidanza con alto contenuto di zucchero dovrebbe essere pianificata solo, specialmente se non c'è un monitoraggio regolare dei livelli di zucchero. Dal momento della gravidanza fino al suo riconoscimento di solito ci vogliono 6-7 settimane e durante questo periodo il feto è quasi completamente formato: il cervello, la colonna vertebrale, l'intestino, i polmoni vengono deposti, il cuore inizia a battere, pompando sangue comune per madre e bambino. Se durante questo periodo il livello di glucosio della madre aumentava ripetutamente, ciò inevitabilmente influiva sul bambino.

L'iperglicemia provoca disturbi metabolici nel corpo emergente, che porta ad errori nella posa degli organi del bambino. Inoltre, l'inizio della gravidanza con un aumento dello zucchero è sempre associato al rapido sviluppo e alla progressione delle complicanze diabetiche nelle madri. Pertanto, una gravidanza così "improvvisa" è fatale non solo per il bambino, ma anche per la donna stessa.

La curva ideale dello zucchero dovrebbe apparire così:

  • a stomaco vuoto - 5,3 mmol / l;
  • prima dei pasti - 5,8 mmol / l;
  • un'ora dopo aver mangiato - 7,8 mmol / l;
  • due ore dopo aver mangiato - 6.7.mmol / l.

Preparazione preliminare

3-6 mesi prima del concepimento proposto, è necessario prendersi particolarmente cura della propria salute e controllare completamente la glicemia - utilizzare un glucometro ogni giorno e ottenere il pieno risarcimento della malattia. Ogni caso di grave iperglicemia o chetonuria è dannoso per la salute della donna e del possibile bambino. Più lunga e migliore era la compensazione prima del concepimento, maggiore era la probabilità di un normale decorso e interruzione della gravidanza.

Quelli con diabete di tipo 2 dovranno passare dalla misurazione dello zucchero nelle urine a studi più informativi. In alcuni casi, il medico può consigliare temporaneamente (fino alla fine dell'allattamento al seno) di passare dalle compresse ipolipemizzanti (possono danneggiare il feto) alle iniezioni di insulina. Anche prima del concepimento, è necessario consultare un numero di specialisti, poiché anche una gravidanza di successo è sempre un grande peso per il corpo e devi sapere come influenzerà la tua salute.

Se una donna è costretta a prendere qualsiasi farmaco (anche i complessi vitaminici), è necessario chiedere al medico in anticipo se possono influenzare negativamente il feto e con cosa possono essere sostituiti. La maggior parte delle controindicazioni per la gravidanza derivanti dal diabete può essere eliminata se la si affronta seriamente. La scompenso della malattia, l'incapacità di esercitare l'autocontrollo della glicemia, le infezioni genito-urinarie concomitanti sono completamente superate..

Ma, sfortunatamente, ci sono ancora controindicazioni assolute associate a diabete mellito, malattia coronarica, insufficienza renale (con proteinuria, ipertensione, aumento dei livelli di creatina nel sangue) e grave gastroenteropatia (gastroparesi, diarrea). Quando tutte le manifestazioni del diabete vengono compensate e l'esame medico è completato, dovrai essere paziente e ottenere il supporto della famiglia prima di iniziare una conversazione con il tuo ginecologo sull'abolizione della contraccezione.

Successivamente, puoi acquistare test fatti in casa per determinare la gravidanza e non appena uno di essi mostra un risultato positivo, vai immediatamente dal medico per confermare il fatto della gravidanza con un esame del sangue o delle urine per la gonadotropina corionica.

Come evitare complicazioni

L'intero periodo della gravidanza - dal primo giorno al momento della nascita - le condizioni della futura madre sono costantemente monitorate da un endocrinologo e un ostetrico-ginecologo. La scelta dei medici deve essere affrontata molto seriamente: l'osservazione di uno specialista altamente qualificato minimizzerà la probabilità di gravi problemi di salute. Trasportare un bambino con diabete ha alcune caratteristiche che non dovrebbero essere dimenticate.

Il più importante in termini di salute del feto può essere considerato 1 trimestre di gravidanza - da 1 a 12 settimane. In questo momento, due minuscole cellule danno vita a un nuovo uomo e la sua salute e vitalità dipendono da come ciò accade. Il costante monitoraggio di un livello stabile di zucchero nel sangue consentirà a tutti gli organi vitali del feto di formarsi correttamente. Non meno importante è l'autocontrollo per la crescita e lo sviluppo della placenta.

La futura mamma dovrebbe ricordare che il corpo ora sta lavorando in una nuova modalità insolita. All'inizio della gravidanza, aumenta la sensibilità all'insulina, che richiederà una riduzione temporanea delle dosi normali. Allo stesso tempo, l'acetone nelle urine può apparire anche con un leggero aumento del glucosio (già a 9-12 mmol / l). Per prevenire l'iperglicemia e la chetoacidosi, dovrai usare il glucometro molto più spesso 3-4 volte al giorno.

Molte donne avvertono nausea e vomito nel primo trimestre, ma le donne con diabete mellito in questo caso devono superare un test delle urine per l'acetone. Se gli attacchi di vomito sono abbondanti e frequenti, sarà necessaria la prevenzione dell'ipoglicemia: bevanda dolce regolare, nei casi più gravi, iniezioni di glucosio. Nei primi mesi, le visite dal ginecologo dovrebbero essere almeno 1 volta a settimana in condizioni normali e quotidiane in qualsiasi emergenza.

