30 settimane di gravidanza sono un grande traguardo per la futura madre e un ampio segmento della distanza percorsa prima che l'aspetto del bambino non sia leggero. Il bambino dentro è praticamente formato, ha già tutte le abilità e le reazioni necessarie per la vita. Da questo momento in poi, una donna può andare in congedo di maternità e prepararsi per la nascita imminente.

Soddisfare

introduzione

La 30a settimana di gravidanza corrisponde al momento in cui la donna va in congedo di maternità, poiché da quel momento deve dedicare tutto il suo tempo alla preparazione per la nascita del bambino. Trenta settimane sono considerate il settimo mese e mezzo ostetrico. A questo punto, una donna dovrebbe ingrassare da 7 a 9 chilogrammi..

Ora il bambino sta attivamente allenando i suoi polmoni, preparandosi per la nascita. Se è nato durante questo periodo, allora ha quasi il cento percento di possibilità di rimanere in vita.

30 settimane di gravidanza: cosa sta succedendo sensazioni

L'utero in questo momento è già cresciuto in modo significativo e l'altezza del suo fondo è di 30 centimetri. La futura madre non ha solo una crescita addominale, ma anche un aumento del volume di fianchi, petto e vita. Una donna inizia a ingrassare attivamente, il che influisce negativamente sulla colonna vertebrale e sugli arti inferiori.

A trenta settimane, la mamma inizia a sentire più chiaramente il bambino che trema. Questo succede quando dorme e il singhiozzo. A causa del fatto che l'utero preme sul diaframma, la donna si lamenta di difficoltà, respiro superficiale e mancanza di respiro.

Ora il corpo produce elementi di secrezione che impediscono il tono uterino, che aiuta a evitare la nascita prematura. Inoltre conducono al rilassamento dell'intestino e quindi alla costipazione. C'è bruciore di stomaco a causa della compressione dell'utero dello stomaco.

In molte madri, con una distensione prolungata sulla schiena, la vena cava inferiore viene compressa, il che porta a acufene, vertigini e perdita di coscienza. Una donna potrebbe non provare nulla, ma va tenuto presente che con una diminuzione del flusso sanguigno a seguito di blocco, il bambino inizia a soffrire, sviluppa ipossia e la frequenza cardiaca diminuisce quasi della metà. Pertanto, per evitare questo problema, una donna dovrebbe dormire su un fianco, tenendo un cuscino tra le gambe.

La futura madre sente pesantezza nella regione lombare e crampi alle estremità inferiori, che di solito disturbano di notte. Diventa difficile e scomodo per una donna dormire a causa del suo grande addome. Non riesci a dormire a lungo sullo stomaco, ma non stai in piedi sulla schiena a causa di una vena cava, devi solo riposare dalla tua parte, ma questo non è sempre conveniente, quindi a partire dalla trentesima settimana, la futura madre avrà problemi a dormire.

Cosa cercare

In questa fase, un'attenzione speciale dovrebbe essere prestata a quelle donne che hanno una minaccia di conflitto di Rhesus. Per evitare problemi in questo momento ed eliminare la possibilità di sviluppare una malattia emolitica nel bambino, dovresti iniziare a prendere farmaci speciali che il ginecologo prescriverà.

Ad un periodo di trenta settimane, una donna inizia a sentire contrazioni di allenamento, sebbene possano apparire due settimane prima. Con il loro aiuto, l'utero è preparato per la nascita imminente. Le contrazioni non devono essere dolorose e prolungate. Per eliminare il disagio durante il loro aspetto, è sufficiente massaggiare delicatamente lo stomaco. Sebbene il bambino senta la contrazione dell'utero, è assolutamente innocuo per lui, poiché è circondato da un liquido amniotico, che funge da specie di scudo.

Cambiamenti esterni a 30 settimane di gestazione

Dopo trenta settimane, il bambino inizia a crescere molto rapidamente e ad aumentare di massa. Pertanto, anche per quelle madri il cui stomaco era relativamente piccolo, inizia a crescere proprio davanti ai nostri occhi, offrendo ancora più disagio rispetto a prima.

A causa di un aumento dell'utero, la parte bassa della schiena e gli arti inferiori iniziano a fare male. Compaiono le vene varicose e le smagliature. Per prevenire la comparsa di strie, la pelle dell'addome dovrebbe iniziare a prendersi cura delle prime settimane di gravidanza, sfregando in essa cosmetici speciali dalle smagliature.

