L'infiammazione della vescica è considerata un problema comune nelle donne, in particolare quelle che sono in posizione, e nelle ragazze giovani, in connessione con la struttura anatomica del sistema genito-urinario. Questo perché dopo aver svuotato la vescica nel gentil sesso, le ultime gocce ritornano all'uretra insieme a microrganismi dannosi che ne escono e iniziano a moltiplicarsi attivamente. È per questo che, affinché la cistite non appaia durante la gravidanza, una donna deve osservare rigorosamente le regole di igiene personale, lavare i suoi genitali più volte al giorno e anche non svuotare la vescica mentre si trova in un serbatoio, soprattutto se è molto sporca.

L'uretra nelle donne è molto più corta rispetto agli uomini, perché i batteri patogeni penetrano nella vescica molto più velocemente. Nei neonati e nei neonati, la cistite praticamente non accade.

L'infiammazione della vescica di solito si verifica di nuovo, quindi è importante iniziare a trattarla in modo tempestivo in modo che non diventi cronico.

Perché si verifica la cistite?

La struttura anatomica dell'uretra in una donna ha le sue caratteristiche: le ultime gocce, dopo aver svuotato la vescica, vengono trascinate nella vescica e, se non vengono seguite le regole di igiene personale, i microrganismi dannosi entrano in essa.

Il sistema urogenitale femminile è costituito da un'uretra corta e ampia, attraverso la quale i batteri patogeni penetrano rapidamente. Vicino all'uretra c'è una vagina e un ano, dove c'è un numero enorme di microrganismi patogeni. Se una donna non segue le regole dell'igiene personale o fa sesso senza l'uso della contraccezione, durante l'intimità i batteri entrano nell'uretra, dopo di che penetrano nella vescica. Vale la pena notare che:

  1. I batteri patogeni possono entrare nella vescica attraverso il sangue e la linfa da focolai che si trovano lontano da esso..
  2. I patogeni possono entrare nell'urea dai reni..
  3. C'è un'infiammazione della vescica, che è nata a seguito di un'allergia, in rari casi si verifica a causa di componenti tossici e non infettivi.

Tuttavia, una volta non è sufficiente per i batteri patogeni per entrare nella vescica. Esiste uno speciale strato di mucopolisaccaride nelle urine che lo protegge e impedisce ai batteri patogeni di aderire alla mucosa. Le forze immunitarie ridotte, la mancanza di vitamine, l'ipotermia, l'affaticamento cronico, l'intervento strumentale nella vescica contribuiscono alla violazione dello strato che protegge la vescica. I microrganismi patogeni si attaccano alle cellule della mucosa e causano processi infiammatori.

Inoltre, l'infiammazione appare a causa del flusso sanguigno alterato, che appare nella parete dell'urea a causa dell'uso di abiti scomodi e del lavoro sedentario.

La cistite di solito si manifesta dopo una lunga permanenza in strada al freddo, più precisamente a causa dell'ipotermia. L'ipotermia del corpo riduce le forze immunitarie, a seguito delle quali i batteri iniziano a moltiplicarsi attivamente ed entrano nella vescica, causando infiammazione. Spesso, la cistite può verificarsi a seguito di rapporti sessuali duri o con una vita sessuale troppo violenta. In alcuni casi, compaiono segni di cistite con la comparsa delle mestruazioni.

Inoltre, l'infiammazione della vescica può essere associata al primo rapporto sessuale in una donna. Ciò è dovuto al fatto che la microflora dell'organo genitale femminile era precedentemente disturbata. Di solito, quando l'imene è privato dell'imene, la microflora della vagina entra nell'uretra e nella vescica. E le pareti del pene della donna non erano pronte per tali cambiamenti..

Alcune donne hanno la cistite interstiziale, che è intesa come processi infiammatori nella vescica, che sono accompagnati da dolore. Di solito si trova nelle donne di mezza età. I segni di infiammazione interstiziale della vescica si manifestano sotto forma di frequenti viaggi in bagno "a poco a poco" con dolore caratteristico e presenza nelle urine di sangue e pus, che vengono rilevati al microscopio.

Distingue tra cistite primaria e secondaria. L'infiammazione primaria della vescica si manifesta in una vescica sana, senza cambiamenti in essa, e si sviluppa come una malattia indipendente. Secondario, a sua volta, si verifica sullo sfondo delle attuali malattie del sistema urinario.

La forma primaria di infiammazione della vescica di solito procede in forma acuta e la secondaria in cronica.

L'infiammazione della vescica primaria è di solito un "ospite" frequente nelle donne. Appare sullo sfondo di malattie infettive trasferite, ipotermia e in caso di inosservanza delle norme di igiene personale. Un'altra malattia che colpisce l'aspetto della cistite è il diabete. Vale la pena notare che l'infiammazione della vescica può verificarsi a causa di allergie.

Una caratteristica della forma acuta di cistite è la tendenza a manifestarsi ancora e ancora. Le donne che hanno avuto almeno una volta nella loro vita un'infiammazione della vescica possono facilmente sentirla di nuovo dopo un po '. Circa il 10 percento delle donne ha un'infiammazione vescicale ricorrente. Se la cistite si verifica ripetutamente almeno due volte in un paziente in sei mesi, è necessario scoprire qual è la sua causa..

Sintomi della malattia

I segni di cistite durante la gravidanza sono gli stessi di qualsiasi infiammazione della vescica, vale a dire:

  • C'è un desiderio costante di andare in bagno, ma la quantità di urina è molto piccola;
  • C'è una sensazione di bruciore quando la vescica è vuota;
  • L'urina è torbida con un odore forte caratteristico;
  • La temperatura corporea è molto più alta del solito;
  • C'è sangue o pus nelle urine;
  • Disagio e dolore nella zona pelvica.

