L'edema durante la gravidanza si presenta in un modo o nell'altro in quasi tutte le donne. Ma non in tutti i casi indicano patologia e richiedono cure mediche. Prima di iniziare a curare l'edema, è necessario identificare la causa del loro verificarsi, è necessario eliminare l'edema e la lotta contro di loro minaccia qualcosa di peggio.

L'acqua come elemento necessario della gravidanza

Come sapete, il corpo umano è costituito per l'80% da acqua. Durante la gestazione, la quantità di acqua aumenta di 6-8 litri, la maggior parte dei quali (fino a 6 litri) si trova nello stato non tissutale e si accumulano circa 3 litri nei tessuti. Alla fine della gestazione, il volume d'acqua aumenta di altri 6 litri, 3 dei quali sono nel bambino, nella placenta e nel liquido amniotico, e il resto è nell'aumento del volume del sangue circolante di una donna, dell'utero in crescita e delle ghiandole mammarie. Questa "alluvione" è uno stato normale di una gravidanza fisiologicamente in corso..

L'aumento del volume della parte liquida del sangue inizia da 8 settimane, mentre l'aumento del numero di globuli rossi da 18 settimane. Ciò è spiegato dalla necessità di fornire ossigeno e sostanze nutritive al feto: il sangue è più sottile e più fluido, più velocemente fornisce.

Il meccanismo dell'edema

Affinché l'acqua entri nel feto, deve trovarsi nel letto vascolare e non nei tessuti o nelle cavità del corpo. Il liquido nei vasi sanguigni viene trattenuto da 2 componenti:

L'albumina proteica supporta la pressione oncotica nei vasi sanguigni e il sodio intrappola l'acqua in essi. Se c'è una carenza di queste sostanze, si nota il liquido "foglie" nel tessuto, cioè si nota una maggiore permeabilità vascolare. L'albumina produce il fegato della donna da quegli aminoacidi che provengono dal cibo, cioè da come mangia la futura mamma.

Il cloruro di sodio viene fornito con il cibo ed è anche conservato dai reni. Inoltre, il metabolismo del sale è regolato dagli ormoni. Quindi, c'è un secondo punto nel meccanismo dell'edema: una violazione del metabolismo del sale d'acqua, quando il sodio si accumula nei tessuti e attira acqua dai vasi. Poiché la parte liquida del sangue diventa piccola, si verifica un ispessimento, cioè sullo sfondo di edema visibile o latente, il corpo della madre sperimenta disidratazione (disidratazione).

Classificazione dell'edema

L'edema può essere sia fisiologico, cioè quelli che passano da soli quando si eliminano fattori provocatori e patologici a causa di qualsiasi problema medico. La linea che divide l'edema nella "norma" e nella patologia è piuttosto instabile, ed è molto difficile disegnarla, e si dovrebbe tener conto non solo dell'età gestazionale e della patologia concomitante, ma anche dell'età della donna, del numero di feti gestanti, della sua altezza e delle caratteristiche costituzionali.

L'edema è anche classificato in base alla loro prevalenza:

  • Grado - gonfiore delle gambe (il più delle volte piedi e gambe) e delle mani;
  • II grado - l'edema "si alza" sulla parete frontale dell'addome e della regione lombosacrale;
  • III grado - non solo si gonfiano gli arti inferiori e l'addome, ma anche il viso;
  • IV grado - edema generalizzato o anasarca.

A seconda dell'origine, l'edema è diviso in:

  • idremico: causato da malattie del sistema urinario;
  • cardiaco - insorgono a causa di patologia cardiovascolare;
  • cachettico o distrofico a causa dell'esaurimento;
  • sorgono infiammatori a causa della formazione di un focus di infiammazione (traumatico, allergico, nevrotico e tossico);
  • l'edema congestizio si verifica con malattie delle vene (vene varicose, trombosi e tromboflebite).

Cause di edema

L'edema fisiologico può verificarsi per i seguenti motivi:

  • clima caldo e soffocante;
  • eccessivo sforzo fisico sulle gambe (posizione prolungata, camminare) o sulle braccia (lavorare al computer, scrivere);
  • piedi piatti;
  • indossare scarpe strette o tacchi alti;
  • lunga seduta su sedili morbidi e bassi;
  • l'abitudine di incrociare le gambe quando si è seduti;
  • errori nella dieta (consumo eccessivo di cibi salati e piccanti);
  • sovrappeso;
  • un grande volume dell'utero (nelle fasi successive della gestazione o con polidramnios e gravidanza multipla) - l'utero comprime la vena cava inferiore e interrompe il flusso sanguigno nella parte inferiore del corpo e delle gambe;
  • bassa statura;
  • inattività fisica.

L'edema patologico appare in presenza di una serie di malattie e / o come complicazione della gravidanza:

Malattia varicosa degli arti inferiori

In questo caso, l'edema appare a causa di una violazione del deflusso di sangue attraverso le vene, della sua stagnazione nelle vene, che provoca un aumento della pressione idrostatica in esse. Innanzitutto, la pressione aumenta nei vasi venosi di grandi dimensioni, quindi in quelli piccoli e "spremendo" il fluido dai vasi nello spazio interstiziale con la formazione di edema. Altre malattie venose, che possono essere una complicazione delle vene varicose o una malattia indipendente (trombosi, flebite, tromboflebite), appartengono allo stesso gruppo. In questo caso, oltre al meccanismo descritto per lo sviluppo dell'edema, c'è anche un momento infiammatorio.

Malattia cardiovascolare

Le malattie cardiache (difetti cardiaci congeniti, miocardite, ecc.) Portano allo sviluppo di insufficienza cardiovascolare, una delle manifestazioni di cui è l'edema. La ritenzione di liquidi nel corpo è causata da un aumento della pressione venosa centrale, poiché gli organi interni ricevono meno sangue arricchito con ossigeno, nonché la ritenzione di sodio da parte dei reni. Con un aumento della pressione venosa centrale, aumenta la pressione idrostatica nei capillari, che "spreme" l'acqua nel tessuto. La gravidanza aumenta l'onere per il lavoro del cuore, che causa ulteriormente l'insorgenza di edema.

Patologia renale

La sindrome nefrosica, che è caratterizzata da edema, è di solito osservata con glomerulonefrite. Il meccanismo di formazione dell'edema ha diversi punti. In primo luogo, le proteine ​​vengono perse nelle urine sullo sfondo della minzione normale o rapida, che porta a una diminuzione della pressione oncotica nei vasi sanguigni e aumenta la loro permeabilità e, di conseguenza, l'insorgenza di edema. In secondo luogo, con la minzione ridotta, il sodio viene trattenuto nei tessuti, che attira il liquido dai vasi sanguigni. In terzo luogo, la funzione di filtrazione dei reni (ritenzione di sodio) è disturbata e il metabolismo del sale d'acqua è disturbato (la produzione di aldosterone, che trattiene anche il fluido nel corpo, è migliorata).

Reazioni allergiche

L'edema di Quincke - una delle manifestazioni gravi di allergie è associata a gonfiore generalizzato della mucosa del tratto respiratorio superiore e della pelle e si sviluppa sulla penetrazione dell'allergene (antigene) nel corpo. L'allergene promuove la produzione di mediatori infiammatori: serotonina, istamina e altri. A loro volta, i mediatori infiammatori aumentano la permeabilità della parete vascolare e il fluido dal sangue si precipita nel tessuto, formando edema. Maggiori informazioni sull'edema di Quincke.

gestosi

Il meccanismo di sviluppo di questa complicazione della gravidanza e dell'edema in particolare è piuttosto complesso. Il verificarsi di edema è associato, in primo luogo, alla perdita di proteine ​​nelle urine e alla diminuzione della pressione oncotica nei vasi. In secondo luogo, con vasospasmo (aumento della pressione sanguigna) e alterata microcircolazione, che porta ad un aumento della permeabilità della parete vascolare. E, in terzo luogo, il sodio viene trattenuto nei tessuti, il che "tira" il liquido dai vasi su se stesso. Leggi sulla gestosi in gravidanza.

