Per ogni persona malata, ai medici vengono prescritti molti test diversi. Tuttavia, per quello che sono tutti destinati, lontano da tutti sanno. Questo articolo parlerà di cos'è un coagulogramma sanguigno.

Designazione di concetti

Tratteremo il concetto di base che verrà attivamente utilizzato in questo articolo. Quindi, un coagulogramma del sangue è la sua analisi per l'omeostasi. In altre parole, verrà studiato lo stesso sistema di coagulazione del sangue..

La coagulazione del sangue è il processo di ispessimento da una consistenza liquida allo stato di un cosiddetto coagulo. Questo è un fenomeno naturale, una certa reazione protettiva del corpo alla perdita di sangue. Lo stesso processo di coagulazione è regolato da sistemi importanti come endocrino e nervoso.

Preparazione per il test

Come donare il sangue a un coagulogramma, cosa è necessario sapere per questo? Prima di tutto, vale la pena dire che è necessario prepararsi in anticipo per questa procedura. Solo in questo modo i risultati ottenuti saranno corretti e saranno in grado di indicare la presenza di problemi o la loro assenza.

  1. Prima di fare il test, non puoi mangiare cibo per 10-12 ore. Ecco perché questa analisi viene presa al mattino. Al paziente viene detto che non puoi fare colazione. Cioè, viene eseguita un'analisi a stomaco vuoto.
  2. La sera, il giorno prima della donazione di sangue, si raccomanda al paziente una cena leggera senza cibi grassi, carni affumicate, cibi fritti.
  3. Puoi bere la mattina prima dell'analisi. Tuttavia, solo acqua pulita senza gas. Sotto il divieto di caffè, tè, succhi di frutta.
  4. Se il paziente fuma, per un'ora prima di sottoporsi al test, è necessario astenersi dalle sigarette.
  5. I medici raccomandano: prima di eseguire un esame del sangue per un coagulogramma, è necessario bere un bicchiere di acqua pulita (200-250 ml).
  6. Il giorno del test, non è consigliabile sovraccaricare sia fisicamente che emotivamente.
  7. Immediatamente prima del prelievo di sangue, il paziente deve essere calmo, equilibrato. L'impulso dovrebbe riprendersi.
  8. Se una persona prende farmaci che influenzano la coagulabilità del sangue, i medici dovrebbero assolutamente dirlo.
  9. Se il paziente non tollera il processo di campionamento del sangue, anche gli specialisti dovrebbero essere avvisati di questo..

Come e dove?

Se un coagulogramma è prescritto per un paziente, da dove viene il sangue? Il recinto sarà realizzato da una vena. Il liquido risultante viene posto in provette (fino a una determinata etichetta) in cui è stato aggiunto un conservante il giorno prima..

  1. Il sito di puntura è pretrattato con alcool (ma non con etere!).
  2. Una puntura viene eseguita solo dopo che l'alcool si è completamente asciugato.
  3. Prima di prendere il sangue, è meglio non applicare un laccio emostatico. Il fatto è che la costrizione di un arto umano attiva la coagulazione del sangue, nel qual caso i risultati possono essere distorti.
  4. Le prime 5-6 gocce di sangue non sono consentite nella provetta (bagnarsi con un tampone), poiché potrebbero contenere tromboplastina tissutale.

Importante: se a un paziente vengono prescritti diversi test, all'inizio c'è un prelievo di sangue per un coagulogramma, un fibrinogeno e un indice protrombinico.

indicazioni

Quando può essere prescritto un coagulogramma del sangue?

  1. Se il paziente ha problemi di coagulazione del sangue.
  2. Questa analisi è necessariamente prescritta ai pazienti che si sottopongono a un intervento chirurgico..
  3. Se il / i paziente / i ha sanguinamento uterino o altro.
  4. Questa analisi è necessaria per quei pazienti in trattamento con anticoagulanti..
  5. Se il paziente ha una storia di infarto o ictus.
  6. Questa analisi è necessaria per le persone che hanno problemi al fegato o ai vasi sanguigni..
  7. Nelle malattie autoimmuni, è anche necessario donare il sangue a un coagulogramma.
  8. L'analisi è spesso prescritta per le donne in gravidanza.
  9. L'indicazione per la sua consegna sono le vene varicose degli arti inferiori.

Tempo di coagulazione

Tra i principali indicatori del coagulogramma, si distingue il tempo di coagulazione del sangue. Quindi, i medici determinano la quantità di sangue che andrà, ad esempio, dal momento del taglio e fino al completo arresto. Intervallo normale:

  • da 30 secondi a 5 minuti, quando si tratta di sangue capillare;
  • circa 10-15 minuti se si tratta di sangue venoso.

Questo indicatore ti consente di giudicare in che misura le piastrine affrontano il loro compito. Quando la durata del sanguinamento da una ferita può essere aumentata:

  1. Con una mancanza di vitamina C nel corpo.
  2. Se, per un motivo specifico, la conta piastrinica viene ridotta.
  3. Se il paziente prende anticoagulanti per lungo tempo, ad esempio il farmaco "Aspirina".
  4. Con emofilia o malattia epatica.

Più rapidamente degli indicatori presentati, il sangue può coagulare se il paziente assume contraccettivi ormonali o se in precedenza si è verificato un sanguinamento grave.

Questo è l'indice protrombinico. Questo indicatore è molto importante, poiché consente di controllare le condizioni del fegato. Il suo valore normale è 80-120%. L'IPT può aumentare nei seguenti casi:

  1. Se la donna è incinta (questo è normale).
  2. Se il paziente sta assumendo contraccettivi orali.
  3. In caso di rischio di coaguli di sangue pericolosi per il corpo.

Se l'IPT è al di sotto del normale, per il paziente è irto di sanguinamento. E affinché questo indicatore rientri nei limiti standard, il paziente deve assumere vitamina K..

Tempo di trombina

Quali altri indicatori sono importanti se al paziente viene prescritto un coagulogramma del sangue? Questo è un tempo di trombina. Normalmente, equivale a 15-20 secondi. Durante questo periodo, viene misurato il processo di conversione del fibrinogeno in fibrina. Se questo indicatore può essere ottenuto in un tempo più lungo, ciò può indicare i seguenti problemi:

  • un eccesso di fibrinogeno nel sangue del paziente;
  • c'è una mancanza di proteine ​​nel corpo;
  • grave insufficienza renale sviluppata.