Il periodo dalle 13 alle 27 settimane è considerato il più piacevole: la tossicosi è rimasta in passato, il corpo si è adattato a un nuovo stato ed è pieno di forza. Ma a partire dalla 13a settimana circa, il pancreas del bambino inizia a funzionare e, se la madre ha zucchero, il bambino produrrà troppa insulina in risposta, il che porta allo sviluppo della fetopatia diabetica (tutti i tipi di crescita e disturbi dello sviluppo). Dopo aver dato alla luce un bambino simile, l'ipoglicemia è inevitabile, a causa della cessazione del flusso di sangue "dolce" materno.

Entro la 20a settimana, il dosaggio dell'insulina dovrà essere nuovamente regolato, poiché la placenta cresciuta inizia a secernere gli ormoni contrormonali necessari per lo sviluppo del bambino, ma riducendo gli effetti dell'insulina assunta dalla donna. Durante la gravidanza, la necessità di insulina può aumentare di 2 o più volte, non c'è nulla di sbagliato in questo, il primo giorno dopo il parto tutto tornerà alla normalità. In nessun caso dovresti selezionare autonomamente le dosi - il pericolo è troppo grande; solo un endocrinologo può farlo in modo rapido e preciso, devi solo visitarlo più spesso del solito.

Alla 20a settimana, la donna viene inviata per un'ecografia per segni di anomalia congenita del feto. Allo stesso tempo, è necessario visitare nuovamente l'oculista. L'intero terzo trimestre ogni due settimane è un'ecografia di controllo. La fase finale della gravidanza richiederà un maggiore apporto calorico (per fornire al bambino tutto il necessario) e un aumento delle unità di pane.

Entro la 36a settimana, una donna deve essere ricoverata in ospedale nel dipartimento di patologia delle donne in gravidanza per prevenire eventuali complicazioni e viene scelto il metodo di parto. Se tutto è in ordine, comprese le dimensioni e la posizione del feto, eseguire la solita nascita naturale. Le indicazioni per il taglio cesareo sono:

  • ipossia fetale;
  • grande frutto;
  • complicanze della gravidanza nelle donne;
  • complicanze vascolari del diabete.

Se al momento del parto la futura madre non ha sviluppato complicanze e il livello di zucchero non supera i limiti consentiti, il parto è buono come quello di una donna in buona salute e il bambino non è diverso dai suoi coetanei.

Un elenco di esempio di esami per la correzione di disturbi diabetici (e qualsiasi altro):

  • consultazione endocrinologa;
  • esame completo da un ginecologo e trattamento completo delle infezioni genitourinarie (se presenti);
  • esame da un oculista (con un esame obbligatorio del fondo), se necessario - combustione delle navi interessate del fondo per evitare la rottura e l'emorragia;
  • studio completo della funzione renale;
  • consultazione di un neurologo, cardiologo e terapista.

Gravidanza e parto nel diabete

La pianificazione della gravidanza per il diabete deve essere effettuata con il consiglio di un endocrinologo. Il corso della gravidanza spesso passa con complicazioni e rischi per il feto, la frequenza di malformazioni nel feto è alta.

Esistono 3 tipi di diabete:

  1. insulino-dipendente;
  2. indipendente dall'insulina;
  3. diabete gestazionale in via di sviluppo da 28 settimane.

Quasi la metà delle donne in gravidanza ha un aumento dei sintomi di diabete, angiopatia e chetoacidosi. Nel 85% dei casi, il diabete preestrale è presentato come diabete di tipo 1. In uno dei genitori viene ereditata una predisposizione di circa il 5%.

Controindicazioni alla conservazione:

Retinopatia proliferativa, nefroangiopatia;

Diabete in combinazione con sensibilizzazione Rhesus;

Frequente nati morti del feto;

Proprietà del diabete di tipo 1 durante la gravidanza

  1. Le prime 11 settimane subiscono un miglioramento del diabete perché il glucosio dal flusso sanguigno della madre passa nel flusso sanguigno del feto. La necessità di somministrazione di insulina è ridotta. La possibilità di ulteriore stato ipoglicemico;
  2. Dalla 13a settimana, si manifesta la necessità di insulina, la glicosuria è aumentata, la chetoacidosi diabetica è possibile. L'attività della placenta è prodotta dagli ormoni, la loro elevata quantità porta alla resistenza all'insulina.
  3. Da circa 36 settimane, la necessità di insulina scompare. Si presume che il lavoro di sintesi insulinica del pancreas del feto durante questi periodi sia molto ampio, questo assicura il consumo di zucchero dal sangue materno.
  4. La glicemia può aumentare a causa dello stress alla nascita. La comparsa di cheto-acidosi dovuta a carenza di insulina;
  5. Dopo la nascita, gli effetti degli ormoni placentare sono ridotti, quindi il livello di zucchero è ridotto..

Devi sapere che la gravidanza può aumentare la retinopatia e complicare la nefropatia. Gli aborti alla settimana 10 hanno aumentato proteinuria, aumento della pressione sanguigna, aumento della creatina, gonfiore.

Raccomandazioni per il mantenimento della gravidanza con diabete di tipo 1

Se una paziente con diabete 1 Vuole mantenere la gravidanza a tutti i costi, è obbligata a consultare un endocrinologo e un ginecologo ogni due settimane. Ricovero obbligatorio almeno tre volte durante la gravidanza. Durante il 2o e 3o trimestre di gravidanza, è necessario modificare la dose di insulina esogena per mantenere la normoglicemia. La norma aumenta di circa 3 volte rispetto a prima della gravidanza. La media è di 1,1 U / kg. In tali donne in gravidanza, tossicosi precoce più frequente associata a ipoglicemia nel primo trimestre. Per prevenire gravi complicazioni nel feto e nella madre, è necessario garantire alla donna una costante compensazione del metabolismo dei carboidrati sei mesi prima del concepimento. La gravidanza accidentale è esclusa. Il programma di preparazione pregravid consente il modo migliore per ottenere un risarcimento per il diabete, mantenendo un livello adeguato durante la gravidanza.

