Ogni futura mamma sentì: "Non appendere la biancheria intima, il bambino rimarrà impigliato nel cordone ombelicale". E se un dottore sugli ultrasuoni rileva un intreccio del cordone ombelicale, la donna incinta è spaventata seriamente. Dopotutto, questo è orrore: un bambino in un cappio! In effetti, l'entanglement non è così spaventoso come si crede comunemente.

Foto - Lory Photo Bank

Il cordone ombelicale così com'è

Cominciamo con la teoria. Il cordone ombelicale (canale ombelicale) è un "tubo" che collega il bambino con la madre fino alla nascita. Si compone di tre vasi e tessuto connettivo. Una vena ombelicale è responsabile del rilascio al bambino da una placenta di sangue, satura di ossigeno e sostanze nutritive. E gli altri due "prendono" sangue con prodotti metabolici fetali.

Lo spessore del cordone ombelicale può variare leggermente. Dipende dalla quantità della cosiddetta gelatina di verruca, una speciale sostanza gelatinosa che protegge i vasi sanguigni dalla compressione. Uno spessore di uno e mezzo a due centimetri è considerato normale. Sono queste dimensioni che indicano un numero sufficiente di gelatina di Warton e questo garantisce un buon flusso sanguigno.

Anche la lunghezza del cordone ombelicale è irregolare. Tre dimensioni sono tradizionalmente distinte:

  • corto - 40 - 55 cm
  • normale - 56 - 70 cm
  • lungo - più di 70 cm

Tutte queste opzioni sono considerate normali. Solo un cordone ombelicale troppo corto è pericoloso per il bambino, perché può impedirgli di muoversi attraverso il canale del parto. Fortunatamente, un cordone ombelicale assolutamente corto (inferiore a 40 cm) non è così comune, nel 12-13% dei casi. Spesso questo viene rilevato durante il parto, a volte è necessario ricorrere al taglio cesareo di emergenza, ma non sempre. C'è la possibilità che il bambino nascerà naturalmente.

Il cordone ombelicale è abbastanza forte e resiste a carichi considerevoli. Durante la gravidanza, può allungarsi, contrarsi, torcersi senza alcun danno al bambino.

Perché sorge l'entanglement

È semplicemente incredibile quanto siano attivi i bambini nelle viscere della madre! A brevi periodi gestazionali, quando c'è ancora molta "forma fisica del bambino", nuotano, capriole e "danza". E il risultato di questi "esercizi" può essere intrecciato con un cordone ombelicale. Inoltre, questo accade molto spesso, proprio in quel momento molti bambini stessi svelano i nodi che sono legati. Quindi, se il bambino è ancora piccolo, la diagnosi di "intreccio del cordone" non dovrebbe spaventarti. Molto probabilmente, il bambino stesso risolverà il problema e si libererà dalle catene. Tuttavia, lui e le sue condizioni saranno ora monitorati con particolare attenzione..

Quali sono i colpi di scena?

Gli intrecci del cordone ombelicale sono diversi:

  • singolo
  • multiplo (da due a quattro volte)
  • isolato (intorno a una parte del corpo: gambe, braccia, collo)
  • combinato (attorno a più parti del corpo contemporaneamente)

Ciò che è irto di intrecciare il cordone ombelicale?

Anche se non dovresti immediatamente farti prendere dal panico se sei stato informato dell'intrappolamento del cordone ombelicale, ma questa condizione non può essere considerata completamente sicura. Ogni caso è diverso..

Ma un cordone ombelicale normale o corto può comprimerlo così tanto da provocare una mancanza di ossigeno. In questo caso, il bambino avverte disagio e cerca di liberarsi, inizia a muoversi attivamente per disfarsi. Spesso si scopre.

Tuttavia, ci sono casi in cui l'entanglement porta all'ostruzione del flusso sanguigno nel cordone ombelicale. Questo può portare a grave ipossia e richiede l'intervento obbligatorio dei medici..

Quando viene scoperto l'entanglement

L'ecografia ha mostrato l'entanglement del cordone ombelicale? Molto probabilmente, ti verranno prescritti ulteriori esami:

Probabilmente, gli esami ecografici verranno eseguiti più spesso del solito (in situazioni difficili anche fino a più volte alla settimana). Dopotutto, è con l'aiuto degli ultrasuoni che gli specialisti possono valutare le condizioni generali del bambino, le dinamiche della sua crescita, le condizioni della placenta, del cordone ombelicale e del liquido amniotico e trarre conclusioni su come si sente il feto e in che misura l'entanglement del cordone ombelicale lo influenza.

Dopplerometry

Questo studio aiuta a identificare le caratteristiche del flusso sanguigno nella placenta, nel cordone ombelicale e nelle arterie del cervello del bambino. Se vengono rilevate violazioni, questa è la ragione per prescrivere il trattamento.

Cardiotocografia (CTG)

Assegna CTG dalla 33a settimana di gravidanza. In precedenza, lo studio era non informativo a causa del fatto che il sistema cardiovascolare del feto è ancora immaturo. Una procedura piuttosto lunga (entro 40-60 minuti) consente di valutare la natura del battito cardiaco fetale e la frequenza dei suoi movimenti. Questo viene fatto utilizzando un dispositivo speciale con un sensore, che è attaccato allo stomaco della futura mamma. Se il bambino è intrecciato con un cordone ombelicale, durante i suoi movimenti viene registrata una diminuzione della frequenza cardiaca. Più questo segno è pronunciato, più grave è il problema. Sulla base dei risultati del CTG, gli ostetrici-ginecologi traggono conclusioni sulle condizioni del bambino e, se necessario, prescrivono il trattamento.

Cosa fare quando si impiglia il cordone ombelicale?

Cosa si può fare in caso di entanglement del cordone ombelicale confermato da studi?

La condizione del bambino con disturbi moderati è regolata da vitamine e sostanze nutritive. Pertanto, la diminuzione del volume del sangue che entra nel feto viene compensata e riceve una quantità sufficiente di sostanze necessarie per la normale crescita e sviluppo. Potresti anche aver bisogno di farmaci che aiutano a migliorare un indicatore come la "fluidità" del sangue. Molto spesso, queste misure sono sufficienti per normalizzare le condizioni del bambino.

Stai attento!

Se all'ecografia il medico ha trovato l'entanglement del cordone ombelicale, la futura mamma dovrebbe ascoltare attentamente se stessa, perché sei tu che puoi cogliere i primi segnali di aiuto che il bambino dà.

Cosa cercare? Sui movimenti del bambino.

Sicuramente hai già compreso, o meglio, sentito il ritmo quotidiano del tuo bambino: hai un "uccello mattiniero" o un "gufo", attivo o no. Quindi, tieni presente che se il bambino soffre di ipossia, il suo ritmo abituale si smarrisce e la natura dei movimenti cambia.

Se il flusso sanguigno diminuisce leggermente, i movimenti rallentano, diventano più rari, il bambino, per così dire, salva la forza.

Nell'ipossia acuta, la situazione è l'opposto: il bambino si muove attivamente, si precipita letteralmente in giro e può persino rotolare. Dopotutto, all'improvviso e seriamente gli manca l'ossigeno. In questo caso, la sua condizione sembra un panico e i movimenti improvvisi sono, in primo luogo, un tentativo di sbarazzarsi delle catene che hanno causato l'ipossia e, in secondo luogo, i segnali di angoscia, una preghiera di aiuto.

Se il bambino non riesce a liberarsi autonomamente, inizia la seconda fase dell'ipossia acuta. Una madre attenta è preoccupata per la brusca interruzione dei movimenti del bambino dopo una maggiore attività. Ciò accade perché la sua forza si è prosciugata durante la precedente pausa della lotta.

Se noti che il bambino si è calmato improvvisamente dopo un periodo di attività insolita, contatta urgentemente un medico e non alla consultazione delle donne del distretto, ma piuttosto all'ospedale di maternità.