Se un paziente viene trattato con un farmaco come l'eparina, questo indicatore deve essere rigorosamente controllato. Come viene designato in medicina? Coagulogramma ematico - INR, ad es. atteggiamento internazionale normalizzato.

Questa sigla sta per "tempo di tromboplastina parziale attiva". Vale la pena dire che questo è l'indicatore più sensibile per la coagulazione del sangue. Dimostra quanto velocemente si forma un coagulo di sangue dopo l'aggiunta di cloruro di calcio o altri componenti al plasma. La frequenza normale è di 30-40 secondi. Se il coagulogramma del sangue (APTT) è più alto del normale, ciò può indicare che il paziente ha un fegato malato o che c'è una mancanza di vitamina K nel suo corpo.

Questo è un tempo di ricalcificazione attivato. Questo indicatore ti consente di scoprire come procede una delle fasi della coagulazione del sangue. Dati normali: da 50 a 70 secondi. Se gli indicatori sono inferiori, ciò può indicare che il paziente ha uno stato di trombofilia. Se l'intervallo di tempo è significativamente più lungo, la causa potrebbe essere la seguente:

  • una significativa riduzione della conta piastrinica nel sangue;
  • terapia con eparina;
  • una delle condizioni critiche: lesioni, ustioni, scosse.

Concentrazione di fibrinogeno

Indicatore normale: da 5,9 a 11,7 μmol / L. Può diminuire con varie malattie del fegato. Aumenti nelle seguenti situazioni:

  1. Se il paziente ha tumori maligni.
  2. Nelle malattie infettive acute.
  3. Con una mancanza di ormoni tiroidei.

Questo indicatore viene decifrato come segue: "complessi solubili di fibrina-monomero". Questo è un marker di coagulazione intravascolare. Dimostra un cambiamento nella fibrina sotto l'influenza di trombina e plasmina. Il limite superiore della norma: 4 mg / 100 ml. Può variare a seconda degli stessi motivi del fibrinogeno..

Thrombotest

Cosa mostra un coagulogramma ematico se si considera un indicatore come il trombotest? Ti consente di identificare la quantità di fibrinogeno contenuta nel sangue del paziente. Indicatori normali: trombosi del 4o o 5o grado.

Tolleranza al plasma con eparina

Questo indicatore indica la quantità di trombina nel sangue. In questo caso, sarà possibile vedere per quanto tempo si forma un coagulo di fibrina nel plasma sanguigno (ciò dovrebbe accadere dopo l'introduzione dell'eparina nel sangue). Valori normali: 7-15 minuti. La resistenza ematica all'eparina diminuisce se il paziente ha problemi al fegato (15 minuti o più). Ipercoagulazione (tipica delle donne in gravidanza), presenza di tumori cancerosi, malattie del sistema cardiovascolare e periodo postoperatorio: questi problemi possono causare indicatori in cui la tolleranza al sangue è inferiore a 7 minuti.

Attività fibrinolitica

Questo indicatore consente di identificare la quantità di sangue che può dissolvere in modo indipendente i coaguli di sangue. La fibrinolysin, che è nel plasma e può abbattere la struttura di un coagulo di sangue, è responsabile di questo. Se i coaguli di sangue del paziente si dissolvono più velocemente del normale, allora ha il rischio di sanguinamento.

Indicatori di duca

Se il paziente deve sottoporsi a un esame del sangue per un coagulogramma, è possibile esaminare anche la durata dell'emorragia del duca. In questo caso, il paziente pungerà il dito. La profondità di penetrazione della lancetta (attrezzo speciale) è di 4 mm. Quindi, circa ogni 20-30 secondi, speciali gocce di sangue verranno rimosse dal paziente con carta speciale. Dopo aver rimosso una goccia, il medico rileva il tempo durante il quale appare il successivo dalla ferita. In questo modo, la coagulabilità capillare del sangue viene controllata in un paziente. Idealmente, questo indicatore dovrebbe fluttuare entro mezzo o due minuti.

fibrinogeno

Vorrei ricordare ancora una volta cosa esamina il coagulogramma: la coagulazione del sangue. È molto importante esaminare la proteina sintetizzata dal fegato, chiamata fibrinogeno. In condizioni speciali, viene sintetizzato nel sistema ematopoietico in una sostanza così importante come la fibrina. Fibrinogeno normale nel sangue di una persona sana: 2-4 g / l. Quando gli indicatori possono essere ridotti:

  1. Se una donna ha tossicosi mentre porta un bambino.
  2. Se il paziente ha la cirrosi.
  3. Con forme molto gravi di una malattia come l'epatite.
  4. In caso di fallimento dell'omeostasi.
  5. Con una carenza nel corpo di vitamine del gruppo B o acido ascorbico.
  6. Questi indicatori possono diminuire se il paziente assume olio di pesce, steroidi anabolizzanti o anticoagulanti..

I livelli di fibrinogeno superano la norma nei seguenti casi:

  1. In infezioni acute.
  2. Con polmonite.
  3. In processi infiammatori.
  4. Mentre trasporta il bambino.
  5. Dopo il parto.
  6. Dopo le operazioni.
  7. Con un infarto o ictus.
  8. Dopo le ustioni ricevute.
  9. Come risultato dell'assunzione di contraccettivi ormonali.

Importante: il fibrinogeno B dovrebbe essere negativo..

Retrazione del coagulo di sangue

Quando si passa un coagulogramma del sangue, la norma di questo indicatore dovrebbe essere dal 45 al 65%. In questo caso, studiamo la diminuzione del volume del coagulo di sangue, la sua diminuzione, insieme al rilascio di siero di sangue. I tassi stanno aumentando a causa dell'anemia. Ridurre se il paziente ha una diminuzione della conta piastrinica o aumenta - globuli rossi.

Questo indicatore fornisce informazioni sul tempo di ricalcificazione del plasma. Norm: da 60 a 120 secondi. Questo è uno degli indicatori più importanti dell'omeostasi. Se il tempo è inferiore a quanto indicato, possiamo dire che il paziente ha una coagulazione del sangue iperattiva.