Indossare una benda per le mamme in attesa aiuterà ad alleviare il mal di schiena e puoi prevenire l'espansione varicosa sfregando la venotonica speciale la sera la sera.

30 settimane di gravidanza: minacce e problemi

A trenta settimane, le madri spesso avvertono dolore e disagio. Nella maggior parte dei casi, la regione lombare, gli arti inferiori e la regione addominale sono doloranti. In tutte le donne in gravidanza si verifica una leggera algia e questo è assolutamente normale per il periodo di gestazione. Tuttavia, quando viene rafforzato, si dovrebbe resistere; si dovrebbe contattare immediatamente uno specialista.

Scarico vaginale a 30 settimane di gestazione

Normalmente, la secrezione vaginale dovrebbe avere una media profusione, una tonalità chiara o biancastra, una consistenza uniforme e mancanza di odore.

Se la scarica è diventata troppo liquida, acquosa o sono comparse impurità nel sangue, è urgente contattare una clinica prenatale, poiché sono segni di problemi con il corpo della madre o del bambino.

Nascita pretermine alla gestazione di 30 settimane

In questo momento, con un corso problematico della gestazione, può iniziare una nascita prematura. Quando possibile, i ginecologi cercano di impedire questo processo e consentono alla madre di informare il bambino prima della data di scadenza. Tuttavia, se non possono essere prevenuti, una donna subisce un taglio cesareo e il bambino viene posto in un reparto di cura.

Affinché il bambino sopravviva, gli vengono fornite le cure necessarie e una stretta supervisione medica, grazie alle quali il suo corpo è preparato per una vita indipendente.

Lo sviluppo della gestosi (tossicosi tardiva) a 30 settimane di gestazione

Se la futura madre ha iniziato ad avere un grave edema in questo momento, allora possono indicare l'inizio della gestosi.

Come fa una donna a capire che è tempo di rivolgersi a uno specialista? Il corpo inizia ad accumulare molto liquido, che diventa abbastanza evidente entro trenta settimane, se si presta attenzione ai segni esterni. All'inizio, la donna incinta nota che il suo peso ha iniziato a superare le norme consentite e che l'aumento di massa è molto più veloce del previsto.

La donna nota che recentemente le scarpe larghe e comode sono diventate strette, le sue dita hanno iniziato a gonfiarsi soprattutto al mattino, quindi ha dovuto rifiutare di indossare gli anelli. Quindi ci sono forti gonfiori, che non possono essere trascurati. Gli arti inferiori sono i primi a soffrire..

Se, quando si preme sullo stinco, la fossetta non scompare immediatamente dalla pressione, è tempo di suonare l'allarme.

Oltre all'edema grave, compaiono mal di testa, fotofobia, vertigini, nausea e vomito. Se le misure non vengono prese in tempo, questo disturbo può portare alla morte sia della madre che del bambino.

Se c'è il minimo sospetto di gestosi, dovresti consultare immediatamente un medico.

Incinta di 30 settimane: sviluppo fetale

Il bambino continua a crescere e ad aumentare di massa, avvisando la mamma con tremori sicuri della sua buona salute. Alla trentesima settimana di gestazione, il bambino è praticamente formato e differisce dal neonato solo per dimensioni. A questo punto molti bambini si stanno già abbassando, preparandosi per la loro nascita.

Se il bambino non si è ancora capovolto e si trova nella posizione sbagliata, ha comunque l'opportunità di assumere la posizione desiderata, ma è già molto più piccolo di prima. Le dimensioni del bambino sono già così grandi che è difficile rotolare all'interno dell'utero e praticamente non cambia la sua posizione.

La dimensione del frutto ora può essere paragonata a un melone. Pesa 1.400 grammi e ha un'altezza di 38 centimetri. Se il bambino è grande, il suo peso può raggiungere i 1600 grammi. Di solito i ragazzi sono più grandi delle ragazze, anche se può essere viceversa.

In questa fase, la testa del bambino continua a crescere a causa di un aumento del volume del cervello. Il comportamento delle briciole e le loro reazioni al mondo esterno sono già quasi le stesse di quelle di un neonato a tempo pieno. Le strutture ossee del cranio e le loro articolazioni sono altamente flessibili. Ciò è necessario per consentire al bambino di passare più rapidamente e più facilmente attraverso il canale del parto..