Malattia della tiroide

Come identificare il gonfiore

L'edema, per definizione, è l'accumulo di liquido in eccesso al di fuori del letto vascolare e dei tessuti e delle cavità degli organi interni (sacca di cuore, pleurico e altri). L'edema è diviso in nascosto e visibile. L'edema latente può essere sospettato solo da un medico sulla base dei seguenti sintomi:

Aumento di peso

Una donna incinta ha un aumento di peso patologico, che dopo 30 settimane supera i 300 grammi in 7 giorni. Oppure, l'aumento totale del peso corporeo durante l'intero periodo di gestazione è superiore a 20 kg. Tuttavia, si dovrebbe prendere in considerazione il tipo di costituzione e l'altezza della donna e distinguere tra aumento di peso patologico dovuto a edema latente o attraverso l'accumulo di grasso sottocutaneo.

Diuresi giornaliera

Per determinarlo, viene presa in considerazione la quantità di ubriaco (insieme a zuppe e frutti acquosi) e liquido escreto. Normalmente, il loro rapporto è 4/3 (con circa 300 ml di liquido rilasciato con sudore e respirazione). Se la diuresi giornaliera è negativa, cioè la quantità di liquido bevuto supera significativamente la quantità assegnata, questo indica edema latente.

nicturia

La donna nota che il volume di urina rilasciata di notte è molto più che di giorno. Inoltre, la voglia di urinare di notte diventa più frequente. Ma va ricordato che dopo 37 settimane questo sintomo può anche indicare una nascita in avvicinamento (la testa viene premuta all'ingresso della piccola pelvi e stringe la vescica).

Esempio Mac Clure - Aldrich

Intradermicamente 0,2 ml di soluzione fisiologica di cloruro di sodio vengono iniettati nell'area dell'avambraccio e viene rilevato il tempo di riassorbimento del blister risultante. Normalmente, dovrebbe scomparire dopo 35 minuti o più. Se il tempo del suo riassorbimento è ridotto, possiamo tranquillamente parlare di edema nascosto.

L'edema visibile può essere determinato dalla donna incinta stessa sulla base dei seguenti sintomi:

  • Sintomo dell'anello: un segno caratteristico testimonia il gonfiore delle dita: l'anello nuziale non viene rimosso dal dito o viene rimosso con difficoltà.
  • Scarpe: le scarpe abituali e usurate diventano improvvisamente strette e strette, il che indica gonfiore dei piedi.
  • Calzini: dopo che la futura mamma si è tolta i calzini, nota che tracce, anche pronunciate impressioni dalla loro gomma sulle gambe, non scompaiono per molto tempo.
  • Sintomo della "fossa" - quando si preme con un dito sulla parte inferiore della gamba (in un luogo in cui solo la pelle copre la tibia), rimane una caratteristica depressione che non passa da qualche tempo.
  • Volume della caviglia: quando si misura la circonferenza nella regione della caviglia e si aumenta di 1 o più cm alla settimana, si parla a favore dell'edema.
  • Segni di edema generalizzato: con l'anasarca, non solo le gambe si gonfiano, sono unite dal gonfiore delle mani, delle labbra, della parete addominale anteriore e del viso (labbra, palpebre e rigonfiamento del naso). Un sintomo pericoloso è l'incapacità di stringere la mano in un pugno o piegarsi e abbottonarsi le scarpe. Un edema così grave durante la gravidanza può indicare una gestosi sviluppata.

Sintomi di vari tipi di edema

Edema di diversa origine e sintomi differiscono:

Gonfiore del cuore

L'edema nelle prime fasi inizia con le gambe, che si estendono ai fianchi e sopra, sono simmetrici. Nella posizione verticale del corpo, solo le gambe si gonfiano. In posizione orizzontale, l'edema viene ridistribuito nel sacro e nella parte bassa della schiena, dopo che il sonno (nelle prime fasi) scompare. L'edema è piuttosto denso, la "fossa" non scompare per molto tempo. La pelle nell'area dell'edema è cianotica e fredda. Successivamente, l'accumulo di liquidi nelle cavità (pleuriche, cardiache, addominali) si unisce all'edema del tessuto sottocutaneo. Inoltre, si verificano mancanza di respiro, tachicardia, affaticamento e pallore generale.

Edema renale

L'edema di origine renale è caratterizzato dal loro aspetto dall'alto e si diffondono verso il basso. Tale edema, al contrario, appare al mattino e al calare della sera. Sono friabili e non mantengono a lungo una traccia di pressione. Appare sul viso, dove più tessuto sottocutaneo allentato - palpebre gonfie. L'edema è soggetto alla migrazione: si sposta facilmente quando si cambia la posizione del corpo. La pelle nei punti di edema è pallida, calda e secca. Ci sono altri sintomi: mal di testa, ipertensione, l'urina diventa il colore delle "polpette" (macroematuria).

Edema con malattie delle vene degli arti inferiori

Con le vene varicose degli arti inferiori, l'edema si sviluppa gradualmente ed è associato a soggiorni verticali prolungati. Il gonfiore appare la sera, accompagnato da una sensazione di pesantezza, iperemia dei piedi, vene gonfie, può apparire dolore. La pelle sopra l'edema è calda, a volte con una tonalità cianotica. Di regola, tale edema non è simmetrico (appare solo su una gamba). In caso di tromboflebite, l'edema è accompagnato da segni infiammatori: iperemia, febbre, indolenzimento lungo la vena, nonché quando si muove o si tocca.

Edema fisiologico

In genere, la loro gravità è trascurabile, appare più spesso sulle gambe o sulle dita delle mani (dopo un uso prolungato). Passa in modo indipendente, dopo il sonno e l'esclusione dei fattori provocatori.

gestosi

L'edema con preeclampsia inizia sempre con i piedi e le caviglie (in alcuni casi, le dita "si gonfiano" allo stesso tempo). Quando la condizione peggiora, il gonfiore aumenta e si diffonde ai fianchi, alle labbra, alla parete anteriore dell'addome. Un cuscino di prova appare sopra il pube, il che rende difficile o impossibile piegarsi in avanti (legare i lacci delle scarpe). Quindi il gonfiore del viso si unisce, i suoi lineamenti sono ruvidi, i suoi occhi sembrano scatti dovuti a palpebre gonfie. Dopo il sonno, l'edema visibile "scompare" - ridistribuito in tutto il corpo. Anche l'edema significativo è accompagnato da una condizione soddisfacente della donna incinta, ma tuttavia richiede un trattamento. I segni prognosticamente sfavorevoli sono un aumento della pressione sanguigna (specialmente diastolica) e la comparsa di proteine ​​nelle urine.