Qualche parola sui bambini

È importante dire che nei piccoli pazienti, alcuni indicatori differiranno leggermente dalle norme di cui sopra, altri saranno significativi. Quindi, ad esempio, la quantità ottimale di fibrinogeno nel sangue di un bambino è di circa 1,25-3,00 g / l. Allo stesso tempo, in un adulto - 2-4 g / l. Questa analisi può essere assegnata ai bambini nelle seguenti situazioni:

  1. Prima dell'intervento chirurgico.
  2. Con sanguinamento frequente.
  3. Se c'è il sospetto di emofilia o altre malattie che riguardano il sistema circolatorio.

Qualche parola sulle donne in gravidanza

Donne che hanno un bambino, questa analisi viene eseguita tre volte in 9 mesi (1 volta in ogni trimestre). Questo è molto importante, poiché cambia il sistema ormonale della donna incinta, che influenza l'omeostasi (i cambiamenti non sono patologici, ma fisiologici, cioè normali). Inoltre, questo studio aiuterà a identificare la minaccia di aborto spontaneo o parto prematuro (che spesso si verifica a causa della trombosi). Nel primo trimestre, gli indicatori della coagulazione del sangue possono aumentare, più vicino alla riduzione del parto. Tutto ciò è normale, perché in questo modo il corpo cerca di proteggersi da possibili sanguinamenti e grandi perdite di sangue. Se i medici non sono soddisfatti dei risultati, la donna dovrà ripetere nuovamente questa analisi. Se a una donna incinta viene prescritto un coagulogramma (esame del sangue), la norma degli indicatori sarà leggermente diversa rispetto a una persona sana:

  1. Tempo di trombina: 11-18 secondi.
  2. Fibrinogeno: 6 g / l.
  3. Protrombina: 78-142%.
  4. APTT: 17-20 secondi.

Se una donna è in una posizione, lo studio di un indicatore come la protrombina è molto importante per lei. La sua deviazione dalla norma può indicare che il paziente ha un rischio di distacco patologico della placenta.

Esame del sangue per la coagulazione

11 minuti, pubblicato da Lyubov Dobretsova 692

Il sangue è il principale mezzo liquido del corpo e la qualità della vita e la salute umana dipendono direttamente dalle sue proprietà. Una delle proprietà importanti del sangue è la fluidità, che fornisce la capacità di fornire nutrienti alle cellule e partecipare al processo di escrezione dei prodotti metabolici.

Per il normale stato del sangue - il suo fluido è responsabile dell'emostasi - il sistema di coagulazione. L'emostasi mantiene le condizioni necessarie, prevenendo sia emorragie potenzialmente letali sia la formazione di coaguli di sangue. Per valutare le prestazioni di questo sistema, il sangue viene esaminato per un coagulogramma o come viene anche chiamato emostasiogramma.

Che cos'è un coagulogramma?

Un coagulogramma è una diagnosi completa che studia singoli indicatori di coagulabilità del sangue. Il nome stesso deriva da due parole - il latino coagulum, che significa coagulazione e il greco - gramma, che si traduce in un trattino o un'immagine. Cioè, in base a questa frase, lo studio implica un'espressione digitale o un'immagine grafica dei risultati ottenuti durante la valutazione degli indicatori di coagulazione.

E se consideriamo la diagnosi in un senso più ampio, si scopre che l'intero sistema di emostasi. Lo studio del sangue venoso mediante coagulometria (che significa misurazione della coagulazione) ci consente di trarre conclusioni sullo stato e sulla qualità del funzionamento dei componenti dell'emostasi. Ciò include anticoagulanti, coagulazione e funzione fibrinolitica..

Viene eseguito un esame del sangue per un coagulogramma per valutare i potenziali rischi di ipo e ipercoagulazione, che si esprime in una diminuzione o in un aumento della coagulabilità e, quindi, nella probabilità di sviluppare sanguinamento o trombosi. La decodifica corretta e tempestiva dei dati della ricerca consente al medico di valutare le condizioni attuali del paziente, fare una previsione del risultato dell'intervento e della terapia prescritta ed essere anche preparato per il parto con possibili complicanze.

In alcuni casi, questa analisi è quasi l'unica garanzia per il paziente. Tutti i parametri inclusi in un esame del sangue completo per un coagulogramma sono considerati indicativi. Ci sono 13 in totale, ma le deviazioni dai normali indicatori di ognuno di essi possono portare a gravi conseguenze per una persona.

Quando analizzare

Ci sono molte indicazioni per la nomina di un emostasiogramma, poiché le deviazioni nel funzionamento del sistema di coagulazione comportano un gran numero di malattie. Pertanto, l'esame sarà raccomandato nelle seguenti situazioni:

  • valutazione dell'attività del sistema emostatico;
  • diagnostica programmata prima dell'intervento chirurgico;
  • preparazione all'auto-parto o taglio cesareo;
  • monitoraggio della gestosi grave con complicanze;
  • osservazione durante l'assunzione di contraccettivi orali, anabolizzanti, ormoni glucocorticoidi;
  • controllo della terapia anticoagulante con farmaci indiretti (Warfarin, Aspirin, Trental) e terapia con eparina (Kleksan, Fraksiparin).

Inoltre, la tecnica è necessariamente prescritta per il rilevamento di malattie, come screening iniziale e come controllo regolare. Un emostasiogramma viene utilizzato per determinare o confermare:

  • vene varicose degli arti inferiori;
  • Sindrome DIC (coagulazione intravascolare disseminata);
  • patologie epatiche croniche - cirrosi e processi infiammatori;
  • malattie emorragiche - emofilia, trombocitopenia e trombocitopatia, malattia di von Willebrant);
  • trombosi di vari organi - vasi degli arti inferiori e superiori, intestino, cervello (ictus), tromboembolia polmonare (TE).

Qual è la preparazione

Per donare il sangue per la coagulazione, il paziente non deve eseguire azioni complesse, è sufficiente osservare alcune semplici condizioni, come:

  • venire a stomaco vuoto per la procedura, poiché il biomateriale viene preso rigorosamente a stomaco vuoto e si asterrà correttamente dal mangiare cibo per almeno 12 ore;
  • almeno un giorno prima dello studio, escludere dalla dieta cibi piccanti, fritti, grassi, nonché carni affumicate, marinate e alcool;
  • almeno un'ora prima di donare il sangue, dovresti smettere di fumare.