Gli occhi del feto sono aperti, risponde bene alla luce che passa attraverso la pelle e l'utero. Il bambino sbatte le palpebre e, quando è in uno stato di sonno, chiude gli occhi. Aveva già le ciglia e ha anche imparato a distinguere tra buio e luce, avendo un'idea di cosa sta succedendo fuori.

All'aumentare delle dimensioni del cervello, aumentano la sua massa e il numero di convoluzioni. Ma nonostante ciò, la principale funzione del cervello si svilupperà dopo la nascita. Durante lo sviluppo di briciole nell'utero, il midollo spinale e altre parti del sistema nervoso centrale sono responsabili della sua attività vitale.

Il bambino può già fare molto da solo

Poiché il cervello può già regolare i parametri di temperatura del bambino, il bambino perde i capelli e il lubrificante originali, che in precedenza coprivano il corpo, proteggendolo e riscaldandolo. Tuttavia, questi peli non sempre scompaiono, molto spesso rimangono dopo la nascita nell'area delle spalle e della schiena. Dopo la nascita, scompaiono dopo circa una settimana.

Il bambino sta già respirando da solo. Questo può essere visto sul monitor della macchina ad ultrasuoni. La sua gabbia toracica si abbassa e si alza eseguendo tali esercizi di respirazione volti a rafforzare i muscoli e sviluppare il tessuto polmonare. Se il bambino non ha inalato il liquido amniotico, i suoi polmoni non potrebbero svilupparsi e non hanno ricevuto un volume sufficiente di divulgazione, necessario per la normale respirazione dopo la nascita.

Il fegato del bambino in questa fase accumula intensamente ferro, che sarà necessario per il bambino nel primo anno di vita per il normale processo di emopoiesi.

In questa fase della gestazione, la placenta è già sviluppata al massimo e ha uno spessore fino a 48 millimetri. La sua rete vascolare funziona normalmente e non ci sono ancora segni di invecchiamento. Il flusso sanguigno fetoplacentare fornisce appieno il sangue al bambino e gli fornisce tutte le sostanze necessarie.

Movimenti fetali a 30 settimane di gestazione

I movimenti del bambino in questo momento sono già molto ben sentiti e talvolta causano sensazioni spiacevoli a una futura madre, specialmente quando il bambino fa tremori nella regione del fegato e dell'utero inferiore. Nonostante il fatto che il bambino si trovi in ​​un ambiente angusto, ha ancora l'opportunità di girarsi e rigirarsi, quindi la maggior parte dei bambini in questo momento si capovolge.

Prima della nascita del bambino, la mamma dovrebbe contare il numero di movimenti, specialmente quando il feto diventa troppo attivo. Entro dodici ore, una donna dovrebbe sentire almeno 10 movimenti del bambino e durante il sonno almeno 4 movimenti all'ora.

Settimana 30 di gravidanza: ricerca e analisi

In questo momento, una donna deve sottoporsi a molte ricerche, poiché sono necessarie per andare in congedo di maternità. La futura madre verrà inviata per un esame delle urine generale, in base al quale uno specialista può determinare lo sviluppo di gestosi e un esame del sangue generale, che consente di determinare l'assenza o la presenza di anemia.

Per le donne in gravidanza, l'emoglobina leggermente più bassa è considerata l'indicatore normale, ma se il suo livello si discosta significativamente dalla norma, dovrebbero essere prese misure, poiché questa condizione è estremamente pericolosa sia per il feto che per la madre.

Inoltre, una donna incinta dovrà sottoporsi a biochimica del sangue, un'analisi del siero del sangue per epatite, sifilide, HIV e passare un coagulogramma per la coagulazione di una sostanza vitale.

Se necessario, saranno prescritti test per ormoni e CTG.

Ultrasuoni a 30 settimane di gestazione

L'ecografia pianificata viene eseguita per un periodo da trenta a trentadue settimane. In questa fase, viene eseguita una valutazione della massa e della crescita del bambino, del grado di sviluppo dei suoi organi, dell'altezza del fondo uterino, delle sue dimensioni e dello stato dello strato miometrico. Il grado di maturità della placenta e la quantità di liquido amniotico.

