Gravidanza - per una donna è un momento felice aspettarsi un bambino. È anche molto responsabile: la vita della futura mamma è già stata fornita non solo a lei, deve anche temere per le condizioni del feto, che è molto vulnerabile. Pertanto, anche prima di andare in piscina, dovresti pensare se danneggerà il bambino.

Quando le donne incinte possono andare in piscina?

I ginecologi ritengono che il nuoto abbia un effetto benefico sulla salute della madre e del nascituro. Pertanto, il nuoto è consentito in tutte le fasi della gravidanza, tuttavia, con alcune restrizioni e sotto la supervisione di un medico.

Se nuotare presto?

Se una donna non sperimenta una grave tossicosi, una visita in piscina nelle prime fasi della gravidanza le gioverà solo. I muscoli si rilasseranno, ma non abbastanza da provocare un aborto spontaneo. Ma la gamma di emozioni positive renderà una donna più calma e allevia lo stato di ansia, che di solito è caratteristico di loro all'inizio della gravidanza.

Molto utile durante questo periodo e ginnastica in acqua. Rafforza fisicamente la futura mamma, la tempera. Pertanto, se il tuo concepimento è pianificato per determinati periodi, è meglio iniziare a visitare la piscina prima della gravidanza e, successivamente, continuare a farlo regolarmente.

Vi sono, ovviamente, alcune controindicazioni. La piscina non deve essere visitata se si osservano le seguenti condizioni:

  • chiara minaccia di aborto spontaneo;
  • problemi sanguinanti;
  • pressione sanguigna alta o bassa;
  • infettivi e raffreddori;
  • malattie della pelle ed eruzioni allergiche;
  • dolore durante e dopo il nuoto.

Infine, alcune madri possono improvvisamente avere paura dell'acqua. In questo caso, non dovresti superarlo, è meglio sostituire l'occupazione in acqua con altri esercizi fisici.

Devo partecipare al secondo trimestre?

Il secondo trimestre è considerato il periodo più sicuro di gravidanza. Il feto in questo momento è già saldamente attaccato e i suoi organi principali sono già formati. Nel normale corso della gravidanza, visitare la piscina non è solo possibile, ma anche necessario.

Inoltre, si raccomanda non solo il nuoto passivo, ma anche una semplice serie di esercizi fisici:

  • afferrare il lato delle mani, accovacciarsi, e poi spingere dolcemente con i piedi;
  • utile cyclette, che deve essere eseguita, tenendo le mani sul lato;
  • sdraiati sullo stomaco e, tenendo il lato, tira più volte le gambe allo stomaco;
  • piega lentamente e allunga le gambe in acqua.

Tali azioni ovviamente non danneggeranno il feto e la futura madre sarà piacevole e utile. Naturalmente, a un ragionevole grado di intensità - 3-4 approcci saranno abbastanza.

È abbastanza per sdraiarsi sull'acqua, rilassarsi. A proposito, se non sai nuotare, puoi anche visitare la piscina. È assolutamente sicuro solo accovacciarsi in acqua o sdraiarsi sulla sua superficie, tenendosi su un lato. Ma anche chi sa nuotare non dovrebbe nuotare fino a grandi profondità.

Alla fine della gravidanza?

In alcune piscine, ci sono raccomandazioni che vietano l'ammissione delle donne alle procedure di irrigazione per periodi gestazionali superiori a 6 mesi. Tale riassicurazione, ovviamente, è comprensibile, ma non sempre giustificata. Se il portamento del bambino passa senza patologie, il nuoto dovrebbe continuare.

Tuttavia, è necessario osservare alcune precauzioni:

  • è richiesta l'autorizzazione del ginecologo;
  • nelle fasi successive, è sufficiente 1 viaggio a settimana con un tempo di balneazione di circa 20-25 minuti;
  • è meglio usare costumi da bagno speciali per le donne in gravidanza;
  • è necessario abbandonare le scarpe scivolose, comportarsi con calma, non fare movimenti improvvisi.

In molte grandi città, gruppi speciali di donne in posizione stanno reclutando nei centri di nuoto. Puoi iscriverti lì. Se ciò non è possibile, scegli un orario per le visite in cui ci saranno meno visitatori. Rumore, frastuono e schizzi nella tua condizione sono inutili.

Non tutte le piscine sono disinfettate con acqua. E i disinfettanti non sono sempre completamente innocui.

È permesso nuotare nel parco acquatico?

Durante i primi due trimestri, il nuoto non è proibito. Con solo alcune limitazioni:

  • non è consigliabile utilizzare diapositive, in particolare torsioni, - la testa può girare con ulteriori conseguenze indesiderabili;
  • Prestare attenzione all'aria interna. Lì, dove è troppo secco e caldo, è meglio non andare;
  • fare attenzione: in molti di questi stabilimenti pavimenti scivolosi;
  • dove ci sono molti bambini che giocano rumorosamente, c'è il rischio di ferire accidentalmente l'addome.

Una visita in questo luogo non dovrebbe durare a lungo. Se nuotare in piscina è rilassante, rimanere nel parco acquatico durante la gravidanza può stancarsi rapidamente.

Ma visitando le piscine all'aperto del resort, devi rifiutare completamente. L'acqua viene raramente trattata lì e non esiste un controllo medico dei nuotatori..

I benefici del nuoto durante la gravidanza

È sicuramente utile. Ci sono spiegazioni ragionevoli per questo:

  • il nuoto rilassa i muscoli, allevia lo stress della colonna vertebrale e lombare, che soffrono maggiormente durante la gestazione;
  • durante un soggiorno in acqua c'è una sorta di massaggio del corpo, che è molto utile in questa posizione;
  • il nuoto regolare in piscina allevia il gonfiore;
  • è stato notato che le madri che visitano la piscina non hanno difficoltà con l'allattamento successivo, poiché il flusso di sangue al torace durante il nuoto è sempre fornito per intero;
  • l'immersione è utile. Trattenere il respiro della madre abitua il feto alla mancanza di ossigeno per un po ', è molto utile durante il parto.

E infine, la procedura di nuoto stessa si rilassa e calma. E le donne durante la gestazione sono spesso irritabili.

L'acqua clorata è dannosa??

La maggior parte dei bacini della Russia usa il cloro per disinfettare l'acqua. Inoltre, la concentrazione del contenuto può essere diversa.

Un grande dosaggio può portare alle seguenti conseguenze:

  • penetrando attraverso i pori del corpo nel corpo di una donna, il cloro influisce negativamente sul feto. Più tardi, questo può manifestarsi sul bambino sotto forma di reazioni allergiche e persino lo sviluppo dell'asma;
  • anche i vapori di cloro inalato da una persona che fa il bagno sono ugualmente dannosi;
  • l'elevata concentrazione di cloro nell'acqua può provocare malattie croniche del fegato e dello stomaco, anche nel feto.

Pertanto, dopo aver visitato le aree d'acqua chiuse, si consiglia di fare la doccia. Pertanto, la candeggina in eccesso verrà lavata via dalla pelle e i pori non saranno intasati con loro..

Quanta candeggina c'è dentro?

Ma anche prima di nuotare nelle piscine, dove le norme igieniche sono rispettate, i visitatori sono letteralmente tenuti a fare una doccia prima di nuotare. Il fatto è che la normale concentrazione di cloro nelle piscine per la disinfezione dell'acqua di solito non supera 0,6 ml / l. Questo non è un contenuto critico e non si fa sentire nell'acqua pura..