Parto con cavo intrecciato

Molti credono che l'entanglement del cordone sia un'indicazione diretta per il taglio cesareo. Tuttavia, questo non è affatto vero. Anche nel caso di intrappolamento multiplo, il parto più spesso naturale non rappresenta un pericolo per il bambino. Proprio nel corso di tale parto, viene necessariamente eseguito un monitoraggio continuo del battito cardiaco del bambino. Se diventa chiaro che si è verificata ipossia acuta, allora ci sono due opzioni per lo sviluppo di eventi:

  1. In caso di gravi deviazioni nel benessere del bambino nella prima fase del travaglio (la cervice ha appena iniziato ad aprirsi ed è ancora lontana dalla nascita), viene presa la decisione di condurre un taglio cesareo di emergenza.
  2. Se l'ipossia acuta si manifestava nella seconda fase del parto (la testa del bambino si è già abbassata al pavimento pelvico e il momento della nascita è vicino), viene eseguita un'episiotomia (dissezione perineale). Ciò ti consente di accelerare l'aspetto del bambino nella luce e rimuovere dal collo il cordone ombelicale arricciato.

Non importa quanto possa sembrare strano, in medicina l'entanglement del cordone ombelicale non è considerato una condizione patologica.

Pertanto, se sei stato informato da un'ecografia di intrecciare il cordone ombelicale, non essere nervoso, vivi la vita normale della futura mamma, prova a pensare in modo positivo, cammina di più, prenditi cura della tua salute, fai sport. Solo senza estremo. Perché l'emissione di adrenalina dalla gestante influisce necessariamente sul figlio. L'attività motoria del bambino aumenta e questo minaccia ancora di più l'entanglement nel cordone ombelicale. Quindi - pace, e solo pace. E tutto andrà sicuramente bene.

8 domande sull'entanglement del cordone ombelicale

L'entanglement del cordone ombelicale è una diagnosi che spaventa molte donne in attesa di un bambino. Vale la pena preoccuparsi e come comportarsi al fine di ridurre i possibili rischi?

Julia Chernysheva
Ostetrico-ginecologo, Mosca

Domanda 1. Ogni quanto tempo si attorciglia il cordone ombelicale?

Questa condizione, rilevata dagli ultrasuoni, viene diagnosticata in ogni terza donna incinta. Se l'entanglement è diventato noto nelle prime fasi, allora non c'è motivo di disordini. In questo momento, il feto è ancora molto piccolo, ha molto spazio per i movimenti attivi. Nuota, si gira. E a volte più volte alla settimana, prima entra nel ciclo dal cordone ombelicale, quindi altrettanto facilmente rilasciato da questo circuito. Dovrebbero essere prese misure se l'entanglement si trova più vicino al parto, quando il bambino ha già assunto la sua posizione finale prima della nascita.

Domanda 2. Perché il cavo si attorciglia??

Il cordone ombelicale è un organo speciale che collega la placenta al feto. La formazione del cordone ombelicale inizia a 11 settimane. Al momento della nascita, il suo spessore raggiunge i 2 cm: in questo momento è costituito da due arterie e una vena. Le arterie trasportano il sangue fetale saturo di anidride carbonica e prodotti metabolici nella placenta. E attraverso una vena, il sangue arricchito con ossigeno e sostanze nutritive entra nel bambino. Le navi del cordone ombelicale sono circondate da una sostanza speciale: la gelatina di cardone. Questa sostanza gelatinosa li protegge dall'essere schiacciati..

Normalmente, la lunghezza del cordone ombelicale è compresa tra 40 e 70 centimetri. Se è più lungo, nelle fasi successive della gravidanza, possono formarsi anelli del cordone ombelicale, in cui possono cadere la testa, la maniglia, la gamba del bambino o il suo tronco. La dimensione del cordone ombelicale non dipende dalle condizioni esterne o dallo stile di vita di una donna. Questo è un fattore ereditario..

Un altro fattore che aumenta la probabilità di intrappolamento è il polidramnios. In un grande volume di liquido amniotico, il feto continua a muoversi attivamente nelle fasi successive. Il polidramnios è una complicazione della gravidanza. Per identificarne le cause, è necessario consultare un ginecologo.

Alcuni bambini sono ancora più attivi nell'utero di altri, e questo aumenta il rischio di impigliarsi nel cavo. Spesso la mobilità è associata ai tratti di personalità del bambino, che si manifestano anche prima del parto. Ma succede che è causato da ipossia cronica (carenza di ossigeno nel feto). Quando non c'è abbastanza ossigeno, il feto inizia a preoccuparsi. L'ormone dello stress cortisolo è prodotto nel suo corpo. Il cuore inizia a contrarsi più spesso per saturare l'intero corpo con una piccola quantità di ossigeno. In questo contesto, l'attività motoria aumenta e, di conseguenza, il rischio di intrappolare il cordone ombelicale.

Uno dei motivi principali dell'insufficiente apporto di ossigeno al feto è il fumo in gravidanza. Sotto l'influenza della nicotina, i vasi si restringono, la normale circolazione sanguigna è disturbata. Ciò accade non solo nel corpo della madre, ma anche nel feto, poiché la nicotina passa facilmente attraverso la barriera placentare. Il fumo aumenta il rischio di molte complicazioni; l'ipossia fetale è solo una di queste..

L'ipossia è spesso provocata dallo stile di vita sbagliato della futura mamma, dalla violazione del regime, dalla mancanza di esercizio fisico. Affinché un bambino abbia abbastanza ossigeno, una donna dovrebbe riceverlo in quantità sufficienti da sola. È necessario ventilare la stanza, camminare all'aria aperta, muoversi. Ovviamente, non stiamo parlando di uno sforzo fisico serio, ma ne trarranno beneficio solo esercizi speciali, nuoto e camminata a un ritmo tranquillo.

L'ipossia può verificarsi a causa del nervosismo della futura mamma. Quando una donna è preoccupata, gli ormoni dello stress vengono rilasciati nel suo sangue: adrenalina e cortisolo. Passano la barriera placentare ed entrano nel feto, di conseguenza, il bambino inizia a muoversi più del previsto.

L'insufficienza fetale può anche causare ipossia. È provocato da ipertensione, malattie del sangue, inclusa la trombofilia, nonché diabete e malattie renali. Anche le preeclampsia (gestosi) e le infezioni intrauterine sono pericolose..

Domanda 3. Quali tipi di entanglement sono?

Il caso più comune e più sicuro è un singolo intreccio non stretto. Anche se succede che il cordone ombelicale non formava uno, ma due o addirittura tre anelli attorno al feto. Per scoprire esattamente quale tipo di entanglement devi affrontare in ogni caso, un'ecografia non è sufficiente. A una donna viene prescritta la mappatura Doppler a colori (non confonderla con Dopplerometry). Questa tecnica consente di vedere la direzione del flusso sanguigno in grandi vasi e da questi dati per determinare con precisione quanti anelli formano il cordone ombelicale. In alcuni casi, è richiesto anche un esame ecografico tridimensionale..

Domanda 4. Il feto può soffocare se il cordone ombelicale circonda la gola del bambino?

Il feto non può soffocare né durante lo sviluppo intrauterino né durante il parto. I polmoni iniziano a funzionare solo dopo la nascita del bambino e la bocca liberata dal muco. Fino a questo punto, le vie aeree non sono coinvolte nel fornire ossigeno al bambino. Pertanto, non è così importante se il cordone ombelicale è avvolto intorno alla gola, alla maniglia, alla gamba o al busto. Le condizioni del cordone ombelicale stesso sono importanti. È attraverso di lei che sia durante lo sviluppo fetale che durante il parto il feto riceve ossigeno e sostanze nutritive. Finché il flusso sanguigno nel cordone ombelicale non è compromesso, il bambino non soffre, anche se la sua gola è attorcigliata. Una condizione pericolosa è quando il lume delle sue navi si restringe a causa della tensione o del serraggio del cordone ombelicale. In questo caso, il feto manca di ossigeno - ipossia.

Domanda 5. L'entanglement influenza lo sviluppo fetale?