Caratteristiche del corso della gravidanza con diabete di tipo 2

Ha caratteristiche rispetto al diabete di tipo 1 in gravidanza. La caratteristica principale è il sovrappeso, che danneggia il corpo e durante la gravidanza tutto è molto più complicato. Il carico sul sistema cardiovascolare aumenta, le gambe si gonfiano più fortemente, sono possibili dispnea e picchi di pressione. Pertanto, prima di pianificare un bambino, è importante prendersi cura di ridurre il peso, perché per la nascita normale è molto importante avere un peso normale. Perdere peso eviterà la necessità di taglio cesareo.

Molti pazienti con diabete 2 di tipo prima della gravidanza sono stati utilizzati agenti ipoglicemizzanti orali. Durante la gravidanza, non vengono assunti a causa del possibile sviluppo di ipoglicemia nel feto, pertanto viene prescritta insulina. Tuttavia, studi recenti hanno dimostrato che è meglio scegliere la giusta dose di farmaco piuttosto che somministrare insulina, le cui dosi possono essere potenzialmente pericolose. È stato dimostrato che il possibile rischio derivante dall'uso di droghe non è grande. Solo in caso di inadeguatezza al raggiungimento dell'euglicemia, alle donne in gravidanza viene prescritta insulina, le cui dosi dipendono dal grado di resistenza del diabetico all'insulina.

Raccomandazioni per mantenere la gravidanza con diabete di tipo 2

Assicurati di raggiungere anche livelli di zucchero. Evitare l'iperglicemia postipoglicemizzante. Non è possibile raggiungere immediatamente gli indicatori normali, poiché la gravidanza deve essere pianificata in anticipo. Preparandosi adeguatamente per la gravidanza, una donna sarà in grado di evitare complicazioni per la sua salute e la salute del nascituro.

Normoglicemia: al mattino 3,4-5,4 mmol / l, dopo aver mangiato non più di 7 mmol / l dopo due ore.

Caratteristiche del corso della gravidanza con diabete di tipo 2

Quando si verifica una gravidanza, i processi metabolici cambiano, il livello di zucchero cambia. Quelle dosi testate di insulina prescritte prima della gravidanza non sono sufficienti. C'è anche una fluttuazione del livello di glucosio, e questo non è sicuro per la salute della donna e del feto. Possibile comparsa fetale di fetopatia diabetica, diabete mellito intrauterino.

Il monitoraggio continuo dei livelli di zucchero e la regolazione delle dosi di insulina sono molto importanti..

Anche l'ipertensione arteriosa, che provoca polidramnios, è pericolosa. La macroangiopatia diabetica, che causa complicanze del diabete, provoca danni al cuore. Importante è la consultazione in corso con l'endocrinologo.

Diversi ricoveri durante la gravidanza sono necessari per un esame approfondito del sangue, del cuore e della selezione della terapia insulinica. Ricovero in ospedale non programmato obbligatorio con cattiva salute, comparsa di gonfiore, salti della pressione sanguigna.

Se la futura mamma, molto prima del concepimento, si preoccupa della normoglicemia, del suo peso normale, durante la gravidanza non ci sarà alcuna progressione delle complicanze del diabete, il parto sarà normale e al momento giusto. Senza taglio cesareo.

Per le nascite precoci, il feto ha indicatori negativi secondo NST, IUGR fetale, il verificarsi di ipertensione.

L'inizio del diabete gestazionale

Forse nel 12% delle donne in gravidanza. La manifestazione si verifica in circa il 70% con malattie endocrine. Si sviluppa il 40% con diabete gestazionale Diabete di tipo 2.

Il diabete gestazionale è una violazione del metabolismo dei carboidrati di diversi tipi di gravità. Spesso si verifica senza sintomi significativi. Di solito si trova dopo 24 settimane di gravidanza, quando la resistenza all'insulina è più grave..

Gruppo a rischio per lo sviluppo del diabete gestazionale: ereditarietà, colpite ricorrente, età dopo 36 anni, storia di glucosuria o sintomi del diabete, obesità, inspiegabile precedente morte del feto, ipertensione.

Il termine del lavoro è determinato individualmente. Dipende dalla gravità della malattia, dalla compensazione, dallo sviluppo funzionale del feto, dalla possibilità di complicanze.

Tipi di diabete diagnosticati in donne in gravidanza

  1. Diabete mellito di tipo 1, apparso per la prima volta in una vera gravidanza;
  2. Diabete mellito di tipo 2 di un adulto, apparso per la prima volta in una vera gravidanza;
  3. Diabete di tipo 1, che esisteva già prima, ma diagnosticato in una vera gravidanza;
  4. Diabete di tipo 2, che è apparso in precedenza, rilevato durante la gravidanza;
  5. Diabete di tipo 1 diagnosticato prima della gravidanza;
  6. Diabete di tipo 2 diagnosticato prima del concepimento;
  7. Diabete gestazionale, vero in gravidanza.

Pericolo di diabete per un bambino e sua madre

Le gravidanze in pazienti con diabete causano maggiore cautela negli ostetrici. I bambini nati hanno spesso una macrosomia: organi interni ingrossati e molto peso. Questi fattori causano immaturità del corpo, problemi di adattamento all'ambiente esterno. Immediatamente alla nascita, il bambino può sperimentare grandi cambiamenti nei livelli di glucosio, che possono portare a coma ipoglicemico. Violazioni pericolose appaiono per la vita del bambino.

