La vaccinazione dei neonati causa molte domande ai genitori, in quanto comporta cambiamenti nelle condizioni e nel comportamento del bambino. Nonostante le raccomandazioni dei pediatri, non tutte le restrizioni sono obbligatorie, per questo motivo ci sono dubbi e domande.

Uno di questi problemi controversi è il bagno del bambino dopo la vaccinazione. Imparerai a conoscere il principio delle vaccinazioni, se devi fare il bagno a un bambino e come prepararti per questo processo da questo articolo.

Principio del vaccino DTP

Che tipo di vaccino è questo? Le più gravi malattie potenzialmente letali sono: pertosse, difterite, tetano.

Uno dei primi vaccini che un bambino riceve (senza contare i primi giorni in ospedale) è il DTP. Questa sigla sta per vaccino adsorbito per pertosse-difterite-tetano.

Il principio di azione è quello di stimolare il corpo del bambino a produrre anticorpi. Il sistema immunitario del neonato è piuttosto debole, poiché è poco sviluppato, quindi il rischio di contrarre una malattia virale è elevato.

Il vaccino contiene 4 componenti:

  • componente della pertosse;
  • tossoide tetanico;
  • tossoide difterico;
  • mertiolato conservante.

A causa del fatto che la difterite e il tetano si distinguono per un corso speciale, è importante preparare il corpo del bambino alla lotta non solo con i microbi, ma anche con le tossine che secernono nel processo della vita e della riproduzione. Pertanto, la composizione di DTP - tossine di agenti patogeni.

La vaccinazione DTP viene eseguita tre volte durante il primo anno di vita di un bambino. Viene messo con il consenso dei genitori, ma non puoi rifiutarlo in ogni caso. Ciò metterà a rischio il bambino..

È possibile eseguire procedure idriche?

Quanti giorni puoi tranquillamente fare il bagno senza paura al tuo bambino dopo la vaccinazione DTP? Molti medici consigliano di astenersi dalle procedure in acqua dopo la vaccinazione per 2-3 giorni. Tuttavia, ciò è dovuto al desiderio di proteggere e proteggere il bambino da possibili complicazioni: la comparsa di prurito nell'area di un'iniezione, raffreddore, bronchite o infezione batterica (se l'acqua del rubinetto non è della migliore qualità, i patogeni possono entrare nella ferita).

In effetti, puoi fare il bagno al bambino il primo giorno di vaccinazione DTP. La cosa principale è monitorare le sue condizioni e il suo comportamento. Questo vaccino provoca spesso febbre, debolezza generale e ansia del bambino.

Se una reazione simile è apparsa il primo giorno, è meglio soffrire con il bagno fino alla sera successiva, poiché un ulteriore stress sul corpo può aggravare la situazione. Se il bambino è abbastanza attivo, si sente bene e non è capriccioso, allora il primo giorno puoi limitarti a una doccia calda: pochi minuti saranno abbastanza, e dalla sera successiva riprendi il solito bagno.

Il principio di azione del vaccino contro la poliomielite

La poliomielite è una malattia complessa e pericolosa. L'agente causale colpisce le cellule nervose del midollo spinale, che può portare a paralisi e conseguente disabilità del bambino. Per prevenire l'infezione, ogni bambino viene vaccinato con poliomielite.

Il principio del vaccino non è praticamente diverso dal resto. Un virus morto o gravemente indebolito viene introdotto nel corpo del bambino, che inizia a moltiplicarsi attivamente. Il sistema immunitario emette una risposta consistente nella produzione di anticorpi.

La vaccinazione orale prevede l'uso di un vaccino vivo, che viene applicato alla radice della lingua di un bambino. Di solito 2 gocce. In questo caso, puoi nuotare lo stesso giorno, poiché non vi è alcun pericolo che i microbi o l'acqua causino prurito nella ferita.

Se il vaccino è intramuscolare o sottocutaneo, dovrebbe essere fatto allo stesso modo del DTP, a seconda delle condizioni del bambino. Con gravi conseguenze, le procedure idriche non dovrebbero essere avviate prima del terzo giorno ed è meglio dare la preferenza all'anima.

Fare il bagno al bambino vaccinato

Nonostante le raccomandazioni dei medici su quanti giorni non è possibile fare il bagno a un bambino dopo la vaccinazione con DTP e poliomielite, le procedure idriche riprendono quasi il giorno dopo la vaccinazione, anche se il bambino non si è completamente ripreso dopo l'esercizio. In questo caso, vale la pena aderire ad alcune regole e creare le condizioni più sicure per il bambino in modo che le sue condizioni non peggiorino.

Fase preparatoria

Fare il bagno al bambino nei giorni successivi alla vaccinazione con DTP e poliomielite dovrebbe essere di breve durata. Pertanto, prima di iniziare la procedura, è necessario preparare con cura.

Di quale inventario hai bisogno?

Non è necessario nulla di speciale per il nuoto: è necessario utilizzare gli stessi dispositivi del solito:

  • Bagno: deve essere lavato bene con agenti antibatterici per escludere la possibilità che lo sporco penetri nell'acqua.
  • Scivolo o amaca - se nella vasca non sono presenti rientranze anatomiche, è meglio utilizzare un supporto speciale.

Spesso il sito di iniezione (sulla parte esterna della coscia) diventa leggermente rosso, gonfio e dolente. Ogni movimento del piede dà al bambino una sensazione spiacevole, e in questo caso ulteriori dispositivi forniranno meno mobilità.

  • Prodotti per l'igiene: l'importante è non usare gel e shampoo aggressivi. Il solito sapone per bambini sarà sufficiente.
  • Quale dovrebbe essere l'acqua?

    Il bagno di un bambino in acqua calda è controindicato anche nei giorni normali e nel periodo successivo alla vaccinazione è meglio dare la preferenza all'acqua calda.

    La temperatura dovrebbe essere selezionata in base alla situazione nella stanza. Se la casa è fresca, ad esempio, non più di 21-22 ° C, allora l'acqua dovrebbe essere 37-40 ° C.

    È meglio usare acqua bollita fino a quando la ferita da iniezione non guarisce..

    Vale la pena qualcosa per chiudere il sito di iniezione?

    Questo non è necessario, ma se i genitori decidono di fare il bagno nel bambino in acqua non bollita o in un normale bagno, la chiusura del sito di iniezione non farà male. Per fare questo, puoi usare un normale cerotto di tessuto con un inserto di cotone.

    Processo di balneazione passo dopo passo

    Non c'è nulla di insolito e di nuovo nei giorni successivi alla vaccinazione durante il processo di balneazione, l'importante è stare attenti.

    1. Metti il ​​bambino nella vasca da bagno - in assenza di uno scivolo o un'amaca, tieni la testa con la mano. Si consiglia di posare un pannolino sul fondo per ridurre lo scivolamento.
    2. Con movimenti di carezza, spargi il gel o il sapone su tutto il corpo del bambino senza toccare il sito di vaccinazione.
    3. Risciacquare - con movimenti ondulati nella vasca da bagno o usando la doccia.
    contenuto ↑

    Cura dell'iniezione

    • Dopo il bagno, il bambino deve essere avvolto in un pannolino pulito e solo sopra di esso - con un asciugamano. Ciò è necessario affinché la pila di asciugamani non irriti il ​​sito di vaccinazione..
    • Pulisci la pelle delicata con movimenti leggeri e ammollo, specialmente nell'area della coscia dove è stato somministrato il vaccino. Se è stato utilizzato un cerotto, rimuoverlo attentamente e asciugare nuovamente il sito di iniezione.
    • Se la ferita si infiamma e arrossisce, puoi fare una lozione di olio di calendula per 15 minuti.