L'infiammazione della vescica durante la gravidanza è considerata un problema abbastanza comune. Questo perché l'utero in crescita inizia a fare pressione sul sistema urinario. Inoltre, la comparsa di segni di cistite è influenzata da un cambiamento nel background ormonale in una donna, dalla riproduzione del lievito nell'organo genitale e da una diminuzione delle forze immunitarie. Vale la pena notare che l'infiammazione della vescica durante la gravidanza può anche essere asintomatica. In alcuni casi, oltre ai segni di cistite, le donne possono soffrire di nausea e vomito. Pertanto, è così importante ai primi sintomi di infiammazione di andare in studio medico ed essere esaminato. Utilizzando un esame delle urine e del sangue, il medico può facilmente determinare la presenza di una malattia in una donna e prescrivere un trattamento sicuro per il feto e la madre in modo tempestivo, che aiuterà a prevenire lo sviluppo di complicanze sotto forma di infiammazione renale.

Qual è il rischio di infiammazione della vescica durante la gravidanza??

È importante per ogni donna che ha avuto la cistite mentre ha un figlio sapere se la malattia lo influenzerà negativamente. In ogni persona, i processi infiammatori nella vescica causano disagio. Per le donne in gravidanza che hanno indebolito l'immunità, la presenza della malattia è molto difficile a causa dello stress costante. Purtroppo nella vita non tutto è sempre come desideri.

Le donne in gravidanza che hanno manifestato infiammazione non saranno facili. L'infiammazione della vescica è pericolosa quando si trasporta un bambino? Certo che lo fa, ma con una visita tempestiva dal medico, questo pericolo si riduce. Il desiderio di essere trattato in modo indipendente, così come la completa assenza di trattamento, può portare a spiacevoli conseguenze sotto forma di infezione dei reni con un'infezione. Gli agenti patogeni possono causare danni significativi ai reni..

La cistite può danneggiare non solo una donna, ma anche il suo bambino. Il bambino può nascere prematuramente con un peso ridotto.

Diagnosi della malattia

Il medico curante prescriverà il trattamento solo dopo che il paziente sarà sottoposto a un esame completo e parlerà di tutti i suoi sintomi preoccupanti.

Per confermare o negare la presenza di infezione nell'urea, il medico fornirà un rinvio per l'analisi delle urine. Aiuterà a rilevare la presenza di microrganismi patogeni, la presenza di pus o sangue.

Al fine di anticipare i processi infiammatori nella vescica, il medico prescrive la cistoscopia. Viene eseguito utilizzando uno strumento speciale: un cistoscopio. È un tubo sottile collegato alla luce e alla telecamera, che viene inserito nella vescica attraverso l'uretra.

Oltre ai metodi di cui sopra, vengono utilizzati test di visualizzazione. Aiuteranno a determinare il modo giusto di trattare la cistite, poiché gli ultrasuoni e i raggi X escludono la possibilità di altre patologie, come un tumore.

Qual è la cistite trattata per le donne in gravidanza?

Il medico curante sceglie un rimedio per la cistite per una paziente incinta, a partire dalle ragioni che lo hanno causato. Se il processo infiammatorio nella vescica è iniziato a causa della presenza di infezione, il medico prescrive antibiotici. Sfortunatamente, non tutti i farmaci sono sicuri per il bambino che si trova nell'utero. Di conseguenza, questi medicinali sono severamente vietati come metodo per le donne in gravidanza. Tuttavia, esistono medicinali sicuri che non danneggiano il feto. Il loro medico e prescrive alle donne in gravidanza.

Il trattamento della cistite durante la gravidanza non infettiva dipende dalla sua forma. Sono usati i seguenti medicinali:

  • Farmaci contro il dolore;
  • Farmaci anticolinergici;
  • Medicinali che riducono lo spasmo nella vescica e riducono il desiderio di svuotare la vescica.

Importante! Durante il trattamento dell'infiammazione della vescica durante la gravidanza, vale la pena bere una quantità sufficiente di liquido e aderire al riposo a letto..

Antibiotici durante la gravidanza

Come notato sopra, trattano la forma acuta dei processi infiammatori nella vescica con antibiotici. L'assunzione di farmaci di questo gruppo è conforme alle raccomandazioni di un medico, altrimenti si verificherà dipendenza e il farmaco sarà inefficace e la malattia assumerà una forma cronica. Il medico, dopo la diagnosi della gravidanza, prescrive farmaci adatti solo a lei, in base all'agente causale della malattia e ai segni caratteristici. Gli antibiotici più comuni sono:

  1. Nolicin. È un farmaco ad ampio spettro che si accumula nelle urine.
  2. Palin. Disponibile sotto forma di compresse e sotto forma di capsule, nonché candele. Ha un pronunciato effetto antibatterico.
  3. Monural. È un farmaco che agisce sulla fonte della malattia più velocemente di chiunque altro - entro tre ore dall'assunzione.
  4. Amoxiclav. Un medicinale che ha un effetto battericida, sicuro per l'uso non solo durante la gestazione del bambino, ma anche durante l'allattamento.

Supposte per l'infiammazione delle donne in gravidanza

I rimedi più efficaci per il trattamento dell'infiammazione della vescica sono le supposte. Sono divisi in diversi tipi: antinfiammatori, antivirali e antibatterici. Di solito vengono prescritte le seguenti candele:

  1. Hexicon. L'agente antisettico che combatte in modo più efficace la malattia nella sua fase iniziale.
  2. Betadine. Un disinfettante e un agente antibatterico che può essere usato nel primo trimestre di gravidanza e nei seguenti - solo come indicato da un medico.
  3. Polygynax. Il farmaco ha l'effetto più efficace, combatte perfettamente l'infiammazione, ma viene utilizzato solo nel 2 ° trimestre e 3 ° trimestre, quindi come indicato dal medico.

Importante! Nel primo trimestre di gravidanza, il farmaco Polygynax è controindicato.