Misure per combattere l'edema

Cosa fare se il gonfiore si verifica durante la gravidanza. Prima di tutto, metti da parte il panico e calmati. Con un piccolo edema fisiologico, puoi farcela da solo, ma in caso di edema significativo o permanente, dovresti consultare un medico che ti dirà come sbarazzarsi dell'edema:

dieta

Negli alimenti, si consiglia di limitare il consumo di sale da tavola (ma non escluderlo completamente). Bere liquido almeno 2 - 2,5 litri al giorno a piccoli sorsi e costantemente. Delle bevande, la preferenza è data alle tisane con un effetto calmante (menta, camomilla, melissa), bevande alla frutta e acqua minerale naturale.

passeggiate

Si consiglia di fare passeggiate regolari da 1,5 a 2 ore in passaggi senza fretta nell'area boschiva, che aiuteranno a disperdere il sangue "stagnante", aumenteranno il tono generale e preveniranno non solo la comparsa di grasso corporeo in eccesso, ma anche gonfiore.

Erbe Diuretiche

I decotti e le infusioni di erbe con un debole effetto diuretico sono prescritti solo da un medico. Soprattutto la loro ricezione è indicata per le malattie del sistema urinario. Tali piante medicinali includono ribes rosso, foglia di mirtillo rosso, prezzemolo. Hanno deboli proprietà diuretiche, antinfiammatorie e antispasmodiche. Usare con cautela nell'edema causato dalla gestosi (in questo caso, i diuretici sono controindicati).

Farmaci che aumentano il tono vascolare

Gli agenti anticoagulanti locali e rinforzanti della parete vascolare (un elenco di preparati anticoagulanti) aiuteranno a rimuovere l'edema (specialmente con le malattie delle vene degli arti inferiori). Farmaci simili sono prescritti da un medico. È consentito strofinare gel di Lyoton, Venitan, pomata con eparina, gel Essaven sulla pelle delle gambe. Si raccomanda anche la somministrazione orale di ascorutina, eskusan, venoruton, che rafforzano la parete vascolare e ne riducono la permeabilità..

Indossa biancheria intima a compressione

Indossare speciali indumenti compressivi (calze o collant), particolarmente indicato per le donne in gravidanza con vene varicose, aiuterà ad alleviare il gonfiore durante la gravidanza. Indossare calze / collant in posizione prona per distribuire uniformemente la pressione sugli arti inferiori.

  • Evita di essere in luoghi caldi
  • Evitare la posizione o la seduta prolungate.

In gravi condizioni, in caso di gestosi o peggioramento di malattie extragenitali croniche (patologia dei reni, fegato, cuore), una donna incinta viene ricoverata in ospedale.

Domanda risposta

Gonfiore (durante la gravidanza). Ciò che esattamente può e non può essere mangiato?

Si consiglia di escludere il tè forte (incluso il verde) e il caffè dal bere, che sono eccitanti e provocano la comparsa di edema, nonché bevande gassate e succhi dolci (che causano sete). Rifiutare dal sale non dovrebbe essere, ma è necessario escludere o almeno limitare l'uso di prodotti altamente salati, piccanti e in salamoia (sottaceti, crauti, noci e patatine e altro). Aderire alle regole di una dieta sana, rifiutare di accettare carni affumicate, dolci e pasticcini. Si consiglia di cuocere a vapore alimenti, stufare, cuocere o bollire, ma in nessun caso friggere. La dieta quotidiana dovrebbe contenere una quantità sufficiente di proteine, sia di origine animale che vegetale (carne magra, frattaglie, ricotta, cereali). Inoltre, consuma quotidianamente frutta e verdura fresca, come fonti di vitamine e prodotti a base di acido lattico, una fonte di calcio. Utili pesci e frutti di mare, oli vegetali, che contengono una grande quantità di acidi grassi polinsaturi.

Qual è il pericolo di edema durante la gravidanza??

Qualsiasi gonfiore, a meno che, ovviamente, non siano fisiologici, costituisce una minaccia non solo per la donna, ma anche per il suo bambino non ancora nato. Di norma, una donna è a conoscenza della patologia extragenitale anche prima della gravidanza, alla vigilia della quale, durante la gravidanza, le viene prescritto un trattamento adeguato. Una grave complicazione della gravidanza è il gonfiore causato dalla gestosi. Se non trattata, possono svilupparsi una condizione preconvulsiva (preeclampsia) e un attacco (eclampsia). I segni di preeclampsia sono confusione o stato eccitato, gonfiore del naso durante la gravidanza, che si manifesta con congestione o naso che cola improvvisamente sviluppato, mosche tremolanti davanti agli occhi, acufene e così via. La mancata assistenza tempestiva porta a convulsioni, che possono portare alla morte di una donna incinta.

Come a casa può smettere di gonfiore?

Un lieve edema di origine fisiologica aiuterà ad eliminare le seguenti misure:

  • sdraiato sul lato sinistro (riduce la pressione dell'utero sui grandi vasi sanguigni, migliora la circolazione sanguigna nei reni);
  • dormire o riposare con le gambe sollevate (metti un piccolo cuscino sotto di loro);
  • pediluvi freschi, strofinando i piedi con cubetti di ghiaccio;
  • ginnastica e massaggio ai piedi;
  • abbandonare i tacchi, preferendo le scarpe con un tacco piccolo e sciolto;
  • con una posizione forzata prolungata (seduto alla scrivania), riposare le gambe (sollevarle su una sedia, fare qualche passo);
  • evitare di indossare la pressione e di stringere i vestiti (elastici, cinture, colletti stretti e calze).

Come scoprire se sono a rischio per lo sviluppo di edema e gestosi?

Questo gruppo comprende donne in gravidanza con fattori disponibili:

  • età giovane (sotto i 17 anni) e tardiva (oltre i 30) di una donna;
  • gestosi passate durante gravidanze passate (in particolare eclampsia e preeclampsia), deriva cistica;
  • la gravidanza non è un feto;
  • la presenza di ipertensione prima della gravidanza;
  • cattive abitudini (sia prima che durante la gravidanza);
  • diabete mellito e altra patologia endocrina;
  • grave tossicosi precoce;
  • la presenza di rischi industriali;
  • ha rivelato edema nascosto.

Edema durante la gravidanza: cause, trattamento e prevenzione

Il contenuto dell'articolo

Durante il periodo di gestazione, molte donne conoscono in prima persona il gonfiore e si chiedono perché ci siano edemi ovvi o latenti, come capire e come prevenire il loro aspetto. Durante la gravidanza, nelle fasi precoci e tardive, l'edema appare prima sul viso, quindi sulle gambe. Forse la complicazione più comune, oscurando l'attesa di un incontro con il bambino, è il gonfiore delle gambe. Durante la gravidanza, ciò può essere dovuto non solo alla lenta rimozione del liquido, ma anche a diverse malattie. Un ginecologo che osserva una donna deve determinare tempestivamente la presenza di questo problema e programmare un esame per stabilire la vera causa del gonfiore.

Cause e sintomi

Portare un feto è un processo assolutamente naturale, ma piuttosto complicato. Di conseguenza, l'intero corpo subisce cambiamenti. La quantità di liquido nei tessuti del corpo femminile durante questo periodo aumenta di 4-9 litri, con una norma di 7 litri. Ciò è dovuto principalmente al rilascio di liquido amniotico e alla formazione della placenta.

Cambiamenti si verificano anche nel metabolismo del sale d'acqua. Dall'inizio della gravidanza, i sistemi endocrino e urinario vengono ricostruiti e il corpo della donna inizia a immagazzinare attivamente acqua e sali di sodio. Il gonfiore fisiologico può verificarsi a causa del fatto che il sodio, prevenendo la disidratazione, attira acqua ai tessuti.