Nelle donne, il parto è difficile, spesso con lesioni: rotture profonde della cervice, compromissione del travaglio. Nel feto, a causa del grande peso, sono possibili edema cerebrale, danno osseo, rottura del plesso nervoso.

Se la gravidanza è controindicata nel diabete: entrambi i genitori sono malati; tubercolosi attiva, microangiopatia, insufficiente compensazione con insulina, c'è un conflitto di Rhesus.

Dieta per diabete gestazionale

La dieta e una corretta alimentazione sono da mangiare spesso (fino a 6 volte), ma non molto. Rimuovere dalla dieta completamente o severamente limitare i carboidrati leggeri (ad es. Patate). Non utilizzare prodotti semilavorati, preparare tutto da soli. Ogni giorno, mangia verdure fresche non amidacee, non frutta dolce. Il menu dovrebbe contenere circa il 35% di carboidrati complessi, il 50% di alimenti proteici.

Calorie necessarie: 40 kcal al giorno per 1 kg di peso.

Un menu approssimativo per un giorno per diversi giorni:

Colazione: porridge di grano saraceno, frutta. Tè al latte, 5 g di burro, una fetta di pane integrale;

Spuntino: 1 tazza di yogurt e biscotti secchi;

Pranzo: zuppa di verdure, farina d'avena con pesce bollito, una mela verde e infuso di rosa canina;

Cena: un pezzo di carne cotta con cavolo stufato, tè;

Spuntino: ryazhenka a basso contenuto di grassi, 2 cracker.

Colazione: farina d'avena, insalata di carote. Yogurt non grasso e 2-3 fette di biscotti secchi;

Spuntino: 2 mele verdi.

Pranzo: okroshka, porridge di mais e una fetta di pollo bollito. Composta di frutta secca;

Spuntino: porridge di latte e yogurt;

Cena: porridge di grano saraceno e un pezzo di carne al vapore, latte con biscotti;

Spuntino: cagliata non dolce in casseruola.

Le regole di base della nutrizione per le donne in gravidanza con diabete

Equilibrare i prodotti in modo che nella dieta fossero il 20% di grassi, i carboidrati il ​​55%, le proteine ​​il 30%. Dovrebbero esserci tre pasti principali al giorno, così come molti snack. Bere da 1 a 1,5 l di acqua. Uso obbligatorio di frutta e verdura. Prendi latticini a basso contenuto di grassi. Rifiuta lo zucchero, sostituendolo con, ad esempio, il sucralosio. Devi assumere proteine ​​proteiche due volte al giorno, perché è il materiale da costruzione per le cellule del bambino.

È l'endocrinologo, insieme al ginecologo, che può aiutare a creare un menu individuale che sia completamente adatto per una donna incinta con diabete.

Oltre alla dieta, non bisogna dimenticare di eseguire esercizi fisici ogni giorno, almeno per 30 minuti. Aiuteranno a rimanere in forma e a non guadagnare chili in più..

Diabete nelle donne in gravidanza durante il parto

Più di 400 milioni di persone nel mondo hanno il diabete. E questi numeri stanno crescendo costantemente. Pertanto, la possibilità di procreazione in questa malattia sta diventando un problema globale del nostro tempo..

Parto nel diabete

Qualche decennio fa, il diabete era una chiara controindicazione alla gravidanza. Ora i dottori non sono così categorici. Ma è importante capire che sopportare un bambino con una tale malattia è un grave onere per il corpo della futura madre. Devi fornire abbastanza insulina a te e al tuo bambino. Spesso, le donne diabetiche sperimentano aborti spontanei, morte fetale nell'utero.

Ci vogliono 4-6 mesi per prepararsi al concepimento:

  • fare i test;
  • mantenere a lungo un normale livello di glucosio nel sangue. Misura lo zucchero anche di notte;
  • prevenire lo sviluppo dell'ipertensione;
  • svolgere un'attività fisica moderata;
  • seguire rigorosamente una dieta, escludere i carboidrati a digestione rapida dal cibo.

Il diabete mellito è generalmente diviso in 3 tipi:

  • 1 tipo: richiede una fornitura costante di insulina.
  • 2 tipo - spesso si manifesta in età adulta (dopo 35 anni). Lo zucchero si adatta alla dieta.
  • 3 tipo - gestazionale. Agisce come una complicazione durante la gravidanza.

Le donne con il secondo tipo di diabete, per ovvie ragioni, non affrontano il problema della gravidanza. Il problema è più rilevante per le persone insulino-dipendenti in età fertile. L'aspetto gestazionale non è pericoloso e termina con la gravidanza. Nonostante il progresso medico, non tutte le donne con diagnosi di diabete sono autorizzate a partorire.

I medici raccomandano di interrompere una gravidanza:

  • se entrambi i genitori soffrono di questa malattia;
  • con complicanze vascolari che si sono sviluppate con il diabete;
  • con un livello spasmodico di glucosio nel sangue;
  • persone con diabete di tipo 2;
  • con un fattore Rhesus negativo;
  • con tubercolosi;
  • insufficienza renale;
  • con malattie del tratto gastrointestinale (l'ormone insulina viene prodotto nel pancreas).

La futura mamma di solito sa di avere il diabete. Ma in alcuni casi, la malattia per la prima volta appare solo durante la gravidanza.