Inoltre, si raccomanda di interrompere l'assunzione di anticoagulanti diretti e indiretti, poiché il loro effetto influirà sull'emostasiogramma. Naturalmente, tale permesso di annullamento deve essere concordato con il medico curante. In effetti, in alcuni casi, l'annullamento indipendente di farmaci di azione simile può portare a trombosi ripetuta.

Se il medico curante non ha permesso di interrompere il farmaco per un giorno o due prima della procedura, quindi prima di prendere il sangue, è necessario informare l'assistente di laboratorio della sala diagnostica. Tutte le informazioni necessarie possono essere ottenute in anticipo contattando la clinica selezionata per l'esame. La reception ti dirà in dettaglio da dove viene prelevato il sangue, quanto tempo viene eseguita l'analisi e risponderà a tutte le domande del paziente.

Procedura di prelievo del sangue

L'algoritmo di consegna del biomateriale per determinare gli indicatori della coagulazione è per molti versi simile al tipico prelievo di sangue, ma differisce in qualche modo dalle procedure standard. Le regole di base che devono essere seguite quando si prende il sangue per un emostasiogramma:

  • il prelievo di sangue viene effettuato con una siringa sterile a secco o un sistema di campionamento sotto vuoto biomateriale Vacutainer;
  • per la procedura, viene utilizzato un ago con un ampio gioco, che consente di non utilizzare un laccio emostatico;
  • la puntura della vena dovrebbe essere chiara - senza danneggiare i tessuti vicini, altrimenti il ​​tubo avrà un contenuto aumentato di protrombina tissutale, che influenzerà l'affidabilità dei risultati;
  • l'assistente di laboratorio o l'infermiere raccoglie 2 provette, ma solo la seconda, che contiene uno speciale coagulante - nitrato di sodio, viene inviata allo studio.

Dove donare il sangue e quando saranno pronti i risultati?

È possibile ottenere un esame del sangue per un coagulogramma in qualsiasi istituzione diagnostica di natura medica, sia pubblica che privata, che dispone di attrezzature specializzate e dei reagenti necessari. Questa procedura è uno studio piuttosto complicato in termini di interpretazione, pertanto l'interpretazione del test di coagulazione del sangue deve essere eseguita da medici qualificati.

Il costo della diagnosi dipende dal numero di indicatori definiti. Il tempo di analisi può anche essere prolungato, poiché per studiare ciascun parametro sono necessarie diverse reazioni chimiche. Nella maggior parte dei casi, i risultati sono pronti in 1-2 giorni lavorativi. Inoltre, la presenza o l'assenza di reagenti, il carico di lavoro del laboratorio o del corriere possono influire sulla velocità.

Interpretazione degli indicatori

Come già accennato in precedenza, l'emostasiogramma è un'analisi molto complessa e informativa ed è decifrato esclusivamente da specialisti specializzati. A volte il medico curante può prescrivere per lo studio diversi indicatori che saranno indicati nella direzione e, in alcuni casi, viene eseguito uno studio di tutti i parametri del coagulogramma. Questi includono quanto segue.

Tempo di protrombina (PV)

Il valore mostra il periodo di tempo durante il quale, quando la tromboplastina e il calcio vengono aggiunti al plasma, un coagulo di trombina ha il tempo di formarsi. Il parametro determina la prima e la seconda fase della coagulazione del plasma e l'attività di attività dei fattori indicati nelle tabelle generalmente accettate con i numeri 2, 5, 7, 10.

Relazione internazionale normalizzata (INR)

L'indicatore è un coefficiente protrombinico, ovvero il rapporto tra il PV del soggetto in esame e il PV della provetta di controllo. Questo parametro è stato introdotto dall'OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, per semplificare le attività di laboratorio nel 1983, poiché ciascuna utilizza un reagente diverso per la tromboplastina. Il compito principale di INR è monitorare le condizioni dei pazienti che assumono anticoagulanti indiretti.

Le ragioni principali per la crescita di PV e INR sono:

  • enteropatie intestinali, disbiosi, accompagnate da una mancanza di vitamina K;
  • amiloidosi: una malattia sistemica caratterizzata da un metabolismo proteico alterato;
  • insufficienza geneticamente determinata di 2, 5, 7, 10 fattori di coagulazione;
  • Farmaci a base di cumarina (Merevan, Warfarin);
  • malattie del fegato - cirrosi, epatite cronica;
  • diminuzione della concentrazione o mancanza di fibrinogeno;
  • DIC e sindrome nefrosica;
  • la presenza di anticoagulanti nel sangue.

Per ridurre questi coefficienti piombo:

  • attivazione della funzione di fibrinolisi (dissoluzione di coaguli di sangue);
  • trombosi in navi e TE;
  • il lavoro aumenta di 7 fattori.

Tempo di trombina parziale attivato (APTT)

Questo valore è anche chiamato tempo di cefalinkaolina e determina l'efficacia del funzionamento dei fattori plasmatici quando si interrompe l'emorragia. In altre parole, l'APTT riflette la funzione interna dell'emostasi, cioè il tasso di creazione del coagulo di fibrina. Questo è il valore del coagulogramma più preciso e sensibile..

I suoi parametri, in primo luogo, possono variare dai reagenti attivatori utilizzati in una particolare clinica. Una riduzione del coefficiente indica un aumento della coagulabilità, una tendenza alla trombosi e l'allungamento indica una diminuzione della funzione dell'emostasi e la possibilità di sanguinamento.

Le ragioni che portano alla crescita di APTT sono:

  • gravi patologie epatiche - infiltrazione di grassi, cirrosi;
  • insufficienza congenita della coagulazione di 2, 5, 8, 9, 10, 11, 12 fattori;
  • terapia con eparina e suoi derivati ​​(clexane, ecc.);
  • malattia del tessuto connettivo sistemico autoimmune (SST) - lupus eritematoso sistemico (LES);
  • eccesso di attività di fibrinolisi;
  • 2 e 3 gradi di DIC.

E, al contrario, una diminuzione dell'APTT comporta:

  • maggiore capacità di coagulazione;
  • Fase 1 DIC;
  • tromboplastina tissutale che entra nel campione di sangue con la tecnica sbagliata di assunzione di biomateriale.