Pillole per donne in gravidanza da cistite

È più conveniente trattare la cistite durante il parto con compresse. Dovrebbero essere presi solo dal corso prescritto dal medico. L'interruzione prematura delle compresse o il loro completo rifiuto minaccia la transizione della malattia in una forma cronica. I farmaci più comunemente prescritti sono:

  1. Cyston. Il farmaco a base vegetale ha un effetto antinfiammatorio.
  2. Kanefron. Se una donna ha una gravidanza, è completamente sicuro trattare la cistite con una preparazione a base di erbe. Kanefron ha un effetto antibatterico, eccellente "diuretico" e riduce anche i crampi nella vescica.
  3. Nitroxolina. È un agente antimicrobico che entra immutato nella vescica.
  4. Furagin. È un uroseptico che distrugge le cellule microbiche, impedendone la riproduzione.

Rimedi popolari

Ora, scopriamo come trattare la cistite durante la gravidanza con rimedi popolari. La terapia con metodi alternativi viene solitamente eseguita solo nelle prime fasi della gravidanza. Sono sicuri sia per la donna che per il feto, rispetto ai farmaci.

Utilizzare i seguenti strumenti:

  • Succo di mirtillo rosso o mirtillo rosso;
  • Decotti dalla collezione di erbe: equiseto, radici di asparagi, foglie di betulla, chicchi di avena e semi di aneto, che sono perfettamente "diuretici" e combattono l'infiammazione;
  • Miele con pinoli;
  • Miele con aggiunta di succo di ravanello nero;
  • Tè di foglie di ribes nero e radici di marshmallow.

I rimedi popolari contro la cistite per le donne in gravidanza dovrebbero essere usati solo come terapia aggiuntiva e assicurarsi di consultare un medico.

Misure preventive

Affinché i processi infiammatori nella vescica non si ripresentino, vale la pena aderire a misure preventive, vale a dire:

  1. Rispettare l'igiene personale.
  2. Cerca di proteggerti dallo stress.
  3. Evita l'ipotermia.
  4. Segui una dieta.
  5. Prima dell'intimità e dopo vale la pena andare in bagno "a poco a poco".
  6. In assenza di edema, bere almeno due litri di acqua al giorno.
  7. Indossa biancheria intima confortevole.
  8. Al primo desiderio di andare in bagno - vai subito lì. Non tollerare.
  9. Prova a camminare più spesso e non sederti in un posto per molto tempo.

Conclusione

Qualsiasi cambiamento nella tua salute dovrebbe sempre essere preso sul serio, specialmente quando si trasporta un bambino. In nessun caso dovresti rimandare l'appuntamento dal medico per l'ultimo momento, altrimenti minaccia di conseguenze spiacevoli, sia per la donna incinta stessa che per il nascituro. Dopo aver completato il corso del trattamento, devi assolutamente aderire alle misure preventive. Solo seguendo le misure preventive dimenticherai per sempre cos'è la cistite..

Punto principale. La cistite durante la gravidanza è diffusa a causa delle caratteristiche anatomiche del sistema genito-urinario nelle donne: le ultime gocce vengono ritirate durante lo svuotamento della vescica. Inoltre, la cistite si verifica durante la gravidanza perché l'utero in crescita inizia a esercitare una pressione sul tratto urinario. In particolare, l'aspetto dell'apparato infiammatorio nella vescica è una diminuzione dell'immunità, dell'ipotermia e dell'affaticamento cronico. I sintomi della cistite durante la gravidanza sono esattamente gli stessi della cistite ordinaria, ma nei casi più gravi possono essere presenti nausea e vomito. La riluttanza a trattare la cistite può portare a infezione renale e alla nascita prematura di un bambino di peso ridotto. Come trattamento, vengono prescritti antibiotici, che sono principalmente sicuri per il feto, gli urosettici e i rimedi popolari. Ogni metodo di trattamento richiede la consultazione obbligatoria con il medico. Per prevenire il ripetersi della cistite, vale la pena osservare misure preventive.

Cistite durante la gravidanza

La maggior parte delle donne in gravidanza ha familiarità con l'impulso di urinare dolorosamente frequentemente. La cistite non può essere ignorata, sperando che passi da sola. Al fine di riconoscere la malattia in tempo, è necessario non solo visitare regolarmente il medico, ma anche conoscere maggiori informazioni su sintomi, metodi di trattamento e prevenzione obbligatoria.

Cosa fare con la cistite

La cistite durante la gravidanza è un fenomeno comune. Ciò è dovuto a un cambiamento nella posizione dell'utero in crescita, che preme involontariamente sul tratto urinario. Diminuzione dell'immunità durante il periodo di gestazione, la composizione modificata della microflora della vagina contribuisce all'insorgenza o esacerbazione della forma cronica di cistite. Cosa fare alle prime manifestazioni di dolore nella vescica e frequenti visite in bagno?

Assicurati di avere un appuntamento con un medico di profilo il prima possibile. Solo test di laboratorio e un sondaggio dettagliato aiuteranno a formulare la corretta diagnosi di infiammazione della membrana vescicale. L'automedicazione della cistite può sempre avere conseguenze impreviste ed essere in una "posizione interessante", per mesi la donna è responsabile non solo della sua vita e salute, ma anche del suo bambino.

In un momento in cui il trattamento non è stato ancora prescritto e il dolore acuto non si riposa, è necessario ricordare le misure che impediranno la crescita dei batteri, poiché questo è irto di infezione dei reni, deterioramento delle condizioni generali della donna e del bambino. Ecco alcune linee guida generali per la gravidanza:

  • gambe e stomaco dovrebbero essere caldi;
  • ripetuta igiene personale sotto la doccia - più volte al giorno;
  • escludere biancheria intima sintetica;
  • con l'impulso di urinare - non tollerare, anche se sono falsi;
  • per escludere dal menu piatti fortemente piccanti, fritti e salati;
  • bere più acqua o bevande alla frutta acidificate.

Come trattare la cistite durante la gravidanza

Il trattamento per la cistite prescritto da un medico dipenderà da quale forma di malattia viene rilevata. In caso di infezione, vengono prescritti antibiotici per uccidere i microbi come fonte della malattia. Questi farmaci dovrebbero essere presi molto sul serio, con grande responsabilità, in modo da non danneggiare il nascituro. Se non infettato durante la gravidanza, il medico prescrive farmaci antidolorifici e quelli che rilasseranno i muscoli del tratto urinario e della vescica, riducendo la frequenza delle visite in bagno.