Incidenza totale e rilevazione del diabete

Donne che hanno:

  • grave eredità (genitori-diabetici);
  • lo zucchero nel sangue è già stato rilevato in precedenza;
  • il fratello gemello (sorella) ha il diabete;
  • sovrappeso;
  • si sono verificati aborti ripetuti;
  • ci sono bambini nati grandi (che pesano più di kg), con una gravidanza in acqua alta;

Le donne in gravidanza hanno sempre esami del sangue clinici. Il diabete verrà comunque rilevato. Attenzione! Non esitare, registrati alla clinica il prima possibile.

Gravidanza del diabete

La consegna corretta con un tale problema è possibile solo con l'autocontrollo totale, che dovrebbe iniziare anche prima della formazione dell'uovo fetale. Ora misurare la glicemia è diventato molto più semplice. I moderni misuratori di glicemia portatili sono disponibili per tutti..

Diabete in donne in gravidanza

Nei primi tre mesi, c'è una temporanea riduzione del fabbisogno di insulina, poiché il corpo diventa più sensibile all'ormone. Questo è un periodo relativamente calmo, senza complicazioni..

Nel secondo trimestre, lo zucchero nel sangue aumenta. Si verifica iperglicemia, che con l'assunzione insufficiente di insulina porta al coma.

Nelle ultime settimane di gravidanza, lo zucchero è ridotto. La terapia insulinica è ridotta del 20-30%. Il diabete durante la gravidanza è pericoloso per le complicanze:

  1. polidramnios;
  2. nascita precoce;
  3. preeclampsia;
  4. ipossia;
  5. infezioni del tratto urinario;
  6. patologia dello sviluppo fetale;
  7. aborto spontaneo.

Il compito del medico è minimizzare i rischi.

Parto nel diabete di tipo 1

Con questo tipo di malattia, si verificano bruschi cambiamenti di zucchero nel sangue. Il medico deve rispondere in tempo e regolare la dose di insulina. Una donna in travaglio deve essere stabilita almeno 3 volte per la conservazione in un ospedale, dove i medici controllano le condizioni della donna incinta e svolgono il trattamento.

Fino a 22 settimane: i medici effettuano un esame approfondito, decidono sulla continuazione / interruzione della gravidanza.

A 22-24 settimane - nella fase di crescita, la necessità di correzione dello zucchero.

A 32-34 settimane - vengono prese in considerazione le tattiche di consegna.

Una donna è tenuta all'autodisciplina, a una dieta rigorosa. Più è lunga la normaglicemia prima della gravidanza, più facile sarà sopportare il bambino. Le complicazioni non possono essere evitate al 100%, ma il rischio del loro sviluppo può essere significativamente ridotto. Con un compenso di qualità per il diabete, una donna è autorizzata a partorire da sola in termini naturali. Con insufficiente rifornimento di zucchero, una gravidanza indebolita, il travaglio viene stimolato per un periodo di 36-38 settimane. Complicanze gravi - indicazione per taglio cesareo.

La nascita fisiologica è possibile se:

  • la malattia è ben controllata;
  • non ci sono complicazioni del piano ostetrico (bacino stretto, cicatrici uterine, ecc.);
  • il frutto non pesa più di 4 kg;
  • I medici hanno la capacità tecnica di monitorare le condizioni della madre e del bambino durante il parto.

Nascite con diabete gestazionale

Sulla base dei cambiamenti ormonali nelle 15-17 settimane dopo il concepimento, alcune donne sviluppano diabete gestazionale. Tolleranza al glucosio rilevata in una donna incinta nei primi tre mesi.

Lo sviluppo della malattia contribuisce a:

  • eredità;
  • disturbi ormonali;
  • una grande massa del feto;
  • aumento di peso;
  • età.

Questo tipo di diabete spesso scompare da solo dopo il parto. Ma questo non significa che il diabete gestazionale sia sicuro. L'insulina in eccesso provoca effetti negativi sul feto. Pertanto, è importante seguire rigorosamente le raccomandazioni del medico curante. Il parto durante GDM è programmato. Dopo il parto, la madre ha il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Una donna su quattro ha questo problema..

Glicemia
Zucchero a digiunoLivello di zucchero 2 ore dopo un pastoDiagnosi
3,3-5,5 mmol - dal dito
4,0-6,1 mmol - dalla vena
Non più di 7,8 molNorma
5,5-6,1 mmol - dal ditoNon più di 7,8 mmolGlicemia a digiuno
3.3-5.5 - dal dito7,8 a 11,1 mmolCompromissione della tolleranza al glucosio
5,5-6,1 mmol7,8 a 11,11 mmolprediabete
Superiore a 6,1 mmolSuperiore a 11,0 mmol dopo i pasti o qualsiasi misurazione durante il giorno superiore a 11,0 mmolDiabete

Ogni donna sogna di portare fuori e dare alla luce un bambino sano. Con il diabete, raggiungere questo obiettivo diventa molte volte più difficile. Sono richiesti sforzi incredibili, resistenza, atteggiamento psicologico e autodisciplina..

La futura mamma dovrebbe:

  • pianificare una gravidanza in anticipo;
  • agire rigorosamente secondo le istruzioni del medico e non su consiglio delle madri del forum;
  • osservare la dieta;
  • non essere pigro 10 volte al giorno misurare la glicemia.

Quindi la gravidanza procederà senza complicazioni e il parto passerà facilmente, senza intervento chirurgico. La medicina di oggi offre un'opportunità unica per le donne con diabete. Non deve mancare.

Circa l'autore

Mi chiamo Andrey, sono diabetico da oltre 35 anni. Grazie per aver visitato il mio sito web Diabei per aiutare le persone con diabete..