Tempo di ricalcolo attivato (ABP)

Il valore riflette il tempo impiegato per la presenza della fibrina in un plasma contenente calcio e piastrine, che indica la qualità del contatto tra plasma e componenti dell'emostasi. Il coefficiente di ABP può variare a seconda dei reagenti utilizzati..

Indice protrombina (PTI)

Il parametro visualizza il rapporto tra il PTV ideale e il valore identico di un particolare soggetto, moltiplicato per il 100%. Di recente, di norma, gli specialisti si rifiutano di determinare questo valore e di sostituirlo con INR. PTI, così come INR, appianano le differenze nelle risposte al dosaggio derivanti dalle differenze nei reagenti nei laboratori. Le modifiche a questo parametro sono in gran parte simili agli INR, ovvero a causa quasi degli stessi aspetti.

Tempo di trombina (TV)

Il valore dimostra lo stadio finale dell'emostasi: il tasso di formazione di un coagulo di fibrina nel plasma con l'aggiunta di trombina. L'indicatore è uno dei tre fattori richiesti per la ricerca insieme all'APTT e al PV ed è usato per monitorare la terapia con eparina e le anomalie congenite del fibrinogeno..

Tra le condizioni che aumentano la TV, spiccano:

  • mancanza di fibrinogeno o caduta a meno di 0,5 g / l;
  • assunzione di farmaci fibrinolitici;
  • patologie autoimmuni (quando si producono anticorpi contro la trombina);
  • malattie epatiche croniche - epatite, cirrosi;
  • fibrinolisi acuta, DIC.

Si osserva una riduzione dell'indicatore con la terapia con eparina o l'uso di IPF (inibitori della polimerizzazione della fibrina), nonché al 1 ° stadio dello sviluppo di DIC.

fibrinogeno

Questo indicatore, che è un composto proteico, si riferisce a 1 fattore di coagulazione. È sintetizzato nel fegato e quando esposto a 7 fattori (contatto o Hageman) si trasforma in fibrina insolubile. La presenza di fibrinogeno è caratteristica della fase acuta, quando il suo livello aumenta con lesioni, infiammazioni, infezioni e situazioni stressanti.

Per aumentare la concentrazione di piombo fibrinogeno:

  • gravi processi infiammatori - peritonite, polmonite, pielonefrite;
  • infarto del miocardio, cancro, specialmente localizzato nei polmoni, amiloidosi;
  • gestazione e complicanze della gravidanza, mestruazioni;
  • interventi chirurgici, ustioni da malattia;
  • terapia con eparina e suoi derivati, nonché con estrogeni;
  • SZST - sclerodermia, LES, artrite reumatoide;
  • uso contraccettivo orale.

Il declino dei valori di fibrinogeno è associato alle seguenti condizioni:

  • fallimento congenito e acquisito;
  • DIC, status dopo sanguinamento grave;
  • malattia del fegato dovuta ad alcolismo, cirrosi;
  • aplasia del midollo osseo rosso, leucemia;
  • neoplasia maligna della ghiandola prostatica;
  • un eccesso di eparina: si riferisce a condizioni acute e la protamina, che è un antidoto alla fibrina, viene utilizzata per la sua terapia;
  • prendendo anabolizzanti, barbiturici, acido valproico, androgeni, olio di pesce, (IPF).

Complessi fibromero-monomeri solubili (RFMC)

Le RFMC sono risultati intermedi della dissoluzione di un coagulo di fibrina derivante dalla fibrinolisi. Vengono rapidamente eliminati dal plasma, quindi questo parametro è abbastanza difficile da studiare. Il suo significato principale in termini di diagnosi è la diagnosi precoce di DIC. L'indicatore sta aumentando:

  • con trombosi di diversa localizzazione: vene profonde delle braccia o delle gambe, febbre dell'arteria polmonare;
  • forme acute e croniche di insufficienza renale;
  • complicazione della gravidanza - preeclampsia, gestosi;
  • SZST, shock, sepsi, ecc..

Antitrombina III

Questo componente del sangue appartiene agli anticoagulanti di origine fisiologica. Questa è una glicoproteina che inibisce la trombina e 9, 10, 12 fattori di coagulazione. Si forma negli epatociti (cellule epatiche). Questo coefficiente può aumentare con gravi patologie infiammatorie - pielonefrite, polmonite, peritonite, terapia con farmaci glucocorticoidi o anabolizzanti, danno acuto al parenchima epatico (ad esempio epatite), carenza di vitamina K.

Si nota una diminuzione dei valori dovuta a:

  • processi patologici cronici del fegato che si sono sviluppati in relazione all'alcolismo (cirrosi, ecc.);
  • DIC, IHD, trombosi e TE, sepsi;
  • carenza congenita o acquisita;
  • eparina e terapia IPF.

Inoltre, si osserva una diminuzione di questo parametro nelle donne in gravidanza che si trovano nel terzo trimestre.

Caratteristiche del coagulogramma durante la gravidanza

Durante il periodo di gestazione, il corpo femminile subisce molteplici cambiamenti che interessano tutti i sistemi, non escludendo l'emostasi. Tali cambiamenti sono dovuti a un aumento ormonale e alla formazione di un secondo circolo di circolazione sanguigna. Quando una donna rimane incinta, la sua attività di 7, 8, 10 fattori della coagulazione, e in particolare il fibrinogeno, aumenta bruscamente.

La deposizione di elementi di fibrina si verifica sulle pareti vascolari dell'utero e della placenta. La fibrinolisi è inibita. Pertanto, il corpo femminile è assicurato in caso di sanguinamento uterino e sussiste il rischio di aborto spontaneo. Questi cambiamenti hanno lo scopo di prevenire il distacco della placenta e la formazione di coaguli di sangue nei vasi che alimentano l'utero e, in particolare, il feto.

Con la gestazione patologica - gestosi dei periodi precoce e tardivo, possono svilupparsi disfunzioni emostatiche. Ciò si manifesta in un aumento dell'attività della fibrinolisi o in una diminuzione della durata delle piastrine. Se una donna non è stata sottoposta a esami in tempo, come un esame del sangue generale (clinico), biochimico, la coagulazione e, quindi, non ha ricevuto assistenza qualificata, il rischio di sviluppare DIC è molto alto.