Ma sul corpo dei nuotatori, se non si sono fatti una doccia o lo hanno fatto troppo attentamente, rimangono secrezioni organiche di sudore e grasso. E il cloro, interagendo con qualsiasi materia organica, inizia a emettere vapori attivamente. Lo stesso processo si verifica quando l'acqua è scarsamente pulita..

Pertanto, si raccomanda alle donne in gravidanza di prendere le seguenti precauzioni durante il nuoto:

  • visitare le piscine con una buona reputazione e un controllo affidabile delle condizioni dell'acqua;
  • Assicurati di fare una doccia prima e dopo le procedure;
  • più di 40 minuti nella zona dell'acqua per non essere.

Meglio ancora, visitare le piscine dove vengono utilizzati altri metodi di disinfezione, come l'ultravioletto. Sfortunatamente, ci sono ancora poche di queste istituzioni in Russia, ma dopo qualche tempo i metodi moderni probabilmente sostituiranno la clorazione.

Quindi una visita in piscina durante la gravidanza è piuttosto una raccomandazione. Solo tu devi rispettare alcune regole di sicurezza. Quindi nuotare sarà utile sia per la madre che per il nascituro.

Gravidanza e acqua (sauna, bagno, bagno turco, piscina, bagno, mare, nuoto)

Gravidanza e bagno

Una visita allo stabilimento balneare durante la gravidanza presso le nostre bisnonne non era solo vietata, ma era anche considerata molto utile. Nello stabilimento balneare hanno anche partorito, il vapore caldo rilassa i muscoli e il parto passa facilmente e senza dolore. Lo stabilimento balneare era considerato una benedizione per la futura mamma e, naturalmente, questo ha una sua verità.

Tuttavia, vale la pena considerare il fatto che i nostri antenati non vivevano come te e io, lo stabilimento balneare era loro familiare, erano lavati fin dalla tenera età e, naturalmente, la loro salute era più forte della nostra, un'alimentazione sana, un lavoro costante all'aria aperta donne del villaggio forti e resistenti. Hanno dato alla luce 10-15 bambini nella loro vita, e questo non è stato considerato un'impresa di alcun tipo..

Ma una donna moderna è completamente diversa, non lavora spesso in uno stabilimento balneare, di solito lavora in casa o anche in un ufficio pulito e confortevole, non solleva un carico peggiore di una borsa della spesa nella sua vita e dà alla luce 1-2 bambini. Per lei, un bagno in una posizione può persino essere pericoloso, soprattutto se ci si incontra per la prima volta nella vita, dopo aver letto quanto è bello per le donne incinte su Internet.

Se il bagno è completamente compatibile con le tue condizioni e visitare questo luogo più piacevole al momento del concepimento non si riflette in alcun modo, dopo che accade, il bagno diventa un luogo non solo non utile, ma anche pericoloso. Il bagno è pericoloso nelle prime fasi e il pericolo è l'alta temperatura e il surriscaldamento del corpo. Il rischio di aborto spontaneo e persino di malformazioni è aumentato. Nei primi tre mesi è meglio astenersi dal visitare lo stabilimento balneare, soprattutto per il bagno turco.

È sicuro andare allo stabilimento balneare durante la gravidanza, a partire dal secondo trimestre. Tuttavia, non tutte le donne.

- la presenza di una minaccia di interruzione della gravidanza in qualsiasi momento
- cuore cronico e malattie renali
- ipertensione arteriosa
- preeclampsia
- tono uterino
- insufficienza istmico-cervicale, placenta previa e altre complicanze
- tarda gravidanza
- controindicazioni individuali

Inoltre, non è consigliabile andare allo stabilimento balneare per quelle donne che, prima della loro interessante posizione, non l'avevano mai visitato. L'eccezione, forse, è un bagno turco. Non puoi semplicemente correre, spostandoti da una stanza all'altra, abituandoti gradualmente alla temperatura e non raggiungendo le temperature massime.

Può essere sudato durante la gravidanza?

Lo stabilimento balneare, anche se è normale, anche turco, non è immaginabile senza un bagno turco. Nel bagno turco, queste sono nicchie con temperature diverse e il bagno russo ha un bagno turco ed è pieno di aria calda e umida.
Il surriscaldamento è pericoloso in qualsiasi momento, da un lato, il calore e l'umidità del bagno turco sembrano rinnovare il corpo, stimolare le sue difese - questo è dall'altro. Puoi fare un bagno di vapore in assenza di controindicazioni, a partire dal secondo trimestre, ma il tempo nel bagno turco dovrebbe essere limitato a 3, massimo 5 minuti, se la visiti regolarmente nella tua posizione. Se non hai mai fatto un bagno di vapore prima, iniziare con un bambino sotto il cuore non ne vale la pena.

Semplici regole di comportamento in qualsiasi bagno per donne in gravidanza:

- nessun massaggio
- non abusare della scopa
- non puoi camminare scalzo e sederti su una panchina spoglia, usare un asciugamano o un letto speciale
- prova a bere di più
- evitare surriscaldamento e forte contrasto di temperatura
- non andare allo stabilimento balneare solo dopo aver pranzato

Gravidanza e sauna

La sauna, o il bagno finlandese, è accettabile per le future mamme, ma con le stesse restrizioni del bagno. La differenza tra una sauna e un bagno tradizionale è l'aria secca, nella comprensione della maggior parte dei russi, anche se in realtà la sauna finlandese non è praticamente diversa dal bagno russo. E i finlandesi hanno appena dato alla luce bambini qui, dato che semplicemente non c'era un posto più pulito. L'aspettativa di un bambino e una sauna sono concetti completamente compatibili, solo a beneficio del rafforzamento dell'immunità e dell'indurimento, che danno calore e vapore alla futura mamma, una piscina a contrasto.
La sauna richiede il rispetto di tutte le stesse regole e tiene conto delle controindicazioni, come uno stabilimento balneare. Allo stesso modo, una sauna precoce non dovrebbe essere visitata. Di particolare nota è la sauna a infrarossi durante la gravidanza. In esso, il corpo viene riscaldato in aria relativamente fredda (temperatura non superiore a 50 gradi). È possibile surriscaldarsi facilmente e impercettibilmente in una sauna a infrarossi, fare attenzione e annotare il tempo.

I benefici di bagni e saune durante la gravidanza:

- stimolazione dell'immunità della gestante, indurimento
- elevata elasticità di muscoli e legamenti, prevenzione delle smagliature, più facile travaglio
- prevenzione delle vene varicose
- attitudine positiva

Contro di bagni e saune:

- nell'aria calma e piena di vapore, satura di vapore, il contenuto di ossigeno è ridotto e l'organismo manifesta ipossia.
- l'alta temperatura del bagno turco può provocare un surriscaldamento generale, che è pericoloso per il bambino.

Importante:
- prima di iniziare a visitare un bagno o una sauna, consultare un ginecologo in caso di controindicazioni.
- ci sono gruppi speciali per le future mamme con le quali è molto più corretto visitare questa bellissima istituzione, un istruttore esperto ti aiuterà a padroneggiare facilmente il processo del bagno senza rischi per te e il tuo bambino.