Rimedi popolari per la cistite nelle donne

L'uso di rimedi popolari per il trattamento efficace della cistite durante la gravidanza è consentito solo dopo aver consultato il medico. È difficile sbarazzarsi completamente della malattia con le erbe, ma la condizione può essere alleviata. Consiglia infusioni e decotti dopo aver preso un corso di farmaci, come fissare l'effetto terapeutico. Sono usati in combinazione con farmaci. Le piante e le erbe utilizzate per il decotto per la cistite nelle donne sono disponibili in qualsiasi farmacia. Ecco alcune ricette per le bevande alle erbe che aiuteranno a superare la cistite durante la gravidanza a casa:

  1. Semi secchi di aneto nella quantità di due grandi pizzichi versano 300-350 ml di acqua bollente. Dopo mezz'ora, filtrare. Bere con cistite prima di ogni pasto per 15-25 minuti, 70-80 ml più volte al giorno.
  2. I cinorrodi o la sua radice secca 2.5-3 cucchiai grandi versano un bicchiere di acqua bollente. Scaldare a bagnomaria fino a quando bolle di nuovo, lasciare per circa un'ora. Bere ½ tazza prima dei pasti.
  3. Foglie di ribes nero (9 cucchiai) versano un litro e mezzo di acqua bollente. Coprendo con un coperchio, lascialo fermentare bene fino a quando non si raffredda completamente. Bevi più volte al giorno, aggiungendo un po 'di miele se lo desideri.
  4. Versare foglie di betulla circa 10 grammi con acqua calda (500 ml) e far bollire per 1-2 minuti. Dopo essersi depositato con la cistite, bere 40-50 ml con il cibo.
  5. Le bevande alla frutta cotte a base di mirtilli rossi o mirtilli rossi aiuteranno non solo ad alleviare la condizione con la cistite, ma anche a reintegrare la riserva vitaminica del corpo.

Medicinali per cistite

Avendo i risultati degli esami di laboratorio, tenendo conto delle condizioni della donna, della durata e del corso della gravidanza, il medico prescrive un trattamento con farmaci. La scelta di farmaci che bloccano la cistite nelle donne in gravidanza è molto limitata. Tuttavia, devono essere azioni locali. Il medico deve prendere in considerazione in quale trimestre procede la gravidanza, in modo da non interrompere lo sviluppo del feto, ma allo stesso tempo alleviare la sofferenza della futura madre, che sono inevitabili con la comparsa di cistite.

Candele per cistite

Strumento altamente efficace nel trattamento della cistite durante l'attuale gravidanza sono le supposte, che, come qualsiasi farmaco di questo gruppo, sono suddivise in antivirali, antinfiammatorie e antibatteriche. Le supposte più spesso prescritte per le donne in gravidanza per la cistite:

  • Hexicon: un antisettico efficace nella fase iniziale della malattia.
  • Betadine - un farmaco antibatterico antisettico a base ampia.
  • Polygynax: altamente efficace, allevia rapidamente l'infiammazione, ma può essere utilizzato solo nel primo trimestre di gravidanza.

pillole

Il trattamento con pillole per l'infiammazione della vescica durante la gravidanza è conveniente. È possibile calcolare il dosaggio esatto, regolare l'ora e il luogo di ammissione. Assumere le compresse nel corso prescritto dal medico. L'interruzione o la completa cessazione dell'assunzione di pillole a loro discrezione minaccia una ricaduta e il passaggio della cistite in una forma cronica. Comunemente usato dalle compresse delle donne in gravidanza per la cistite:

  • Kanefron. Un antimicrobico sicuro durante la gravidanza con un buon effetto diuretico che allevia gli spasmi delle pareti della vescica. Ha una base di piante.
  • Cyston. Effetto antinfiammatorio, base vegetale.
  • Furagin. Furadonin. Compresse di vecchia generazione con efficacia testata nel tempo. Appartengono agli urosettici che distruggono la cellula microbica, ritardando la crescita del numero di microrganismi dannosi.
  • 5-NOC (nitroxolina). Ha un elevato assorbimento da parte del sistema digestivo, entra immutato nei reni e nella vescica, aumentando le sue proprietà curative.

Antibiotici per cistite

Avendo una forma acuta dello sviluppo della malattia durante la gravidanza di una donna, il medico decide che durante il trattamento è necessario un antibiotico per la cistite. Questi farmaci devono essere assunti rigorosamente nei tempi previsti, la cui deviazione può creare dipendenza da virus e microrganismi. Ciò porta al fatto che la sensibilità all'antibiotico scompare e la rende incompetente. Il medico, dopo aver esaminato il paziente, deve determinare quali antibiotici sono possibili durante la gravidanza in un caso particolare. Tali farmaci sono spesso prescritti:

  • Nolicin. Il grande vantaggio è che l'accumulo di un ampio spettro del farmaco va nelle urine e non nel sangue o nei tessuti muscolari.
  • Monural. Esposizione rapida, riduzione dei sintomi del dolore nelle successive 2,5 o 3 ore dopo la prima dose.
  • Palin. Disponibile sotto forma di compresse, candele, capsule. Ha un potente effetto battericida..
  • Amoxiclav. Un farmaco antibatterico approvato per l'uso non solo durante la gravidanza, ma anche durante l'allattamento.

Cistite e gravidanza

Durante la gravidanza, una donna responsabile dovrebbe monitorare intensamente la sua salute, che è direttamente correlata al futuro benessere del bambino. Non osservando le raccomandazioni del medico per la cistite, è possibile provocare la transizione della malattia allo stadio cronico. Durante il parto, il bambino può essere infettato da batteri e microrganismi che causano l'infezione. Per la donna stessa, un trattamento frivolo è irto di infezione degli ureteri dalla vescica ai reni, che può provocare il loro rifiuto.