Questa patologia procede in tre fasi, che rappresentano una grave minaccia sia per la madre che per il bambino. L'ipercoagulazione è la formazione in una donna di sangue di molti piccoli coaguli che causano una violazione della circolazione sanguigna tra la madre e il feto. Ipocoagulazione: in questa fase, i fattori di coagulazione sono esauriti e i coaguli si rompono. Acoagulazione: la mancanza della funzione di coagulazione, che provoca sanguinamento uterino, creando rischi per la vita della madre e il bambino muore più spesso in questa situazione.

Cos'è questa analisi del coagulogramma del sangue, la decodifica negli adulti e la norma nella tabella

Nel rapporto di oggi, viene considerato un coagulogramma: che tipo di analisi, norma, decrittazione è. Per comodità, abbiamo inserito i dati nelle tabelle.

L'analisi del sangue coagulologico è una valutazione di laboratorio completa dell'emostasi. La funzione principale dell'emostasi è quella di partecipare al processo di arresto del sanguinamento e utilizzo di coaguli di sangue. L'analisi consente di diagnosticare malfunzionamenti nei meccanismi della coagulazione del sangue ed è anche necessaria prima di qualsiasi intervento chirurgico e nel determinare le cause di un aborto spontaneo.

Meccanismi di coagulazione del sangue

La violazione dell'integrità dei tessuti e dei vasi sanguigni attiva il lancio di una sequenza di reazioni biochimiche di fattori proteici che forniscono coagulazione durante l'emorragia. Il risultato finale è la formazione di un trombo dai filamenti di fibrina. Esistono 2 percorsi principali che portano alla coagulazione del sangue:

  • interno - per la sua attuazione, è necessario il contatto diretto delle cellule del sangue e della membrana subendoteliale dei vasi sanguigni;
  • esterno - attivato dalla proteina antitrombina III, secreta da tessuti e vasi danneggiati.

Ognuno dei meccanismi individualmente è inefficace, tuttavia, formando una relazione stretta, alla fine contribuiscono a fermare l'emorragia. La violazione dei meccanismi compensativi del sistema emostatico è una delle cause di trombosi o sanguinamento, che rappresenta una minaccia per la vita e la salute umana. Ciò sottolinea l'importanza di una diagnosi tempestiva dello stato del sistema emostatico.

Coagulogramma: che tipo di analisi?

I pazienti spesso si chiedono: che cos'è un coagulogramma del sangue, ad esempio, prima dell'intervento chirurgico o durante la gravidanza e perché è così importante prenderlo?

Un coagulogramma è un'analisi medica per valutare le condizioni di un sistema che avvia e arresta il meccanismo di coagulazione del sangue.

Esame obbligatorio prima dell'intervento chirurgico a causa del possibile rischio di sanguinamento durante l'intervento chirurgico. In caso di malfunzionamento del sistema emostatico, al paziente potrebbe essere negato l'intervento chirurgico se il rischio di sanguinamento è troppo elevato. Inoltre, l'incapacità di attuare uno dei meccanismi di coagulazione può causare aborto spontaneo.

L'efficacia del trattamento di qualsiasi patologia che colpisce il sistema emostatico richiede un controllo rigoroso e viene attuata mediante l'esame in questione. La dinamica positiva indica la correttezza della tattica scelta e un risultato favorevole. La mancanza di miglioramenti richiede una correzione immediata del regime terapeutico da parte di uno specialista.

Cosa è incluso nel coagulogramma del sangue?

Indicatori di coagulogramma: indice di protrombina (IPT), rapporto internazionale normalizzato (INR), proteina fibrinogena, antitrombina (AT III), tempo di tromboplastina parziale attivato (APTT) e frammento di proteina (D-dimero).

PTI e INR

Utilizzando due parametri - PTI e INR, è possibile valutare il normale funzionamento delle vie esterne e generali per la coagulazione del sangue. Nel caso di una riduzione del siero della concentrazione esaminata di fattori proteici, si osserva una deviazione dei criteri considerati in misura maggiore dalla norma.

È stato stabilito che la protrombina è prodotta dalle cellule del fegato (epatociti) e che per il suo normale funzionamento è necessaria la vitamina K. In caso di ipofunzione (deficit), si verifica un fallimento nei processi di formazione di un coagulo di trombo. Questo fatto è alla base della terapia delle persone con una predisposizione alla trombosi e alle patologie della CVS. L'essenza del trattamento è di prescrivere farmaci che interferiscono con la normale sintesi di vitamina A. Entrambi i criteri vengono utilizzati per determinare il grado di efficacia di questa tattica..

Formula per il calcolo dell'indice di protrombina:

PTI std. - la quantità di tempo impiegato per far collassare il plasma nel campione di controllo dopo l'aggiunta del fattore di coagulazione III.

Il coagulogramma INR viene calcolato utilizzando la seguente formula:

MIC (indice internazionale di sensibilità) - coefficiente standard.

È noto che le quantità in esame sono caratterizzate da una correlazione inversa, ovvero maggiore è l'indice del tempo di protrombina, minore è l'INR. L'affermazione è vera anche per la relazione inversa..

fibrinogeno

La sintesi proteica del fibrinogeno viene effettuata negli epatotociti. Sotto l'influenza di reazioni biochimiche e di scissione di enzimi, assume una forma attiva sotto forma di monomero di fibrina, che fa parte di un coagulo di sangue. La carenza di proteine ​​può essere dovuta a due ragioni: mutazioni genetiche congenite e sua eccessiva deplezione per reazioni biochimiche. Questa condizione è caratterizzata da sanguinamento eccessivo e scarsa coagulazione del sangue..

Inoltre, in violazione dell'integrità dei tessuti a causa di danni meccanici o processi infiammatori, la produzione di fibrinogeno è significativamente aumentata. La misurazione della concentrazione proteica consente di diagnosticare patologie del sistema cardiovascolare (CVS) e del fegato, nonché di valutare il rischio di possibili complicanze.

AT III

L'AT III è uno dei fattori più importanti, i cui principali produttori sono gli epatociti e l'endotelio, che rivestono la cavità interna dei vasi. La funzione principale è quella di sopprimere i processi di coagulazione inibendo il funzionamento della trombina. A causa del normale rapporto di queste due proteine, si ottiene la stabilità dell'emostasi. Una sintesi insufficiente di antitrombina porta ad un aumento dei processi di coagulazione e un livello critico di trombosi.