Se in questo momento il bambino non ha ancora girato la testa in giù, non dovresti preoccuparti. Eseguendo una serie di esercizi speciali, la mamma può fargli cambiare posizione.

Nutrizione per un periodo di 30 settimane di gravidanza

Come nelle precedenti settimane di gestazione, la mamma dovrebbe consumare cibo adeguato e sano, spesso a piccole dosi..

È necessario escludere dalla dieta:

  • Bevande calde, stoccafisso e dolci, in particolare cioccolato.
  • I ginecologi chiedono alle donne in gravidanza di non mangiarlo affatto, poiché influenza la contrattilità dei muscoli e può causare il tono uterino. Ma se lo vuoi davvero ed è impossibile rifiutarlo, prima di pranzo puoi mangiare diverse fette di cioccolato fondente.
  • È meglio non bere caffè naturale o istantaneo nel terzo trimestre, in quanto può aumentare la pressione sanguigna e influire negativamente sul benessere di una persona..
  • Ridurre al minimo il menu dovrebbe essere prodotti contenenti grassi animali, che sono salsicce e strutto. Non apportano alcun beneficio al corpo e portano a una serie di chili in più..
  • L'uso dei legumi porta alla fermentazione nello stomaco e al processo di formazione di gas, di conseguenza, la flatulenza, che tormenta già la maggior parte delle future madri e, se utilizzata, porterà al suo rafforzamento.
  • È necessario rifiutare alimenti a rapida preparazione, prodotti semilavorati e spuntini troppo frequenti, prodotti nocivi.

Per un periodo di trenta settimane, i cereali dovrebbero essere nel menu. Aiutano a migliorare la digestione, grazie all'alto contenuto di carboidrati complessi in essi contenuti. Inoltre, daranno alla donna incinta l'energia di cui ha davvero bisogno.

Includere nella dieta dovrebbe essere frutta e verdura fresca, pane integrale con farina integrale, non pesce grasso e carne, latte e latte acido, che sono ricchi di calcio, necessari per mamma e bambino. Inoltre, non dimenticare l'olio vegetale, con il quale puoi preparare insalate da verdure e frutta fresca.

È necessario mangiare spesso, in piccole porzioni e assicurarsi che il menu contenga piatti caldi.

30 settimane di gravidanza: raccomandazioni dei ginecologi

Per rendere questo periodo più facile e la mamma non avere difficoltà, è necessario aderire a queste raccomandazioni:

  • Per ridurre il disagio nella parte bassa della schiena causato da un aumento dell'addome e uno spostamento nel centro di gravità, è necessario indossare una benda per le donne incinte ed eseguire esercizi speciali per sviluppare la colonna vertebrale e il collo.
  • Per il dolore intestinale derivante dall'accumulo di gas, dovresti prendere un decotto di aneto, che facilita questa spiacevole condizione non solo nei neonati, ma anche negli adulti. Per evitare questo problema, è necessario seguire una dieta eliminando soda dolce e fagioli dal menu che portano alla flatulenza.
  • Con il mal di testa, dovresti spesso rilassarti e imparare a rilassarti. Alle donne in gravidanza non è consentito bere pillole per il mal di testa, quindi puoi aiutarti ascoltando musica rilassante, rilassamento e meditazione..
  • Per migliorare la tua condizione, ottenere una carica aggiuntiva di energia e costringere il bambino a prendere la posa necessaria per la nascita del mondo, se non l'ha ancora presa, dovresti fare yoga sotto la supervisione di un allenatore.
  • Per evitare la comparsa di smagliature, è necessario dall'inizio del cuscinetto del feto per iniziare a utilizzare cosmetici speciali per prevenirne l'aspetto. Possono essere sostituiti con un normale olio d'oliva, che idrata la pelle e dona loro elasticità.
  • Per evitare di spremere la vena cava, devi dormire non sullo stomaco, ma su un fianco, tenendo un piccolo cuscino tra le gambe.
  • Se una donna viaggerà, dovrà portare con sé tutti i documenti medici in caso di una possibile nascita prematura.
  • Per evitare la coagulazione del sangue, che aumenta di volume ogni giorno, è necessario bere più liquidi.
  • Per sbarazzarsi del disagio nel lombare e nell'emicrania, è necessario iscriversi in piscina. Il nuoto è bravo a gestire questi problemi..
  • Al fine di preparare il canale del parto per la nascita del bambino, per facilitare le contrazioni e il rapido recupero dopo il parto, è necessario eseguire esercizi di Kegel giornalieri per i muscoli vaginali.