Per capire se esiste una minaccia, viene prescritta una cardiotocografia (CTG). Durante questo studio, il battito cardiaco fetale, il suo movimento, nonché le contrazioni uterine, vengono rilevati mediante una sonda ad ultrasuoni. Lo studio è condotto per tutte le gestanti, a partire da 33 settimane di gravidanza. Se durante i movimenti cardiaci il numero di contrazioni cardiache diminuisce, allora c'è un pericolo per la salute del bambino. In questo caso, viene eseguita anche la dopplerometria a ultrasuoni. Permette di valutare la natura e la velocità del flusso sanguigno nei vasi della placenta e del cordone ombelicale: se questi indicatori sono normali, allora tutto è in ordine e la donna incinta deve solo seguire accuratamente tutte le prescrizioni del medico. Di solito, all'intreccio viene prescritta l'osservazione dinamica. Ciò è necessario per sospettare tempestivamente le violazioni dello stato del bambino e adottare le misure necessarie il prima possibile. Gli studi possono essere effettuati ogni 4-7 giorni, o forse quotidianamente: tutto dipende dalle condizioni del feto. Se è richiesto un monitoraggio giornaliero, allora a una donna viene solitamente offerto di mentire nel dipartimento di patologia della gravidanza.

Se la dopplerometria ha mostrato anomalie, ciò indica che il bambino sta già sperimentando ipossia. Questa condizione è acuta e cronica. L'ipossia acuta è un'indicazione per il parto di emergenza. In poche parole, il bambino deve essere salvato urgentemente. Ma questa è ancora una rarità. L'ipossia cronica è più comune. Una fornitura insufficiente di ossigeno può portare a un cambiamento nei processi metabolici, una violazione dello sviluppo intrauterino e una diminuzione delle capacità adattative di un neonato. Il sistema nervoso è particolarmente sensibile all'ipossia. Più a lungo il feto avverte una mancanza di ossigeno, più pronunciate possono essere tutte queste complicanze. Per eliminare le conseguenze indesiderate, i medici possono prescrivere farmaci per la donna che sostengono la circolazione uteroplacentare. Di solito sono anche raccomandati per la prevenzione dell'ipossia..

Domanda 6. Esistono modi per svelare l'intreccio del cordone ombelicale nell'utero?

Nessuna manipolazione medica per liberare il feto dal ciclo non aiuterà. E se alcuni "guaritori" promettono di farlo con alcuni metodi "popolari" sconosciuti alla medicina, non dovresti crederci. Non esistono tali metodi. Il medico può prescrivere esercizi relativi al cambiamento della posizione del corpo di una donna incinta, ad esempio "Gattino". Nella posizione di partenza, devi stare in piedi a quattro zampe con supporto su palmi e ginocchia. Tieni la testa dritta. Fai un respiro profondo, inclinando la testa verso il basso e piegando la schiena verso l'alto. Ritorna lentamente alla posizione iniziale. Non trattenere il respiro. Nominano anche la famosa "Bicicletta". Le donne in gravidanza devono eseguirlo ad un ritmo piacevole. Saranno sufficienti da sei a nove "turni". Un altro buon esercizio è fatto contro il muro. Posizione di partenza: sdraiato sulla schiena, braccia lungo il corpo, gambe piegate alle ginocchia. Alza le gambe, spingile contro il muro. Quindi, mentre inspiri, continuando a riposare, per allargare le gambe. All'espirazione, tornare lentamente alla posizione di partenza. Ripeti 4-5 volte. L'essenza degli esercizi è che con un cambiamento nella posizione del corpo di una donna incinta, anche la posizione del feto può cambiare e può liberarsi indipendentemente dal ciclo. Ma il risultato al cento per cento è meglio non aspettarsi da loro. E non ti arrabbiare se è diventato chiaro che una carica speciale non ha aiutato. È molto meglio calmarsi. Meno la donna incinta è nervosa, meno il bambino sarà preoccupato. Pertanto, il rischio di stringere il circuito sarà ridotto.

Domanda 7. L'entanglement del cordone ombelicale è un'indicazione per il taglio cesareo?

Un singolo, non stretto attorcigliamento del cordone ombelicale da solo il più delle volte non diventa un'indicazione per il parto chirurgico. Ma in questo caso, l'intero periodo del parto richiede un attento monitoraggio delle condizioni del bambino. In caso di ipossia acuta, viene eseguito un taglio cesareo di emergenza..

Durante il travaglio, il battito cardiaco del bambino viene monitorato dal CTG del feto. Questo ti permette di capire come il bambino reagisce alle improvvise contrazioni dell'utero. Nella seconda fase del travaglio, aumenta il rischio di ipossia. Pertanto, il cuore del bambino viene ascoltato ogni 3 minuti e dopo ogni tentativo con l'aiuto di uno stetoscopio ostetrico - in altre parole, un tubo. Se la frequenza cardiaca non è normale, il medico può eseguire la stimolazione per accelerare la nascita. In alcuni casi, viene anche utilizzata un'episiotomia - una sezione del perineo. Se il cordone ombelicale si avvolge intorno alla gola, l'ostetrico lo rilascia dal ciclo immediatamente dopo la nascita della testa del bambino. In questo momento non puoi spingere. Il medico ti avvertirà sicuramente a riguardo..

Se l'entanglement è stretto e il cordone ombelicale è notevolmente allungato, le tattiche di consegna saranno diverse. In questo caso, il rischio di ipossia acuta nella nascita naturale è molto elevato. Il motivo è che quando il bambino passa il canale del parto, il cordone ombelicale si allunga ancora di più, il lume delle sue navi si restringe in modo significativo. C'è un altro pericolo. Il cordone ombelicale diventa più corto a causa del cappio. Questa lunghezza potrebbe non essere sufficiente per consentire al feto di muoversi senza ostacoli attraverso il canale del parto. Esiste una minaccia di distacco prematuro della placenta. Normalmente, si separa dalla parete uterina dopo la nascita del bambino. Il distacco prematuro della placenta è una delle complicanze più gravi della gravidanza e del parto. Questa è una condizione molto pericolosa per il bambino, poiché è attraverso la placenta che riceve ossigeno fino al momento in cui inizia a respirare da solo. Per ridurre al minimo i rischi in caso di stretto entanglement, a una donna viene solitamente offerto un taglio cesareo pianificato.

Domanda 8. È possibile in qualche modo prevenire l'intrappolamento del cordone ombelicale?

Smettere di fumare (incluso quello passivo), il regime corretto della giornata e l'assenza di stress aiuteranno a evitare l'ipossia nel feto e quindi a ridurre il rischio di impigliarsi nel cordone ombelicale. La futura mamma deve registrarsi per una gravidanza presso un istituto medico il prima possibile, sottoporsi a tutti gli esami necessari in tempo e seguire le raccomandazioni del medico. È particolarmente importante essere costantemente monitorati se esiste una storia di malattie che aumentano il rischio di ipossia..

Se si forma un nodo...

Molte donne incinte sono interessate a sapere se la condizione in cui il cordone ombelicale è legato in un nodo è pericolosa? Distingue tra nodi veri e falsi. Ciò che sembrava un nodo durante la prima ecografia potrebbe effettivamente rivelarsi un'espansione varicosa di uno dei vasi o una porzione attorcigliata del cordone ombelicale. Non vi è alcuna minaccia per la salute del bambino in questo. Il vero nodo è molto raro. Si verifica se il cordone ombelicale ha prima formato un cappio e poi il feto ha fluttuato attraverso questo cappio. Non ci sono modi per prevenire la formazione di un vero nodo, dal momento che né una donna né un medico possono controllare tutti i movimenti fetali. Il nodo stesso non è pericoloso se non stretto. Una volta serrati, i vasi del cordone ombelicale possono essere pizzicati. Ciò porta a un flusso sanguigno alterato e, di conseguenza, all'ipossia nel bambino. Il medico prescrive anche la dopplerometria per determinare se il nodo è una minaccia..

Non alzare le mani?

Molte donne, in particolare le generazioni più anziane, sono ancora convinte che l'entanglement derivi dal fatto che una donna incinta alza le braccia in alto, ad esempio quando appende biancheria intima o tende. Da ciò, il feto si capovolge e rimane impigliato nel cordone ombelicale. Tutto ciò non ha nulla a che fare con la realtà. Nessuno studio moderno ha confermato che alzare la mano in qualche modo danneggi un bambino. Questa posa è completamente naturale e non può portare a conseguenze indesiderabili..