L'APTT nel coagulogramma è un criterio che consente di valutare la normale implementazione del percorso interno. La sua durata dipende direttamente dalla concentrazione di chininogeno (un precursore dei polipeptidi) e da vari fattori di coagulazione delle proteine..

Il valore APTT viene stabilito misurando il tempo impiegato per la formazione di un coagulo di sangue completo quando i reagenti vengono aggiunti al campione sperimentale. La deviazione del criterio dal lato maggiore della norma porta ad un aumento della frequenza del sanguinamento e, in misura minore, a un'eccessiva formazione di coaguli di sangue. Inoltre, è accettabile l'uso isolato di APTT al fine di controllare in modo affidabile l'efficacia dell'uso di farmaci anticoagulanti.

D-dimero

Normalmente, un coagulo di sangue dovrebbe infine subire la distruzione (distruzione). Misurando la grandezza del D-dimero, è possibile stabilire l'efficacia e la completezza di questo processo. In caso di dissoluzione incompleta del trombo, si nota un aumento del criterio. Inoltre, è accettabile l'uso di un D-dimero per controllare l'efficacia del trattamento anticoagulante..

La norma e la decodifica del coagulogramma del sangue negli adulti nella tabella

Tutti gli indicatori del coagulogramma (che significa ogni criterio e decodifica) sono presentati nella tabella.

PTI,%

INR

Fibrinogeno, g / l

AT III,%

APTT, sec

D-dimero, mcg FEU / ml

EtàValori normaliRagioni per l'aumentoRagioni per il declino
Qualunque70 a 125· Sindrome da coagulazione intravascolare disseminata (DIC);
Trombosi
· Aumento dell'attività funzionale della proconvertina.
· Mancanza di fattori di coagulazione;
· Lo sviluppo di proteine ​​mutanti che non possono prendere parte ai processi biochimici;
Ipofunzione di vitamina K;
· Leucemia in fase acuta;
· Patologia del muscolo cardiaco;
· Malattie del fegato (epatite cronica, cirrosi, cancro);
· Violazioni dei dotti biliari;
Tumore maligno pancreatico;
· Assunzione di farmaci anti-coagulazione.
Fino a 3 giorni1,1-1,37Simile a PTISimile a PTI
Fino a 1 mese1-1,4
Fino a 1 anno0,9-1,25
1-6 anni0,95-1,1
6-12 anni0,85-1,25
12-16 anni1-1,35
Più di 16 anni0,85-1,3
Qualunque1,75 - 3,6· La fase acuta del processo infettivo;
· Violazioni nelle difese naturali del corpo;
· Patologia del cuore;
· Oncopatologia;
· Danno maligno al tessuto linfatico;
Nefropatia
· Epatite virale cronica;
· Violazione dell'integrità dei tessuti di eziologia sconosciuta.
· Assenza congenita di proteina fibrinogena;
· Sindrome DIC;
· Emofilia ereditaria;
· Malattia del fegato;
· Grave grado di oncopatologia maligna;
Anemia
· Infezione estesa del corpo con batteri;
· Mancanza di macro e micronutrienti a causa di disturbi digestivi;
· Risposta trasfusionale.
Fino a 3 giorni57-90· Violazioni nel processo di produzione e deflusso della bile;
Ipofunzione di vitamina K;
Periodo delle mestruazioni;
· Assunzione di farmaci anticoagulanti;
· Eccesso cronico di globulina in seguito a patologie epatiche.
· Difetto ereditato;
· Sindrome DIC;
· La formazione di coaguli di sangue nelle vene profonde;
· Malattia del fegato;
Attacco di cuore
Danno infiammatorio ai tessuti intestinali;
· Tumore maligno;
Sepsi degli organi.
Fino a 1 mese60-85
Fino a 1 anno70-135
1-6 anni100-135
6-12 anni95-135
12-16 anni95-125
Più di 16 anni65-127
Qualunque20,8 - 37· Difetto ereditato;
· Basse concentrazioni di vitamina K;
Mutazioni genetiche
Sindrome ICE;
· Insufficienza renale o epatica;
Anemia
· Assunzione di farmaci anticoagulanti.
· Sanguinamento prima di assumere biomateriale;
Malattia oncologica.
Qualunque0 - 0,55Trombosi
· Sindrome DIC;
· Infezione del corpo;
· Lesioni meccaniche;
· Cancro.
-

Importante: quando si selezionano i valori di riferimento (normali), l'età del soggetto deve essere presa in considerazione.

Caratteristiche

Un medico, un chirurgo, un ginecologo o un epatologo possono prescrivere un esame del sangue per un coagulogramma. Inoltre, in ciascun caso, viene selezionato un determinato insieme di criteri. Gli indici di coagulogramma determinati possono variare da due a tutto il complesso, che include tutti e 6 i criteri. Gli indicatori di analisi avanzata sono significativi per una valutazione globale completa del funzionamento dei meccanismi che assicurano la coagulazione del sangue.

Va notato che la decodifica negli adulti il ​​coagulogramma del sangue deve essere eseguita rigorosamente da uno specialista. L'interpretazione indipendente al fine di selezionare un trattamento è inaccettabile, questo può portare a complicazioni della malattia e morte. Inoltre, l'analisi in questione non è sufficiente per effettuare una diagnosi finale. Dovrebbe essere usato in combinazione con ulteriori metodi di laboratorio e strumentali..

Deviazione dalla norma

Va notato che una leggera deviazione dalla norma di decimi o centesimi di unità non ha significato diagnostico. Ciò è dovuto alle fluttuazioni diurne di tutte le letture di laboratorio di una persona, nonché alle caratteristiche individuali.

Scostamenti significativi dai valori di riferimento acquisiscono valore diagnostico - di più unità o più. Dieci aumenti del criterio indicano uno stadio grave della patologia e richiedono un trattamento immediato.

Coagulogramma durante la gravidanza

Durante la gravidanza, un'analisi completa del coagulogramma è obbligatoria per tutte le donne. Questo fatto è spiegato dal fatto che una violazione dei meccanismi che assicurano la coagulazione del sangue può verificarsi a lungo senza segni clinici.