    Suggerimenti per i genitori

    Fare il bagno dopo la vaccinazione non è un compito così difficile come potrebbe sembrare a prima vista. Se è stata presa una decisione in merito alle procedure idriche, nonostante la preoccupazione del bambino, non dovrebbero richiedere molto tempo.

    Il primo e il secondo giorno saranno sufficienti 10 minuti, soprattutto se il bambino è cattivo. Se la temperatura corporea sale a 38 ° C o più, non fare il bagno. Se la temperatura aumenta dopo il bagno - somministrare uno sciroppo antipiretico - Panadol, Daleron, ecc., Oppure utilizzare supposte rettali Nurofen (per bambini).

    Il rifiuto del cibo è possibile - non è necessario forzare, poiché la nausea e il vomito possono essere uno degli effetti collaterali della vaccinazione. Meglio provare a dargli da mangiare più tardi.

    È possibile che il bambino sia difficile da mettere a letto, soprattutto se c'è dolore nella zona di iniezione. In questo caso, è meglio prendere il bambino tra le braccia e assicurarsi che non vi siano effetti o pressioni sul gonfiore.

    Conclusione

    È necessario vaccinare un bambino. Soprattutto al momento attuale, quando il numero di virus e malattie pericolose sta crescendo rapidamente. Nonostante gli effetti collaterali, gli stati d'animo e l'ansia, ogni vaccino aiuta a sviluppare l'immunità a varie malattie.

    I genitori dovrebbero prenderlo più con calma e non è necessario violare il programma di balneazione e camminata stabilito.

    Perché un bambino non dovrebbe essere lavato dopo la vaccinazione

    Trattamento di reazioni avverse

    Per far fronte alle complicazioni della somministrazione di DTP, è necessario consultare preventivamente il proprio medico in merito alle possibili conseguenze della vaccinazione e del primo soccorso al bambino se si verificano. Nella maggior parte dei casi, il trattamento è sintomatico e consiste nella nomina di tutti i farmaci familiari.

    1. Cosa fare se la temperatura aumenta dopo la vaccinazione con DTP? Con un normale aumento della temperatura, vengono prescritti farmaci antipiretici per uno o due giorni. Ma se l'ipertermia disturba il bambino più a lungo o la temperatura corporea supera i 38,5 ° C - questa è un'occasione per vedere un medico.
    2. La comparsa di una reazione locale al DTP sotto forma di compattazione, lo sviluppo dell'infiltrato richiede anche l'esame da parte di un fornitore di assistenza sanitaria. In tali situazioni, a volte è necessario prescrivere sostanze antinfiammatorie, antibiotici, ma solo dopo aver consultato uno specialista.
    3. Alcune reazioni allergiche possono essere corrette con la nomina di agenti antistaminici (antiallergici) per diversi giorni fino alla scomparsa dei sintomi. Nei casi più gravi, il bambino viene portato in ospedale.
    4. Se un bambino ha una gamba dolorante dopo la vaccinazione con DTP, dovrebbe essere inviato per un esame a un neurologo per escludere un processo infiammatorio del nervo.

    Quando non sai nuotare?

    È possibile fare il bagno dopo la vaccinazione se la reazione del bambino è ambigua? La risposta è una: è impossibile. Esternamente, la reazione potrebbe non apparire affatto, ma può essere difficile e lunga. In base al grado di manifestazione, si distinguono 3 tipi:

    • Fino a 37,5 C - tipo di reazione debole.
    • A una temperatura di 38,5 ° C, questa è la gravità media della reazione..
    • Da 38,6 C e oltre - un forte tipo di reazione.

    In ogni caso, se la temperatura aumenta dopo la vaccinazione, è meglio rimandare le procedure dell'acqua. Dal segno 38 C sul termometro, al bambino deve essere somministrato un lieve antipiretico (sotto forma di sciroppo o supposte rettali) che non contiene acido acetilsalicilico, che riduce la viscosità del sangue.

    A chi è destinato il dispositivo medico

    In quali casi non si ottiene il vaccino DTP? Ci sono controindicazioni assolute quando l'immunizzazione non viene effettuata a causa dello sviluppo di malattie o gravi reazioni ai componenti del farmaco. Ci sono controindicazioni temporanee quando i medici raccomandano di ritardare la vaccinazione per diversi giorni..

    Perché il vaccino DTP è pericoloso? - Riduce temporaneamente l'immunità. Ciò è normale e tollerato in modo relativamente favorevole quando il bambino è completamente sano. Ma se alla vigilia della temperatura del bambino, la temperatura è persino leggermente aumentata (sopra i 37 ° C), informa il medico, perché un tale sintomo può indicare l'insorgenza dell'infezione. Chiedere un rinvio per un esame del sangue dettagliato per determinare se il bambino può essere somministrato. Questo è uno dei modi efficaci per evitare complicazioni indesiderate del vaccino DTP..

    Possibili conseguenze

    Fare il bagno dopo la vaccinazione, quando il corpo è indebolito, può causare lo sviluppo di malattie virali e infettive che sorgono a causa della violazione delle regole e degli avvertimenti durante le procedure idriche (se il bambino è esposto a una brutta copia o fa molto freddo dopo un bagno).

    Altre possibili conseguenze sono gonfiore e arrossamento della pelle; non è escluso un aumento della temperatura locale nel sito del vaccino. Questi segni possono passare da soli in pochi giorni, è estremamente raro essere sintomi di suppurazione, ascesso. Se la pelle nel sito di iniezione è arrossata e gonfia, è necessario contattare un pediatra.

    Ragioni per il rifiuto della vaccinazione DTP

    È vietato fare il bagno a un bambino dopo la vaccinazione DTP se ha:

    • rinorrea
    • calore;
    • letargia;
    • tosse;
    • perdita di appetito;
    • stato depresso.

    In altri casi, il nuoto non farà alcun danno..

    Dopo la vaccinazione con DTP, i bambini molto spesso si ammalano a causa della debole immunità. Dopotutto, il corpo non è ancora in grado di affrontare la microflora patogena. Pertanto, se il sistema immunitario della briciola è debole, è meglio proteggerlo dal nuoto e dal camminare per strada.

    È possibile eseguire procedure idriche quando il bambino si sente bene ed è anche completamente sano. Dopo aver fatto il bagno, nel sito di iniezione possono apparire gonfiore, leggero arrossamento della pelle o leggero gonfiore. Questo non è necessario per aver paura: per alleviare questi sintomi, puoi mettere un impacco caldo sulla zona infiammata.

    È possibile fare il bagno a un bambino dopo la vaccinazione

    Perché non puoi nuotare dopo la vaccinazione

    Le ragioni comuni per cui i medici vietano bagni e docce sono le seguenti..