Entanglement del cordone ombelicale: cause, diagnosi, conseguenze, prevenzione

La gravidanza è una condizione bella ma complessa di una donna. In questo articolo cercherò di coprire il più possibile uno dei problemi riguardanti la salute di un bambino non ancora nato: intrecciare il cordone ombelicale. Cos'è l'entanglement del cordone ombelicale? Perché si verifica l'entanglement del cavo e come diagnosticare? Quali sono le conseguenze dell'intreccio del cordone ombelicale e può essere evitato?

Entanglement del cordone ombelicale, come accade?

I miti più comuni riguardanti la gravidanza sono il divieto di lavorare a maglia, che è percepito come la ragione che contribuisce al intreccio del bambino con il cordone ombelicale, nonché il divieto di alzare le braccia della donna incinta. Queste affermazioni non hanno nulla a che fare con la realtà. Ci occuperemo in ordine.
Prima di tutto, devi capire cos'è il cordone ombelicale.

Il cordone ombelicale (funiculus umbilicalis), sinonimo del cordone ombelicale, è un cordone che collega il cordone ombelicale del feto con la placenta e contenente vasi ombelicali (2 arterie e 1 vena) che servono allo scopo di nutrire e respirare il feto (Big Medical Encyclopedia).

Normalmente, la lunghezza del cordone ombelicale va da 40 a 60 cm, lo spessore è di 2 cm, tuttavia a volte la lunghezza del cordone ombelicale può essere di 70 o più centimetri, una delle complicazioni dovute alla presenza di un cordone ombelicale così lungo è l'intreccio del feto. Inoltre, i polidramnios possono servire da fattore predisponente ad intrecciare il cordone ombelicale, poiché con esso il bambino ha l'opportunità di muoversi attivamente nello stomaco della madre.

L'entanglement del cordone ombelicale come patologia è abbastanza comune. Potrebbe essere diverso in natura. Si distinguono i seguenti tipi di aggrovigliamento del cavo:

  • singolo (un turno) - multiplo (due o più turni);
  • non stretto - stretto;
  • isolato (intorno a una parte del corpo) - combinato (intorno a diverse parti del corpo, ad esempio intorno al collo e alle gambe).

"Il più comune nella pratica ostetrica è un singolo, non stretto groviglio attorno al collo del bambino. Questo entanglement non è pericoloso per il bambino, al contrario di molti entanglement stretto.

Diagnostica entanglement del cavo

Per stabilire l'entanglement del cordone ombelicale di una donna incinta, vengono effettuati numerosi studi: in primo luogo, uno studio cardiotocografico (CTG - registrazione di battiti cardiaci e movimenti) del feto, durante il quale vengono stabiliti i probabili sintomi del problema. Successivamente, viene eseguito un esame ecografico (ultrasuoni), durante il quale viene chiarito il presupposto della presenza di anelli del cordone ombelicale nel collo del feto. La molteplicità di entanglement è stabilita dalla mappatura Doppler a colori.

"Il metodo più accurato nello studio dello stato del flusso sanguigno uteroplacentare e fetale-placentare è Doppler.

Questi metodi di ricerca consentono di analizzare la velocità del flusso sanguigno nel cordone ombelicale, stabilire il polso fetale, la presenza o l'assenza di ipossia. L'intero complesso di questi studi viene eseguito ripetutamente dalla donna incinta, perché il bambino è in costante movimento prima della nascita e l'entanglement può scomparire.

Le conseguenze dell'intreccio del cordone ombelicale

La conseguenza più comune di impigliare il cordone ombelicale è il verificarsi di una violazione del flusso sanguigno, che può portare a una violazione dello sviluppo fetale. Inoltre, una grave compressione del collo o degli arti può causare problemi con l'afflusso di sangue ai tessuti del bambino..

"Inoltre, a causa della forte tensione del cordone ombelicale, la placenta può esfoliare prematuramente, portando a una sofferenza fetale acuta e alla nascita prematura.

Se, al momento della nascita, gli studi confermano la presenza di entanglement, questa è la base per determinare le tattiche specifiche di condurre la nascita.

"Nel caso in cui venga diagnosticato un intreccio multiplo e stretto intorno al collo del bambino (dopo un periodo di 37 settimane), ciò è un'indicazione per un parto rapido, poiché aumenta notevolmente il rischio di ipossia e persino l'asfissia fetale durante il parto.

Come prevenire l'entanglement

È triste, ma dobbiamo ammettere che non esistono praticamente metodi ufficialmente approvati dalla medicina o dalla pratica per prevenire l'entanglement del cavo. Né la futura mamma, né i dottori possono fare nulla per rimuovere l'ansa formata da qualsiasi parte del corpo del bambino mentre è nell'utero.

Tuttavia, non disperare e panico. Va ricordato che il bambino è in grado di rimanere autonomamente impigliato nel cordone ombelicale e districare.

"Il rispetto delle raccomandazioni generali: camminare, evitando vari stress, può avere un effetto positivo, anche dal punto di vista della prevenzione dell'aggrovigliamento del cavo. Ciò aiuta ad eliminare / ridurre l'ipossia intrauterina nel bambino e, quindi, impedisce un'eccessiva attività del bambino, a seguito della quale può verificarsi un impigliamento.

Entanglement del cordone ombelicale

Le future madri hanno paura di molte cose, ma la maggior parte dei miti e delle storie dell'orrore sono associate a una tale complicazione come intrecciare il feto con un cordone ombelicale. Una mancanza di informazioni su questo porta a un malinteso su ciò che sta realmente accadendo.

Quindi, che cos'è - intrecciare il cordone ombelicale? Come scoprire se questo è esattamente ciò che minaccia il tuo bambino e perché? Questo può essere evitato? Come diagnosticare la patologia? Troverai le risposte a queste e molte altre domande in questo materiale..

Entro la 12-14 settimana di gravidanza, la placenta e il cordone ombelicale si formano finalmente - strutture che svolgono le funzioni di scambio tra la madre e il bambino. Dopo la nascita, quando viene tagliato il cordone ombelicale, la circolazione fetale e il flusso sanguigno placentare vengono interrotti. Il bambino inizia a vivere "in modo indipendente", e solo l'ombelico ricorda la relazione una volta stretta con la mamma.

Il cordone ombelicale è un lungo cordone (normalmente da 40 a 60 cm), spesso fino a 2 cm, costituito da tessuto connettivo mesodermico, all'interno del quale sono presenti una vena ombelicale e due arterie. L'unica vena ombelicale che lascia la placenta entra nella cavità addominale del feto attraverso l'anello ombelicale e trasporta sangue ossigenato, sostanze nutritive e farmaci che hanno superato la barriera placentare. Il sangue con i prodotti di scarto dell'attività vitale del bambino entra nelle arterie e quindi, attraverso la placenta, nel corpo della madre. Si è riscontrato che la lunghezza delle navi è determinata geneticamente. Tuttavia, soggetto a un aumento della loro lunghezza, potremmo incontrare il problema di un "lungo cordone ombelicale" (più di 70 cm), una delle cui complicazioni è l'entanglement di parti del feto e la formazione di veri nodi.

Tra le mamme in attesa, c'è una convinzione: durante la gravidanza, non puoi lavorare a maglia o tessere, questo è irto di intrecciare il cordone ombelicale intorno al collo del feto o la comparsa di nodi su di esso. Il segno è sorto molto tempo fa, quando le ostetriche sono nate. Le donne a quel tempo erano principalmente impegnate in ricami: cucivano molto, tessevano pizzi, lavoravano a maglia. Molto spesso i bambini con intrappolamento del cordone attorno al collo morivano, principalmente a causa della mancanza di adeguata esperienza nelle ostetriche. Per analogia con l'anello del cordone ombelicale sul collo, il lavoro a maglia è stato riconosciuto come "colpevole" di intreccio, la cui essenza consiste nel torcere i fili del filo. In effetti, lavorare a maglia è un ottimo modo per calmare i nervi e allo stesso tempo preparare cose meravigliose per il tuo futuro bambino.