La frequenza standard dell'esame è una volta ogni trimestre, tuttavia, se una donna ha vene varicose, insufficienza renale o epatica o patologie autoimmuni croniche, la frequenza aumenta a discrezione del medico.

Valori normali per le donne in gravidanza

Nel decifrare i risultati, è necessario prendere in considerazione la settimana esatta della gravidanza, poiché gli indicatori differiscono per ciascuno di essi..

AT III,%

APTT, sec

D-dimero, mcg FEU / ml

Settimana di gravidanzaValori di riferimento
Simile alle donne non gravide: da 70 a 125
13-200,55-1,15
20-300,49-1,14
30-350,55-1,2
35-420,15-1,15

Fibrinogeno, g / l

Fino alle 132,0-4,3
13-203-5,4
20-303-5,68
30-353-5,5
35-423,1-5,8
42-3,5-6,55
13-2075-110
20-3070-115
30-3575-115
35-4270-117
Simile ai valori per le donne non gravide: 20,8 - 37
Fino alle 130-0,5
13-200,2-1,43
20-300,3-1,68
30-350,3-2,9
35-420,4-3,15

Chi ha bisogno di un coagulogramma?

Le principali indicazioni per un esame esteso per una persona:

  • sospetto di DIC;
  • condurre un'operazione;
  • frequenti epistassi o gengive sanguinanti;
  • ematomi di eziologia sconosciuta;
  • anemia cronica;
  • mestruazioni pesanti e prolungate;
  • una forte e inspiegabile diminuzione dell'acuità visiva;
  • trombosi;
  • la presenza di una storia di parenti di disturbi emostatici;
  • rilevazione di anticorpi del lupus;
  • Malattie CVD con patologie concomitanti;
  • ritardo della crescita intrauterina;
  • aborti abituali (aborto costante).

Emostasiogramma e coagulogramma: qual è la differenza?

Spesso le persone sono preoccupate per la domanda: che tipo di analisi sono il coagulogramma e l'emostasiogramma e ci sono anche differenze tra loro?

Un coagulogramma fa parte di un emostasiogramma; consente di valutare direttamente la corretta attuazione dei meccanismi di coagulazione. A sua volta, un emostasiogramma è una diagnosi estesa che tiene conto dell'intera composizione cellulare del sangue (globuli rossi, neutrofili) e degli indicatori inclusi nell'emostasi (ematocrito, trombocrito).

Come eseguire un test del coagulogramma?

I risultati più affidabili si ottengono con l'implementazione esatta della metodologia di analisi. E anche la corretta preparazione per un coagulogramma del sangue è importante.

La domanda più comune è se è necessario prelevare un campione su un coagulogramma a digiuno o no? Sì, il biomateriale deve essere assunto rigorosamente a stomaco vuoto. L'intervallo minimo dopo l'ultimo pasto dovrebbe essere di 12 ore. Il processo di digestione del cibo è un complesso processo a più fasi in cui sono coinvolti tutti i fluidi biologici umani. In caso contrario, potrebbero verificarsi risultati falsi..

La preparazione all'esame comporta anche l'esclusione dello stress fisico ed emotivo per una persona almeno 1 ora prima che il materiale venga prelevato. Lo stress grave modifica lo stato dei tessuti umani, nonché la composizione biochimica dei liquidi. E prima di andare nella sala di trattamento, si consiglia di sedersi in laboratorio per almeno 15 minuti in una posa libera e cercare di calmarsi il più possibile.

L'assunzione di farmaci anticoagulanti distorce significativamente i risultati, fino alla completa inesattezza. Pertanto, come tutti gli altri farmaci (compresi i contraccettivi orali), devono essere esclusi per 3 giorni. In caso di impossibilità - avvertire un impiegato di laboratorio di tutti i farmaci assunti.

Per 30 minuti è vietato fumare e per un giorno - non bere alcolici. Un minimo di 1 mese dovrebbe passare dal momento della trasfusione di sangue, poiché ciò può distorcere significativamente il valore di fibrinogeno e APTT..

Ciò che influenza il risultato?

Se si verifica anche una delle seguenti condizioni di danno al biomateriale, l'analisi deve essere annullata, il risultato è considerato non valido:

  • violazione del regime di temperatura di stoccaggio o assunzione di biomateriale;
  • emolisi - la distruzione dei globuli rossi;
  • la presenza di inclusioni grasse nel siero;
  • il volume dei globuli rossi si discosta in modo critico dalla norma;
  • la presenza nel biomateriale di molecole anticoagulanti a seguito dell'assunzione di droghe.

Il campionamento ripetuto del biomateriale dovrebbe essere effettuato in conformità con tutte le regole..

Quanti giorni viene prodotto un coagulogramma?

La clinica statale offre l'opportunità di effettuare un'analisi con un set minimo di indicatori, di norma si tratta di un coagulogramma di PTI e INR. La scadenza non supera 1 giorno, senza contare il giorno di assunzione del biomateriale.

Le cliniche private offrono sia una versione limitata dell'analisi (il prezzo parte da 200 rubli) sia una versione estesa estesa (da 1500 rubli). Date simili ai laboratori statali.

Quindi, riassumendo, si deve sottolineare che:

  • l'individuazione tempestiva di disturbi emostatici può ridurre significativamente il rischio di possibili sanguinamenti o eccessiva coagulazione, che minaccia la formazione di un coagulo di sangue;
  • è importante prepararsi correttamente prima di inserire il biomateriale;
  • questi indicatori di laboratorio non sono sufficienti per fare una diagnosi finale, perché una deviazione dalla norma può essere causata da una serie di condizioni patologiche. La definizione della diagnosi finale prevede l'uso di ulteriori metodi diagnostici di laboratorio e strumentali.

Laureata, nel 2014 si è laureata con lode presso l'istituto educativo di istruzione superiore del bilancio statale presso l'Università statale di Orenburg con una laurea in microbiologia. Laurea in studi post-laurea FSBEI dell'Università Statale Agraria di Orenburg.

Nel 2015 l'Istituto di simbiosi cellulare e intracellulare del ramo degli Urali dell'Accademia delle scienze russa ha seguito una formazione avanzata sul programma professionale aggiuntivo "Batteriologia".

Vincitore del concorso tutto russo per il miglior lavoro scientifico nella nomination "Biological Sciences" del 2017.

Leggi Gravidanza Pianificazione