    1. La cosa principale durante l'immunizzazione non è pettinare il sito di iniezione, e la composizione imperfetta dell'acqua, al contrario, contribuisce a questo.
    2. Il bagno influisce sul sistema nervoso. L'eccessiva permanenza nel bagno provoca surriscaldamento ed eccitazione del bambino, spesso lo rende irrequieto. E dopo la vaccinazione, il bambino non ha bisogno di dare un carico aggiuntivo sul corpo. Dopo l'iniezione del farmaco, il corpo è temporaneamente indebolito e le procedure idriche possono creare un carico aggiuntivo sul sistema nervoso.
    3. In casi isolati, i microrganismi provenienti da acque scarsamente purificate possono entrare nel posto dell'infiammazione durante il bagno (il rossore della pelle appare spesso dopo la vaccinazione).

    Al giorno d'oggi, quest'ultima opzione è quasi impossibile; lo stato dell'acqua è attentamente monitorato. Ma per abitudine, i medici chiedono di astenersi dal bagno a causa di possibili infezioni.

    In tal caso, dopo la vaccinazione, non puoi nuotare di sicuro? - quando la madre porta il bambino in piscina o in fisioterapia correlata all'acqua (bagni, docce). Perché si consiglia di posticipare tale bagno e per quanto tempo? In piscina o in clinica aumenta la probabilità di incontrare persone malate. Un bambino può essere infettato da una malattia virale o batterica dopo l'incontro con un corriere. In condizioni di indebolimento temporaneo dell'immunità - questa probabilità aumenta.

    Vaccinazione DTP - quando puoi fare il bagno a un bambino?

    Perché è impossibile fare il bagno a un bambino dopo la vaccinazione DTP, e quando è possibile farlo? Questa domanda preoccupa le madri inesperte dei bambini primogeniti. La risposta è semplice: le procedure per l'acqua sono vietate il primo giorno di vaccinazione e due giorni dopo. Questa regola si applica alle passeggiate in strada..

    Il benessere del bambino

    Lo scopo della vaccinazione è sviluppare l'immunità a un tipo specifico di malattia. Una certa massa di batteri patogeni viene introdotta nel corpo, con la quale il corpo del bambino inizia a combattere attivamente. Nelle prime 72 ore dopo l'introduzione del vaccino, c'è un aumento della temperatura e cattive condizioni di salute.

    Esistono tre gradi di reazione di un bambino al vaccino DTP:

    1. debole - 37,5 ° C;
    2. media - 38,5 ° C;
    3. forte - 38,6С e superiore.

    Alcuni bambini tollerano bene la vaccinazione, ma quando il termometro supera i 38 ° C, è necessario offrire al bambino un antipiretico. Di conseguenza, con tale salute, fare il bagno e camminare è inaccettabile. Le briciole devono fornire pace e relax, per tutto il tempo necessario.

    Importante! Prima della vaccinazione, mostra al bambino il medico: deve condurre un esame

    Reazioni avverse

    Le vaccinazioni DTP sono le più difficili per i bambini. Il corpo del bambino inizia a sviluppare attivamente le cellule immunitarie per combattere un virus complesso, che è stressante per un piccolo uomo. Tuttavia, la febbre e la letargia generale del bambino sono segni positivi: danno un segnale che la vaccinazione è iniziata.

    Cosa succede al bambino dopo la vaccinazione e quando può nuotare? Sul corpo della briciola nel sito di iniezione possono esserci arrossamenti e gonfiori. Alcuni bambini piangono quando toccano il sito di iniezione o spostano la maniglia. Entro sera, il bambino può:

    • aumento della temperatura;
    • sgabello turbato;
    • andare a vomitare;
    • appetito alterato.

    Queste reazioni al vaccino sono considerate accettabili se scompaiono dopo un paio di giorni. Quando si ripristina lo stato normale del bambino è consentito fare passeggiate e nuotare.

    Se il bambino al terzo / quarto giorno non si sente meglio, dovresti chiamare il medico. Non lavare il bambino in questa condizione.

    Importante! Al fine di evitare equivoci, non dare alle briciole un nuovo richiamo in questi giorni: non è possibile introdurre alimenti non familiari nella dieta. Escludere nuovo cibo una settimana prima della vaccinazione

    Opinioni e pregiudizi

    È possibile fare il bagno a un bambino con una debole reazione a un'iniezione? Il motivo del divieto di lavarsi dopo la vaccinazione è anche una diminuzione delle forze protettive del corpo del bambino. L'energia viene spesa per la produzione di anticorpi e la probabilità di raccogliere virus dall'approvvigionamento idrico aumenta in modo significativo.

    Puoi fare il bagno a un bambino se sei sicuro della sicurezza dell'acqua. In buona salute, il bambino può essere riscattato in acqua bollita con infusi di erbe. Quanto può lavare un bambino in un bagno? Mantenerlo in acqua per lungo tempo non ne vale la pena, devi solo lavare il sudore.

    Molte madri confondono le vaccinazioni pertosse-tetano-difterite con mantoux. Dopo la vaccinazione, è inaccettabile inumidire il mantello del sito di iniezione e si può inumidire il sito di iniezione con DTP: non strofinare con un panno, ma semplicemente sciacquare con acqua. Il divieto di fare il bagno è associato al rischio di prendere un raffreddore durante le procedure acquatiche o di contrarre un'infezione dall'acqua grezza.

    Quando è possibile eseguire procedure idriche con un bambino? In normali condizioni di salute, il bambino è autorizzato a schizzare nella vasca il giorno successivo. Alla temperatura di un bambino è vietato nuotare. In conclusione, guarda il materiale sulla cura adeguata del bambino dopo la vaccinazione:

    Come vaccinare un bambino?

    Di solito, durante la vaccinazione, i genitori tengono il bambino tra le braccia, avendo precedentemente rilasciato la parte necessaria del corpo dagli abiti. L'infermiera pulisce il sito di iniezione con un disinfettante e inietta. La vaccinazione è una procedura spiacevole, quindi dopo l'iniezione si raccomanda di dare al bambino un torace in modo che si calmi più velocemente.

    Programma di vaccinazione

    Il corso completo di immunizzazione consiste in 3 vaccinazioni. La prima iniezione viene somministrata al bambino a 3 mesi. I prossimi due a intervalli di 1,5 mesi ciascuno e la rivaccinazione viene eseguita dopo un anno. La seconda rivaccinazione viene eseguita all'età di 6-7 anni, la terza a 14 anni e poi ogni 10 anni. Per motivi medici, è possibile elaborare un programma individuale..

    Dove e come dovrebbe fare un medico un'iniezione?

    Secondo le raccomandazioni dell'OMS (Organizzazione mondiale della sanità), i bambini in età prescolare vengono vaccinati nella coscia. Ciò è confermato anche dalla legge federale della Federazione Russa n. 52 "Sul benessere sanitario-epidemiologico della popolazione", che afferma chiaramente che le iniezioni intramuscolari vengono somministrate ai bambini dei primi anni di vita esclusivamente nella parte superiore della coscia esterna. A partire dall'età scolare, le vaccinazioni vengono somministrate nell'area della spalla (si consiglia di leggere: quale vaccinazione viene somministrata ai neonati nella spalla?).