Spesso, il motivo della formazione del gonfiore delle gambe la sera, durante la gravidanza, è anche uno stile di vita inattivo, seduto o in piedi. Si verifica un ristagno e, di conseguenza, compaiono edema, sindrome delle gambe pesanti e dolore.

Cause di edema durante la gravidanza

Il calore e l'umidità elevata in estate possono anche causare grave gonfiore durante la gravidanza. Sotto l'influenza di questi fattori, i vasi sanguigni negli arti inferiori si espandono e il liquido si accumula.

L'edema fisiologico delle gambe entro il nono mese (alla 38a settimana) di gravidanza è presente in almeno il 75-80% delle donne. Questo non è pericoloso, poiché questi gonfiori passano rapidamente.

Ma ci sono edemi che sono il risultato di altre cause che rappresentano un potenziale pericolo per il corpo della madre e il normale corso della gravidanza:

  • patologia cardiaca;
  • patologia renale;
  • vene varicose;
  • reazioni allergiche;
  • tossicosi tardiva (tossicosi) (gestosi).

Edema cardiaco

L'edema patologico causato da malattie cardiache è chiamato cardiaco. Sono caratterizzati da localizzazione simmetrica e si diffondono verso l'alto. Quindi il gonfiore delle caviglie di entrambe le gambe gradualmente, durante la gravidanza, dalla parte distale dell'arto raggiunge il ginocchio. Quindi possono diffondersi fino al viso. In termini di densità, sono anche diversi, possono essere morbidi e possono essere piuttosto densi. La pelle diventa morbida ed elastica. Quando si verifica un gonfiore così grave delle gambe durante la gravidanza, è urgente cercare assistenza medica.

Edema dovuto a malattia renale

L'edema renale si manifesta principalmente sulle palpebre e sui piedi. In assenza di un trattamento adeguato, può verificarsi anche edema interno (latente). Ma più spesso si forma un grande edema distribuito uniformemente non solo sul viso e sulle gambe, ma su tutto il corpo. Durante la gravidanza, questo è semplicemente inaccettabile, a causa del danno alla salute della madre e del bambino.

La presenza di edema può essere determinata dalla palpazione e da un test di McClure-Aldrich, il cosiddetto test in blister. L'uso di questo metodo determina la violazione del metabolismo dell'acqua. Per fare questo, usa la soluzione salina, che viene introdotta nella parte interna dell'avambraccio. Dovrebbe risolversi in 1 ora, più velocemente succede, più pronunciato il gonfiore. Questo campione non è attualmente praticamente eseguito in vista di lesioni dei tessuti.

Edema con vene varicose

A causa della malattia delle vene varicose, che, come tutte le patologie, era molto probabilmente presente prima della gravidanza e peggiorata solo durante la sua insorgenza, si manifesta gonfiore degli arti inferiori. Questo tipo di edema dipende dalla posizione seduta o eretta del corpo, dall'ora del giorno, dalla modalità di lavoro e di riposo.

Come risultato dell'aumento del flusso sanguigno durante la gravidanza, le vene traboccano e si deformano, e di conseguenza la gamba destra o sinistra si gonfia. Il gonfiore asimmetrico è un segno distintivo dell'edema nei casi di disturbi del sistema venoso degli arti inferiori. In questo caso, l'area edematosa della pelle diventa più sottile, l'attaccatura può scomparire su di essa e il dolore si verifica durante la palpazione.

Spesso, tale edema inizia a manifestarsi nelle prime fasi. Nel secondo o terzo trimestre di gravidanza, un utero allargato comprime i vasi venosi nella pelvi, e quindi la prevalenza delle vene varicose diventa più diffusa: la vena emorroidaria è interessata e compaiono vene varicose e labbra vulvare. Pertanto, è importante controllare l'edema nella fase finale della gravidanza, in particolare da 35 settimane.

Le conseguenze di tale gonfiore sono molto spiacevoli, quindi non dovresti chiederti perché si gonfia durante la gravidanza, ma dovresti consultare un medico. Durante il periodo di gestazione, devi prenderti cura di te con una pedanteria speciale e rispondere a tutti i segnali di allarme che il corpo dà.

Edema, a seguito di reazioni allergiche

In previsione dell'aspetto del bambino, il corpo della futura madre lavora in una modalità completamente diversa. In particolare, il sistema immunitario può dare una reazione negativa a vari fattori che lo riducono. Può trattarsi di peli di animali domestici, polvere, polline di piante da fiore, tutti i tipi di additivi alimentari, componenti cosmetici, ecc..

Il processo patologico in vari casi può influenzare diversi sistemi del corpo, rispettivamente, anche la localizzazione è diversa. Inoltre, le allergie possono manifestarsi in modi completamente diversi. Le reazioni allergiche leggere sono:

  • problemi con gli organi ENT (rinite (rinite), sinusite (sinusite), sinusite);
  • problemi agli organi visivi (congiuntivite (congiuntivite);
  • manifestazioni cutanee (dermatite (dermatite), prurito, desquamazione).

Sono considerate gravi reazioni allergiche:

  • shock anafilattico;
  • L'edema di Quincke
  • orticaria su larga scala (generalizzata).

Tutte e tre le reazioni possono causare gravi danni alla salute. L'edema di Quincke è piuttosto pericoloso. Può portare a danni a molti organi interni. È caratterizzato dal gonfiore delle mucose e della pelle. Possibile gonfiore della caviglia e delle articolazioni delle mani. Se si verificano tali reazioni, è necessario un ricovero urgente..

Edema dovuto a gestosi

La gestosi (gestosi) è una complicazione che si manifesta nella tarda gravidanza. Il picco cade su 36-39 settimane. Si verifica edema, la pressione sanguigna aumenta, il sistema urinario si deteriora (alta percentuale di proteine ​​nelle urine). I primi segni di gestosi vengono rilevati da 18 settimane. Pertanto, è estremamente importante essere osservati durante il periodo di gestazione nella clinica prenatale, in modo che il ginecologo possa diagnosticare tempestivamente una possibile complicazione da una serie di segni.

VERTEX non è responsabile per l'accuratezza delle informazioni presentate in questo video. Fonte - Scuola di mamma

Trattamento dell'edema

Se una donna incinta mostra pastosità, a questo punto le sue condizioni richiedono già più attenzione da parte del ginecologo osservatore.

Se tuttavia il gonfiore si è manifestato, quindi, prima di tutto, è necessario stabilire la causa del suo verificarsi, solo un medico può farlo. Dopo aver condotto un esame e un esame, ti dirà come rimuovere il gonfiore. Durante la gravidanza, la cosa più importante è non danneggiare il bambino.

Va notato che durante il periodo di gestazione, nessuno può garantire un risultato del 100% nella lotta contro il gonfiore. Pertanto, l'edema durante la gravidanza nelle fasi avanzate o precoci, qualsiasi specialista tratterà, in base alla loro esperienza, raccomandazioni mediche.

In alcuni casi estremamente rari, il medico prescrive farmaci sintetici diuretici e il trattamento viene effettuato in ospedale sotto la supervisione di specialisti. Tali farmaci hanno una serie di controindicazioni e hanno un effetto negativo sul feto. Pertanto, cercano di utilizzare tali fondi non nei primi periodi, ma eliminando il gonfiore delle gambe, solo a 37-39 settimane di gravidanza sotto costante controllo medico. Esistono anche analoghi omeopatici dei diuretici sintetici.

Uno dei modi più efficaci per trattare il gonfiore e prevenire le complicanze delle vene varicose è l'uso di maglieria a compressione anti-embolica. Ha una classe di compressione 1, la pressione prodotta da essa è pari a 18-21 mm Hg. È prescritto durante la gravidanza, il parto e per l'intero periodo di permanenza in ospedale. Solo un medico prescrive una classe di maglieria a compressione in ogni caso.