Scrivo articoli su varie malattie e consiglio personalmente le persone a Mosca che hanno bisogno di aiuto, perché nel corso dei decenni della mia vita ho visto molte cose per esperienza personale, provato molti mezzi e medicine. Quest'anno 2020, le tecnologie si stanno sviluppando molto, le persone non conoscono molte delle cose che sono state inventate al momento per la vita confortevole dei diabetici, quindi ho trovato il mio obiettivo e aiutare le persone con diabete, per quanto possibile, a vivere più facilmente e più felici.

Diabete e gravidanza: quali sono i rischi per mamma e bambino

Durante la gravidanza, il corpo ha una responsabilità abbastanza grande associata a un numero enorme di processi. Durante la gravidanza, insieme alle malattie, sono possibili ulteriori problemi e lo sviluppo di altre complicanze. I medici hanno parlato dei rischi di gravidanza e diabete.

Diabete in donne in gravidanza

Gli specialisti identificano tre scenari di gravidanza del diabete.

Il primo è il portamento del bambino nella prima fase del diabete. In questo caso, la donna deve spesso andare in ospedale per gli esami.

Il secondo scenario è la gravidanza con diabete latente. Di solito nella prima metà del mese la malattia non si fa sentire, ma in seguito si trasforma in una malattia a tutti gli effetti.

Nelle prime settimane di gravidanza è possibile un forte aumento della glicemia.

Dopo il parto, una donna ha una maggiore probabilità di sviluppare il diabete di tipo 2.

E il terzo scenario è la comparsa del diabete già durante la gravidanza. Con un carico maggiore sul corpo, inizia a far fronte ai processi biochimici di base, a seguito dei quali aumenta la quantità di zucchero.

Gli studi dimostrano che dopo la nascita, il diabete scompare e il metabolismo dei nutrienti torna alla normalità..

Gruppo a rischio

Esistono diversi fattori di rischio che influenzano lo sviluppo del diabete durante la gravidanza. Ciò è generalmente dovuto a donne in sovrappeso o all'aumento dell'età..

Il rischio aumenta significativamente durante la gravidanza da 35 anni in poi.

La probabilità del diabete è possibile con un frutto anormalmente grande. Dopo la nascita, c'è anche la possibilità di contrarre la malattia se il bambino nasce con complicanze patologiche.

Diabete: una minaccia per le donne

Il diabete mellito durante la gravidanza è una minaccia sia per la donna che per il nascituro. È caratteristico per una donna:

  • infezioni del tratto urinario,
  • sanguinamento anche dopo il parto
  • crescita della tossicosi tardiva.

Diabete: una minaccia per il bambino

Per il bambino, ci sono anche molte minacce. Con il diabete, un bambino può:

  • nato con un peso inizialmente aumentato,
  • organi ingrossati,
  • mancanza di maturità dei principali organi,
  • basso livello di zucchero nel sangue.

Come evitare il pericolo

I medici affermano che lo scenario più innocuo è l'insorgenza del diabete prima della gravidanza. Con esami regolari, è possibile dare alla luce un bambino con un rischio ridotto di minacce per il bambino.

Il diabete mellito ottenuto durante la gravidanza - il diabete gestazionale - è considerato la malattia più pericolosa, poiché è difficile da diagnosticare nelle fasi iniziali. In questo caso, non è possibile compensare i rischi e sono possibili lo sviluppo del diabete nella madre e la comparsa di patologie nel bambino.

Oggi, con un esame adeguato, è possibile dare alla luce un bambino sano durante la gravidanza.

I primi sintomi del diabete:

  • bocca asciutta,
  • prurito persistente,
  • minzione attiva.

Incorporare "Pravda.Ru" nel flusso di informazioni se si desidera ricevere commenti operativi e notizie:

Aggiungi Pravda.Ru alle tue fonti in Yandex.News o News.Google

Saremo anche felici di vederti nelle nostre community su VKontakte, Facebook, Twitter, Odnoklassniki.

Diabete e gravidanza: dalla pianificazione alla nascita

Relativamente di recente, i medici sono stati categoricamente contrari al fatto che le donne affette da diabete sono rimaste incinte e hanno dato alla luce bambini. Si credeva che in questo caso la probabilità di un bambino sano fosse troppo piccola.

Oggi la situazione nella corteccia è cambiata: puoi acquistare un misuratore di glicemia tascabile in qualsiasi farmacia che ti permetterà di controllare la glicemia ogni giorno e, se necessario, più volte al giorno. La maggior parte delle consultazioni e degli ospedali di maternità dispongono di tutte le attrezzature necessarie per gestire la gravidanza e il parto nei diabetici, nonché i bambini in allattamento nati in tali condizioni.

Grazie a ciò, è diventato evidente che la gravidanza e il diabete sono cose completamente compatibili. Una donna con diabete può anche dare alla luce un bambino completamente sano, proprio come una donna in buona salute. Tuttavia, durante la gravidanza, i rischi di complicanze nei pazienti diabetici sono estremamente elevati, la condizione principale per tale gravidanza è il monitoraggio costante da parte di uno specialista.

Tipi di diabete

La medicina distingue tre tipi di diabete:

  1. Diabete insulino-dipendente, è anche chiamato diabete di tipo 1. Si sviluppa, di regola, nell'adolescenza;
  2. Diabete non insulino-dipendente, rispettivamente, diabete di tipo 2. Si verifica nelle persone con più di 40 anni in sovrappeso;
  3. Diabete gestazionale in gravidanza.