Bagno durante la gravidanza

Un bagno di acqua calda rilassa i muscoli e allevia la fatica. Il parto in acqua è più facile e meno doloroso, e questo metodo di consegna viene praticato più ampiamente. Tuttavia, tra le donne, la convinzione che fare il bagno durante la gravidanza possa danneggiare un bambino è radicata a lungo e in modo affidabile. Così è o no?

Fare il bagno per te ha indubbiamente i suoi meriti e, naturalmente, i medici non lo vietano, ma alcune regole devono essere seguite. L'immersione in acqua, in acqua calda, crea le condizioni per il corpo quando il carico sui muscoli diminuisce drasticamente e questo li rilassa. Il mal di schiena passa, la fatica scompare. L'umidità nutre la pelle, purifica i pori, il benessere di una persona sana dopo il bagno migliora sempre.

Tuttavia, un bagno caldo può anche portare a diversi effetti collaterali contemporaneamente:

- Surriscaldamento del corpo e minaccia allo sviluppo del bambino. Siamo in grado di compensare l'aumento della temperatura corporea fino a un certo limite, il bagno non consente al corpo di raffreddarsi per convezione (soffiando aria), sudorazione e se la temperatura dell'acqua è superiore a 39-40 gradi, la temperatura corporea totale può superare il limite di sicurezza e nelle fasi iniziali il feto infortunarsi. L'ipertermia è la causa di alcune malformazioni, ad esempio difetti del tubo neurale (anomalie del sistema nervoso centrale del bambino, midollo spinale). L'interruzione della gravidanza da parte di un bagno caldo è un metodo popolare ben noto e ha una giustificazione, ma la probabilità non è di interrompere, ma solo di interrompere lo sviluppo dell'embrione, provocando malformazioni molto più alte.

- Un bagno caldo può anche portare a un aumento o a un forte calo della pressione sanguigna in una donna, quest'ultima è più probabile. Vertigini, grave debolezza e nausea sono il risultato del surriscaldamento. Il bagno precoce può provocare vertigini e svenimenti, aggravando la tossicosi precoce.

- Un bagno caldo può portare a sanguinamento uterino, aborto spontaneo o parto prematuro. L'acqua, ovviamente, ha un effetto rilassante sul tono dell'utero, ma allo stesso modo rilassa i vasi sanguigni, questa è la ragione per un possibile sanguinamento quando minacciato.

- Se soffri di malattie croniche del sistema cardiovascolare, hai un difetto cardiaco, le procedure idriche creano un carico maggiore sul cuore, che si trova in condizioni di lavoro estreme. Un forte deterioramento, aritmie cardiache, un calo della pressione sanguigna - una reazione naturale al surriscaldamento.

Il danno del bagno, specialmente caldo, è anche associato al fatto che l'acqua penetra nella vagina e non è troppo pulita. Certo, la microflora degli organi genitali è più sensibile che mai, ma non nella misura in cui non è in grado di far fronte a coloro che vivono nell'acqua normale. E l'acqua non sarà in grado di raggiungere il bambino se non hai una minaccia di interruzione, la cervice è ben chiusa, la sua spina mucosa copre il suo lume e l'acqua non ha accesso lì, anche se rimani in bagno per ore.

Puoi fare un bagno durante la gravidanza se non hai e non hai mai avuto la minaccia di interruzione prima, non soffrire di malattie infiammatorie della zona genitale, se l'acqua non è passata. Se soffri di tossicosi, ipertensione, problemi cardiaci, un bagno è estremamente indesiderato per te.

Fare il bagno durante la gravidanza richiede il rispetto di una serie di regole:

- L'acqua dovrebbe essere calda, ma non calda, temperatura 37-38 gradi. Non è necessario un termometro, basta far cadere un gomito nella vasca da bagno e capirai se fa troppo caldo.

- Scegli i prodotti per la cura (schiuma, shampoo) tenendo conto della tua situazione interessante.

- Non rimanere troppo a lungo in bagno, sono sufficienti 15-20 minuti.

- Pianifica un bagno nel momento in cui c'è qualcun altro a casa tranne te e non chiudi la porta sul chiavistello, potresti aver bisogno di aiuto.

- Fare il bagno in bagno per una futura mamma è sempre un rischio di lesioni. Ci sono tappetini di gomma speciali sul fondo del bagno che impediranno la possibilità di scivolare.

- In linea di principio, puoi fare il bagno in qualsiasi momento, ma nelle prime fasi e prima del parto, dovresti stare attento. Nelle fasi iniziali, il bagno è pericoloso se fa caldo. Ajar collo e sughero prima della consegna significa che dovresti stare attento a non stenderti in bagno, è meglio fare una doccia.

Un bagno caldo aiuterà a rilassarsi e ad addormentarsi, ad alleviare i dolori muscolari, ma per quanto riguarda i bagni terapeutici, dovresti sapere che non vengono utilizzati: trementina, radon, bagni di senape - è impossibile. È consentito un bagno con sale, camomilla, oli aromatici. Tuttavia, anche gli oli aromatici durante la gravidanza devono essere usati con attenzione, un paio di gocce e considera che alcuni di essi sono controindicati.
Un bagno con senape per il raffreddore può essere utilizzato solo per i piedi, i bagni di sale possono essere condivisi, ma non dovresti abusare.

Doccia durante la gravidanza

Certo, tutti capiscono che puoi farti una doccia ed è un must, la domanda riguarda la guarigione delle docce.
Una doccia di contrasto durante la gravidanza è indicata in qualsiasi momento, solo se non l'hai mai usata prima, inizia con una piccola differenza di temperatura. È particolarmente utile per le vene varicose. Il gonfiore è ridotto, le pareti delle vene sono allenate e il rischio di vene varicose è ridotto.
Una doccia calda è probabilmente più pericolosa che utile, c'è il rischio di surriscaldamento in caso di abuso. stai attento.

Le anime circolari e altri tipi di anime fisioterapiche sono benefiche e non controindicate, anche se c'era una minaccia di interruzione. La delicata stimolazione della pelle con rivoli d'acqua stimola, rinvigorisce, edificante.
La doccia di Sharko durante la gravidanza è impossibile in qualsiasi momento. È impossibile anche dopo il parto durante l'allattamento. Un forte getto d'acqua forte può ferire il torace, può persino provocare un aborto spontaneo.

Fare il bagno durante la gravidanza

Le calde giornate estive rendono gli stagni aperti irresistibilmente attraenti e il nuoto è qualcosa che è quasi impossibile rifiutare. Tuttavia, vale la pena più che mai essere pignoli nella scelta di un posto per nuotare.
Fare il bagno durante la gravidanza non è controindicato, ma vale la pena ricordare che nell'area urbana l'acqua di quasi tutti i bacini è molto, molto sporca, una donna sicuramente non dovrebbe andarci. Infezioni, solo sostanze tossiche, allergie: questo è il minimo dei problemi che uno stagno cittadino può presentare.

Scegli di nuotare in spiagge pulite e poco visitate sui laghi della foresta con acqua limpida, fiumi che scorrono lontano da strutture industriali e città, ovvero le procedure idriche sono un intero evento con un viaggio nella natura. Se ciò non è possibile, è meglio astenersi e andare alla doccia.

Mare e gravidanza

Anche il mare e la gravidanza sono una combinazione piacevole e abbastanza accettabile..