Raccomandazioni dietetiche

E l'ultima cosa di cui una futura mamma dovrà occuparsi è l'inclusione di prodotti contenenti ferro nel menu che aiuteranno a mantenere i livelli di emoglobina a un livello normale. Devi mangiare mele, fegato e spinaci, hanno molto ferro, che è responsabile del trasporto di ossigeno attraverso le strutture dei tessuti e gli organi dalla mamma al bambino.

Al fine di non sperimentare debolezza, problemi con denti, ossa e intorpidimento delle estremità, al ginecologo dovrebbe essere chiesto quali alimenti includere nella dieta in modo che l'ultimo trimestre porti salute ed energia e non debolezza e apatia, come accade con alcune madri.

Puoi anche scoprire quali raccomandazioni danno i ginecologi a 31 settimane di gestazione, come si sviluppa il bambino, quali sintomi e sensazioni accompagnano questo periodo e quali minacce possono sorgere. Puoi trovare tutte le informazioni necessarie in questo articolo..

Sesso a 30 settimane di gestazione

Le relazioni intime nella trentesima settimana sono parte integrante della vita di una futura madre. Se il ginecologo non proibisce il sesso, allora possono e dovrebbero essere praticati, evitando pose che mettono pressione sullo stomaco.

La prossimità può essere controindicata nella presentazione della placenta, nella minaccia di parto prematuro, gravidanza multipla e polidramnios. In questi casi, è possibile darsi piacere l'un l'altro con metodi alternativi senza rapporti sessuali, poiché non ci sono controindicazioni per l'orgasmo.

Conclusione

Prima della nascita delle briciole, rimangono poco più di due mesi. Per distribuire il tuo tempo ed energia, è necessario elaborare un piano per il tempo prima e dopo il parto, in questo caso non ci saranno problemi con la sua carenza.

Completa il piano di esame di gravidanza

Durante la gravidanza, è molto importante visitare regolarmente un medico e sottoporsi a tutti gli esami programmati necessari. Quindi puoi monitorare la tua salute e lo sviluppo del bambino e, in caso di problemi, i medici saranno in grado di fornire l'assistenza necessaria in tempo.

Kamil Bakhtiyarov
Ostetrico-ginecologo, medico di altissima categoria, professore, dott. Med. scienze, Mosca

Esami durante la gravidanza: primo trimestre (1-13 settimane)

È meglio andare in una clinica prenatale per la registrazione a un'età gestazionale di 6-8 settimane. Per la registrazione è necessario presentare un passaporto e una polizza di assicurazione sanitaria obbligatoria (MHI). A proposito, al momento della registrazione anticipata (fino a 12 settimane), è dovuta un'indennità in contanti una tantum. Nel normale corso della gravidanza, si consiglia di visitare il ginecologo almeno sette volte per l'intero periodo di gravidanza. Nel primo trimestre - una volta al mese, nel secondo trimestre - una volta in 2-3 settimane, da 36 settimane fino alla nascita - una volta alla settimana. Inoltre, durante la gravidanza, sarà necessario sottoporsi a tre esami ecografici di screening: per un periodo di 11-14 settimane, 18-21 settimane e 30-34 settimane.

Al primo appuntamento, un ostetrico-ginecologo esamina una donna, conferma il fatto della gravidanza, valuta le condizioni delle pareti della vagina e della cervice. Il medico misura anche il peso, l'altezza, la pressione sanguigna e la dimensione pelvica della futura madre - in futuro, questi parametri verranno registrati ad ogni esame. Inoltre, il medico compila i documenti necessari, fornisce raccomandazioni sulla nutrizione e l'assunzione di vitamine, scrive indicazioni per l'analisi e altri specialisti.