Allo stato attuale, l'ipossia intrauterina del feto (mancanza di ossigeno), frequenti stress della madre (elevati livelli di adrenalina nel sangue), che porta a un'eccessiva mobilità del bambino, sono fattori predisponenti per l'entanglement del cordone. La presenza di polidramnios in una donna gli dà l'opportunità di eseguire una gamma più ampia di movimenti. A proposito, il giovane nuotatore è in grado non solo di "attorcigliare", ma anche di "districare" in modo indipendente gli anelli del cordone ombelicale. Pertanto, future mummie, non allarmarti se il tuo bambino ha un intreccio del cordone ombelicale. L'aspetto più importante di questo problema è la condizione del bambino - che soffra o meno di ipossia.?

Come determinare la presenza di entanglement?
Per stabilire l'entanglement del cordone ombelicale di una donna incinta, prima condurre uno studio cardiotocografico (CTG - registrazione di battiti cardiaci e movimenti) del feto, durante il quale vengono identificati i probabili sintomi del problema. Utilizzando solo questo metodo, è già possibile determinare i segni di ipossia. Quindi viene eseguito un esame ecografico (ultrasuoni), durante il quale viene chiarito il presupposto della presenza di anelli del cordone ombelicale nel collo del feto. Questa manipolazione è già informativa dal secondo trimestre. La molteplicità dell'entanglement è stabilita dalla mappatura Doppler a colori. Il metodo più accurato nello studio dello stato del flusso sanguigno utero-placentare e fetale-placentare è la dopplerometria. Di solito, tutti questi studi vengono ripetuti più volte, poiché il bambino si muove costantemente prima del parto e l'intrappolamento può scomparire.

L'entanglement del cordone ombelicale può essere singolo e multiplo, non stretto e stretto, isolato e combinato, ad esempio intorno al collo e agli arti del feto. Il più comune è un intreccio isolato, singolo, non stretto attorno al collo del bambino, che, di regola, non rappresenta un pericolo per lui.

Nel caso di conferma dell'entanglement del cordone ombelicale al momento della nascita, a seconda del tipo, l'ostetrico-ginecologo sceglie le tattiche ottimali per la loro gestione. Oggi i medici affrontano tali nascite senza problemi, soprattutto quando si tratta di un intreccio singolo o doppio non stretto. La frequenza cardiaca fetale viene monitorata in media ogni mezz'ora durante il travaglio e dopo ogni tentativo. Se la frequenza cardiaca del bambino non è normale, il medico può applicare la stimolazione per accelerare il parto. Immediatamente dopo la nascita della testa, l'ostetrico libera il collo dagli anelli del cordone ombelicale, prevenendo così la sua forte tensione e il flusso sanguigno alterato attraverso di esso.

Solo un intreccio stretto stretto doppio o multiplo può essere pericoloso. Con questa opzione, il cordone ombelicale si accorcia e la tensione si verifica nella seconda fase del travaglio, restringendo il lume dei vasi sanguigni, portando a una forte riduzione dell'afflusso di sangue ai tessuti del bambino (ipossia acuta e asfissia). Inoltre, la tensione del cordone ombelicale durante il parto è irta di distacco prematuro della placenta. Pertanto, per un periodo dopo 37 settimane con questo intreccio, molto spesso, viene eseguito un taglio cesareo pianificato. Se le condizioni del feto sono diventate minacciose prima di questo periodo, la chirurgia può essere eseguita prima.

Come evitare?

Dati i fattori predisponenti, si consiglia alla futura mamma di ridurre al minimo le situazioni stressanti, il più spesso possibile per respirare aria fresca, fare ginnastica, senza dimenticare gli esercizi di respirazione. Insieme al medico curante, prevenzione tempestiva dell'ipossia fetale del feto. E, naturalmente, cerca di non prestare attenzione alle terribili storie di "benevolenti", di non usare droghe sconosciute e di non eseguire esercizi acrobatici per "rimuovere" l'ansa del cordone ombelicale dal collo di chi vive dentro.

Fidati del tuo corpo, della madre natura e del tuo medico, quindi la gravidanza sarà al sicuro e il tuo bambino nascerà sano!

Intrappolamento del cordone ombelicale intorno al collo fetale - cause e pericolo

Il cordone ombelicale, o come lo chiamano i medici il cordone ombelicale, è un cavo di collegamento che collega il feto e la madre attraverso la placenta. Nello spessore di questo cordone, una vena passa, fornendo al feto ossigeno e sostanze nutritive, nonché due arterie, che rimuovono tutti i prodotti dell'attività vitale del feto. La lunghezza del cordone ombelicale va da 40 a 60 cm, anche se i medici spesso si imbattono in troppo tempo - più di 79 cm o troppo corto - fino a 40 cm.

Le ragioni per intrecciare il feto con il cordone ombelicale

Un fenomeno come l'entanglement del cordone ombelicale attorno al collo del feto viene diagnosticato durante un'ecografia e, secondo le statistiche, ogni 5 donne in gravidanza sente questa diagnosi. La diagnosi è spiacevole, ma come dicono i medici, fino a 34 settimane di gestazione, il bambino può facilmente districarsi, ma quando ciò non accade - con una corretta gestione della gravidanza, osservazione e parto, questa patologia non sarà un problema per il feto e la donna durante il parto.

L'entanglement del cordone ombelicale attorno al collo del feto può verificarsi per diversi motivi e il primo è troppo lungo, più di 70 cm. Cordone ombelicale. Sebbene l'entanglement possa avvenire con una lunghezza normale del cordone ombelicale e anche breve. Le ragioni in questo caso possono essere: attività eccessiva del feto nell'utero, che è provocata dallo stato stressante della madre e da un aumento del livello di adrenalina nel sangue. Un altro motivo è il polidramnios - quindi più spazio ha il feto, maggiore è la probabilità di intrecciare il suo corpo con un cordone ombelicale.

Qual è il pericolo di intrecciarsi

Più di un bambino non può essere assicurato dall'intrappolare il cordone ombelicale - i mezzi e i metodi che daranno tale garanzia semplicemente non esistono. Ma per motivi che possono provocare intrecci, le madri dovrebbero seguire alcune regole e tenere conto di alcune raccomandazioni. Prima di tutto, fuma meno e consuma alcol, cammina di più all'aria aperta, elimina qualsiasi stress e tensione che provoca il rilascio di adrenalina nel sangue, non bere molti liquidi, provocando in tal modo polidramnios.

Mentre il feto cresce e si sviluppa nell'utero, intrecciare il cordone ombelicale di qualsiasi parte del suo corpo non rappresenta un pericolo per lui, poiché la peculiarità della sua struttura gli consente di essere attorcigliato in qualsiasi posizione e non portare a un malfunzionamento nel flusso sanguigno. Ma se l'intreccio del cordone ombelicale attorno al collo fetale è troppo stretto e il bambino è semplicemente costretto da esso - questo comporta un pericolo per lui sotto forma di carenza di ossigeno. In alcuni casi, in un ambiente troppo stretto, in cui la lunghezza del cordone ombelicale è breve, è possibile un fenomeno come la sua tensione e lo sviluppo del distacco della placenta. Durante il parto, quando il collo del feto è intrecciato con un cordone ombelicale, i medici devono agire con molta attenzione e attenzione - quando si passa attraverso il canale del parto, ciò può causare lo sviluppo di ipossia o asfissia. Nel caso di un entanglement particolarmente stretto - i medici possono prescrivere un taglio cesareo pianificato o non programmato.

Il punto principale in questo caso non è il fatto di intrecciare il cordone ombelicale con una o un'altra parte del corpo del feto, vale a dire lo sviluppo dell'ipossia per questo motivo. La più difficile è la situazione in cui si sviluppano il bloccaggio delle vene e dei vasi sanguigni del cordone ombelicale e un malfunzionamento del flusso sanguigno tra il feto e la madre - il feto non riceve ossigeno, i nutrienti, i prodotti metabolici non vengono escreti e si nota l'intossicazione generale del feto.