Al fine di non esporre la sua salute e il nascituro, una donna dovrebbe prestare maggiore attenzione alle misure preventive rispetto al trattamento successivo della cistite. Per ridurre a zero il rischio di insorgenza della malattia, fatte salve le seguenti misure:

  • evitare l'ipotermia;
  • mangiare cibi piccanti
  • in una fase precoce della gravidanza, sottoporsi a un esame preventivo per identificare i focolai di infezione del rinofaringe e della cavità orale;
  • indossare biancheria intima confortevole forma di tessuti naturali;
  • non accumulare una grande quantità di urina nella vescica;
  • per evitare il ristagno, spesso cambia la posizione del corpo;
  • trattare regolarmente i genitali esterni con acqua calda e detergente.

Video: come trattare la cistite nelle donne in gravidanza

Recensioni

Yana, 21 anni Durante il primo trimestre di gravidanza, c'erano crampi nell'addome inferiore e un costante desiderio di urinare. È bello che il primo giorno sono andato dal dottore. Dopo due giorni di assunzione delle gocce di erbe di Urolesan prescritte dal medico, mi sentivo quasi in salute. E il bambino non è stato ferito e sono stato in grado di curare la cistite. Assicurato l'effetto con un decotto di bacche di cinorrodo.

Nastya, 24 anni, ho iniziato a tormentare la cistite durante la prima gravidanza quasi prima del parto. Non ho capito immediatamente, ho pensato che questa fosse una caratteristica della crescita dell'utero. Sono grato a mia madre, che ha notato segni e mi ha consigliato di andare in clinica al di fuori del programma. Dopo aver superato i test di laboratorio, hanno determinato la causa dell'infezione e hanno prescritto l'antibiotico Amoxiclav, che ha aiutato rapidamente.

Elena, 29 anni, incinta durante la cistite, il medico ha prescritto le compresse di Kanefron, spiegando che sono completamente innocue per lo sviluppo di un bambino sano. Ho già incontrato questa malattia, so quanto sia dolorosa e spiacevole. Pertanto, durante la gravidanza, nelle prime fasi della cistite, ho immediatamente iniziato a bere farmaci sotto la supervisione di un medico.

Tatyana, 28 anni Conoscendo in prima persona cos'è la cistite, pianificando una gravidanza, ha cercato di assicurarsi completamente con la prevenzione. Prima della gravidanza ho bevuto un corso di Uroprofit. Quindi, essendo in posizione, ha bevuto molti decotti alle erbe con stimmi di mais, foglie di ribes. Tutta la gravidanza è andata senza complicazioni e attacchi di cistite.

Cistite durante la gravidanza: sintomi e trattamento, possibili complicanze

Durante la gestazione, qualsiasi farmaco deve essere assunto solo come prescritto dal medico, anche se la donna li ha già utilizzati più volte in precedenza. L'elenco di quelli sicuri, soprattutto nelle prime fasi, è piccolo. Il trattamento della cistite nelle donne in gravidanza dovrebbe essere completo e tempestivo, altrimenti un'infezione comune può andare in pericolosa pielonefrite.

Caratteristiche e tipi di malattia

La patologia è diffusa tra le donne. Questa è un'infiammazione della mucosa interna della vescica. Le statistiche indicano che circa il 10% delle donne in gravidanza affronta un problema simile. Molto spesso, gli episodi si verificano nel primo trimestre. La cistite accade:

  • acuta - il primo episodio della malattia, quando il processo non è ancora passato in una forma cronica;
  • cronica - la forma a cui porta un'infiammazione non trattata o complicata (gli episodi di sintomi luminosi sono chiamati esacerbazione).

A seconda della causa, si distinguono le seguenti forme.

  • Emorragico. Si sviluppa su uno sfondo di infezione. In questo caso, la mucosa della vescica viene deformata, il che rende le pareti vascolari più permeabili e le impurità del sangue entrano nelle urine. Ciò provoca la sua tinta rossa e l'odore sgradevole..
  • Interstiziale. È una sindrome di esclusione con sintomi di cistite acuta e assenza di alterazioni infiammatorie nei test del sangue e delle urine. Con questa forma della malattia, la dimensione della vescica può diminuire, si verificano sensazioni dolorose quando è piena.
  • Ray. È una conseguenza della radioterapia, a seguito della quale la membrana mucosa dell'organo può essere deformata..
  • Cervicale. È caratterizzato dall'infiammazione del collo della vescica ed è spesso manifestato da incontinenza urinaria.
  • Postcoital. Associato a infezioni genitali o agenti patogeni condizionali che entrano nella vescica attraverso l'uretra femminile corta.
  • infettivo: si sviluppa a seguito dell'attivazione della microflora opportunistica o dell'ingresso di agenti patogeni infettivi;
  • non infettivo: le cause di tale cistite possono essere reazioni a sostanze chimiche irritanti, farmaci, danni durante manipolazioni ginecologiche e urologiche.

Le ragioni

La malattia durante la gestazione può verificarsi per vari motivi. I principali includono.