Nel secondo trimestre, puoi permetterti di andare anche nel Mar Morto, la cosa principale è che sei in salute e la situazione è andata senza complicazioni. Nelle prime fasi, non dovresti andare al mare, perché ciò può aggravare la tossicosi precoce e un brusco cambiamento climatico può persino portare ad un aborto spontaneo, dopo 14-16 settimane il rischio di tale complicazione è ridotto. Anche un viaggio al mare non è desiderabile nelle fasi successive, vuoi dare alla luce un bambino nella tua città?
Il mare richiede il rispetto delle regole di condotta quando si viaggia durante la gravidanza, ne abbiamo scritto qui. Cerca di non prendere il sole dopo 11 ore, bevi molto, evita il sole aperto (per prendere il sole, e molto bene, è del tutto possibile anche all'ombra degli alberi).

Le vacanze al mare nel tuo interessante sono possibili e non pericolose, non perdere l'occasione, dopo la consegna non andrai sicuramente da nessuna parte per un anno.

Piscina e gravidanza

Questo argomento per molte future mamme è riverente e urgente, perché è difficile persino immaginare corsi di parto senza lezioni in piscina.

Nuoto in piscina durante la gravidanza, l'aerobica in acqua per le donne in gravidanza è un esercizio di allungamento muscolare quasi a gravità zero, che è così importante dato i legamenti indeboliti. Allo stesso tempo, l'acqua impedisce il movimento, il che significa che tutti gli esercizi si verificano con un carico maggiore sui muscoli, il che ovviamente porta sia alla forma fisica generale sia a un aumento delle riserve del sistema cardiovascolare e dei polmoni.

È dimostrato che il nuoto aiuta a preparare l'intero corpo di una donna per il parto, in seguito la nascita di un bambino è più facile, le rotture del perineo e la perineotomia sono molto meno comuni. Una visita in piscina è la chiave per una nascita riuscita e indolore.

Una serie di criteri negativi:

- L'acqua della piscina non è mai pulita e c'è il rischio di contrarre un'infezione, ad esempio un fungo.

- Una visita in piscina è un inevitabile contatto con la candeggina, l'acqua è altamente clorata, il che può causare irritazione alla pelle, secchezza e persino reazioni allergiche.

Non ha senso visitare la piscina nelle prime fasi, dovresti iniziare a nuotare nel secondo trimestre.

Assicurati di allenarti con un istruttore in gruppi speciali per donne in gravidanza.

Fai molta attenzione a consultare il tuo medico, non tutti possono visitare la piscina. Di solito, il nuoto è vietato in presenza di alcune malattie somatiche e complicazioni della gravidanza..

Controindicazioni durante la gravidanza, visitare la piscina:

- Epilessia.
- Molte malattie della pelle.
- Asma bronchiale e tendenza a reazioni allergiche.
- Malattia renale (pielonefrite, glamerulonefrite, ecc.)
- Presenza di controindicazioni ostetriche.

Nuotare in piscina durante la gravidanza, come qualsiasi altro contatto con l'acqua, porta molti più benefici che rischi. Se hai l'opportunità e non ci sono controindicazioni, assicurati di visitare la piscina, il tuo corpo ti ringrazierà per questo con parto facile e indolore..

Possono le donne in gravidanza in piscina?

Attività in piscina: cosa devi sapere?

Si prega di notare che il momento migliore per allenarsi in piscina è di 30-45 minuti. Allo stesso tempo, la temperatura dell'acqua dovrebbe essere di almeno 27-29 gradi, in modo da non provocare l'ipotermia del corpo.

Se ti senti a disagio durante le lezioni: si sono congelati, la pressione sanguigna è aumentata, la frequenza cardiaca è aumentata o la testa ha avuto le vertigini, quindi interrompi immediatamente le lezioni.

Per le donne incinte, vengono previste lezioni speciali di gruppo nel pool, che sono condotte da un istruttore esperto e c'è anche un'infermiera. Pertanto, non puoi preoccuparti della tua salute, poiché l'istruttore selezionerà il carico ottimale per te e l'infermiere monitorerà le tue condizioni di salute. Inoltre, presta attenzione a come purificare l'acqua nella piscina scelta. Soprattutto per donne in gravidanza e neonati, l'acqua della piscina deve essere purificata senza l'uso di cloro.

Per le lezioni in piscina è necessario ottenere un certificato sanitario da un terapista e un ginecologo. Inoltre, per le lezioni in piscina, procurati un comodo costume da bagno, pantofole di gomma e un cappello. Andando in piscina, fai uno spuntino leggero con te - dopo il nuoto vorrai mangiare.

Costume da bagno premaman per la piscina

È importante scegliere un costume da bagno più adatto per l'aerobica in acqua e il nuoto nella tua situazione speciale..

Il costume da bagno premaman per la piscina deve soddisfare i seguenti requisiti:

  • essere cucito da un tessuto denso e allo stesso tempo "traspirante", ad esempio la microfibra;
  • stringere leggermente la pancia, in modo che la futura madre sia più facile "portarla";
  • non spingere o spremere nulla.

Il colore può essere qualsiasi, basta ricordare che un grande disegno ti aumenterà visivamente e hai già aggiunto qualche chilo..

È possibile acquistare un costume da bagno tankini a vita alta. Quindi può essere indossato dopo il parto, raccogliendo altri calzoncini da bagno.

Cosa portare con te per visitare la piscina

Prima di frequentare corsi di acquagym per le future mamme, dovrai prendere un certificato medico che indichi l'assenza di pelle e altre malattie.

Per le lezioni di nuoto e ginnastica avrai bisogno di:

  • un cappello;
  • pantofole di gomma;
  • costume da bagno;
  • vestiti sostituibili;
  • cerchio speciale (se non sai nuotare);
  • asciugacapelli per asciugare i capelli rapidamente.

La forma fisica durante la gravidanza è possibile in forme rigorosamente limitate, ad esempio sotto forma di yoga o nuoto.

Parla con il tuo medico di quanto tempo puoi allenarti, quali esercizi di respirazione e stretching sono i migliori - e ottieni un abbonamento. Le lezioni di nuoto possano darti (e il tuo bambino) energia e salute!

Aiuto in piscina per donne in gravidanza

Il certificato richiesto in piscina è un documento importante che garantisce la salute del visitatore e la sicurezza degli altri. Le donne in gravidanza, a differenza di altri visitatori, non hanno bisogno dell'opinione di un medico di malattie infettive. L'aiuto è fornito da un ginecologo che identifica possibili controindicazioni e regole per visitare la piscina.

La guida viene aggiornata almeno una volta ogni sei mesi. Alcune istituzioni che si preoccupano della sicurezza dei visitatori restringono i requisiti e chiedono nuovi documenti ogni trimestre.

Sfumature temporanee

Durante la gravidanza, la formazione di un tappo mucoso si verifica alla base del canale cervicale, che protegge il bambino dalle infezioni e da altri effetti dannosi. Il pericolo esiste:

  • nelle prime fasi quando il coagulo protettivo e la placenta sono nella fase di formazione;
  • a 9 mesi, quando non rimangono più di 3 settimane prima della consegna, il che aumenta il rischio di sughero.

In assenza di controindicazioni e accordo con il ginecologo, è possibile visitare la piscina in qualsiasi fase della gravidanza, ma il 2 ° trimestre è riconosciuto come il più sicuro. Alla settimana 14, i rischi di infezione sono ridotti al minimo e il benessere generale è migliorato..