In questo caso, il feto soffre di una mancanza di ossigeno e questo richiede un costante monitoraggio e attenzione da parte dei medici. Se i ginecologi diagnosticano un deterioramento delle condizioni del bambino, a 37 settimane di gravidanza, può essere eseguito un taglio cesareo per evitare di soffocare il feto e la sua morte.

Una donna incinta può sentire l'entanglement del feto con un cordone ombelicale?

In questo caso, la risposta è semplice e inequivocabile: la donna in travaglio deve ascoltare i propri sentimenti e condizioni. Il bambino le farà sicuramente sapere questo, ma non tutte le donne sono in grado di riconoscere questi segnali, e quindi la mamma dovrebbe prendere in considerazione l'apprendimento per accettarli e riconoscere.

Il primo, segno più importante che una donna dovrebbe conoscere è proprio il movimento del feto nell'utero. Quindi una donna sente i movimenti del bambino già dalle 16 alle 22 settimane e ogni bambino ha il suo ritmo e la sua frequenza di movimenti - ogni madre sa quando il suo bambino dorme o gioca. Allo stesso tempo, l'intensità, la frequenza dei movimenti fetali è un indicatore puramente individuale e ogni donna in travaglio sa quando il suo bambino si scatena. Nel caso dello sviluppo della carenza di ossigeno - l'intensità, la natura dei movimenti cambierà radicalmente, ed è da ciò che si dovrebbe procedere.

Se la mancanza di ossigeno è minima, la diminuzione dell'attività fetale sarà insignificante, ma con una forma acuta di carenza di ossigeno, il bambino si comporterà esattamente nel modo opposto. Quindi la mancanza di ossigeno porterà al suo panico e ai suoi movimenti caotici, inizierà a spingere e persino a girare - questo comportamento ti consente di raggiungere due obiettivi. Prima di tutto, sbarazzati del cordone ombelicale che lo circonda e segnala alla mamma la sua pericolosa situazione. Quando tutti i segnali e le azioni del feto non danno risultati, inizia il secondo stadio della forma acuta della fame di ossigeno, in cui il feto smette di muoversi e si congela. Questo è ciò che dovrebbe diventare la base per una donna in travaglio per cercare immediatamente aiuto da ginecologi e ostetrici e, soprattutto, proprio in ospedale.

L'intreccio del bambino con un cordone ombelicale: come comportarsi con una donna in travaglio

Prima di tutto, dovresti immediatamente fare una riserva che questa non è una condizione patologica - viene diagnosticata dai medici su ogni quinto paziente e per la maggior parte tutte le nascite passano in modo sicuro.

La cosa principale in questo caso è essere meno nervosi e preoccupati, non permettere lo sviluppo di una situazione stressante. Tutto ciò porta allo sviluppo dell'adrenalina e all'aumento della pressione, che non è il modo migliore per influenzare sia la donna in travaglio che il bambino. Una donna in travaglio non dovrebbe in particolare ascoltare le storie dell'orrore dei vicini e dei malvagi - qui il principio è che sai meno, rispettivamente, dormire meglio e dormire meglio.

È stato consigliato di trascorrere più tempo in compagnia di persone piacevoli e allegre, di fare ciò che ami e di passeggiare per il parco e respirare aria fresca il più possibile. In alcuni casi, puoi anche praticare ginnastica leggera o yoga, visitare la piscina, in anticipo, previo accordo con il tuo medico.

La cosa principale in questo caso non è andare troppo lontano e non praticare sport estremi, poiché un aumento di adrenalina può portare all'iperattività del feto e all'intrappolamento del collo con un cordone ombelicale.

Metodi diagnostici per l'intreccio del cordone fetale.

L'entanglement del cordone ombelicale del feto può essere rilevato utilizzando metodi di esame aggiuntivi. In questo caso, i medici prescrivono tali misure e metodi diagnostici:

  1. Esame ecografico: utilizzando questo metodo, vengono valutate sia le condizioni generali del bambino, la sua crescita e lo stato del liquido amniotico, sia le condizioni della placenta e se il bambino è intrecciato con un cordone ombelicale o meno. Per il bambino, l'ecografia è una manipolazione innocua che può essere eseguita almeno ogni giorno.
  2. Dopplerometria: in questo caso, lo studio stesso consente di diagnosticare lo stato del flusso sanguigno nella placenta, nonché il cordone ombelicale e le arterie del feto. Se viene rilevata una violazione - madre - placenta - feto, i medici prescrivono un ciclo di trattamento che tiene conto della patologia e del problema diagnosticati.
  3. Lo scopo della cardiotocografia è in questo caso, per un certo periodo di tempo, da 30 a 60 minuti, il medico valuta la natura del battito cardiaco nel bambino, la frequenza dei suoi movimenti. Se il feto è impigliato con un cordone ombelicale, il bambino sperimenterà una diminuzione del battito cardiaco e i risultati possono già essere utilizzati per giudicare quanto sia pericolosa la situazione e adottare le misure necessarie. Questo esame può essere programmato dalla 33a settimana di gravidanza e nelle prime fasi del periodo non ha senso, poiché il sistema cardiovascolare del bambino non è ancora stato formato.

Come viene trattata l'entanglement del cordone ombelicale?

Anche se c'è una diagnosi in un bambino, un intreccio del cordone ombelicale intorno al suo corpo o collo e questo non influisce sullo stato di salute del feto - non è necessario trattare questa patologia. La questione della terapia stessa dovrebbe essere sollevata solo quando il feto all'interno dell'utero materno inizia a soffrire..

In caso di malfunzionamento moderato nel flusso sanguigno, i medici prescrivono un trattamento di supporto sotto forma di un corso di vitamine e farmaci come sostanze nutritive che aiuteranno il bambino a svilupparsi e crescere normalmente, anche con un minimo apporto di sangue a lui. Se queste misure danno un risultato positivo, i medici non prevedono un altro intervento

Se la condizione peggiora, i medici possono prescrivere un parto prematuro con taglio cesareo, ma in questo caso è possibile solo dalla 37a settimana di gravidanza, altrimenti è possibile la morte intrauterina.

Parto con cavo intrecciato

Quando si diagnostica l'intrappolamento di un bambino, del collo e di altre parti del corpo con un cordone ombelicale, molte donne in travaglio iniziano a farsi prendere dal panico, non ne vale la pena. Molte donne in travaglio partoriscono in modo indipendente e con successo, anche quando diagnosticano l'entanglement del feto e del collo con un cordone ombelicale. In questo caso, è previsto un monitoraggio più attento da parte dei medici sia durante il periodo di gestazione che durante il parto.

In una situazione critica, i medici prescrivono un taglio cesareo d'emergenza pianificato o non programmato: tutto dipende dalle condizioni del feto, dall'età gestazionale e da come è stata pronunciata la violazione. Un taglio cesareo nel 1 ° stadio del travaglio, quando la cervice si è aperta, ma la testa del bambino non è ancora apparso, è prescritto per deviazioni significative nello stato del feto dalla norma. Se la testa si è già abbassata sul fondo del bacino e ha iniziato ad apparire - i medici prescrivono una sezione del perineo della donna in travaglio.

Ciclo insidioso. Entanglement del cordone ombelicale

Qual è il pericolo di intrecciare il cordone ombelicale intorno al collo fetale? Caratteristiche della gestione del lavoro durante l'intrappolamento.

Nina Abzalova medico ostetrico-ginecologa, Ph.D. miele. delle scienze

L'orologio stava appena iniziando quando una campana persistente suonò nella sala d'aspetto. Sulla soglia del reparto maternità c'era una donna incinta, accompagnata da un marito e una donna di mezza età (suocera, come si è scoperto durante la conversazione). Erano tutti molto eccitati.

Vale la pena preoccuparsi?