Molto spesso, contemporaneamente alla nomina della maglieria medica a compressione, il medico raccomanda l'uso di fondi per uso esterno - crema venotonica, unguento o gel. La preferenza è data ai rimedi naturali che hanno una formula leggera, vengono assorbiti più velocemente e non lasciano segni grassi sulla pelle o sui vestiti..

La crema per i piedi NORMAVEN® ha un effetto positivo sull'edema, può essere applicata sotto maglieria medica, non distrugge le fibre dei tessuti. La sicurezza della crema durante questo periodo della vita di una donna è clinicamente dimostrata. I test e gli studi clinici su questo farmaco sono stati effettuati per 4 mesi. Durante questo periodo, i pazienti che partecipano al test della crema hanno notato una marcata riduzione del modello vascolare sulle gambe, che a sua volta impedirebbe lo sviluppo delle vene varicose. L'eliminazione della sensazione di pesantezza agli arti inferiori, la scomparsa dei crampi serali e, nel complesso, il miglioramento delle condizioni generali delle gambe si nota già dal primo mese di utilizzo. A causa di effetti collaterali non rilevati, questo rimedio può essere utilizzato in diversi periodi: e quando il gonfiore delle gambe si verifica durante la gravidanza sia nelle fasi successive che in quelle precoci. Ciò significa che può essere utilizzato per il gonfiore delle gambe e per 36 settimane di gestazione..

Vengono prese principalmente infusioni da una varietà di erbe medicinali e rizomi con un effetto diuretico. Vengono utilizzate attivamente foglie di ribes rosso e betulla, radici di prezzemolo e coda di cavallo e foglie di mirtillo rosso. L'uso del tè ai reni (ortosifone alle erbe) è comune. Le sue infusioni calde dovrebbero essere bevute 3-4 volte al giorno prima dei pasti. Il corso non dura più di 1 mese. Va ricordato che è possibile eliminare l'edema usando i rimedi popolari solo con il permesso del medico che controlla il corso della gravidanza.

Cosa fare per prevenire l'edema?

Cammina durante la gravidanza

Quando viene trovata la risposta alla domanda sul perché le gambe si gonfiano durante la gravidanza, si presenta quanto segue: cosa fare? Questa domanda è rilevante solo per l'edema fisiologico. In effetti, per prevenire la loro istruzione e aumentare, una donna può se stessa, senza un aiuto esterno. Per fare questo, si consiglia di aderire a una dieta. È necessario regolare la dieta in modo tale da ricevere una quantità sufficiente di proteine, estremamente necessaria per il bambino, con il cibo assunto. Nella dieta di una donna incinta deve essere presente: alcuni prodotti lattiero-caseari, pesce, noci, verdure e frutta. Limitare l'assunzione di sale. La preferenza dovrebbe essere data all'acqua potabile ordinaria e per fermare o almeno ridurre il consumo di acqua frizzante e succhi di frutta.

È importante essere prudenti nella scelta dei vestiti. Cerca di non indossare abiti realizzati con materiali sintetici, poiché il tessuto dovrebbe fornire una buona permeabilità all'aria. È necessario abbandonare per un po 'i modelli di vestiti con polsini, cinture, elastici, colletti stretti - tutto ciò che può esercitare qualsiasi pressione sulla pelle e provocare gonfiore.

Inoltre, non devi pensare a come sbarazzarti dell'edema durante la gravidanza, se scegli le scarpe giuste. Lei deve essere:

  • confortevole;
  • non stretto;
  • con un tacco largo e stabile non più di 4 cm;
  • sottopiede con supporto ad arco.

Rivedi il tuo stile di vita e aumenta l'attività se necessario. Di sera o dopo una camminata prolungata, non trascurare la doccia a contrasto per gli arti inferiori o il pediluvio con sale marino. Se possibile, puoi fare un auto-massaggio delle gambe, anche con un panno..

Cerca di non passare molto tempo al caldo, specialmente durante la 37-38 settimana di gravidanza, quando le gambe si gonfiano fortemente. Prenditi cura della tua salute e della salute del tuo bambino non ancora nato!

Per una diagnosi accurata, contattare uno specialista.

Per una diagnosi accurata, contattare uno specialista.

Edema durante la gravidanza

Edema durante la gravidanza: tipi, cause, diagnosi, trattamento. Molte donne durante la gravidanza iniziano a soffrire di vari tipi di edema. Sorge la domanda: "Qual è la causa dell'edema e cosa fare per sbarazzarsene?" In questo articolo cercheremo di aiutare le future madri in questa materia. Parleremo dei tipi di edema, dei sintomi, delle cause, dei pericoli ad essi associati e, naturalmente, dei metodi di trattamento di questa malattia. Quindi, cominciamo.

Tipi di edema

L'edema durante la gravidanza nelle donne durante la gravidanza può essere diviso in due tipi: fisiologico e patologico.

  • L'edema fisiologico si verifica più spesso a causa dell'aumentata attività fisica, del calore e dell'eccessiva assunzione di sale, che interferisce con il prelievo di liquidi dal corpo di una donna.
  • L'edema patologico appare quando c'è una violazione nel corpo di una donna del metabolismo del sale d'acqua e può anche indicare la presenza di gestosi o altre disabilità di un numero di organi interni.

Fisiologici da soli possono essere invisibili e possono essere rintracciati nei piedi e nelle mani. Quando si preme sulle parti gonfie del corpo, è possibile sentire la pressione del fluido accumulato sui tessuti molli. L'edema fisiologico alle gambe può verificarsi nelle donne che soffrono di vene varicose, nonché nelle donne in sovrappeso a causa di un carico ancora maggiore su di esse.

L'edema patologico si manifesta in una forma più grave. Il gonfiore può non solo mani e piedi, ma anche stomaco e viso. Il più difficile è l'edema (generale) generalizzato, quando l'edema dei tessuti molli viene rintracciato nella maggior parte del corpo femminile. Questo edema è giustamente chiamato "idropisia".

Gonfiore alle mani e alle dita

Edema durante la gravidanza / Spesso, una donna incinta può ascoltare una raccomandazione per rimuovere l'anello di fidanzamento e altri anelli durante la gravidanza, come mani gonfie nelle donne in posizione - un fenomeno non insolito. Un anello di fidanzamento può essere semplicemente impossibile da rimuovere nel solito modo, e quando inizia a tagliare nella pelle, alcuni devono solo tagliarlo.

Spesso la causa del gonfiore delle mani può essere anomalie patologiche nei reni. Se una donna ha sofferto di malattie renali prima della gravidanza, dovrebbe sicuramente informarne il medico e, ai primi sintomi, rivolgersi a lui e fare un esame delle urine. Quando si conferma la diagnosi, il medico può prescrivere un trattamento ospedaliero.

Più vicino al terzo mese di gravidanza, una donna può iniziare a soffrire di sindrome del tunnel carpale a causa del gonfiore delle mani. Ciò si manifesta sotto forma di dolore e intorpidimento al polso, compaiono anche prurito, debolezza delle dita, tremori nelle mani. Questa sindrome è un'occasione per consultare un medico, ma non sarà male sapere come rimuovere queste manifestazioni.