I benefici del nuoto in una piscina incinta

L'indubbio beneficio del pool per le donne in gravidanza si manifesta come segue:

  • Rafforzare i muscoli del corpo nel suo insieme;
  • Il corpo di una donna diventa più resistente, il che costituirà un vantaggio tangibile per la nascita imminente
  • Nel processo di assunzione di procedure idriche, migliora la circolazione sanguigna, che elimina il ristagno di sangue nelle gambe e nel bacino. Questa non è solo la prevenzione delle vene varicose e delle emorroidi, ma fornisce anche un accesso senza ostacoli dell'ossigeno al feto;
  • In acqua, il carico sulla colonna vertebrale è ridotto. Ciò è particolarmente sentito da quelle donne che soffrono di forti dolori nella regione lombare;
  • Si allena il sistema respiratorio;
  • Durante il nuoto, riduce significativamente il rischio che il feto si trovi nella posizione sbagliata.

Una visita in piscina durante la gravidanza. Controindicazioni

Se non si tiene conto degli esperimenti sul proprio corpo e dell'allenamento spericolato, si può tranquillamente affermare che le procedure idriche sono indicate per tutte le donne in gravidanza. Tuttavia, il medico curante dovrebbe essere a conoscenza delle lezioni di acquagym. Lui, come nessuno, può valutare meglio il rapporto tra rischio e beneficio per il nascituro e la salute della madre.

Nonostante tutti i suoi benefici, il pool durante la gravidanza può anche essere dannoso in determinate situazioni. Questi includono i seguenti fenomeni:

  • malattie infettive;
  • dolore dopo l'allenamento;
  • appendicite cronica;
  • rischio di aborto spontaneo;
  • malattie del sangue sistemiche;
  • tossicosi grave;
  • malattie acute.

Gravidanza e candeggina

Possono le donne incinte in piscina con candeggina? Secondo le prescrizioni dei medici, è meglio aspettare fino al secondo trimestre.

Nel secondo trimestre, il danno della candeggina al bambino sarà così insignificante che non vale la pena temere alcuna conseguenza: è protetto in modo affidabile all'interno della sua "casa". Nelle fasi successive, visitare la piscina con acqua di mare o acqua purificata con metodi moderni: in questo caso, il beneficio sarà molto maggiore.

Nuoto durante la gravidanza: attenzione ai dettagli

Andando a nuotare, una donna incinta dovrebbe prestare attenzione ad alcuni punti:

  • Una donna incinta non dovrebbe nuotare troppo spesso (quotidianamente o più volte al giorno) e più di 30 minuti, questo può portare al superlavoro di una futura madre.
  • Non è consigliabile rimanere a lungo in un costume da bagno bagnato dopo il bagno: un ambiente caldo e umido, con un'alta probabilità contenente agenti patogeni, aggrava la candidosi o la cistite.
  • Avendo deciso di nuotare, devi ricordare che devi andare gradualmente in acqua, questo processo dovrebbe durare circa 5-7 minuti, in modo da non causare ipotermia del corpo e convulsioni. È anche indesiderabile dopo una prolungata esposizione al sole entrare immediatamente in acqua, si consiglia di raffreddare all'ombra in modo che non vi sia una forte differenza di temperatura.
  • Non è auspicabile che una donna incinta nuoti in bacini con acqua stagnante: il rischio di infezione dell'uretra con lo sviluppo o l'esacerbazione di cistite, mughetto e l'insorgenza di altre malattie è elevato. Inoltre, è indesiderabile visitare la piscina con un gran numero di persone e una pulizia non molto elevata. Può anche portare alla comparsa o esacerbazione di molte malattie urogenitali (mughetto, cistite, clamidia, ecc.) E allergie. Inoltre, con un grande affollamento di persone, una donna incinta non si sentirà a proprio agio nuotando o potrebbe essere spinta accidentalmente. Pertanto, è meglio scegliere piscine in cui si tengono lezioni specifiche per le donne in gravidanza o visitare quelle comuni al mattino, quando l'acqua è più pulita e meno visitatori. Dovresti prestare attenzione a ciò che disinfetta l'acqua. È meglio se questi sono metodi moderni senza l'uso di cloro (ozonizzazione, ionizzazione) con cambi d'acqua regolari..
  • Quando si riposa e si nuota durante la gravidanza in acque naturali, è consigliabile scegliere un'area familiare (dove non esistono topografie sconosciute e pericolose sul fondo, pozzi, vasche idromassaggio, pietre, correnti veloci o fredde).
  • Quando si nuota durante la gravidanza in piscina, è necessario prestare attenzione alla presenza di speciali corrimani lungo il lato in modo che sia conveniente rimanere in acqua (quando si eseguono esercizi di aerobica in acqua o se la futura mamma è stanca). Per non scivolare, è consigliabile che la futura mamma sia in piscina in speciali pantofole da nuoto gommate che si tengono bene sul piede e non scivolano.
  • Non nuotare in acqua fredda. La temperatura dell'acqua non deve essere inferiore a 22 ° С.
  • Prima di fare una nuotata, soprattutto prima di frequentare le lezioni in piscina, dovresti consultare un ostetrico-ginecologo che è incinta.
  • Inoltre, le donne in gravidanza non dovrebbero nuotare se non si sentono bene..

Nuoto durante la gravidanza: cautela, crampi!

I crampi durante la gravidanza sono contrazioni muscolari dolorose involontarie. Abbastanza spesso, si verificano nelle donne in gravidanza e durante il nuoto. Nella maggior parte dei casi, questo vale per i muscoli del polpaccio. Il dolore acuto nel muscolo angusto di solito dura diversi minuti, quindi la tensione si attenua, il dolore si attenua, diventa doloroso, ma il disagio può durare fino a diversi giorni. Tali convulsioni, anche se leggermente espresse, sono piuttosto pericolose, perché cedendo al panico, la futura mamma potrebbe perdere il controllo del proprio corpo e le conseguenze potrebbero non essere le più favorevoli.