Il più comune tra le donne in gravidanza è di tipo 1, per la semplice ragione che colpisce le donne in età fertile. Il diabete di tipo 2, sebbene più comune in sé, è molto meno comune nelle donne in gravidanza. Il fatto è che le donne incontrano questo tipo di diabete molto più tardi, proprio prima della menopausa o anche dopo che si verifica. Il diabete gestazionale è estremamente raro e causa molti meno problemi rispetto a qualsiasi tipo di malattia..

Diabete gestazionale

Questo tipo di diabete si sviluppa solo durante la gravidanza e passa completamente dopo il parto. Il motivo è il crescente carico sul pancreas dovuto al rilascio di ormoni nel sangue, la cui azione è opposta all'insulina. Il pancreas di solito affronta questa situazione, tuttavia, in alcuni casi, il livello di zucchero nel sangue salta notevolmente.


Sebbene il diabete gestazionale sia estremamente raro, è consigliabile conoscere i fattori di rischio e i sintomi al fine di escludere questa diagnosi..

I fattori di rischio sono:

  • obesità;
  • sindrome delle ovaie policistiche;
  • zucchero nelle urine prima della gravidanza o all'inizio;
  • la presenza del diabete in uno o più parenti;
  • diabete nelle gravidanze precedenti.

Più fattori ci sono in un caso particolare, maggiore è il rischio di sviluppare la malattia.

I sintomi del diabete durante la gravidanza, di regola, non sono pronunciati e in alcuni casi è completamente asintomatico. Tuttavia, anche se i sintomi sono abbastanza pronunciati, è difficile sospettare il diabete. Giudica te stesso:

  • sete intensa;
  • fame;
  • minzione frequente
  • visione offuscata.


Come puoi vedere, quasi tutti questi sintomi si trovano spesso durante la gravidanza normale. Pertanto, è così necessario eseguire regolarmente e tempestivamente un esame del sangue per lo zucchero. Con un aumento del livello, i medici prescrivono ulteriori studi. Altre informazioni sul diabete gestazionale →

Diabete e gravidanza

Quindi, è stato deciso di essere in gravidanza. Tuttavia, prima di intraprendere un piano, sarebbe bello capire l'argomento per immaginare cosa ti aspetta. Di norma, questo problema è rilevante per i pazienti con diabete mellito di tipo 1 durante la gravidanza. Come accennato in precedenza, le donne con diabete di tipo 2 di solito non cercano più e spesso non possono partorire.

Pianificazione della gravidanza

Ricorda una volta per tutte, con qualsiasi forma di diabete, è possibile solo una gravidanza pianificata. Perché? Tutto è abbastanza ovvio. Se la gravidanza è accidentale, una donna ne viene a conoscenza solo dopo alcune settimane dalla data del concepimento. Nelle ultime settimane, tutti i sistemi e gli organi di base della persona futura si stanno già formando..

E se durante questo periodo almeno una volta il livello di zucchero nel sangue salta bruscamente, le patologie di sviluppo non possono più essere evitate. Inoltre, idealmente, non dovrebbero esserci salti bruschi nei livelli di zucchero negli ultimi mesi prima della gravidanza, poiché ciò può influenzare lo sviluppo del feto.

Molti pazienti diabetici lievi non misurano regolarmente la glicemia e pertanto non ricordano i numeri esatti considerati normali. Non ne hanno bisogno, basta fare un esame del sangue e ascoltare il verdetto del medico. Tuttavia, durante la pianificazione e la gestione della gravidanza, dovrai monitorare in modo indipendente questi indicatori, quindi ora devi conoscerli.

Il livello di 3,3-5,5 mmoll è considerato normale. La quantità di zucchero da 5,5 a 7,1 mmol è chiamata stato prediabete. Se il livello di zucchero supera la cifra di 7.1 pregato. Quindi stanno già parlando di questo o quello stadio del diabete.

Si scopre che la preparazione per la gravidanza deve iniziare in 3-4 mesi. Prendi un misuratore di glicemia tascabile in modo da poter controllare il livello di zucchero in qualsiasi momento. Quindi visita il tuo ginecologo ed endocrinologo e fai sapere loro che stai pianificando una gravidanza..

Un ginecologo esamina una donna per la presenza di infezioni concomitanti delle infezioni genito-urinarie e aiuta a trattarle se necessario. Un endocrinologo ti aiuterà a scegliere la dose di insulina per compensare. La comunicazione con l'endocrinologo è obbligatoria e per tutta la gravidanza.

Non meno obbligatorio sarà la consultazione di un oculista. Il suo compito è quello di esaminare le navi del fondo e valutare le loro condizioni. Se alcuni di loro sembrano inaffidabili, vengono bruciati per evitare lo strappo. Prima della consegna è necessaria anche la ripetuta consultazione con un oculista. I problemi con i vasi del giorno dell'occhio possono anche essere indicazioni per il taglio cesareo.

Potrebbe essere consigliato di visitare altri specialisti per valutare il grado di rischio durante la gravidanza e prepararsi alle possibili conseguenze. Solo dopo che tutti gli specialisti hanno dato il via libera alla gravidanza è possibile annullare la contraccezione.

Da questo punto in poi, la quantità di zucchero nel sangue deve essere monitorata con particolare attenzione. Molte cose spesso dipendono dal successo di ciò, tra cui la salute del bambino, la sua vita e la salute della madre.

Controindicazioni alla gravidanza con diabete

Purtroppo, in alcuni casi, una donna con diabete è ancora controindicata. In particolare, la combinazione del diabete con le seguenti malattie e patologie è assolutamente incompatibile con la gravidanza:

  • ischemia;
  • insufficienza renale;
  • gastroenteropathy;
  • fattore di rhesus negativo nella madre.