Una macchia sulla flora durante la gravidanza. Il medico deve prendere una macchia sulla flora e sulla citologia per l'esame microscopico. La ricomposizione sulla flora durante la gravidanza viene effettuata alla 30a e alla 36a settimana. L'analisi consente di determinare lo sviluppo del processo infiammatorio, per identificare le infezioni. Per eventuali deviazioni dalla norma, vengono prescritti ulteriori studi, ad esempio un test per le malattie a trasmissione sessuale (MST). Se vengono trovati, il medico decide sull'opportunità del trattamento. Alcune infezioni sono pericolose per il normale sviluppo del feto, possono portare alla comparsa di anomalie cromosomiche, danni alla placenta e vari organi del bambino - ha senso trattarli. Dei farmaci più spesso usati agenti topici che non contengono antibiotici (candele, creme); a partire dal secondo trimestre di gravidanza, il medico può prescrivere farmaci antibatterici.

Analisi delle urine durante la gravidanza. Ti consente di valutare rapidamente la salute generale di una donna incinta e dei suoi reni. In futuro, viene effettuato ad ogni visita dal medico durante l'intero periodo di gravidanza. Devi raccogliere l'urina in un apposito contenitore di plastica (puoi acquistarli in farmacia) al mattino, immediatamente dopo il risveglio. Di notte, i reni lavorano più attivamente, di conseguenza, l'urina diventa più concentrata - questo ti consente di diagnosticare più accuratamente.

Normalmente, l'urina dovrebbe essere di colore giallo chiaro e quasi trasparente. L'urina scura e torbida è un segno sicuro di anomalie nel corpo. Questo può essere, ad esempio, malattie dei reni, organi del sistema genito-urinario, sviluppo di infezioni o diabete e molto altro. Più precisamente determinare ciò che non è in ordine, il medico sarà in grado di dopo aver studiato i risultati di un'analisi delle urine. Con i cambiamenti di alcuni indicatori, si può sospettare lo sviluppo della pielonefrite gestazionale (un'infiammazione infettiva dei reni che si verifica spesso nelle donne in gravidanza a causa del deflusso ostruito delle urine) o della gestosi (una complicazione della gravidanza, che si manifesta con aumento della pressione, gonfiore e comparsa di proteine ​​nelle urine). Pertanto, un'analisi delle urine regolare consente di monitorare tempestivamente l'insorgenza di molte malattie gravi e iniziare il loro trattamento.

Esame del sangue (clinico) generale durante la gravidanza. Una delle analisi più informative, insieme all'analisi delle urine, consente di valutare lo stato di salute di una donna nel suo insieme, indica la presenza di problemi nel lavoro di determinati sistemi corporei. Un esame del sangue viene eseguito durante la gravidanza tre volte: durante la registrazione e poi in ogni trimestre (a 18 e 30 settimane) e più spesso se necessario. Ciò consente al medico che conduce la gravidanza di monitorare la dinamica delle condizioni del paziente e monitorare importanti indicatori. Secondo i risultati di un esame del sangue clinico durante la gravidanza, viene determinato il numero di leucociti, piastrine, emoglobina, ESR e altri indicatori. Ad esempio, un alto livello di leucociti e neutrofili indica che il corpo sta subendo un processo infiammatorio. Bassi livelli di emoglobina indicano carenza di ferro nel corpo e probabilità di sviluppare anemia. Questa malattia è pericolosa perché il feto manca di ossigeno, ciò influisce negativamente sul suo sviluppo e aumenta anche il rischio di aborto spontaneo e parto prematuro. Alti tassi di VES (tasso di sedimentazione eritrocitaria) indicano il possibile sviluppo di diverse malattie gravi contemporaneamente, incluso il cancro, in questo caso sono stati condotti ulteriori studi per chiarire la diagnosi. Le piastrine sono responsabili della coagulazione del sangue, quindi il loro livello elevato indica che esiste un rischio di coaguli di sangue.

Coagulogram. Su come funziona il sistema di coagulazione del sangue, giudicano anche dal coagulogramma, questa analisi viene eseguita una volta al trimestre, se non ci sono deviazioni. Gli indicatori qui sono normalmente più alti rispetto a prima della gravidanza, poiché durante esso aumenta l'attività del sistema di coagulazione.