Pronto soccorso per crampi in gravidanza

  • Prima di tutto, devi calmarti, poiché il panico può aumentare ancora di più lo spasmo muscolare.
  • Cerca di uscire dall'acqua il prima possibile, perché a terra alleviare un crampo è molto più facile. Chiama qualcuno per chiedere aiuto se non puoi uscire da solo.
  • Se si verifica uno spasmo muscolare, ad esempio, lontano dalla costa (questo vale per i bacini naturali), non è necessario nuotare febbrilmente indietro. Quindi puoi stancarti rapidamente e il crampo non diminuirà. È necessario cercare di rilassarsi, respirare profondamente e lentamente (poiché la respirazione frequente e nervosa può compromettere l'apporto di ossigeno da parte del bambino o portare a un'eccessiva contrazione dei muscoli dell'utero, nonché peggiorare il flusso sanguigno nel muscolo spasmodico e rendere difficile il rilassamento).
  • Esistono due modi per sbarazzarsi di un crampo in acqua: sdraiati sulla schiena, fai un respiro profondo in modo da poter rimanere in acqua. Quindi, tirando il ginocchio verso il petto, tenendo il piede, dovresti tirarlo bruscamente verso te stesso. È consigliabile mantenere la gamba in questa posizione il più a lungo possibile - se possibile, fino a quando il crampo non scompare, fai di nuovo un respiro profondo e cerca di allungare il muscolo il più possibile (tuttavia, questo è più adatto a quelle donne incinte la cui pancia non è molto grande e la manipolazione è facile da fare). La seconda opzione è adatta a quasi tutti: devi fare un respiro profondo, immergere la testa nell'acqua, prendere la posizione del galleggiante, tenere il pollice del piede insieme con la mano opposta, tirare la punta del piede verso di te, mentre allo stesso tempo, provare a raddrizzare la gamba nel ginocchio.
  • Sulla riva, anche il muscolo ridotto deve essere stretto e quindi allungato. Per fare ciò, afferra le dita dei piedi, tirale bruscamente verso di te (mentre allontana il tallone da te) e, nonostante il dolore, cerca di mantenere il piede in questa posizione. Allo stesso tempo, è necessario massaggiare fortemente il muscolo teso. Inoltre, il ghiaccio può essere applicato dopo i crampi per ridurre il dolore (10-15 minuti).
  • Se la gamba non è stretta o la futura mamma sente che sta per ridurre i muscoli e può raggiungere liberamente il fondo, allora puoi semplicemente stare su gambe dritte a piede pieno.
  • Dopo aver imparato un crampo in acqua, è consigliabile bere acqua: questo normalizza l'equilibrio sale-acqua nel corpo e riduce il dolore alle gambe dopo un crampo e previene anche quelli successivi (cioè la probabilità di ricorrenza di convulsioni dopo aver eliminato una convulsione che si è già verificata). Per prevenire l'insorgenza di improvvisi crampi muscolari, è consigliabile assumere preparati di magnesio in combinazione con vitamina B6: ciò migliorerà gli impulsi neuromuscolari nei muscoli e, di conseguenza, li normalizzerà. Tuttavia, prima di prenderlo, è sempre necessario consultare un medico che sta osservando la futura mamma.

Caratteristiche delle classi in diversi periodi di gravidanza

Sia i medici che i formatori ritengono che iniziare l'allenamento in piscina dovrebbe essere il più presto possibile. L'opzione ideale è impegnarsi nel nuoto anche prima della gravidanza: in questo caso, il corpo sarà sufficientemente allenato.

Se la futura mamma ha deciso di iscriversi in piscina durante la gravidanza, non dovresti esitare, perché il nuoto è utile per qualsiasi periodo di gravidanza.

Durante il primo trimestre, puoi nuotare per 20 minuti al giorno, mentre visiti la piscina a giorni alterni, ad es. tre o quattro volte a settimana. Successivamente, la durata delle lezioni nel pool può essere aumentata a 45 minuti, ma è necessario concentrarsi sul proprio benessere. Il nuoto deve essere interrotto solo quando si avvicina il termine del travaglio, in particolare quando il tappo mucoso si sta allontanando e ci sono dolori addominali.

Allunga a destra

Questi esercizi sono di base. Senza di essi, ulteriori studi sono vietati. Dopo aver nuotato un po ', salta in acqua, allargando le gambe il più possibile. Quindi puoi provare a sederti sul filo. Cammina nell'acqua, sollevando le gambe in alto e girando le braccia. Anche gli squat non fanno male. Questi esercizi aiutano a rilassare la colonna vertebrale e rafforzare i muscoli del pavimento pelvico. Anche il gonfiore delle gambe e delle braccia è alleviato..

esercizi

Sotto la guida di un istruttore esperto, una donna può impegnarsi in vari esercizi in acqua. Qui si deve chiarire che non si tratta di nuotate di tempo e velocità, ma di esercizi tonici che aiutano a rafforzare il corpo.

Una serie di esercizi in acqua può essere eseguita anche per quelle donne che non sanno nuotare. Ci sono casi in cui una ragazza ha imparato a nuotare durante la gravidanza. È molto incoraggiante per le future mamme. Superano un'importante pietra miliare, diventano più forti non solo fisicamente, ma anche moralmente. Dopo aver superato te stesso, i pensieri sulla futura nascita sono più sicuri e positivi. Questa fiducia cresce nella capacità di mantenere la calma durante la nascita del bambino.

Esercizi di torsione

Questi esercizi vengono eseguiti vicino al lato e aiutano a rafforzare i muscoli della schiena. Questi includono i seguenti esercizi:

  • Mettiti di fronte al lato, tenendo le mani. Siediti con i piedi appoggiati al muro, quindi spingi via, raddrizzando il busto;
  • Tenendo il lato, eseguire la "bici". Se è troppo difficile, basta ruotare le gambe, sollevandole in diverse direzioni;
  • Sdraiato a pancia in giù e tenendo il lato, tira le gambe allo stomaco.

Esercizi di trattenimento del respiro

Questi esercizi sono molto importanti perché consentiranno alle future mamme di controllare più facilmente la respirazione durante il parto. Tali esercizi includono l'inspirazione e l'espirazione nell'acqua. Durante le lezioni collettive, puoi ballare in una danza circolare e poi tuffarti in acqua a spese di.

Rilassante dopo l'esercizio

Il modo più semplice per rilassarsi è un esercizio in cui una donna giace con le spalle all'acqua e la testa appoggiata su un cuscino. La cosa principale qui è rilassare il tuo corpo e goderti la pace, allargando le braccia ai lati. Puoi anche sdraiarti sull'acqua con la testa immersa nell'acqua. Pertanto, vengono eseguiti esercizi di trattenimento del respiro simultanei.

Se hai l'opportunità di visitare la piscina e non ci sono controindicazioni, non dovresti negare a te stesso tale piacere. Una piscina durante la gravidanza aiuterà ad evitare forti dolori e ridurrà anche il rischio di problemi come la rottura del cavallo, poiché si verifica l'allenamento dei corrispondenti gruppi muscolari. Assicurati che, in base a determinate norme di sicurezza, il nuoto in piscina sia assolutamente sicuro sia per te che per il tuo bambino..

Stili di nuoto consigliati

Durante il periodo di gravidanza, le donne stanno meglio non sovraccaricare i muscoli e dovrebbero essere evitati movimenti improvvisi troppo attivi. I principianti possono imparare a nuotare a una profondità ridotta utilizzando una tavola di sughero o un cerchio gonfiabile, nonché impegnarsi in speciali acquagym per le donne incinte.

Si consiglia a coloro che sono in grado di nuotare di privilegiare l'allenamento tranquillo: nuotare con il gattonare, la rana e l'aerobica in acqua. Prima dell'allenamento, devi assolutamente fare un po 'di riscaldamento con semplici movimenti sott'acqua. È meglio scegliere gruppi speciali per le donne in gravidanza, in cui le lezioni si svolgono sotto la supervisione di un trainer. In questo modo puoi imparare utili esercizi di rafforzamento che faciliteranno il parto, oltre ad allenare la corretta respirazione.

Immersioni durante la gravidanza

Grande vantaggio prima del parto è l'immersione. Le statistiche sui bambini giapponesi nati mostrano che i bambini di madri impegnate in immersioni nascono incredibilmente sani e fisicamente forti. Ciò non sorprende, perché durante l'immersione una donna trattiene il respiro a lungo. Si scopre una sorta di esercizi di respirazione. Tali esercizi di respirazione possono essere eseguiti fuori dalla piscina, ma in acqua è più facile da fare, inoltre c'è ancora attività fisica che è benefica.