Caratteristiche del corso della gravidanza

All'inizio della gravidanza, sotto l'influenza dell'ormone estrogeno nelle donne in gravidanza con diabete, c'è un miglioramento della tolleranza ai carboidrati. A questo proposito, aumento della sintesi di insulina. Durante questo periodo, la dose giornaliera di insulina, in modo del tutto naturale, deve essere ridotta.

A partire da 4 mesi, quando finalmente si forma la placenta, inizia a produrre ormoni contrormone, come la prolattina e il glicogeno. Il loro effetto è opposto all'azione dell'insulina, a seguito della quale il volume delle iniezioni dovrà nuovamente essere aumentato.

Inoltre, a partire dalla settimana 13, è necessario rafforzare il controllo della glicemia, poiché questo periodo inizia il pancreas del bambino. Comincia a rispondere al sangue di sua madre e, se ha troppo zucchero, il pancreas risponde con un'iniezione di insulina. Di conseguenza, il glucosio si scompone e viene trasformato in grasso, cioè il feto sta attivamente guadagnando massa grassa.

Inoltre, se durante tutta la gravidanza il bambino incontra spesso sangue materno "addolcito", è probabile che in futuro affronterà anche il diabete. Naturalmente, durante questo periodo, la compensazione per il diabete è semplicemente necessaria..

Si noti che in qualsiasi momento la dose di insulina deve essere selezionata dall'endocrinologo. Solo uno specialista esperto può farlo in modo rapido e preciso. Mentre esperimenti indipendenti possono portare a risultati disastrosi.

Verso la fine della gravidanza, l'intensità della produzione di ormoni della controinsulina diminuisce di nuovo, costringendo una diminuzione del dosaggio di insulina. Per quanto riguarda il parto, è quasi impossibile prevedere quale sarà il livello di glucosio nel sangue, quindi il controllo del sangue viene effettuato ogni poche ore.

Principi di gravidanza per il diabete

È naturale che la gestione della gravidanza in tali pazienti sarà fondamentalmente diversa dalla gestione della gravidanza in qualsiasi altra situazione. Il diabete mellito durante la gravidanza crea prevedibilmente ulteriori problemi per le donne. Come si può vedere dall'inizio dell'articolo, i problemi associati alla malattia inizieranno a disturbare una donna in fase di pianificazione.

La prima volta che dovrai visitare il ginecologo ogni settimana e, in caso di complicazioni, le visite diventeranno quotidiane o la donna verrà ricoverata in ospedale. Tuttavia, anche se tutto va bene, devi ancora mentire in ospedale più volte.

Il primo ricovero viene nominato nelle prime fasi, fino a 12 settimane. Durante questo periodo, viene effettuato un esame completo della donna. Identificazione di fattori di rischio e controindicazioni per la gravidanza. Sulla base dei risultati dell'esame, si decide se mantenere o interrompere la gravidanza.

La seconda volta una donna ha bisogno di andare in ospedale tra 21-25 settimane. In questo momento, è necessario un secondo esame, durante il quale vengono identificate possibili complicanze e patologie e viene prescritto un trattamento. Nello stesso periodo, la donna viene sottoposta a ecografia e successivamente passa attraverso questo studio settimanalmente. Ciò è necessario per monitorare le condizioni del feto..

Il terzo ricovero è di 34-35 settimane. Inoltre, in un ospedale una donna rimane già prima del parto. E ancora, il caso non farà a meno di un esame. Il suo scopo è valutare le condizioni del bambino e decidere quando e come avverrà la nascita..

Poiché il diabete in sé non interferisce con la nascita naturale, questa opzione rimane sempre la più desiderabile. Tuttavia, a volte il diabete mellito porta a complicazioni, a causa delle quali è impossibile attendere una gravidanza a lungo termine. In questo caso, l'inizio del travaglio è stimolato.

Ci sono una serie di situazioni che costringono i medici a concentrarsi inizialmente sull'opzione del taglio cesareo, queste situazioni includono:

  • grande frutto;
  • presentazione pelvica;
  • pronunciate complicanze diabetiche nella madre o nel feto, incluso oftalmico.

Parto nel diabete

Durante il parto ha anche le sue caratteristiche. Prima di tutto, devi prima preparare il canale del parto. Se ciò può essere fatto, il parto di solito inizia con un piercing del liquido amniotico. Inoltre, è possibile aggiungere gli ormoni necessari per migliorare il travaglio. Il componente obbligatorio in questo caso è l'anestesia..

È obbligatorio monitorare il livello di zucchero nel sangue e il battito cardiaco del feto mediante CTG. Con l'attenuazione del travaglio della donna incinta, l'ossitocina viene somministrata per via endovenosa e con un forte salto di zucchero - insulina.

A proposito, in alcuni casi, il glucosio può essere somministrato in parallelo con l'insulina. Non c'è nulla di sedizioso e pericoloso in questo, quindi non è necessario resistere a una simile mossa da parte dei medici.

Se, dopo la somministrazione di ossitocina e l'apertura della cervice, il travaglio può nuovamente svanire o si verifica un'ipossia fetale acuta, gli ostetrici possono ricorrere al forcipe. Se l'ipossia inizia anche prima dell'apertura della cervice, quindi, molto probabilmente, il parto avverrà per taglio cesareo.

Tuttavia, indipendentemente dal fatto che il parto avvenga in modo naturale o per taglio cesareo, la possibilità che un bambino sano compaia è piuttosto elevata. La cosa principale è essere attenti al proprio corpo e rispondere in tempo a tutti i cambiamenti negativi, nonché osservare rigorosamente la prescrizione del medico.

Leggi Gravidanza Pianificazione