Alle prime sensazioni spiacevoli, è necessario agitare con le mani, quindi alzare le mani verso l'alto per garantire il deflusso del sangue. Quindi metti le mani con calma su una superficie morbida. Se le sindromi iniziano ad apparire durante il sonno, la donna dovrebbe semplicemente cambiare la posizione del corpo. Le mani dovrebbero essere diritte e libere, nulla dovrebbe schiacciarle.

Tuttavia, se dopo la nascita questa sindrome non è passata e periodicamente invade la vita della donna, molto probabilmente sarà necessario risolvere questo problema di rilascio di nervi in ​​modo operativo.

Gonfiore delle gambe

Edema durante la gravidanza. Con il gonfiore delle gambe, aumenta il rischio di comparsa di stelle venose, le cosiddette vene varicose. Molto spesso, il gonfiore delle gambe è tormentato già durante il terzo trimestre di gravidanza. Le caviglie e i piedi si gonfiano tutto il giorno. Se il gonfiore si attenua di notte, non comporta alcun pericolo particolare. Tuttavia, succede che dopo la notte il gonfiore delle gambe non è andato da nessuna parte. In questo caso, dovresti contattare il tuo medico per scoprire il motivo, perché in questo caso, la vita del bambino può essere a rischio, soprattutto se non solo le gambe si gonfiano, ma anche le dita e il viso soffrono di questo.

Gonfiore del viso

Molto spesso, a causa del malfunzionamento dei reni sul viso, il gonfiore appare nella zona degli occhi e le palpebre si gonfiano. Inoltre, molte donne in gravidanza hanno un gonfiore del naso, quando con una maggiore secchezza nel naso e prurito, la mucosa nasale si gonfia. Questo edema sembra simile a un naso che cola, tuttavia, appare allo stesso tempo (ad esempio, solo al mattino o solo alla sera o solo di notte). Può verificarsi in diverse fasi della gravidanza, in alcune donne dura tutto il tempo. Di per sé, non fa alcun danno a una donna, se non associato a complicazioni. Tuttavia, non dimenticare che quando la respirazione è difficile, il bambino riceve meno ossigeno e questo è già pieno di conseguenze.

Nel caso del trattamento dell'edema facciale, è necessario assicurarsi che questo sia effettivamente gonfiore e non, diciamo, una reazione allergica a qualcosa. Insieme al naso, le labbra possono gonfiarsi. In questo caso, è necessario contattare un cardiologo, soprattutto se le labbra hanno iniziato a diventare blu, perché la causa di questo comportamento del corpo può essere un problema cardiaco.

Quali sono le cause dell'edema?

Edema durante la gravidanza. Le cause dell'edema nelle donne in gravidanza sono piuttosto diverse. Un aumento dell'utero durante la gravidanza porta al fatto che, aumentando di dimensioni, inizia a esercitare pressione su altri organi e tessuti molli. In questo caso, c'è una violazione del flusso sanguigno nei vasi, a seguito della quale appare edema.

Il secondo motivo potrebbe essere l'assottigliamento dei vasi sanguigni che, a causa di una violazione del metabolismo del calcio nel corpo di una donna, diventa più sottile di prima della gravidanza. In questo caso, le pareti sottili dei vasi iniziano a passare intensamente il fluido nei tessuti molli, causando edema.

Il prossimo motivo sta iniziando la trombosi. In questo caso, il sito dell'edema diventa rosso e appare il dolore. Molto spesso questo si verifica nella zona delle gambe.

La scompenso cardiaco è anche la causa dell'edema sopra menzionato. In questo caso, è possibile, ma viene prescritto piuttosto il ricovero d'emergenza..

Un lieve edema fisiologico appare con l'abuso di cibi salati e una maggiore attività fisica.

L'edema patologico, che termina con l'idropisia, può essere innescato da una predisposizione genetica del corpo, nonché dallo stress e dalla regolazione neuroendocrina compromessa.

Diagnostica

La definizione di edema latente è fatta in due modi. Il primo è possibile con pesatura regolare. Un aumento di peso eccessivo di oltre 300 g a settimana può indicare edema latente. Il secondo metodo prevede l'introduzione di un medico ¼ ml di soluzione salina per via sottocutanea. Se dopo 40 minuti la soluzione salina non si è risolta completamente, questo indica anche la presenza di edema.

Un aumento della circonferenza della circonferenza della caviglia di oltre 1 cm a settimana indica anche gonfiore.

Bene, l'ultimo modo a casa per assicurarti di avere l'edema è confrontare la quantità di liquido che bevi al giorno con l'urina raccolta al giorno. Questo importo dovrebbe essere approssimativamente lo stesso. Se la differenza è di 150 ml o più, l'edema interno è garantito.

Quale danno può causare il gonfiore??

Edema durante la gravidanza. Quell'edema che appare durante il giorno, ma scompare al mattino, e dopo il sonno non ci sono più, non comporta alcun pericolo in sé. Ma se al mattino il gonfiore non dormiva, ma piuttosto peggiorava, non rimandare il viaggio dal medico, perché questo può indicare l'inizio della gestosi, durante il quale aumenta il gonfiore, la pressione aumenta, insieme all'urina, le proteine ​​vengono escrete dal corpo e compaiono convulsioni. La prima fase della gestosi non è ancora così pericolosa, ma nella quarta fase, la placenta sta invecchiando e c'è un vero pericolo di morte della madre e del bambino.

Trattamento dell'edema nelle donne in gravidanza

Una dieta priva di sale e il controllo dell'assunzione giornaliera di acqua aiuteranno a eliminare l'edema fisiologico. Bere una piccola quantità di liquido al giorno può causare una reazione del corpo in cui il liquido si accumula nei tessuti molli per un uso futuro..

Un medico può aiutare nella lotta contro l'edema patologico prescrivendo una dieta speciale basata sui risultati delle analisi. Inoltre, in ogni caso, non dimenticare che "il movimento è vita" e l'educazione fisica delicata sarà sempre superflua.

Trattamento farmacologico

A casa, il trattamento farmacologico non è particolarmente praticato, perché Non è possibile acquistare medicinali per gonfiore in farmacia. Di solito, vengono utilizzati vari diuretici per rimuovere i liquidi dal corpo, ma è vietato utilizzare tali farmaci durante la gravidanza. Pertanto, se i metodi dietetici non sono adatti e l'edema è in aumento, il medico curante probabilmente prescriverà il ricovero.

Con il trattamento ospedaliero, i contagocce sono prescritti sulla base di farmaci appositamente progettati per rafforzare i vasi. Oltre ai contagocce che usano acido lipolico e altre vitamine, che includeranno necessariamente magnesio e vitamina E. Per i disturbi omeopatici, anche il cloruro di sodio fa parte del trattamento, ma solo dopo un ulteriore esame, perché questo farmaco colpisce gli organi vitali.

Trattamento alternativo

I metodi alternativi di trattamento comprendono il trattamento con rimedi popolari, yoga, agopuntura. Tuttavia, questi metodi devono essere approvati da un medico personale, come possono avere controindicazioni se applicati a donne in gravidanza.

Metodi alternativi di trattamento sono l'uso di varie erbe.

  1. Un buon rimedio è un infuso di piante come mirtillo rosso, mirtillo rosso, orecchio dell'orso, biancospino e equiseto. Tuttavia, per le malattie renali, questa infusione non è raccomandata..
  2. Con l'edema, un'infusione di radice di prezzemolo è molto buona. Per un bicchiere d'acqua, un cucchiaio di radice. Autunno la notte.
  3. Puoi anche bere l'infuso, versando stimmi di mais con acqua bollente e dopo 2 ore aggiungendo miele (di nuovo, se non ci sono controindicazioni al miele). Usa 1 cucchiaio ogni 3 ore durante il giorno.
  4. Il tè verde puro è un buon diuretico..
  5. Puoi anche consultare il tuo medico per preparazioni a base di erbe speciali che sono facili da acquistare in qualsiasi farmacia..
  6. Se ti senti peggio quando prendi le erbe, dovresti immediatamente abbandonare il loro uso e consultare un medico.