    Cura dopo la vaccinazione

    Dopo la vaccinazione, si raccomanda di rimanere nella struttura medica per 20 minuti. Ciò è necessario per verificare la risposta del paziente a un'iniezione, ad esempio un'allergia, nel qual caso l'assistenza di emergenza verrà fornita in tempo.

    Non è richiesta un'attenzione speciale dopo la vaccinazione, la maggior parte dei bambini la tollerano assolutamente normale. Camminare e nuotare il giorno della vaccinazione non sono controindicati, ma i genitori possono astenersi da loro per la loro tranquillità. Se si verificano effetti collaterali dopo la vaccinazione, la camminata deve essere esclusa..

    Dopo la vaccinazione con DTP, l'importante è monitorare attentamente il bambino per diversi giorni

    Vale la pena prestare attenzione a qualsiasi comportamento insolito del bambino: pianto, sonnolenza e monitoraggio della temperatura corporea.

    LEGGI ANCHE: perché la gamba fa male dopo la vaccinazione con DTP? Alcuni medici raccomandano l'uso di supposte antipiretiche dopo DTP, anche senza febbre, per ogni evenienza

    I genitori dovrebbero decidere sulla riassicurazione o no

    Alcuni medici raccomandano l'uso di supposte antipiretiche dopo DTP, anche senza febbre, per ogni evenienza. I genitori dovrebbero decidere sulla riassicurazione o no.

    L'acqua aiuta a calmare il bambino

    Insieme a un effetto sedativo, le procedure idriche migliorano la circolazione sanguigna e promuovono la vasodilatazione (soprattutto i bagni caldi). I bagni freddi, al contrario, tonificano e portano all'indurimento del corpo.

    I bambini adorano nuotare. La maggior parte dei bambini è pronta a sguazzare nell'acqua più volte al giorno. Allo stesso tempo, non importa se fanno il bagno in una vasca da bagno, lavandino o lavandino. L'acqua aiuta i genitori a calmare il bambino prima di coricarsi. E sarebbe logico supporre che dopo la vaccinazione sia necessario eseguire le consuete procedure idriche. Quindi il bambino dimenticherà rapidamente l'iniezione spiacevole e sarà in grado di addormentarsi. Ma in caso di divieto, cosa dovrebbero fare i genitori per non danneggiare il proprio figlio? Quanti giorni dopo la vaccinazione un bambino può fare il bagno?

    Quanti giorni non possono essere lavati dopo il test di vaccinazione-Mantoux e perché?


    Tipi di reazioni al test di Mantoux

    Puoi e dovresti fare una doccia! Nessuno ha annullato le procedure igieniche. Ma devi agire con attenzione e con alcune riserve:

    • è meglio fare una doccia dopo 24 ore dalla data di iniezione
    • il sito di iniezione non deve essere sfregato, graffiato, esposto ad esso con detergenti abbastanza aggressivi, beccare con nastro adesivo, trattato con agenti antisettici;
    • 72 ore dalla data del test, si consiglia di non fare il bagno. Ciò manterrà la ferita dall'iniezione intasata e ridurrà il rischio di infiammazione;
    • A 72 ore dal momento del test è severamente vietato nuotare in piscine, aprire bacini idrici, bagnare il sito di iniezione con acqua piovana o neve scongelata. Inoltre, è desiderabile evitare la sudorazione attiva..

    Quanti giorni non può essere la DTP per vaccinazione umida

    Sebbene la DTP sia correlata ai vaccini reattogenici, in generale, non ci sono controindicazioni per il bagno dopo di esso. Se non sono state seguite le reazioni del bambino al vaccino, il bagno deve essere abbandonato solo il primo giorno per non bagnare il sito di iniezione. Perché è impossibile bagnare il vaccino DTP? Fino a quando il sito di iniezione non è guarito, non lavarlo e immergerlo, in modo da non provocare un'infezione. Di norma, la ferita viene ritardata durante il giorno, dopo di che il bagno non comporta alcun pericolo. Inoltre, il bambino può facilmente raffreddarsi durante un periodo di immunità indebolita..

    Tuttavia, la particolarità della vaccinazione DTP domestica è che in circa il 70% dei casi il bambino emette una reazione di temperatura completamente normale. La temperatura, come reazione agli agenti estranei introdotti, può aumentare già 6-8 ore dopo la vaccinazione, ma molto spesso appare alla fine della giornata. A seconda delle condizioni del bambino e della sua reazione individuale, la temperatura può rimanere entro i limiti della condizione del subfebrile e può salire a 38,6 gradi e oltre.

    Ecco perché i pediatri, quando viene loro chiesto per quanti giorni non è possibile bagnare il vaccino DTP, di solito danno una raccomandazione di astenersi dal bagno per le prime 24-48 ore. Nella maggior parte dei casi, durante questo periodo la temperatura si normalizza. Se la temperatura dura circa 3-5 giorni, che si applica anche alla variante della normale reazione del corpo, durante questo periodo è meglio eseguire procedure igieniche usando un panno normale.

    Molto raramente, dopo l'introduzione di analoghi DTP importati si osserva una reazione termica alla vaccinazione, ad esempio il vaccino Infanrix. Ciò è dovuto a una composizione del vaccino più purificata, alla sostituzione del componente della pertosse (microbi DTP della pertosse uccisi con tossoide della pertosse) e all'assenza di alcune sostanze reattive reattive.

    Regole balneari

    Il bagno dopo la vaccinazione con DTP dovrebbe essere attento e breve.

    Devono essere prese precauzioni per prevenire lo sviluppo di complicanze.

    Fase preparatoria

    È vietato eseguire procedure in acqua immediatamente dopo l'iniezione. Se il vaccino è stato somministrato al mattino, puoi nuotare solo la sera (non completamente), ma se il vaccino è stato somministrato dopo pranzo, il bagno dovrà essere posticipato al giorno successivo.

    Quali sono i fattori più importanti secondo te nella scelta di un istituto medico??
    Le opzioni di sondaggio sono limitate perché JavaScript è disabilitato nel tuo browser.

    La preparazione per il bagno comprende l'esame del bambino, l'analisi del suo benessere generale. È necessario misurare la temperatura, seguire il comportamento: se il bambino è diventato eccessivamente capriccioso.

    È necessario preparare il bagno: si consiglia di preriscaldarlo, è possibile utilizzare riscaldatori o vapore per questo, lasciando scorrere un flusso di acqua calda per diversi minuti.

    Anche l'acqua deve essere preparata in anticipo: se si utilizza acqua corrente, deve essere bollita e attendere fino a quando non si raffredda alla temperatura normale. Non è necessario bollire solo acqua filtrata. La temperatura dell'acqua dovrebbe essere nell'intervallo + 36... + 39 ° С. In una casa o appartamento, tutte le finestre devono essere chiuse per evitare correnti d'aria che possono portare a malattie.