Esame del sangue biochimico durante la gravidanza. Di solito viene eseguito contemporaneamente ad altri esami del sangue. Aiuta a identificare i fallimenti nel lavoro di vari organi. Ad esempio, alti livelli di creatinina e urea indicano una compromissione della funzionalità renale. L'elevata bilirubina indica possibili problemi al fegato, incluso lo sviluppo di ittero in gravidanza. Un indicatore molto importante è il livello di glucosio (analisi del sangue per lo zucchero). Ti consente di valutare il lavoro del pancreas e di non perdere l'inizio dello sviluppo di una complicanza abbastanza frequente della gravidanza: il diabete gestazionale. Questo perché il pancreas ha molto stress durante la gravidanza. L'elevata glicemia indica che la ghiandola non sta facendo il suo lavoro.

Analisi per gruppo sanguigno e fattore Rh. I medici sono tenuti a condurre questo test, anche se l'hai già fatto in precedenza. È molto importante determinare con precisione il gruppo sanguigno della futura mamma, poiché in caso di grandi perdite di sangue o interventi chirurgici non programmati, queste informazioni potrebbero essere urgentemente necessarie ai medici e non ci sarà più tempo per fare l'analisi. Se una donna ha un fattore Rh negativo e un padre ha un fattore Rh positivo, può verificarsi un conflitto Rhesus quando il corpo della madre percepisce il bambino come un corpo estraneo e sviluppa anticorpi per eliminarlo. Ciò può avere gravi conseguenze: causare lo sviluppo di anemia, aborto spontaneo o morte fetale. Pertanto, se si scopre che una donna ha un fattore Rh negativo, il padre dà il sangue. Se ha un fattore Rh positivo, la gestante sottopone regolarmente un'analisi per tracciare la comparsa di anticorpi: una volta al mese fino alla 32a settimana di gravidanza e dopo questo periodo fino alla fine della gravidanza - due volte al mese. Se questa è la prima gravidanza e prima della 28a settimana non sono comparsi anticorpi, i medici suggeriscono di introdurre un farmaco speciale che blocca la produzione di anticorpi in futuro.

Un esame del sangue per HIV, epatite B e C, sifilide. Il periodo di incubazione di queste malattie è lungo, potrebbero non manifestarsi immediatamente o potrebbero non apparire affatto durante la gravidanza, i risultati del test possono anche essere negativi per qualche tempo. Pertanto, il sangue viene testato per l'HIV e l'epatite due volte - all'inizio della gravidanza e alla 30–35 settimana. Per la diagnosi della sifilide, viene utilizzato un test di Wasserman (RW) - viene eseguito al momento della registrazione, per un periodo di 30–35 settimane e 2-3 settimane prima della data prevista di nascita. Se una delle malattie gravi elencate viene rilevata precocemente, l'opzione di abortire è possibile; se in un secondo momento, il medico prescrive il trattamento, se possibile.

Esame del sangue per infezione da TORCH. Questi includono: toxoplasma, rosolia, citomegalovirus, herpes e alcune altre infezioni. Sono pericolosi non tanto per la salute della madre, ma per lo sviluppo del bambino. Se una donna prima della gravidanza ha sofferto di malattie che causano le infezioni elencate, allora dovrebbe sviluppare l'immunità alle infezioni TORCH che sono potenzialmente dannose per il feto e saranno presenti speciali anticorpi nel sangue - la loro presenza consente di rilevare questa analisi. Se non ci sono anticorpi, il medico dirà alla futura mamma le misure preventive che deve seguire.

Inoltre, nelle prime due settimane dopo l'applicazione alla clinica prenatale, una donna dovrà visitare un terapista, un endocrinologo, un oculista e un otorinolaringoiatra, per fare un elettrocardiogramma. Se la futura madre ha problemi di salute, eventuali malattie croniche, potrebbe essere necessario consultare altri specialisti e ulteriori esami durante la gravidanza.

Se la gravidanza è in ritardo o ci sono altre indicazioni, tra la decima e la dodicesima settimana il medico può prescrivere un test per i villi coriali (PVC) - uno studio dei tessuti della placenta per determinare anomalie cromosomiche nel feto.

"Doppio test"
Per un periodo di 11-14 settimane, il primo screening, o "doppio test", viene eseguito secondo il piano d'esame durante la gravidanza. Viene anche usato per scoprire se esiste il rischio di anomalie cromosomiche nel feto, come la sindrome di Down. Lo screening include ultrasuoni, un esame del sangue per determinare il livello di gonadotropina corionica umana (hCG) e la proteina prodotta dal plasma (PAPP-A).