Come si è scoperto, la donna è arrivata dopo aver subito gli ultrasuoni in una clinica prenatale. Senza ulteriori indugi, Julia (che era il nome della donna incinta) disse: "Sono d'accordo con un taglio cesareo, i miei parenti porteranno le cose necessarie ora". "Aspetta, aspetta, scopriamolo prima", ho risposto e ho invitato Julia nella sala di osservazione. Si è scoperto che l'età gestazionale di Julia è attualmente di 36 settimane e un'ecografia ha rivelato un intreccio del cordone ombelicale attorno al collo fetale. Questo fatto preoccupava molto la donna incinta e i suoi parenti, così decisero di andare immediatamente all'ospedale di maternità.

Il cordone ombelicale (o cordone ombelicale) è un organo che funziona solo durante la gravidanza e svolge una funzione estremamente importante della connessione tra la madre e il feto. Il componente principale del cordone ombelicale sono i vasi - una vena attraverso la quale il sangue arterioso fluisce dalla madre al feto, fornendo tutte le sostanze necessarie per le funzioni vitali e l'ossigeno, nonché due arterie attraverso le quali il sangue venoso fetale rimuove i rifiuti metabolici e l'anidride carbonica nel corpo della madre.

I vasi del cordone ombelicale sono circondati da una speciale sostanza simile alla gelatina - la gelatina di cardone, che, per la sua consistenza, svolge un importante ruolo protettivo - protegge i vasi dall'essere schiacciati. In media, la lunghezza del cordone ombelicale è di 50-60 cm, lo spessore è 1,5-2 cm Se la lunghezza del cordone ombelicale è superiore a 70 cm, è considerata lunga, se inferiore a 40 cm - corta. Un aumento della lunghezza del cordone ombelicale può portare a varie condizioni patologiche, come l'aggrovigliamento del cordone ombelicale del collo, del tronco, degli arti del feto, la formazione di nodi del cordone ombelicale, che, a loro volta, sono divisi in veri e falsi. È importante notare che circa un quinto di tutti i bambini nati è nato con un intreccio di cordone ombelicale e tutt'altro che ciò porta a violazioni della condizione fetale. Il fatto è che, essendo nell'utero, fino alla nascita, il bambino non respira facilmente, quindi stringere il collo, che è sempre molto spaventoso per le future mamme, non è pericoloso per lui. Possono sorgere problemi nei casi in cui vi è una violazione del flusso sanguigno a causa di tensione o spremitura del cordone ombelicale a causa di ripetuti o entanglement.

Cosa ha mostrato l'ecografia?

Secondo i dati degli ultrasuoni, è stato scoperto che il feto non ha segni di ipossia (cioè carenza di ossigeno), mentre la dopplerometria (uno studio che determina la velocità del flusso sanguigno nei principali vasi dell'utero e del feto) non ha rivelato violazioni della circolazione uteroplacentare. Il feto corrisponde a un periodo di 36 settimane di gravidanza, ci sono segni di un singolo cordone che si intreccia intorno al collo del feto. "Wow, quando ho fatto un'ecografia a 32 settimane, non hanno detto nulla sull'entanglement", ha detto Julia. "È possibile che non ci fosse allora, e non è affatto necessario che sarà preservato fino alla nascita", ho risposto.

In effetti, in pratica ci sono casi frequenti in cui, secondo i dati degli ultrasuoni, è stato trovato un intreccio del cordone ombelicale e il bambino è nato senza di esso. Questo può essere, in primo luogo, dovuto al fatto che gli anelli del cordone ombelicale mediante ultrasuoni erano situati vicino al collo fetale, ma non vi era alcun intreccio e, in secondo luogo, durante i movimenti fetali, l'entanglement del cordone ombelicale è stato eliminato in modo indipendente (ovviamente, questo di solito accade con un singolo entanglement).

I fattori predisponenti per la formazione dell'entanglement del cordone ombelicale sono un aumento dell'attività motoria del feto, che può essere dovuto a ipossia intrauterina (cioè mancanza di apporto di ossigeno), polidramnios, aumento dell'adrenalina nel sangue della madre a causa di effetti stressanti. È logico che nella stragrande maggioranza dei casi, un lungo cordone ombelicale porta all'intreccio di varie parti del corpo fetale.

Fai una diagnosi

Per essere sicuri che la piccola Julia si senta bene, abbiamo registrato un cardiotocogramma (CTG). Con CTG, viene registrata l'attività cardiaca fetale, che è un indicatore informativo della sua condizione intrauterina. Per fare questo, la futura madre ha attaccato un sensore allo stomaco, che è collegato al dispositivo. Julia si stese sul letto di fianco per 30 minuti e l'apparato registrò il battito cardiaco fetale. Non sono stati rilevati cambiamenti patologici nel CTG. Insieme a Julia, che si era già calmata un po 'e si era divertita un po', andammo dai parenti che la stavano aspettando. Ho spiegato loro che in questa situazione, quando abbiamo una gravidanza prematura, una condizione intrauterina del feto completamente normale, solo a causa dell'intreccio del cordone ombelicale per eseguire il parto in caso di emergenza è impraticabile. Calma incinta di marito e suocera tornò a casa.

Per determinare completamente le condizioni intrauterine del feto, è necessario condurre un complesso di studi, che comprende:

  • esame ecografico, in cui è possibile vedere o sospettare l'entanglement del cordone ombelicale del collo o di altre parti del feto, poiché in alcuni casi è molto difficile distinguere se gli anelli del cordone ombelicale sono vicini al collo fetale o se c'è entanglement: in questo studio, non abbiamo la possibilità di un'immagine tridimensionale che ci consenta di esaminare l'oggetto da tutti i lati - ad esempio, guardare indietro. Va notato che non è possibile determinare la lunghezza del cordone ombelicale in base ai dati degli ultrasuoni durante la gravidanza, poiché il cordone ombelicale viene "arrotolato" nello spazio stretto tra il corpo del bambino e la parete uterina;
  • La dopplerometria è un metodo che consente, in primo luogo, di determinare con precisione se esiste un intreccio del cordone ombelicale, poiché il movimento del flusso sanguigno viene visualizzato in un'immagine a colori e, in secondo luogo, diagnosticare la velocità del flusso sanguigno in vari vasi del complesso uteroplacentare;
  • cardiotocografia, che consente di determinare non solo la frequenza cardiaca del bambino, ma anche la sua reazione ai suoi stessi movimenti (durante la registrazione di CTG durante la gravidanza) e ad un aumento del tono uterino (durante il parto), che consente di scoprire quanto bene si sente attualmente il feto.

Se, dopo aver condotto l'intero complesso di esami, viene determinato che il bambino si sente soddisfacente, solo il fatto di intrecciare il cordone ombelicale non è un'indicazione per la consegna rapida. Tali indicazioni possono verificarsi sia con segni esistenti di carenza di ossigeno (ipossia fetale), sia con una combinazione di entanglement del cordone ombelicale con altre indicazioni per taglio cesareo.

Cordone ombelicale attorno al collo del feto: sarà l'operazione?

Trascorse circa un mese, riuscii già a dimenticare quella visita di Julia, quando al compito successivo fui invitato a esaminare la donna incinta in arrivo. Arrivato al pronto soccorso, ho incontrato di nuovo Julia e suo marito. Si è scoperto che entro 3 ore la donna era disturbata da dolori all'addome inferiore, che un'ora prima era diventato regolare e più intenso. All'esame, è stato rivelato che Julia è entrata nel processo di nascita - la cervice è larga 3 cm, il liquido amniotico non è stato versato.