Dieta per gonfiore

Quando la dieta prevede il rifiuto di cibi come: formaggi, salsicce, varie carni affumicate, cibi grassi ad alto contenuto calorico, come torte e gelati, halva. Sono vietati cibi fritti, pomodori, crauti, sottaceti, aringhe, noci salate, ecc. Devi mangiare più frutta e verdura, anche se in nessun caso puoi rifiutare completamente il cibo per animali, perché un bambino ha bisogno di una grande quantità di proteine.

Anche l'acqua potabile durante il giorno dovrebbe essere sufficiente. La quantità di liquido dipende dalla durata della gravidanza, in media è di 2 litri al giorno. Tuttavia, quando si beve, è necessario rinunciare a caffè e soda. I succhi vengono preferibilmente consumati appena spremuti, piuttosto che da Tetra Pak. Con l'edema, il succo di mirtillo rosso e mirtillo rosso è buono, così come un'infusione di dieci ore di albicocche secche. Mele e ricotta devono essere presenti nella dieta quotidiana.

Prevenzione del gonfiore durante la gravidanza

La prevenzione include passeggiate quotidiane, esercizi leggeri, attività fisica uniforme e una corretta alimentazione. Controllo del liquido da bere: nei primi due trimestri da 2 litri, nel terzo taglio quasi della metà. Un riposo completo e un sonno sano per circa 10 ore (dovrebbe essere previsto anche un sonno diurno).

Una pesatura regolare ti aiuterà a calcolare i processi indesiderati. Per far star bene una donna, il parto è stato più facile e il bambino era in salute, dovrebbe guadagnare in media non più di 12 kg durante l'intero periodo della gravidanza. L'eccesso indica la presenza di edema interno o un eccesso di peso nel bambino. Sia quello che l'altro non sono desiderabili.

È anche importante non dimenticare di rafforzare le navi. Le consultazioni di un medico aiuteranno in questo, le cui raccomandazioni si baseranno sull'età gestazionale e sulle controindicazioni esistenti.

Gravidanza e gonfiore

La gravidanza è una condizione speciale nella vita di una donna, caratterizzata non solo dalla crescita e dallo sviluppo del bambino atteso, ma anche da un cambiamento nel lavoro di tutti gli organi e sistemi. Un utero in crescita mescola e stringe gli organi della futura mamma, a seguito del quale alcune donne possono avere problemi di salute. Il problema di gravidanza più comune e comune è il gonfiore. I ginecologi identificano molte cause di edema: dipende dall'età gestazionale, dagli indicatori della pressione sanguigna della gestante, dal lavoro del sistema urinario e da una serie di altri fattori. Alcune condizioni che provocano l'insorgenza di edema possono rappresentare una minaccia per la salute e persino la vita del bambino nell'utero, pertanto richiedono un trattamento immediato.

Perché si verifica edema durante la gravidanza??

Una donna dovrebbe capire che durante il periodo di gravidanza, la necessità di acqua aumenta notevolmente nel suo corpo. Ciò è dovuto al fatto che un terzo cerchio (placentare) viene aggiunto ai soliti due cerchi di circolazione del sangue (grande e piccolo). All'aumentare dell'età gestazionale, aumenta anche la quantità di liquido amniotico. Spesso le donne, durante la gestazione, hanno sete e bevono più acqua, che può essere la prima causa di edema. Tale edema nella maggior parte dei casi è una condizione normale e non richiede un trattamento speciale, ma è necessario - l'attenzione del ginecologo. Il trattamento dell'edema è necessario nel caso in cui non si manifestino a causa dell'aumento del consumo del liquido della futura madre. Queste condizioni includono quanto segue:

  • Vene varicose;
  • Malattie dei reni, che complica il deflusso di urina dal corpo e provoca edema;
  • Insufficienza cardiaca;
  • Tossicosi tardiva della gravidanza (gestosi).

Le vene varicose durante la gravidanza come causa di edema

La ragione per lo sviluppo delle vene varicose è la pressione dell'utero sui grandi vasi sanguigni, che porta a una violazione della normale circolazione sanguigna in tutto il corpo. A seguito di tali violazioni, il deflusso di sangue venoso dalle estremità inferiori rende difficile, si verifica un ristagno nelle vene, che provoca la loro espansione e gonfiore delle gambe.

È importante capire che le vene varicose degli arti inferiori sono meglio prevenute che curate, poiché molti farmaci sono controindicati nelle future mamme. Le misure preventive sono particolarmente indicate per le donne con una predisposizione genetica a questa malattia. Seguendo semplici raccomandazioni dai primi giorni di gravidanza, la futura mamma si salverà da un fenomeno così spiacevole come le vene varicose e l'edema:

  • Non incrociare le gambe quando si è seduti;
  • Fai un piccolo allenamento ogni 1-2 ore se ti siedi per molto tempo;
  • La sera, prima di andare a letto, organizza una doccia di contrasto per le gambe - questo aiuterà ad alleviare l'affaticamento del piede e previene la comparsa di edema e congestione nelle vene;
  • A partire dal secondo trimestre di gravidanza, indossa scarpe con suola piatta o scegli scarpe con tacco largo e stabile;
  • Durante il sonno, posiziona un piccolo rullo o un cuscinetto tra le gambe;
  • Se compaiono edema e predisposizione ereditaria alle vene varicose, consultare il proprio ginecologo con una richiesta di scelta di biancheria intima a compressione (collant o calze).

Per prevenire le vene varicose e il gonfiore degli arti inferiori, eseguire semplici esercizi ginnici, fare acquagym o nuotare.

Malattia renale come segno di edema durante la gravidanza

Con le malattie renali esistenti, può apparire edema, indipendentemente dall'età gestazionale. Ciò è dovuto all'aumento del lavoro dei reni, che impedisce il deflusso tempestivo di urina dal corpo, a seguito del quale si moltiplicano i microrganismi patologici, il bacino renale viene allungato e si verifica la pielonefrite.

L'edema causato dalla pielonefrite deve essere trattato! Sulla base dei test delle urine, la donna è selezionata il trattamento antibiotico più delicato che non danneggia il feto che cresce nell'utero.

Il quadro clinico dell'edema durante la gravidanza

Di norma, nella prima metà della gravidanza, una donna non ha edema degli arti inferiori. La pastosità delle gambe e dei piedi prima della 30a settimana di gravidanza è un brutto sintomo, pertanto richiede un esame dettagliato della futura mamma.

L'edema, che è la norma per la tarda gravidanza, appare a tarda sera nell'area dei piedi o delle gambe, ma passa dopo il riposo e non è accompagnato da forti vertigini, nausea, "mosche" tremolanti davanti agli occhi e comparsa di proteine ​​nell'analisi delle urine. Una condizione assolutamente inaccettabile è la diffusione dell'edema agli arti superiori, alle cosce e al viso. Questi fenomeni sono la ragione del ricovero immediato della futura mamma nel reparto ospedaliero.