    Processo di balneazione passo dopo passo

    Prima di fare il bagno al bambino vaccinato, deve essere spogliato direttamente nella stanza in cui verrà eseguita la procedura di igiene. L'algoritmo per la corretta ricezione delle procedure idriche:

    1. Togliti tutti i vestiti.
    2. Chiudere il sito di iniezione con un cerotto, posizionando un piccolo pezzo di cotone idrofilo o una benda piegata sotto di esso. Quindi sarà più facile rimuovere il cerotto in seguito senza danneggiare la pelle delicata nel sito di iniezione..
    3. Metti il ​​bambino nella vasca o nella vasca. Anche se è ancora piccolo, non immergerlo in acqua in modo che il sito di iniezione non sia costantemente nell'acqua.
    4. I detergenti possono essere lavati solo nei genitali. Si consiglia di usare il sapone in una piccola quantità in modo che in seguito non sia necessario usare molta acqua, cercando di lavarlo via.
    5. Non strofinare la pelle attorno al sito di iniezione con una spugna o un panno..
    6. Dopo aver fatto il bagno del bambino, asciugalo immediatamente con un asciugamano.
    7. Rimuovere il cerotto, tamponare delicatamente la pelle con un asciugamano, non strofinare o premere.
    8. Metti i vestiti su un corpo ben consunto.

    Dopo il bagno, è estremamente importante assicurarsi che il bambino non sia seduto sul pavimento, non sia vicino a una finestra aperta o in spifferi

    Cura dell'iniezione

    È vietato eseguire qualsiasi manipolazione con la pelle nel sito di iniezione. Non imbrattare con iodio o verde brillante, esporre a una lunga esposizione all'acqua. Indossa con cura i vestiti sul bambino in modo che le cuciture non danneggino la pelle

    Se il bambino è in un pannolino, è necessario indossarlo con cura, levigando le increspature sull'elastico del pannolino in modo che non sfreghino la pelle

    È impossibile che la pelle rimanga sotto la patch per molto tempo. Questo strumento viene utilizzato solo durante il processo di balneazione e viene rimosso immediatamente dopo le procedure dell'acqua. Altrimenti, la pelle sotto il cerotto si innalzerà, provocando reazioni allergiche..

    Decodifica DTP

    DTP è un vaccino adsorbito per pertosse-difterite-tetano.

    Dalla decodifica, è chiaro che il vaccino è la prevenzione simultanea delle tre infezioni infantili più pericolose: pertosse, difterite, tetano.

    Queste malattie causano gravi complicazioni che possono rimanere con il bambino per tutta la vita e sono anche una delle principali cause di mortalità infantile. La vaccinazione DTP viene effettuata non solo nella Federazione Russa, ma anche in quasi tutti i paesi del mondo.

    DTP è un liquido torbido. È costituito da cellule morte di agenti patogeni pericolosi: piccole particelle di germi della pertosse, tossoide tetano, tossoide difterico.

    In Russia vengono utilizzati sia il vaccino DTP domestico che l'importazione comprovata..

    Il meccanismo d'azione del vaccino mira a creare l'immunità artificiale nel bambino, poiché il bambino non è ancora in grado di combattere in modo indipendente tali malattie infettive. Il bambino non ha ricevuto gli anticorpi necessari dalla madre durante lo sviluppo fetale e durante l'allattamento.

    Dopo l'introduzione del vaccino, agenti estranei entrano immediatamente nel flusso sanguigno, creando un'imitazione della malattia. Il corpo inizia a sviluppare l'immunità alle infezioni. Viene attivata la produzione di fattori protettivi, anticorpi, interferoni, fagociti.

    Pertanto, i globuli leucocitari ricordano l'agente microbico e se un bambino ha la difterite, la pertosse o il tetano, il suo sistema immunitario può superare la malattia.

    Fare il bagno o non fare il bagno?

    Ma di chi è l'opinione più corretta? I genitori dovranno decidere, perché nessuno, tranne la mamma, sente quanto sarà meglio per il suo bambino.

    Poiché non vi è dubbio che il sistema immunitario del bambino si indebolisca dopo la vaccinazione, è comunque necessario preservare il bambino. Se decidi di fare il bagno, devi prenderti cura dell'assenza di correnti d'aria ed evitare in ogni modo l'ipotermia del bambino dopo aver preso le procedure dell'acqua. Tuttavia, dovresti evitare di fare il bagno e fare il bagno con la doccia..

    Inoltre, la madre deve monitorare attentamente il bambino, e se si sente male e la sua temperatura aumenta, il bagno dovrebbe essere abbandonato. Ma se i genitori non vogliono correre rischi, allora non succederà nulla di male se il bambino fa il bagno senza un paio di giorni.

    Il principio di azione del vaccino contro la poliomielite

    La poliomielite è una malattia complessa e pericolosa. L'agente causale colpisce le cellule nervose del midollo spinale, che può portare a paralisi e conseguente disabilità del bambino. Per prevenire l'infezione, ogni bambino viene vaccinato con poliomielite.

    Il principio del vaccino non è praticamente diverso dal resto. Un virus morto o gravemente indebolito viene introdotto nel corpo del bambino, che inizia a moltiplicarsi attivamente. Il sistema immunitario emette una risposta consistente nella produzione di anticorpi.

    La vaccinazione orale prevede l'uso di un vaccino vivo, che viene applicato alla radice della lingua di un bambino. Di solito 2 gocce. In questo caso, puoi nuotare lo stesso giorno, poiché non vi è alcun pericolo che i microbi o l'acqua causino prurito nella ferita.

    Se il vaccino è intramuscolare o sottocutaneo, dovrebbe essere fatto allo stesso modo del DTP, a seconda delle condizioni del bambino. Con gravi conseguenze, le procedure idriche non dovrebbero essere avviate prima del terzo giorno ed è meglio dare la preferenza all'anima.

    Regole generali per il bagno dopo la vaccinazione

    Qualsiasi vaccinazione richiede precauzione. Solo un bambino sano può essere vaccinato, almeno un mese deve passare dal momento della precedente vaccinazione

    Quando puoi fare il bagno a un bambino, quanti giorni devi aspettare - dipende dal tipo di vaccinazione e dalla reazione del corpo ad esso. È impossibile fare il bagno a un bambino se ha la febbre o altri sintomi della malattia. In altri casi, fare il bagno a casa sotto la doccia non sarà dannoso se non si bagna il punto di iniezione. Tuttavia, non è consigliabile fare il bagno. Docce troppo calde o fredde danneggeranno anche il bambino. È assolutamente necessario escludere il nuoto nei bacini naturali e nella piscina.

    Come prepararsi alla vaccinazione?

    La madre può scoprire il programma di vaccinazione per il bambino dal pediatra locale e prepararsi in anticipo - eseguire esami del sangue e delle urine, eseguire un'ecografia del cervello (è necessario mostrare i risultati a un neurologo pediatrico per ottenere l'autorizzazione (o il divieto) sulla vaccinazione).

    Una settimana prima della vaccinazione, è necessario limitare il bambino a comunicare con estranei e malati, in modo che sia completamente sano prima di prenderlo. 3 giorni prima della vaccinazione, è necessario iniziare a somministrare preparazioni di istamina, che appianeranno una possibile allergia alla somministrazione di DTP. Quale rimedio è migliore? Gli esperti raccomandano Fenistil o Zirtek. Posso prendere Suprastin? Non è consigliabile somministrare questo farmaco, poiché asciuga la mucosa e per questo motivo la funzione protettiva del tratto respiratorio superiore viene interrotta, il muco non ritarda e non rimuove i microbi.