Il nuoto è utile non solo per una donna, ma anche per il suo bambino. La nascita imminente è lo stress per il bambino, durante la nascita sperimenterà la fame di ossigeno. Pertanto, gli esercizi di respirazione con ritenzione aerea allenano non solo la madre, ma anche il bambino. E se ci pensi, anche il bambino nuota, perché all'interno del feto si trova nell'ambiente acquatico.

Conclusione

A causa del fatto che il corpo femminile subisce cambiamenti piuttosto acuti e drammatici durante il periodo del parto, le donne incinte non si sentono sempre fisicamente belle come sono felici della loro posizione.

Ma invece di sdraiarsi e soffrire per la trasformazione del proprio corpo, una donna può ridurre il suo disagio con l'aiuto di attività sicure e utili in piscina. Non si tratta di allenamento sportivo o competizione, ma l'opportunità di godersi la gravidanza con benefici per la salute e buon umore.

Accesso alla piscina e gravidanza

Durante la gravidanza, una donna rifiuta molte cose e attività familiari, incluso lo sport. Pilates, fitness e altri tipi di carichi di potenza devono essere posticipati di almeno 9 mesi, quindi rimangono fitball e nuoto. Ma la piscina è dannosa durante la gravidanza, è possibile nuotare per mantenere il corpo in buona forma?

Pool di maternità - è pericoloso o no?

Il bagno diretto in acqua pulita, ovviamente, non danneggerà né la donna né il feto! Ma la piscina traboccante di adulti e bambini è pericolosa. Il fatto è che durante il bagno, una donna incinta può essere spinta o ferita, causando lesioni.

Pertanto, quando si visita la piscina, seguire alcune regole:

  • prova a nuotare la mattina quando praticamente non ci sono persone in piscina;
  • Scegliere solo stabilimenti balneari comprovati per evitare malattie fungine, Staphylococcus aureus e altre infezioni;
  • durante il bagno, osservare le misure di igiene personale, indossando pantofole di gomma e una cuffia per capelli;
  • Dopo il nuoto, assicurati di fare una doccia usando sapone e un asciugamano..

Importante! Il nuoto rafforza il corpo, quindi è molto utile visitare la piscina mentre si trasporta il bambino. Ma non puoi iniziare le lezioni senza prima consultare il tuo dottore - solo lui può sapere con certezza come l'attività fisica influenzerà il corso della gravidanza.

Uso della piscina per donne in gravidanza

Durante il nuoto, le immersioni o l'aerobica in acqua, una donna senza danni al bambino può perdere qualche chilo di troppo. Inoltre, il nuoto aiuta a rafforzare il corpo, per evitare complicazioni durante il portamento del bambino e del parto:

  • il carico sulla colonna vertebrale è ridotto;
  • il rischio di sviluppare edema è ridotto;
  • per 1 ora di nuoto, puoi perdere 200-230 kcal, che è necessario per le future madri che stanno attivamente ingrassando;
  • l'uso della piscina per le donne in gravidanza è che puoi allenarti a respirare correttamente;
  • l'immunità è rafforzata;
  • l'esercizio in acqua previene le vene varicose;
  • i muscoli pelvici si preparano al parto;
  • il carico psicoemotivo diminuisce;
  • la circolazione sanguigna migliora;
  • il corsetto muscolare è rafforzato;
  • c'è un aumento dell'attività, sonno migliorato.

Puoi nuotare sia nell'acqua ordinaria che in quella marina, che è arricchita con oligoelementi. In quest'ultimo caso, l'effetto del nuoto sarà ancora più evidente, perché l'acqua salata migliora la qualità della pelle e delle unghie, con un effetto benefico su tutti i processi del corpo.

Importante! Il pool per le donne incinte è così utile che è raccomandato da terapisti, ostetrico-ginecologi ed endocrinologi. Dopotutto, il nuoto aiuta a risolvere il problema di un rapido aumento di peso, mal di schiena, gonfiore.

Quando una piscina incinta è controindicata?

Nuoto tranquillo o semplici esercizi in acqua sono molto utili, ma rifiutare questo tipo di attività fisica è nelle seguenti situazioni:

  • rischio di aborto spontaneo;
  • malattie croniche, comprese le malattie del sistema cardiovascolare;
  • malattie della pelle e funghi;
  • malattie accompagnate da ulcere cutanee, come il diabete mellito;
  • tossicosi grave;
  • sanguinamento uterino;
  • malattie infettive e malattie sessualmente trasmissibili.

Se dopo le lezioni sei preoccupato per il mal di schiena o l'eccessiva affaticamento, allora dovresti sostituire il nuoto con un fitball o un altro tipo di attività fisica sicura per le donne in gravidanza.

Consigli! Visitare la piscina è 3-4 volte a settimana, dando allenamento 45-75 minuti.

Esercizi che puoi fare mentre nuoti

Durante il bagno, una donna incinta può eseguire i seguenti esercizi:

  • salti lenti in acqua;
  • stretching (spaccare in acqua, gambe oscillanti, camminare, alternarsi a gambe sollevate e altre);
  • si accovaccia nell'acqua a bordo piscina;
  • allenamento respiratorio;
  • esercizi per il relax;
  • immersioni;
  • allenamento dei muscoli del torace (nuoto lento, stringendo le mani piegate sul petto, ecc.);
  • lavorare con una palla o una tavola.

Uno qualsiasi degli esercizi di cui sopra deve essere eseguito senza fretta. E ricorda che un allenamento individuale o di gruppo deve essere seguito da un allenatore!

Cosa ti serve per iniziare a frequentare le lezioni di nuoto?

Per frequentare le lezioni, una donna avrà bisogno delle seguenti cose e documenti:

  • certificato che la donna incinta non soffre di malattie dermatologiche;
  • berretto di gomma e pantofole;
  • shampoo e gel doccia;
  • un asciugacapelli se devi frequentare le lezioni nella stagione fredda;
  • asciugamano, costume da bagno, accappatoio.

Inoltre, una donna dovrebbe portare con sé una bottiglia di succo di frutta, biscotti o un panino, perché il nuoto contribuisce a un buon appetito. Si noti che l'ultimo pasto dovrebbe essere fatto 1 ora prima dell'allenamento, altrimenti, durante il nuoto, apparirà una sensazione di pesantezza allo stomaco.

Riassumendo, vale la pena dire che il pool per donne in gravidanza è utile e sicuro. Pertanto, senza dubbio iscriviti a lezioni di gruppo o frequenta una formazione individuale, ma prima ottieni l'autorizzazione dal tuo ostetrico-ginecologo!

Piscina durante la gravidanza - beneficio o danno?

La donna incinta moderna non è quella donna calma e pacifica, dignitosa e talvolta persino passiva che era decine di anni fa. Le future future mamme sono molto attive, intenzionali e curiose. Non riescono a stare fermi, vogliono vedere tutto, conoscere tutto e non dimenticare se stessi, amati. Oggi hanno l'opportunità di scegliere le proprie attività a proprio piacimento, senza dimenticare il corpo. La tendenza degli ultimi anni in questo senso per le donne in gravidanza è diventata una piscina. Ma se è così utile, quanto è popolare e se ci sono restrizioni per le attività acquatiche, ne parleremo nell'articolo.

Le donne incinte possono andare in piscina?