Come scoprire la presenza di edema? Molto semplice. A causa dell'edema, la pelle di una donna incinta perde elasticità e quando si preme un dito sulla caviglia, appare una fossetta, che scompare lentamente. Di norma, la futura mamma si sente normale, ma se il gonfiore appare prima della 30a settimana di gravidanza ed è accompagnato da un aumento della pressione sanguigna, dalla presenza di proteine ​​nelle urine, vertigini e nausea, i ginecologi insistono sul ricovero e su un esame dettagliato.

Gonfiore in segno di gestosi

Molto spesso, l'edema è il primo sintomo della tossicosi tardiva della gravidanza, che in ginecologia è chiamata gestosi o tossicosi della seconda metà. La gestosi è una patologia molto grave, che spesso rappresenta una minaccia per la salute della futura mamma e la vita del feto in crescita.

È possibile riconoscere l'inizio della gestosi dalla comparsa dei segni clinici sopra menzionati: aumento della pressione sanguigna, nausea, mal di testa, visione offuscata, vertigini, sfarfallio delle "mosche" davanti agli occhi. L'edema con gestosi porta a un deterioramento della placenta, insufficiente afflusso di sangue ai vasi del cordone ombelicale del feto, che provoca carenza di ossigeno nel bambino. Lo stato progressivo della futura mamma può causare un grave ritardo nello sviluppo fetale. Di norma, la tossicosi tardiva si sviluppa nel terzo trimestre di gravidanza, ma tutto è strettamente individuale per ogni donna.

I ginecologi distinguono i seguenti gradi di gestosi nelle donne in gravidanza:

  • Il grado 1 è lieve - è anche chiamato idropisia incinta o edema gestazionale. I reclami della futura madre sono un aumento della fatica, una sensazione di stanchezza costante, malessere. All'esame, il gonfiore degli arti inferiori è chiaramente visibile;
  • 2 gradi - nefropatia delle donne in gravidanza. All'esame, il medico rivela elevata pressione sanguigna, gonfiore degli arti inferiori e comparsa di proteine ​​nell'analisi delle urine. Con la gestosi di 2 ° grado, una donna dovrebbe essere nel dipartimento di ginecologia sotto la supervisione di medici;
  • Grado 3 - preeclampsia delle donne in gravidanza. Un grave grado di tossicosi tardiva, caratterizzato da nefropatia delle donne in gravidanza, alterazione della circolazione cerebrale e rischio di emorragia nel bulbo oculare, distacco della retina;
  • L'ecampsia delle donne in gravidanza è il grado più grave di tossicosi tardiva nelle donne in gravidanza. È caratterizzato da perdita di coscienza della donna incinta, convulsioni, invecchiamento precoce della placenta e carenza di ossigeno profondo del feto nell'utero.

Come distinguere l'edema ordinario delle donne in gravidanza dalla gestosi?

Per diagnosticare con precisione quale edema soffre la futura mamma, un ostetrico-ginecologo può condurre un test speciale di McClure-Aldrich. Il test è il seguente: 0,25 ml di una soluzione isotonica (cloruro di sodio) vengono iniettati nella pelle della donna e viene rilevato il tempo di riassorbimento della papula. Normalmente, questo periodo non supera i 45 minuti. Se la papula si dissolve per più di 45 minuti, ciò indica la presenza di liquido in eccesso nel corpo della donna incinta ed è il primo sintomo di idropisia (tossicità tardiva di grado 1).

Se l'edema durante il periodo di gestazione appare solo sugli arti inferiori, questa condizione è vicina alla normalità. Un desiderio costante di sete sorge a seguito di un aumento del bisogno di liquidi del corpo. A causa dell'errata distribuzione del fluido utilizzato, la futura mamma può avere edema degli arti inferiori, che, di regola, scompaiono da soli dopo aver riposato in posizione orizzontale. Con la comparsa di edema, che si diffonde alle cosce e agli arti superiori, è urgente avvisare il ginecologo, poiché questo è molto pericoloso per il bambino nell'utero. Con la progressione del gonfiore, la circolazione della placenta viene rapidamente interrotta, il che porta alla fame di ossigeno fetale.

Diagnosi di edema nelle donne in gravidanza

Quando si registra per la gravidanza, l'ostetrico-ginecologo esaminerà sicuramente la futura mamma, compresa la misurazione della pressione sanguigna e dei parametri del polso. All'aumentare dell'età gestazionale, ad ogni appuntamento il medico esamina la donna per la comparsa di gonfiore delle gambe, presenza di viso pastoso. Inoltre, il ginecologo sta studiando l'aumento del peso in gravidanza, poiché la comparsa di edema latente porta sempre a un forte aumento del peso corporeo.

Oltre a un esame obiettivo della futura mamma, il medico studia il risultato di un test delle urine, che la donna passa alla vigilia del prossimo appuntamento presso la clinica prenatale. Un'analisi delle urine aiuta l'ostetrico-ginecologo a differenziare con precisione l'edema ammissibile degli arti inferiori dalla tossicosi della seconda metà della gravidanza o dalle malattie del sistema urinario.

Quando appare l'edema, il ginecologo deve necessariamente identificare la causa del loro verificarsi. Per questo, la futura mamma è invitata a sottoporsi a un'ecografia dei reni, esami del sangue dettagliati, analisi delle urine secondo Nechiporenko e altri studi. La futura mamma è invitata a monitorare la diuresi quotidiana: la quantità di urina escreta dal corpo dovrebbe essere uguale alla quantità di liquido consumata al giorno, tra cui zuppe, tè, angurie. Se viene bevuto molto liquido e viene rilasciata poca urina, una donna dovrebbe informare il suo ginecologo di questo.

Come ridurre la comparsa di edema durante la gravidanza a casa?

È già stato detto sopra che la comparsa di edema durante la gravidanza richiede il monitoraggio mediante analisi delle urine e indicatori della pressione sanguigna. Se durante l'esame la futura mamma non ha rivelato alcuna malattia renale o segni di tossicosi tardiva, è possibile ridurre l'insorgenza di edema ammissibile senza assistenza medica. Quindi, alcuni semplici consigli:

  • Con la comparsa di edema, la futura mamma non dovrebbe limitare drasticamente la quantità di liquido utilizzata, poiché ciò può portare a un risultato completamente opposto. Il volume giornaliero di liquido non deve superare 1,5 litri di acqua pura, non vengono prese in considerazione zuppe e frutta;
  • Non abusare di sale nella dieta, cibi in scatola e spezie piccanti;
  • Non sederti con le gambe incrociate, prova a fare un leggero riscaldamento ogni 30-40 minuti, soprattutto se sei costretto a lavorare in posizione seduta;
  • Escludere bevande gassate dolci dalla dieta, non sono solo dannose per il bambino in via di sviluppo, ma possono provocare la comparsa di bruciore di stomaco e gonfiore;
  • Non indossare anelli sulle dita, poiché con un aumento del peso corporeo, i gioielli comprimono la pelle e possono interrompere la circolazione sanguigna locale;
  • Con un set rapido di peso corporeo (più di 500 grammi a settimana), organizzare i giorni di digiuno 1 volta a settimana (kefir, mela, ricotta);
  • Ogni giorno, prima di andare a letto, esegui un leggero massaggio dei piedi, rilassati con una gamba sollevata;
  • Fai una doccia di contrasto agli arti inferiori la sera.

Una futura madre dovrebbe capire che con la comparsa di edema degli arti inferiori, non dovrebbe in nessun caso assumere diuretici. Ciò può interrompere l'equilibrio elettrolitico del sangue e portare a gravi violazioni nel corso della gravidanza. L'uso del tè ai reni è considerato accettabile, ma solo con il permesso del ginecologo.

Leggi Gravidanza Pianificazione