    Consigli utili

    Il giorno prima del vaccino, al bambino può essere somministrato un clistere e non molto da bere e da mangiare. La ricezione di "Fenistil" deve essere continuata in questo giorno e altri 3 giorni dopo l'iniezione. Prima, durante e dopo la vaccinazione, non è consigliabile introdurre nuovi prodotti nell'esca e fornire nuovi medicinali.

    Arrivando a casa, senza aspettare che la temperatura si alzi, puoi dare a tuo figlio un antipiretico con un effetto analgesico (Nurofen, Nimesulide, 1/4 compressa di dipirone). Se la temperatura continua a salire e dura più di due giorni, è necessario consultare un medico.

    I genitori stessi capiranno se il bambino può fare il bagno dopo la vaccinazione da bambino. Ma molti dottori chiariscono alle madri che nei primi due giorni la difesa del corpo è indebolita ed è meglio astenersi dal fare il bagno.

    Perché i bambini vengono vaccinati?

    La vaccinazione è un'iniezione per aumentare l'immunità e la capacità del corpo del bambino di resistere a varie infezioni. Insieme al vaccino, un numero molto piccolo di batteri e virus debolmente attivi entra nel flusso sanguigno, da cui il corpo deve difendersi. L'immunità del bambino viene attivata, causando una risposta alla vaccinazione, che impedisce lo sviluppo della malattia nel corpo.

    Perché non puoi fare il bagno dopo aver vaccinato i bambini

    Ci sono raccomandazioni di esperti che è meglio fare il bagno al bambino il giorno prima della vaccinazione proposta e quindi per 2-3 giorni astenersi dalle procedure in acqua. Con tali azioni vogliono proteggere il bambino anche dalla più piccola possibilità di contrarre un'infezione..

    Prima di tutto, devi essere guidato dallo stato del bambino, al fine di capire se puoi lavarlo o meno

    Se il bambino ha la febbre o semplicemente non si sente bene dopo la vaccinazione, allora è meglio non lavarlo. Se il bambino è allegro, attivo e allegro, non ci sono restrizioni speciali per il bagno dopo la vaccinazione

    Si ritiene che immediatamente dopo la vaccinazione, i bambini non debbano essere lavati, perché il corpo è indebolito e si ritiene che vi sia un rischio di infezione dovuta all'acqua, poiché l'acqua corrente è una fonte di microrganismi patogeni e non è sufficientemente pulita (in realtà, l'acqua non comporta alcun rischio per il bambino). Si ritiene anche che puoi rinfrescarti e prendere un raffreddore. Pertanto, molti genitori non lavano i loro figli entro 1,5-2 giorni dall'iniezione.

    All'inizio, le difese del corpo sono davvero un po 'indebolite. La quantità di anticorpi prodotti non è ancora sufficiente per combattere attivamente le infezioni che entrano nel corpo. Nelle prime 24 ore, dopo la vaccinazione, i bambini possono avere febbre, mal di gola e tosse. Il bagno può innescare tutte queste conseguenze negative dovute alla caduta di temperatura..

    A causa del fatto che il corpo è indebolito, i medici raccomandano anche di limitare il soggiorno all'aria aperta. Immediatamente dopo l'iniezione, vi è una maggiore possibilità di contrarre virus sospesi nell'aria o prendere un raffreddore.

    Fare il bagno a un bambino è controindicato se ci sono segni di influenza o raffreddore:

    • letargia;
    • rinorrea
    • tosse;
    • febbre;
    • deterioramento generale.

    Dopo la vaccinazione, alcuni bambini si ammalano a causa del fatto che il sistema immunitario finora non può combattere completamente le malattie e ha bisogno di sostegno. Pertanto, se un bambino si ammala, limita la comunicazione del bambino con altri bambini, riduci o elimina completamente le procedure dell'acqua (ad eccezione del lavaggio delle mani) e limita il tuo soggiorno in strada.

    È possibile fare il bagno a un bambino dopo la vaccinazione

    Sono stati condotti studi su questo argomento. Hanno dimostrato che il contatto con l'acqua dopo la vaccinazione non costituisce una minaccia per la salute del bambino. Inoltre - è necessario eseguire procedure igieniche. Pertanto, non dovresti proteggere completamente il bambino dalle normali procedure dell'acqua: basta monitorare la sua salute e misurare periodicamente la temperatura. Se il bambino si sente bene, puoi bagnarlo assolutamente calmo.

    Se il bambino ha la febbre, dagli un quarto di una compressa di dipirone o un altro farmaco prescritto dal pediatra. Lo stesso viene talvolta fatto anche in assenza di temperatura a scopo di prevenzione. Ma solo su raccomandazione di un medico.

    Ricorda: ai bambini non dovrebbe essere somministrata l'aspirina. Nella sua composizione - acido acetilsalicilico, oltre agli effetti anti-infiammatori, questa sostanza riduce la viscosità del sangue, che è dannosa per il corpo di un bambino fragile.

    Dopo quali vaccinazioni un bambino può fare il bagno

    Ci sono iniezioni, dopo l'iniezione di cui non ci sono divieti di fare il bagno al bambino. Queste sono le vaccinazioni contro le seguenti malattie:

    • polio;
    • rabbia;
    • influenza;
    • BCG;
    • pneumococco;
    • febbre gialla;
    • rosolia;
    • tetano;
    • pertosse;
    • morbillo;
    • DTP
    • epatite virale B;
    • bacillo emofilo;
    • parotite;
    • difterite;
    • colera.

    Non puoi bagnare Mantoux: lo sanno tutti da scuola. Ciò non significa che non puoi lavarti le mani, ma non bagnare il sito di iniezione. Anche il sudore è un liquido, quindi cerca di evitare che il bambino sudi molto. Se il test di Mantoux si bagna, può aumentare troppo, superando la norma consentita (leggi il test di Mantoux).

    Dopo la vaccinazione con BCG, può apparire un brufolo purulento. Questa è la normale risposta dell'organismo a questo vaccino, quindi se noti un tale brufolo, non preoccuparti. Puoi fare il bagno a un bambino dopo una tale vaccinazione.

    Un piccolo gonfiore, gonfiore o arrossamento della pelle può apparire dopo un'iniezione contro DTP. Non c'è nulla di sbagliato in questo - una reazione simile è abbastanza comune. È possibile applicare un impacco di acqua calda su quest'area in modo che il gonfiore scompaia più rapidamente.

    Se bagnato: possibili effetti

    I medici avvertono i genitori che il sito di iniezione non può essere bagnato il primo giorno. Il contatto con l'acqua aumenta il rischio di una reazione locale.

    Se si bagna l'area interessata, si osservano le seguenti modifiche nel sito di vaccinazione:

    • arrossamento;
    • rigonfiamento;
    • rigonfiamento;
    • dolore
    • eruzioni cutanee;
    • formazione di compattazione;
    • zoppaggine.