La gravidanza non è una malattia, ma uno dei periodi indimenticabili nella vita di una donna. Sì, la futura mamma non si sente sempre bene - i cambiamenti ormonali nel corpo la influenzano, ma questo non è un motivo per trascorrere l'intera gravidanza sdraiata sul divano. L'esercizio fisico migliora non solo il benessere fisico, ma anche l'umore di una persona. Inoltre, non dimenticare che uno stile di vita sedentario può influire negativamente sul corso della gravidanza: vi sono rischi di aborto spontaneo, sintomi di aumento della tossicosi e attività lavorativa debolmente sviluppata. Quindi perché non dedicare diverse ore a una vigorosa attività fisica?

D'altra parte, le donne in attesa di un bambino non dovrebbero preoccuparsi. Come essere?

In questo caso, gli esercizi in piscina per le donne in gravidanza sono un'opzione ideale per un'attività fisica sicura con benefici per la salute. Naturalmente, non stiamo parlando di nuotate ad alta velocità su lunghe distanze. Ma nuotare per piacere al proprio ritmo o attività costruite con competenza non solo non ostacolerà, ma sono raccomandate per le donne in posizione. Il nuoto per le donne incinte sarà utile in qualsiasi momento: dal concepimento al momento in cui il sughero si stacca, cosa che non si può dire sulla visita al solarium in una posizione interessante

Vantaggi per le donne in gravidanza dal nuoto in piscina

Gli esercizi in acqua hanno un effetto positivo sul corpo di una donna che aspetta un bambino. In una situazione speciale con stress insoliti per il corpo, l'effetto diventa più significativo:

  • in acqua, il carico sul sistema muscolo-scheletrico, compresa la colonna vertebrale, è ridotto;
  • viene attivato il lavoro del sistema cardiovascolare, che è importante per problemi di pressione e vene varicose nelle donne in gravidanza. Lo stesso effetto ha una sauna durante la gravidanza;
  • grazie al "massaggio" con acqua, il corpo della donna migliora e velocemente elimina l'edema;
  • vari tipi di esercizi, inclusa la semplice immersione, aiutano sia la donna che il bambino a prepararsi fisicamente alla nascita imminente;
  • una corretta respirazione durante il nuoto è utile anche al momento del parto;
  • una piscina durante la gravidanza permetterà a una donna di liberarsi dall'aumento di peso in eccesso;
  • oltre ad alleviare lo stress fisico, l'acqua calma psicologicamente, ti permette di alleviare lo stress e la fatica.

Affinché le lezioni nel pool possano portare una donna incinta a beneficio esclusivo della sua massima manifestazione, è necessario seguire alcune regole.

Precauzioni e controindicazioni

Nonostante il fatto che la risposta alla domanda se sia possibile per le donne incinte nuotare in piscina sia sicuramente positiva, non dimenticare le misure di sicurezza e alcune regole:

  • Quando si sceglie un pool per le classi, interessarsi alle condizioni, alle qualifiche del coach, ai requisiti per l'ammissione dei visitatori al pool (richieste, analisi, ecc.);
  • la preferenza dovrebbe essere data alle piscine con ozonazione o trattamento ultravioletto dell'acqua, con acqua corrente o di mare;
  • In nessun caso ingerire acqua clorata nella piscina;
  • prima di iniziare le lezioni, consultare un medico da una clinica prenatale;
  • per tali attività, una donna non deve saper nuotare;
  • Puoi iniziare le lezioni anche durante la pianificazione della gravidanza;
  • tuffarsi, uscire ed essere in acqua non fa movimenti troppo acuti per non perdere l'equilibrio;
  • nel primo trimestre con una buona salute, è possibile eseguire esercizi in piscina per le donne incinte per mezz'ora a giorni alterni;
  • nelle fasi successive, per le lezioni sarà richiesto un comodo costume da bagno che non comprimerà lo stomaco;
  • il criterio principale per la continuazione / interruzione degli esercizi o delle lezioni in generale dovrebbe essere il benessere della donna incinta;
  • non dimenticare l'igiene personale prima e dopo le lezioni in piscina.

Nonostante tutti gli effetti benefici sul corpo di una donna incinta in acqua, esiste un elenco di alcune restrizioni e controindicazioni, a causa delle quali dovrai rifiutare tali classi:

  • la minaccia di interruzione prematura della gravidanza;
  • altre cause durante la gravidanza, a causa delle quali l'attività fisica dovrebbe essere limitata o il riposo a letto dovrebbe essere prescritto;
  • sanguinamento uterino o scarico pesante dalla vagina;
  • manifestazioni gravi di tossicosi;
  • allergia alla candeggina (per piscine clorate);
  • esacerbazione di malattie croniche;
  • deterioramento sistematico della salute dopo le lezioni;
  • scarico del muco di sughero.

Se una donna incinta è molto attratta dall'impatto positivo del nuoto in piscina, vuole nuotare, ma allo stesso tempo può includere se stessa nell'elenco delle controindicazioni, allora questo è un chiaro segnale che questa idea dovrebbe essere.

Pool di maternità e idee sbagliate di base

La popolarità di questo tipo di esercizio per le future mamme è naturalmente accompagnata da discussioni, dibattiti sul fatto che le donne in gravidanza possano andare in piscina e se.

Non sempre le informazioni che possono essere ascoltate da amici e conoscenti sono corrette. Quindi ci sono delusioni, che poi si diffondono rapidamente tra le donne in gravidanza. Per quanto riguarda le professioni nel pool, il più delle volte è possibile ascoltare i seguenti argomenti.

  1. In piscina, un'infezione può penetrare nel bambino. Come per il problema di fare il bagno durante la gravidanza, questa opinione non è vera, a condizione che il tappo non sia ancora uscito, il che protegge il bambino nell'utero dalla penetrazione di varie infezioni. La minaccia qui può essere solo in una certa misura per la madre, se ingoia acqua dalla piscina, cammina a piedi nudi in una doccia pubblica o sceglie una piscina in cui non è necessario eseguire alcun test per visitare;
  2. Le lezioni in piscina sono solo preparazioni per il parto in acqua. I benefici dell'esercizio in acqua per una donna incinta non sono determinati dall'aspetto e dalla postura desiderati del parto. Questi esercizi di per sé hanno un effetto benefico sul corpo e sul benessere di ogni donna incinta;
  3. L'esecuzione di esercizi in acqua è una garanzia di facile consegna. Nessuno può prevedere esattamente quando e come avverrà la nascita, né possono garantire che saranno perfetti. Nelle lezioni in piscina, puoi solo imparare ad ascoltare, ascoltare e controllare il tuo corpo in previsione del momento in cui nasce il bambino.

Conclusione

A causa del fatto che il corpo femminile subisce cambiamenti piuttosto acuti e drammatici durante il periodo del parto, le donne incinte non si sentono sempre fisicamente belle come sono felici della loro posizione.

Ma invece di sdraiarsi e soffrire per la trasformazione del proprio corpo, una donna può ridurre il suo disagio con l'aiuto di attività sicure e utili in piscina. Non si tratta di allenamento sportivo o competizione, ma l'opportunità di godersi la gravidanza con benefici per la salute e buon umore.

Ti sei permesso di visitare la piscina durante la gravidanza? Qualcuno ha cercato di "saggiarti" con paure e avvertimenti infondati? Come ti sei sentito? Attendiamo con ansia i vostri commenti e collegamenti a questo e ad altri articoli del sito Web ItS Kids.

Leggi Gravidanza Pianificazione