  • infezioni Uno dei patogeni più comuni è E. coli (Escherichia coli). L'uretra, essendo corta, si trova vicino all'ano, il che aumenta la probabilità che i patogeni intestinali entrino nell'uretra.
  • Inosservanza delle norme igieniche. Lavaggi eccessivi o insufficienti creano anche un ambiente favorevole per la riproduzione di microbi e lo sviluppo del processo infiammatorio.
  • Contatto sessuale non protetto. La cistite può essere il debutto dell'infezione genitale.
  • Immunodeficienza. La riduzione fisiologica dell'immunità durante la gestazione consente di progredire verso microrganismi condizionatamente patogeni e patogeni. Pertanto, durante questo periodo, le infezioni croniche sono più acute.
  • Ricostruzione dello sfondo ormonale. Sotto l'influenza dei gestageni, l'uretra e gli sfinteri, che normalmente proteggono la vescica dai microbi, si rilassano. Ciò facilita l'ingresso di agenti patogeni..
  • Medicinali Alcuni componenti dei farmaci, escreti nelle urine, irritano e danneggiano la mucosa della vescica, che può causare infiammazione.
  • Reazione allergica. In alcune donne, la malattia può essere scatenata da sostanze irritanti come prodotti per l'igiene personale, cosmetici per la cura della zona intima, contraccettivi, lubrificanti, biancheria intima e persino cibo.
  • Temperatura. Le alte o basse temperature riducono le proprietà protettive del corpo, che possono anche causare infiammazioni..
  • Stagnazione dell'urina nella vescica. Lo svuotamento tempestivo consente di rimuovere i microbi, impedendo loro di moltiplicarsi attivamente e raggiungere una concentrazione alla quale si sviluppano i sintomi dell'infiammazione. La stagnazione porta al contrario..
  • Chirurgia passata nel sistema genito-urinario. In questo caso, l'evacuazione dell'urina e, in generale, l'anatomia dell'organo.

Manifestazioni principali

I sintomi dell'infiammazione dipendono dalla sua forma. La cistite acuta si manifesta con i seguenti sintomi.

  • Dolore nell'addome inferiore. Possono essere leggeri tirando, comparendo con o senza minzione. Ma possono disturbare molto, accompagnati da incontinenza.
  • Minzione frequente. Spesso è associato al dolore e alla sensazione che la vescica non sia completamente vuota. Durante la gravidanza, i frequenti viaggi in bagno sono naturali, poiché il feto in crescita e con esso l'utero esercitano una pressione sugli organi vicini. Ma sono i segni di accompagnamento che distinguono l'aumento fisiologico della minzione in patologico.
  • Impurità sanguinanti e purulente. Non sono sempre lì, danno alle urine un colore torbido.

Come confermare la diagnosi

Avendo notato segni di cistite, è urgente informarne il medico. Dopo aver diagnosticato, lo specialista prescriverà un trattamento competente per prevenire complicazioni più gravi. I metodi per diagnosticare questa malattia includono quanto segue.

  • Analisi delle urine (generale). Aumenta il numero di leucociti, possono comparire proteine, cilindri, globuli rossi.
  • Urina batteriologica. Deve essere eseguito prima dell'inizio della terapia antibiotica. Vengono rilevati microbi responsabili dell'infiammazione.
  • Esame del sangue (generale). Cambiamenti con la diffusione dell'infiammazione ai reni.
  • Ultrasuoni della vescica. Vengono anche esaminati i reni. Allo stesso tempo, si notano segni di infiammazione.
  • Cistoscopia. Esame della mucosa della vescica con uno strumento speciale. Parallelamente, può essere eseguita una biopsia, che consente di esaminare il tessuto per la presenza di neoplasie. Viene eseguito secondo indicazioni rigorose e non con ogni esacerbazione.

Complicanze della gestazione

La cistite, anche se si presenta in forma cronica, richiede un trattamento competente. Il decorso acuto della malattia porta una donna non solo sensazioni dolorose e spiacevoli, ma anche un peso psicologico. Con un trattamento prematuro e analfabeta, sono possibili le seguenti complicazioni:

  • infiammazione dei reni (pielonefrite);
  • infezione intrauterina del feto.

Puoi rimanere incinta con l'infiammazione della vescica. Ma è meglio sottoporsi a un trattamento quando si pianifica un bambino al fine di evitare complicazioni in futuro.

Trattamento

Nelle donne in gravidanza, sono proibiti molti farmaci che di solito vengono utilizzati per l'infiammazione della vescica. Gli obiettivi del trattamento:

  • alleviare l'infiammazione e il dolore;
  • migliorare il deflusso di urina;
  • ripristinare la mucosa della vescica;
  • prevenire le ricadute.

Spesso durante la gravidanza, la terapia mira ad alleviare i sintomi principali, mentre il trattamento principale (ad esempio, se è necessario un intervento chirurgico) viene posticipato per il periodo successivo al parto.

Il gruppo principale di farmaci è antibiotici. Sono ammessi Amoxiclav, Augmentin, Cefixim, Ampicillin. Inoltre prescritti antinfiammatori (ad esempio "ibuprofene"), antistaminici ("Suprastin") e altri farmaci sintomatici.

Metodi popolari

Uso consentito di rimedi erboristici. Le seguenti ricette sono efficaci.

  • Infuso di semi di aneto. Un cucchiaio di semi schiacciati viene versato con un bicchiere di acqua calda. Insisti qualche ora in un thermos. Dovresti bere 100 ml di infusione due volte al giorno.
  • Un decotto di miglio. Due cucchiai di semole di miglio vengono versati con due bicchieri d'acqua e portati a ebollizione. Quindi cuociono per altri otto minuti e insistono per una decina. Dopo che il brodo viene drenato e preso secondo questo schema: il primo giorno, un cucchiaio ogni ora, il secondo - tre cucchiai ogni ora, il terzo - mezza tazza ogni ora. Questo dovrebbe essere continuato per una settimana (mezza tazza all'ora).
  • Infuso di camomilla. Due cucchiai di fiori vengono versati in un bicchiere di acqua calda e insistono per 15 minuti sotto il coperchio. È necessario consumare un terzo di un bicchiere tre volte al giorno per 5-7 giorni con il cibo.

Prevenzione

Per prevenire lo sviluppo della patologia o l'esacerbazione della sua forma cronica, è necessario rispettare le regole elementari.

  • Rispettare l'igiene intima. È necessario lavarsi regolarmente con acqua tiepida utilizzando prodotti di qualità a pH neutro progettati specificamente per l'igiene sessuale.
  • Indossa biancheria intima naturale. Dovrebbe essere comodo, senza inserti sintetici, non stringere. È vietato indossare un perizoma durante la gravidanza..
  • Abito per il tempo. È necessario evitare l'ipotermia, che molto spesso causa esacerbazione della cistite. Mantenere caldo il bacino e la parte bassa della schiena è particolarmente importante..
  • Mantenere l'immunità. Una corretta alimentazione, un moderato esercizio fisico, una camminata all'aria aperta, un completo rifiuto delle cattive abitudini contribuiscono a mantenere le difese dell'organismo.