    I microrganismi patogeni si trovano nell'acqua, provocando l'inizio del processo infiammatorio. Quando penetrano nella ferita aperta, inizia la suppurazione.

    Per eliminare gli effetti collaterali, sarà necessario un intervento chirurgico. I preparati locali con formazione di pus nel sito di iniezione sono inefficaci.

    Regole generali per il bagno dopo la vaccinazione

    Qualsiasi vaccinazione richiede precauzione. Puoi solo essere vaccinato a un bambino sano, dal momento della precedente vaccinazione deve passare almeno un mese.. Quando puoi fare il bagno al bambino, quanti giorni devi aspettare - dipende dal tipo di vaccinazione e dalla reazione del corpo ad esso

    È impossibile fare il bagno a un bambino se ha la febbre o altri sintomi della malattia. In altri casi, fare il bagno a casa sotto la doccia non sarà dannoso se non si bagna il punto di iniezione. Tuttavia, non è consigliabile fare il bagno. Docce troppo calde o fredde danneggeranno anche il bambino. È assolutamente necessario escludere il nuoto nei bacini naturali e nella piscina

    Quando puoi fare il bagno a un bambino, quanti giorni devi aspettare - dipende dal tipo di vaccinazione e dalla reazione del corpo ad esso. È impossibile fare il bagno a un bambino se ha la febbre o altri sintomi della malattia. In altri casi, fare il bagno a casa sotto la doccia non sarà dannoso se non si bagna il punto di iniezione. Tuttavia, non è consigliabile fare il bagno. Docce troppo calde o fredde danneggeranno anche il bambino. È assolutamente necessario escludere il nuoto nei bacini naturali e nella piscina.

    Quando un bambino può camminare e nuotare dopo la vaccinazione con DTP, Pentaxim, Prevenar e altri?

    Nell'infanzia, specialmente nel primo anno di vita, il bambino riceve un gran numero di vaccinazioni preventive. Molti vaccini causano cambiamenti temporanei nel corpo del bambino:

    • cambiare emocromo;
    • violare il bioritmo quotidiano;
    • influenzare il funzionamento del sistema nervoso.

    Questi effetti collaterali non durano più di alcune ore. Ma non si può prevedere esattamente come il bambino risponderà al vaccino, anche se in precedenza aveva ben tollerato un vaccino simile..

    Per evitare ulteriori oneri sul corpo del bambino e non danneggiare il bambino, i medici hanno sviluppato una serie di restrizioni per il periodo post-vaccinazione. Ad esempio, evitare la camminata e il bagno quotidiano è una precauzione standard.

    Non nuotare o camminare, o da dove provengono i divieti?

    Qualsiasi vaccino provoca una reazione biochimica che non è tipica del corpo di un bambino. Per l'immunità del bambino, la vaccinazione è stress e un grave onere. Nel periodo successivo alla vaccinazione, il sistema immunitario è impegnato nello sviluppo di anticorpi contro i patogeni introdotti con il farmaco e le sue funzioni protettive sono ridotte. Fattori negativi esterni aumentano il carico sul corpo del bambino. Ciò provoca un malfunzionamento nel suo lavoro e ulteriori complicazioni..

    I bambini rispondono ai vaccini in diversi modi, i cambiamenti temporanei hanno luogo in momenti diversi. In alcuni bambini, la temperatura aumenta quella sera, in altri, gli effetti collaterali si verificano il giorno successivo o successivo. Molti bambini tollerano il vaccino senza cambiamenti patologici, ma anche in tali condizioni, il corpo è particolarmente sensibile ai microrganismi patogeni..

    Fare il bagno e camminare sono procedure di tempera che sono utili al 100% solo a un bambino assolutamente sano. Ad esempio, mentre fai il bagno, la schiena e il torace del bambino non sono completamente immersi nell'acqua, ma sono sopra di esso. Tra una doccia e l'altra, il corpo subisce un forte raffreddamento. Quando le funzioni protettive del corpo sono indebolite dal vaccino, esso minaccia il raffreddore comune e altre malattie..

    Se un bambino viene bagnato in acqua calda dopo la vaccinazione, ciò provoca spesso un aumento della temperatura corporea. Inoltre, durante la cottura a vapore, possono svilupparsi infiltrazioni: un sigillo nel sito di iniezione.

    Per le vaccinazioni che non sono accompagnate da una reazione di temperatura, il rifiuto di fare il bagno non è un requisito. L'importante è non vaporizzare, non strofinare il sito di iniezione e non ritardare le procedure dell'acqua. Meglio limitarsi a una calda doccia serale.

    Le opinioni su quanto sia sicuro uscire dopo la vaccinazione differiscono. Alcuni medici sono sicuri che nei luoghi pubblici e in strada il rischio di malattia sia maggiore, altri credono che le possibilità di ammalarsi siano uguali sia a casa che all'aperto.

    I patogeni che entrano nel corpo con l'iniezione aumentano la sua suscettibilità alle infezioni e alle reazioni immunitarie acute. Un bambino può prendere un virus o prendere un raffreddore anche in un appartamento chiuso in assenza di ventilazione normale. È possibile camminare dopo la vaccinazione dipende da quale farmaco è stato usato per la vaccinazione e da quanti mesi è stato il bambino.

    Quando puoi camminare e fare il bagno dopo la vaccinazione con DTP?

    La DTP è prescritta a bambini completamente sani senza segni di malattie acute, croniche e sistemiche al momento dell'esame prima dell'iniezione. I neonati ricevono la loro prima iniezione in 1,5 mesi.

    Dopo che i patogeni di un complesso di malattie penetrano nel corpo, il sistema immunitario entra in una lotta attiva contro di loro e non è in grado di fornire protezione contro altre infezioni. L'elevata probabilità di infezione da acqua sporca durante questo periodo spiega perché è impossibile bagnare il vaccino DTP. Ci sono molti altri motivi per posticipare il nuoto per 2-3 giorni:

    • L'acqua insufficiente provoca prurito nel sito di iniezione. Il bambino inizia a pettinare l'area irritata e questo aumenta il rischio che i batteri entrino nella ferita. Dopo due giorni, la pista di iniezione è completamente stretta e il contatto con l'acqua non rappresenta una minaccia.
    • L'uso prolungato di un bagno caldo eccita il sistema nervoso del bambino. A causa del surriscaldamento, il corpo sperimenta uno stress eccessivo, a causa del quale il sonno è disturbato, il bambino diventa irrequieto, probabilmente un aumento della temperatura corporea.

    Il periodo raccomandato di 2-3 giorni è anche dovuto al fatto che le complicazioni dopo la vaccinazione non possono verificarsi immediatamente, ma in seguito. Secondo il grado di manifestazione, la reazione di temperatura alla vaccinazione è:

    • debole (normale) - fino a 37,5 °;
    • mezzo (richiede monitoraggio) - fino a 38,5 °;
    • forte (è necessario consultare un medico) - superiore a 38,6 °.

    Per garantire che non vi siano effetti collaterali, si raccomanda di non lavare il bambino fino al completo recupero. Se la temperatura supera i 37 gradi, è vietato il lavaggio. È inoltre vietato visitare la piscina, il parco acquatico, i bagni.