Esami durante la gravidanza: secondo trimestre (dalla 14a alla 27a settimana)

Nel II trimestre, si consiglia di visitare il ginecologo una volta ogni 2-3 settimane, dalla sedicesima settimana, durante l'esame, il medico inizia a misurare l'altezza del fondo uterino e il volume dell'addome al fine di determinare se il bambino si sta sviluppando correttamente. Questi parametri verranno registrati ad ogni visita. A 18-21 settimane, viene eseguita una seconda selezione o triplo test. Con il suo aiuto, viene nuovamente determinata la presenza di hCG, alfa-fetoproteina (AFP) ed estriolo libero (ormone steroideo). Insieme, questi indicatori consentono ai medici di formulare una prognosi abbastanza accurata. Tuttavia, anche se risulta che il rischio di sviluppare una patologia in un bambino è elevato, questa non è una frase. In questo caso, vengono condotti ulteriori studi di perfezionamento, ad esempio l'analisi del liquido amniotico (tra la 14a e la 20a settimana).

Inoltre, nel periodo dalla 18 alla 21a settimana, viene eseguita una seconda ecografia programmata, durante la quale vengono valutate le condizioni della placenta e del liquido amniotico, lo sviluppo del bambino è coerente con gli standard, è anche possibile determinare il genere del bambino.

Esami durante la gravidanza: terzo trimestre (dalla 28a alla 40a settimana)

Di norma, alla trentesima settimana un medico del reparto maternità rilascia un congedo di maternità e rilascia una tessera di cambio a una donna incinta. Dalla 30a alla 34a settimana, viene eseguita per la terza volta un'ecografia per determinare la crescita e il peso approssimativo del feto, la sua posizione nell'utero, lo stato della placenta, la quantità e la qualità del liquido amniotico e la presenza di entanglement del cordone ombelicale. Sulla base di questi dati, il medico formula raccomandazioni riguardo al metodo di consegna.

Ad un periodo di 32–35 settimane, viene eseguita la cardiotocografia (CTG), uno studio del sistema cardiovascolare dell'embrione e della sua attività motoria. Usando questo metodo, puoi determinare quanto sta bene tuo figlio..

Dalla 36a settimana fino alla nascita, il medico effettua un esame di routine ogni settimana. Durante l'intero periodo di trasporto del bambino, il ginecologo può prescrivere ulteriori test o inviare la futura mamma a consultare altri medici - tutto dipende dalle caratteristiche del corso della gravidanza.

Carta di scambio: il documento più importante di una futura madre

Viene emessa una carta di cambio presso la clinica prenatale per un periodo di 22-23 settimane, ed è meglio averla sempre con sé. Questo è un documento medico importante per una donna incinta di cui avrai bisogno per fare domanda per un ospedale di maternità..

La carta di scambio è composta da tre parti (coupon):

  • Informazioni sulla consultazione delle donne in gravidanza. Qui, un ostetrico-ginecologo che osserva una donna durante l'intero periodo della gravidanza, fornisce informazioni di base: dati personali della futura mamma, gruppo sanguigno e fattore Rh, malattie precedenti e croniche, informazioni su precedenti gravidanze e nascite, risultati di esami, test, screening, ultrasuoni, CTG, opinioni di altri specialisti. Dopo aver esaminato questi dati, il medico dell'ospedale sarà in grado di scoprire tutte le informazioni necessarie sulle caratteristiche di questa gravidanza e valutare lo stato di salute della donna.
  • Informazioni dell'ospedale di maternità sul postpartum. Il medico compila prima della dimissione della donna dall'ospedale - informa su come è avvenuta la nascita e il periodo successivo a loro, sulla presenza di eventuali complicazioni, prende appunti sulla necessità di ulteriori trattamenti. Questa parte della scheda dovrà essere consegnata al medico prenatale.
  • Informazioni dell'ospedale di maternità sul neonato. Tutti i parametri del bambino sono registrati qui: altezza, peso, punteggio di Apgar (una sintesi di cinque criteri importanti per le condizioni del bambino) e altri. Questa parte della carta dovrà essere trasferita al pediatra, che osserverà il bambino, aprirà una carta medica e trasferirà lì tutti i dati necessari.

Leggi Gravidanza Pianificazione