Non tollerare l'impulso di urinare. La ritenzione urinaria prolungata favorisce la crescita di batteri che provocano la cistite. Pertanto, si consiglia di svuotare la vescica ogni 2-3 ore..

Come trattare la cistite durante la gravidanza: cause, conseguenze

Secondo le statistiche, in ogni quarta donna, i medici diagnosticano la cistite durante la gravidanza.

A volte i sintomi dell'infiammazione della vescica sono confusi con la minzione frequente - il primo segno di gravidanza e si precipitano in farmacia per i farmaci antibatterici.

In nessun caso ciò può essere fatto, per cominciare vale la pena determinare la causa di frequenti impulsi e solo allora il medico prescriverà il trattamento.

Come distinguere la cistite

La cistite durante la gravidanza ha segni caratteristici con cui puoi sospettare una malattia.

Le donne si lamentano di:

  • sensazione di bruciore durante la minzione;
  • escrezione di urina torbida;
  • grave intossicazione del corpo;
  • spiacevole odore putrefattivo di urina;
  • la presenza di impurità nel sangue nelle urine con ematuria;
  • disegno e dolore nell'addome inferiore;
  • sensazioni doloranti nella parte bassa della schiena;
  • debolezza, affaticamento;
  • nausea o vomito
  • incontinenza urinaria, perdite;
  • frequente falso impulso in bagno o una piccola quantità di urina;
  • possibilmente febbre.

Tali sintomi della cistite compaiono in forma acuta, ma il decorso cronico della malattia cancella i principali indicatori: la temperatura corporea non è superiore al subfebrile, il dolore all'addome è debole o non si sente affatto.

I segni di cistite durante la gravidanza dovrebbero costringere una donna a consultare un medico per iniziare il trattamento in modo tempestivo e non provocare la transizione della patologia in una forma cronica.

Cause della malattia

La comparsa di infiammazione della vescica nelle donne in gravidanza è principalmente associata a una diminuzione dell'immunità.

E anche i seguenti fattori portano alla patologia:

  • cambiamenti ormonali nel corpo, abbassando l'immunità locale;
  • penetrazione dell'infezione nella vescica;
  • immunodeficienza secondaria;
  • ipotermia;
  • inattività fisica;
  • diminuzione del tono della vescica;
  • stato di immunosoppressione;
  • la presenza di malattie sessualmente trasmissibili;
  • sovraccarico del corpo;
  • manipolazioni che danneggiano la mucosa della vescica (ad esempio, l'inserimento di un catetere);
  • disbiosi vaginale.

Quando si verifica una gravidanza, è importante che una donna stia attenta e non permetta l'influenza di fattori che provocano la cistite.

All'inizio della gravidanza, la cistite è di natura sia infettiva che non infettiva..

La cistite infettiva si verifica a seguito dell'attivazione della microflora opportunistica, che, in un ambiente favorevole, aumenta il suo numero e va oltre l'equilibrio dinamico.

Non infettivo sotto forma di reazione allergica a irritante.

La cistite tardiva si verifica più spesso a causa del ristagno di urina. Un utero allargato inizia a esercitare una maggiore pressione sulla vescica, dove l'organo diventa meno mobile e l'urina raccolta ristagna.

In questo caso, è garantita la riproduzione di microrganismi patogeni, precedentemente bloccati dalle forze immunitarie del corpo.

Vale la pena considerare che la cistite diagnosticata si è trasformata in una forma latente e con una diminuzione delle forze immunitarie del corpo, la malattia peggiora di nuovo.

Diagnostica patologica

All'inizio della gravidanza, la cistite si verifica sia acutamente che cronicamente, quindi viene eseguita una diagnosi approfondita del corpo per identificare l'agente patogeno.

Nonostante gli evidenti segni di cistite, è ancora necessario eseguire dei test. Cosa fare per rilevare la patologia: il medico ti dirà chi scriverà le indicazioni necessarie.

Il tempo ottimale per la consegna dell'urina per analisi è nel 1 ° e 2 ° trimestre due volte al mese e nel terzo - ogni dieci giorni.

Tra le procedure diagnostiche saranno informative:

  • analisi delle urine secondo Nechiporenko;
  • determinazione di zucchero nel sangue;
  • analisi generale delle urine;
  • Test di Zimnitsky;
  • reazione a catena della polimerasi per determinare il DNA dell'agente patogeno;
  • cultura batteriologica del mezzo;
  • esame del sangue clinico;
  • analisi della microflora vaginale per disbiosi.

Una diagnosi ecografica obbligatoria degli organi urinari, che rileva i calcoli nella vescica delle donne in gravidanza, complica il decorso della malattia.

A volte, per la diagnosi della patologia, non viene utilizzata solo l'ecografia, ma anche la cistoscopia. Un apparato con una videocamera all'estremità viene inserito nella cavità vescicale, che esamina la mucosa della vescica, diagnostica emorragie, possibili lesioni della mucosa con calcoli e calcoli.

La cistoscopia è un metodo diagnostico per la cistite, che è asintomatica. Nella forma acuta della malattia, non vengono utilizzati, poiché il corso della cistite viene aggravato dopo l'analisi.

Caratteristiche del trattamento della malattia

Il trattamento della cistite nelle donne in gravidanza ha le sue caratteristiche. Ciò è dovuto al fatto che le donne in gravidanza non dovrebbero usare gli antibiotici usati per trattare altri pazienti, quindi la scelta dei farmaci è seriamente limitata.

Nella fase iniziale della cistite, i medici non raccomandano l'uso di agenti antibatterici e trattano la malattia con preparati a base di erbe, che sono disponibili in compresse.