    Dopo un massimo di 38 gradi dopo la prima immunizzazione, si raccomanda di assumere farmaci antipiretici sotto forma di sciroppo o supposte rettali, in particolare per neonati e bambini di età inferiore a 1 anno. La composizione del farmaco non deve contenere acido acetilsalicilico, che diluisce il sangue.

    A causa dell'esposizione del corpo del bambino agli effetti di batteri e virus nel periodo post-vaccinazione, i medici consigliano di non camminare con il bambino in luoghi affollati. Il giorno della vaccinazione DTP, è meglio camminare dalla clinica a casa. Se il bambino si sente bene, non ha temperatura e cambiamenti di appetito, sonno o comportamento, il secondo giorno puoi uscire.

    In inverno, si consiglia di camminare dopo una vaccinazione contro la pertosse, la difterite e il tetano durante il giorno e in estate, al mattino o alla sera, quando la temperatura è più bassa (si consiglia di leggere: quando i bambini vengono vaccinati contro il tetano e le sue controindicazioni). In caso di pioggia e vento, è meglio rimanere a casa.

    Per quanto tempo può camminare e fare il bagno a un bambino dopo la vaccinazione con Pentaxim?

    Pentaxim è un vaccino importato contro la pertosse, la difterite e il tetano, che è accompagnato da meno effetti collaterali (si consiglia di leggere: le differenze tra la vaccinazione Pentaxim e Infanrix Hex). Nella maggior parte dei bambini, la temperatura aumenta durante il giorno dopo l'iniezione e diminuisce gradualmente nel periodo da 3 a 72 ore.

    Come dopo altri sieri di questo gruppo, è indesiderabile fare il bagno a un bambino e camminare con lui per i primi due giorni dopo la vaccinazione. Il bambino deve fornire la modalità più parsimoniosa per proteggerlo dalle infezioni da virus e batteri.

    Nei bambini che tollerano bene le rimanenti vaccinazioni, non sono esclusi una reazione di temperatura e altri effetti collaterali dopo Pentaxim. A causa dell'accumulo graduale di anticorpi verso i componenti sierici nel corpo, i bambini reagiscono in modo più acuto alla quarta rivaccinazione.

    Se durante il giorno dopo l'iniezione la temperatura rimane all'interno dell'intervallo normale, il giorno successivo è consentita una passeggiata di un'ora all'aria aperta, a condizione che il tempo sia buono e normale. Se necessario, puoi riscattare un bambino. Non è vietato bagnare direttamente il sito di iniezione - il contatto con l'acqua non rappresenta alcun pericolo.

    Vaccinato contro la poliomielite: quando è il momento di fare il bagno e uscire?

    La percentuale di reazioni vaccinali tipiche per i farmaci moderni è minima. Quando immunizzata contro la poliomielite, la temperatura aumenta molto raramente. Se non c'è deterioramento del benessere e del calore, puoi fare una passeggiata con tuo figlio anche il giorno della vaccinazione. Non è vietato il lavaggio corto con acqua calda..

    Le reazioni al farmaco anti-poliomielite si verificano più spesso quando il vaccino contro la poliomielite viene somministrato contemporaneamente a DTP. Se il bambino ha ricevuto entrambe le vaccinazioni contemporaneamente, si dovrebbe astenersi dal camminare e fare il bagno per 2-3 giorni.

    Quando è permesso nuotare e camminare dopo la vaccinazione contro l'epatite?

    Un vaccino contro l'epatite B viene somministrato a 6 mesi. Il farmaco stesso non provoca una reazione allergica e di temperatura, ma di solito la procedura è combinata con la vaccinazione con DTP e IPV. In tali condizioni, i medici non consentono di bagnare il sito di iniezione e di rimanere a lungo all'aperto con il bambino per i prossimi 2 giorni.

    Se sei vaccinato contro l'epatite B separatamente dagli altri vaccini, puoi nuotare e camminare lo stesso giorno. Quando si fa il bagno entra nella solita routine quotidiana per il bambino, questo è persino necessario. È consigliabile ridurre la durata delle procedure in acqua: la ferita non può essere vaporizzata. Dopo il contatto con l'acqua, il sito di iniezione viene leggermente imbevuto di un asciugamano per asciugare la superficie.

    I bambini con un'immunità debole dovrebbero astenersi dal bagno per 3 giorni. Questo aiuta a mantenere uno strato di pelle che protegge dalle infezioni..

    È possibile lavare il bambino e camminare con lui dopo la vaccinazione con Prevenar?

    Il giorno dopo la vaccinazione con Prevenar, il sito di iniezione non può essere bagnato, ed è meglio non fare il bagno al bambino. Quindi tollererà facilmente l'immunizzazione. Sulla ferita dall'iniezione di Prevenar contro lo pneumococco, non è possibile applicare impacchi, incollare il cerotto adesivo, applicare iodio e altre preparazioni topiche.

    Con il bel tempo è permesso uscire. È meglio evitare la folla, non camminare in un parco giochi affollato. Il contatto con potenziali portatori di infezione dopo la vaccinazione con Prevenar è pericoloso per il bambino.

    Quando è vietato camminare e nuotare??

    Camminare e nuotare sono severamente vietati se esiste un'alta probabilità di effetti collaterali dopo la vaccinazione. Tali rischi sorgono in violazione delle regole per la vaccinazione e la presenza di sintomi di malattie comuni in un bambino al momento della somministrazione del farmaco.

    Se il bambino ha reazioni patologiche dopo la procedura, le passeggiate devono essere completamente abbandonate. L'elenco delle controindicazioni include:

    • un aumento della temperatura corporea superiore a 38,6 gradi;
    • sintomi di malattia respiratoria;
    • manifestazioni allergiche sotto forma di prurito, compattazione estesa, eruzioni cutanee;
    • aumento dell'eccitabilità nervosa più a lungo di tre giorni dal momento della vaccinazione;
    • scarso appetito e rifiuto di mangiare;
    • eventuali segni di insufficienza respiratoria;
    • dolori articolari
    • attacchi di nausea e vomito;
    • un aumento delle dimensioni dei linfonodi.

    I genitori dovrebbero chiamare immediatamente un pediatra e scoprire perché ci sono state manifestazioni negative. Prima di consultare uno specialista, non puoi fare un bagno e bagnare il sito di iniezione, devi rimanere a casa con il bambino. Durante questo periodo, è necessario mantenere la pulizia nella stanza, ventilarla regolarmente. Il bambino non dovrebbe essere in bozza. Per prevenire l'ipotermia e il raffreddore comune, prima di aerare il bambino si spostano in un'altra stanza e chiudono la porta della stanza in cui la finestra è aperta.

    Quando gli effetti collaterali sono dovuti a una semplice infezione respiratoria senza complicazioni dopo la vaccinazione, puoi uscire. Non puoi fare il bagno a un bambino con naso che cola, tosse e segni di malessere generale.

    Il divieto di camminare nel periodo post-vaccinazione si applica anche alla visita di un asilo o di una scuola. I genitori dovrebbero limitare il contatto del bambino con altri bambini, compresi i fratelli.

    Leggi Gravidanza Pianificazione