Ha 24 anni, la prima gravidanza a Julia, non c'erano malattie ginecologiche, aborti e aborti spontanei. L'ultima ecografia è stata eseguita a 39 settimane di gravidanza, secondo lui, viene conservato l'entanglement del cordone attorno al collo del feto. Il peso fetale stimato è di 3400 g. L'età gestazionale al momento è di 40 settimane. Durante l'auscultazione (ascoltando i suoni del cuore fetale attraverso la parete addominale anteriore con un tubo speciale - uno stetoscopio ostetrico), il battito cardiaco fetale è chiaro, ritmico, la frequenza cardiaca è di 144 battiti al minuto, il che è normale (la frequenza cardiaca fetale normale è 120-160 battiti al minuto). Contrazioni al momento del ricevimento della forza debole, dopo 10 minuti, della durata di 30 secondi. Avendo formalizzato la storia del parto e collocando Julia nel reparto prenatale, registrò immediatamente un CTG (cardiotocogramma). La realizzazione di CTG durante il parto è un metodo assolutamente innocuo e informativo per determinare lo stato intrauterino del feto e la sua reazione all'attività contrattile dell'utero, che determina le tattiche di gestione del lavoro in ciascun paziente - può dare alla luce naturalmente o nell'interesse del feto, è necessario il parto con taglio cesareo. Nel caso di Yulia, i CTG affidati a lei dipendevano da quale opzione sarebbe stata scelta la gestione delle nascite. Fortunatamente, non sono stati rilevati cambiamenti patologici sul CTG. Julia voleva davvero partorire lei stessa. Dal momento che aveva tutte le possibilità per questo, ha deciso di partorire attraverso il canale del parto naturale sotto stretto monitoraggio del feto.

Quando si intreccia il cordone ombelicale, è molto importante monitorare le condizioni del feto e il corso del processo di nascita nella madre, perché è nel parto che intrecciare il cordone ombelicale può portare a una serie di complicazioni.

La complicazione più comune che si verifica quando il cordone è impigliato è la comparsa di ipossia fetale, che si verifica a seguito della compressione dei vasi del cordone ombelicale quando viene tirato o da una stretta torsione attorno al tronco, al collo o agli arti del bambino. Molto spesso questo accade in un momento in cui il feto inizia a muoversi lungo il canale del parto.

Con ripetuti intrecci del cordone ombelicale, si forma un corto cordone ombelicale, che, in primo luogo, può impedire al feto di muoversi attraverso il canale del parto e, in secondo luogo, allungarsi con ogni contrazione, può portare a un distacco prematuro della placenta dalla parete uterina (normalmente la placenta è separata dalla parete uterina dopo la nascita del feto), che porta alla necessità di un parto chirurgico di emergenza.

In rari casi, con ripetuti intrecci del cordone attorno al collo del feto, possono verificarsi complicazioni come inserti estensori della testa del feto, che possono complicare la nascita di un bambino naturalmente. Il fatto è che durante il normale inserimento del feto nella pelvi della madre, la testa si trova in uno stato di flessione moderata (in questo caso, il mento fetale viene premuto sul torace, il che consente alla testa di essere inserita correttamente nella cavità pelvica e di passare attraverso il canale del parto senza alcuna difficoltà nella più "redditizia" - cioè, nella dimensione più piccola) - in questa posizione, passa attraverso il canale del parto nella dimensione più piccola e più conveniente. I passanti del cordone ombelicale situati sul collo non consentono alla testa del bambino di piegarsi, il che porta al fatto che la testa è installata nel bacino della madre non dalla parte posteriore della testa, ma dalla corona della testa, della fronte o persino del viso, che può portare a significative difficoltà nella nascita del feto e, di conseguenza, al suo lesioni.

In tutta onestà, va detto che le complicazioni di cui sopra si verificano raramente e, con assistenza tempestiva e corretta, non portano a conseguenze avverse per la madre e il feto.

Parto con cavo intrecciato

Sono trascorse 4,5 ore dalla ricezione di Julia. Le contrazioni sono diventate rapidamente più frequenti, sono diventate più forti e più lunghe. Durante un secondo esame sulla sedia, è stato rivelato che la cervice si è aperta 7 cm, è stata eseguita un'amniotomia (apertura strumentale della vescica fetale) - sono stati versati 250 ml di liquido amniotico chiaro e chiaro. Secondo CTG e l'ascolto regolare dei toni del cuore con uno stetoscopio fetale ostetrico, le sue condizioni erano soddisfacenti. Julia ha rifiutato la proposta anestesia medica, dicendo che si sente abbastanza normale.

Quando il cavo è impigliato, i principi della gestione del lavoro hanno una serie di punti importanti:

  • la condizione intrauterina del feto è attentamente monitorata dal CTG e ascoltando il battito cardiaco fetale attraverso la parete addominale anteriore;
  • quando compaiono segni di ipossia fetale, la tattica dipenderà dal periodo di travaglio in cui questi segni sono comparsi. Se compaiono segni di sofferenza fetale nel primo stadio del travaglio (il periodo di apertura della cervice), quando è ancora lontano dalla fine del travaglio, viene eseguito un taglio cesareo, se viene rilevata ipossia fetale nel secondo periodo (periodo di espulsione del feto), la dissezione viene eseguita per dissezionare perineo (episiotomia), alla nascita della testa, senza attendere la nascita di tutto il corpo del bambino, gli anelli del cordone ombelicale vengono rimossi se possibile.

Lieto fine

Era già notte fonda, di tutte le donne che lavoravano nel reparto di maternità, restava solo Julia - tutte le altre avevano già partorito in modo sicuro. L'apertura cervicale di Julia fu completa, fece il giro del reparto, notando che durante l'incontro avvertì un moderato senso di pressione sul retto. "Questo è molto buono, il che significa che la testa del bambino ha gradualmente iniziato ad affondare nel bacino, presto ci saranno tentativi e partoriremo", ho detto.

Dopo 15 minuti, la donna in travaglio aveva un chiaro desiderio di spingersi durante l'incontro. I segni allarmanti sono apparsi sul monitor CTG al momento dell'incontro - con un aumento del tono uterino, la frequenza cardiaca del feto è diminuita. Era necessario terminare il parto il più presto possibile e rimuovere il bambino, per fortuna, la testa del feto era già vicino al piano di uscita dal bacino.

Per via endovenosa attraverso un catetere speciale, è stato somministrato un farmaco che migliora la capacità di contrazione dell'utero. Julia era sul tavolo di maternità e la testa del feto si muoveva abbastanza rapidamente lungo il canale del parto. La donna in travaglio stava spingendo con tutte le sue forze e senza dubbio eseguiva i comandi dell'ostetrica. Già dal canale del parto apparve la nuca e dopo aver tagliato il perineo, che Julia non sentiva nemmeno, nacque una testa e il collo fetale si intrecciò con due anelli del cordone ombelicale. L'ostetrica abilmente e rapidamente rimosso il cordone ombelicale dal collo, e il bambino è nato completamente. Ma le sorprese non finirono qui: il cordone ombelicale che seguiva il bambino era lungo più di 1 metro e nel terzo medio c'era un vero nodo del cordone! Una neonata urlò a gran voce e fu trasferita da un neonatologo pediatrico.

I nodi del cordone ombelicale sono divisi in veri e falsi. Il falso nodo è un ispessimento del cordone ombelicale dovuto alle vene varicose o un aumento locale dello spessore della gelatina, e ha preso il nome solo a causa della sua somiglianza esterna con il nodo, non rappresenta alcun pericolo per il bambino. Il vero nodo si forma nelle prime fasi della gravidanza, quando il feto è ancora molto piccolo e il rapporto tra le dimensioni del feto e la cavità uterina gli consente di scivolare nel circuito del cordone ombelicale. Un fattore predisponente per la formazione di un vero nodo del cordone ombelicale è un aumento della sua lunghezza, le ragioni di questa deviazione non sono state ancora stabilite con precisione, ma una predisposizione genetica è chiaramente tracciata (se la madre aveva un lungo cordone ombelicale, è probabile che la figlia abbia questa caratteristica durante il parto). Il pericolo del nodo è che può trascinarsi fuori e portare a una diminuzione o alla cessazione dell'afflusso di sangue al feto, ma, fortunatamente, ciò non è accaduto, e il vero nodo era solo una "scoperta" che non ha influenzato negativamente le condizioni del feto. Poiché è estremamente difficile stabilire la presenza del nodo del cordone ombelicale durante la gravidanza, quindi, di solito viene scoperto dopo il parto, come è successo con il nostro paziente.

Il peso della ragazza è di 3450 g, altezza 51 cm. Punteggio di Apgar subito dopo la nascita 7 punti, dopo 5 minuti - 8 punti. Il 5 ° giorno dopo la nascita, Dasha (il nome del bambino fu chiamato) e sua madre furono dimesse a casa.

Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

Leggi Gravidanza Pianificazione