Sono meno dannosi per il corpo e non hanno un effetto teratogeno sul feto. Come trattare la cistite, per non danneggiare il feto, è necessario consultare un urologo o un terapista.

Nel trattamento della cistite, i medici stanno cercando di limitarsi al farmaco "Monural" o "Amoxiclav".

"Monural" è un agente antibatterico sintetico che non ha effetti collaterali.

Questo è estremamente importante durante la gravidanza, poiché la sicurezza per il bambino diventa il criterio per la scelta di un farmaco.

Puoi eliminare i sintomi e il trattamento senza conseguenze negative con l'aiuto di "Monural".

"Monural" è prodotto da una società francese, prodotta sotto forma di polvere, che viene sciolta in un bicchiere d'acqua e bevuta..

Il volume del farmaco (tranne l'uno per cento) entra nelle urine e agisce localmente sulla mucosa della vescica. Poiché il farmaco non viene assorbito nel sangue, è sicuro per il feto.

Con forme semplici di cistite in una fase precoce della comparsa di segni di patologia, è sufficiente un pacchetto di "Monural" per far retrocedere la malattia.

Prima di trattare la cistite con Monural, svuota la vescica e prendi la medicina di notte.

Un altro farmaco usato per trattare la cistite è l'amoxiclav. Questo è un farmaco combinato che può far fronte a lesioni batteriche, inclusa l'infiammazione della vescica..

Le recensioni sull'uso di Amoxiclav sono piuttosto controverse. Alcuni pazienti hanno notato uno stato di salute positivo durante la terapia farmacologica, mentre altri si sono lamentati degli effetti collaterali del farmaco: la comparsa di nausea, vomito, una reazione allergica.

Pertanto, i medici in casi estremi prescrivono Amoxiclav, se non è possibile combattere la malattia con altri farmaci.

Quali compresse vengono utilizzate nel trattamento della patologia se Monural e Amoxiclav non fanno fronte?

In questo caso, le compresse sono raccomandate per la cistite "Cefuroxime" (2-3 volte in bussare a 250 mg), "Ceftibuten" (1 volta al giorno a 400 mg), "Nitrofurantoin" (ogni 6 ore a 100 mg per tre giorni) Amoxicillina (250 mg ogni otto ore per tre giorni).

Al fine di garantire una terapia sicura della patologia, usano rimedi a base di erbe - Kanefron.

La composizione del farmaco comprende rosmarino, radice di levistico e centaury. Il medicinale viene acquisito sia sotto forma di compresse, sia sotto forma di soluzione.

"Kanefron" ha un effetto diuretico e antimicrobico. Aiuta ad alleviare il dolore e non ci sono controindicazioni, ad eccezione dell'intolleranza individuale ai componenti di questo strumento.

Oltre a Kanefron, puoi bere il farmaco Fitolizin tre volte al giorno, un cucchiaino ciascuno, e anche prendere dentro decotti di componenti vegetali diuretici, bevendo mezzo bicchiere per tre giorni.

Nella seconda metà della gravidanza, il bambino è protetto dalla placenta, quindi il feto non ha paura degli effetti degli agenti antibatterici.

Da quel momento, alle donne in gravidanza vengono prescritte penicilline e cefalosporine, che eliminano efficacemente la malattia.

Oltre alle preparazioni per compresse, vengono mostrate le instillazioni direttamente nella cavità della vescica - questo metodo non è meno efficace, se necessario, il trattamento della patologia, i medici spesso ricorrono a questo metodo.

L'instillazione della vescica viene eseguita attraverso un catetere, rivanolo o acido borico viene versato nella cavità dell'organo.

Come risultato dell'azione dei fondi sulle pareti della vescica, il processo infiammatorio viene eliminato, la mucosa viene ripristinata, i passaggi di gonfiore.

Per la terapia, sono sufficienti diverse procedure per curare la malattia. Viene eseguito esclusivamente in ambito ospedaliero e durante la gravidanza nelle prime fasi dell'instillazione cercano di non prescrivere.

Durante il periodo di gravidanza, i medici non raccomandano l'uso di tetracicline e sulfamidici, poiché durante l'assunzione di questi farmaci si sono verificati frequenti casi di nascita di bambini con deficit di peso, ittero e disturbi craniocerebrali.

Le conseguenze della malattia e della prevenzione

Durante la gravidanza, la cistite acuta viene trattata dall'inizio dei segni di patologia. Se la malattia è lasciata al caso, questo minaccia il passaggio a una forma cronica.

Ciò significa che l'infezione è in uno stato di equilibrio dinamico, aggravando quando si presenta l'opportunità. Qual è la cistite pericolosa per una donna e un feto?

Un'altra spiacevole conseguenza della malattia è l'ascesa dell'infezione attraverso l'uretere nei reni.

Se sullo sfondo dell'infiammazione della vescica in una donna durante la gravidanza, si sviluppa la pielonefrite, questo minaccia la salute della madre e del bambino.

Con la pielonefrite nelle fasi avanzate, i medici ricorrono persino al parto precoce, poiché il corpo della madre non può far fronte all'eliminazione delle tossine e il loro numero aumenta.

Se la cistite viene curata in modo tempestivo, le donne portano una gravidanza a lungo termine.

Una grave complicazione della malattia è la cistite interstiziale - con questa forma di patologia, il processo infiammatorio colpisce non tanto lo strato mucoso quanto quello muscolare.

Tale cistite è difficile da trattare e l'organo potrebbe presto smettere di funzionare..

La prevenzione della cistite è quella di eliminare i fattori che provocano patologia, terapia delle malattie infiammatorie del bacino, igiene personale, educazione fisica.

Le donne in gravidanza devono evitare l'ipotermia e andare regolarmente in bagno al primo impulso.

Se la malattia ha colpito una donna incinta, il trattamento viene effettuato fino alla fine, se necessario, osservare il riposo a letto.

In caso di esacerbazione durante la gravidanza, vengono seguite misure preventive, spesso la malattia attacca il corpo femminile immediatamente dopo il parto.

Leggi Gravidanza Pianificazione